Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

che il G4 fosse un processore vincente, sulla carta, è chiaro. tuttavia non c'è stato un momento in tutta la sua (ormai lunga) vita, in cui abbia seguito uno sviluppo costante e positivo. è inutile ricordare il famoso stop che ebbe prima di raggiungere i promessi 500mhz (ah ricordate...all'epoca apple pubblicizzava il G4 dicendo: Il potere dei 500mgz...altro che mhz myth!).

se i rapporti apple-motosola sono così cattivi, quale sarà il prossimo processore entry-level? non credo (e non spero) certo un G4! non mi dispiacerebbe vedere il G3 (che consuma poco e che è sviluppato da IBM) finalmente sfruttato al pieno delle sue possibilità. l'unico intoppo sarebbe altivec, visto che il nuovo system è ottimizzato per usarlo Posted Image

Link to post
Share on other sites

gennaro> avremo i G4 ancora per un anno sulle macchine Apple: la gerarchia di aggiornamento è PowerMac (luglio-->settembre), Powerbook (gennaio-->marzo 2004), iMac/eMac(?) (gennaio-->marzo 2004)... gli iBook potrebbero mantenere il G3...

Link to post
Share on other sites

La situazione però è complicata e sicuramente in evoluzione; c'è molta confusione: ibook e powerbook in tremendo conflitto, con gli ibook nominalmente + veloci...PowerMac con velocità simili agli iMac (vedere l'entry level del PowerMac con il + potente iMac)...Voci di corridoio sussurano un speedbump degli eMac, fino a 1ghz !!!??....La situazione attuale è dunque confusionaria, ed è quindi normale aspettarsi molte novità

Link to post
Share on other sites

luciano>1) il discorso mele-pere era più generale, non riguardava te direttamente

2)la cosa _è_ così semplice, perchè il potere ce l' hai o lo dai. e seguendo il tuo ragionamento, lo dai _sempre_

la discussione termina qui

Link to post
Share on other sites

Gli articoli di Frattini su Macity di solito mi mettono allegria, ma quello di oggi sul PPC970 mi ha fatto veramente innervosire. Non col Frattini, ovviamente.

Bensì con l'intera situazione, che ha a dir poco del surreale ed ansiogeno, tipici delle zoccole (in nquesto caso Apple) che hanno in mano un <font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font> corto e che gettano sguardi disperati in qua ed in là alla ricerca di verri di taglia maggiore. Senza pace, senza riposo, senza pensiero altro in testa.

Adesso sono tutti in attesa di questo PPC970. Che è un processore, bontà sua, a 64 bit. Questo ci dovrebbe far capire che coi piani di Apple c'entra il giusto... Perchè fino ad oggi non c'è 1 riga di codice (non dico programma, dico proprio 1 riga d codice!) a 64 bit.

Almeno la cosiddetta concorrenza ha DA ANNI, versioni, persino di windows, a 64 bit. Ciò per tacer di Linux.

Non entro nel merito se 64 sia meglio di 32, che lascio a chi se ne intende davvero, ma almeno ho un livello di cultura tale da poter affermare che un passaggio di questo genere non si fa dalla sera alla mattina.

Gli sviluppatori hanno bisogno di macchine a 64 bit (non ne esistono) e di strumenti di sviluppo (non ne esistono).

Dire che siamo di fronte ad un passaggio ai 64bit da parte del mondo Apple è come dire che in fondo i 64bit ci sono già: perchè ci sono 2 processori a 32 bit...

Insomma la fine resta:

a) l'avvio (forse) del supporto dei 64bit con Panther (sottolineare il forse). Si noti che PAnther gira già sui server pirata, ma a nessuno risulta che gli sviluppatori si siano avvisti di questa piccola novità...

b) la comparsa, forse, di un processore a 64bit sul quale iniziare a testare il software del punto a...

Volete sapere cosa penso? Che finirà all'italiana, con un processore 970 cui avranno tolto le parti a 64bit magari per guadagnare qualcosina sul clock oppure con un processore davvero a 64bit ma in grado di gestire a livello hardware il codice a 32 (per anni ed anni di questo andazzo). Il che non significa certo velocità, ma almeno poter dire: ho toccato i 2Ghz.

Tutto il mondo è paese.

Link to post
Share on other sites

Ciao.

Matteo Vitali> caro Hocico, qui si discute da tempo delle nefandezze di Motosola (©Cixxo)... ma si discute anche se il G4, come processore, a prescindere da chi lo produce, sia (stato) un buon processore oppure no.

Non ho mai detto che il G4 è un brutto processore, anzi andate a leggervi i miei post precedenti vedrete come ho sempre sostenuto la superiorità dell'architettura PowerPC rispetto alla IA32 classica.

Inoltre il G4 come processore è, fatta eccezione per la frequenza operativa (e dici poco, sigh!), migliore degli Intel perchè è più performante a parità di clock, siccome però la parità di clock non esiste......

Il problema è che Motorola promette e non mantiene non per cause finanziarie, ma sembra, per problemi tecnici, in parole povere non riesce ad ottenere frequenze di lavoro elevate per il G4 sia per l'architettura del processore sia per problemi di ingegnerizzazione.

Il PPC970 che tra l'altro non credo proprio Apple chiamerà così....è l'unica soluzione percorribile per l'evoluzione della nostra piattaforma.

Personalmente ritengo che non potrà mai battagliare con il P4 sul piano dei Mhz/Ghz puri ma sicuramente per quanto riguarda le prestazioni, specialmente con architetture multiprocessore, dove ricordiamolo, la superiorità rispetto ai sistemi Intel è ben nota...

Se i 64 bit siano meglio o peggio nel campo del 90% delle applicazioni desktop la risposta ovvia è no, in certi campi, tipo l'utilizzo scientifico o nel number crunching sicuramente si, a patto di avere il software e l'S.O. compilati a 64 bit, anche se non so quanti Mac siano usati in tale ambito.

Comunque i 64 bit, a livello marketing, sono una buona arma da opporre al famoso "mito dei MegaHertz"

Link to post
Share on other sites

Hocico1><font color="ff0000">vedrete come ho sempre sostenuto la superiorità dell'architettura PowerPC rispetto alla IA32 classica. </font>...

Hocico2><font color="ff0000">non riesce ad ottenere frequenze di lavoro elevate per il G4 sia per l'architettura del processore sia per problemi di ingegnerizzazione.</font>

Beh... la definizione di buon progetto racchiude in se' anche quella di buona ingegnerizzazione, se no di che tratta ?

A conti fatti non ho mai sentito nessuno sperticarsi dalle lodi per il G4 e men che meno per la performance <font color="119911">complessiva</font> delle macchine di Apple, che non dipende solo dal processore.

A mio avviso se avessero permesso a IBM di sviluppare il G3 sarebbero arrivati a 2GHz, invece hanno inseguito la chimera di Altivec: la solita tecnologia proprietaria di Apple, che ha il 3-4% del mercato e pretende di comportarsi come se avesse il 90%.

Link to post
Share on other sites

I 64 bit non saranno una grande arma di marketing perchè immediatamente dopo arriveranno veri processori a 64bit (Athlon e Itanium) su sistemi operativi veramente maturati nei 64bit (windows e Linux).

Diciamo anzi che si tratta di rincorsa.

Peraltro io trovo normale che oggi sia Apple a rincorrere. Quello che mi irrita è che soluzioni abborracciate vengano presentate come grandiose strategie.

Ben venga piuttosto il Poteto Store, se riescono a vendere le patate su Internet. Almeno lo iato tra marketing e realtà non è da seduta psicanalitica.

Link to post
Share on other sites

Chest, non condivido affatto quello che scrivi. Un sunto sarebbe: "si sta meglio quando si stava peggio". Per te, per la Apple sarebbe stato più facile, indolore e rapido fare cosa scusa?! Adottare x86?! E' questo che non capisco! In conclusione non la vedo come una cosa negativa l'arrivo di un nuovo processore, che bene o male, avrà uno sviluppo più "seguito" dato che è utilizzato anche dalla IBM!

<font color="ff0000">Si noti che PAnther gira già sui server pirata, ma a nessuno risulta che gli sviluppatori si siano avvisti di questa piccola novità... </font>

Dubito fortemente per varie ragioni:

- non si sono visti servizi sui siti Mac, cosa che sarebbe successa subito (vedi Jaguar e WWDC)

- in questo stadio di sviluppo la Apple sa chi ha accesso a copie di Panther, e se iniziano a circolare adesso... la Apple sa benissimo dove cercare la "talpa"!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now