Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

Io non la vedo cosi' catastrofica:

il problema di essere rimasti indietro con i Mhz ed anche con le prestazioni effettive e' reale!

Per quanto riguarda invece l'architettura a 64bit mi sento di dire che non c'e' un gap tra Wintel ed Apple: l'architettura PPC e' nata gia' pensando ai 64bit tant'e' vero che IBM utilizza gia' nei suoi server il Power4 che e' un processore PPC a 64bit con 2 processori in un'unico chip... e qui' intel e' ben lungi dall'avvicinarsi.

Per quanto riguarda l'architettura i80x86 invece i 64 non ci sono ora e non sono nemmeno previsti: AMD ne sta introducendo una versione sul mercato che non e' affatto standard e difficilmente ricevera' grande supporto dai produttori di software in ambiente personal computer.

La mossa di AMD e' rivolta al mercato dei server e non dei PC dove probabilmente i 64 non serviranno molto.

Apple invece introdurra' il PPC970 per ragioni di Mhz e di prestazioni, non tanto per i 64bit (fra l'altro Altivec e' gia' a 64bit) e quindi non e' tanto interessante per Apple avere software a 64 (che comunque si potra' eseguire insieme a quello a 32bit senza perdite di prestazioni) quanto avere un processore che vada forte e consumi poco utilizzando il software che gia' abbiamo: e' per questo che hanno chiesto ad IBM di fare il 970 invece di utilizzare il Power4 (che consuma e costa molto).

Incrociamo le dita,

che IBM mantenga le promesse meglio di Motorola!

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

se apple vuole continuare a rimanere nel mercato del personal computing, deve prendere un processore capace di crescere in mhz con costanza e soprattutto *velocità*. io sono convinto che se avessero seguito IBM con il G3 a questo punto la differenza in mhz sarebbe stata esigua...altivec in fondo non è che un coprocessore matematico molto sofisticato (tra l'altro se non ricordo male a 128bit), non si potrebbe produrre una schedina coprocessore come si faceva anni fa? non linciatemi se ho detto una fesseria!

resto comunque fiducioso, soprattutto per il fatto che IBM produce questo processore anche per i suoi interessi e non solo per quelli di terzi...speriamo bene ed incrociamo veramente le dita, questa è una battaglia che non si può perdere.

Link to post
Share on other sites

Non stiamo discutendo di Ibm e della coerenza tra i suoi sistemi operativi ed i suoi processori.

Stiamo discutendo del fatto che qualcuno pensa che l'evoluzione a 32bit possa essere tenuta nascosta fino al WWDC e lì svelata!

Ma mica è una cosa che fa Apple! E' una cosa che per il 99% deve fare il resto del mondo!

Things to scream. Cose da urlo.

Link to post
Share on other sites

Alex, ti rendi conto di cosa hai detto? non è immaginabile che la Apple possa dire "Ragazzi, da oggi adottiamo processori x86. Dovete solo aspettare che arrivino le applicazioni!" Altro che transizione ad OS X! Questa sarebbe, IMHO, la mossa decisiva verso la morte di Apple.

Luca

Link to post
Share on other sites

Il panorama dei processori Intel a 64 bit non è che sia sempre tutto rose e fiori:

Itanium 1 è stato un fallimento come vendite e come prestazioni, risultato: ritirato quasi subito.

Itanium 2 sembra andare meglio ma non supera attualmente la soglia di 1 Ghz! Tuttavia a questa frequenza di clock surclassa il P4 in tutto perchè ha il più alto IPC tra tutti i processori, svantaggio: è molto ma molto costoso.

Opteron di AMD è sì a 64 bit ma si porta dietro tutte le gabole tecniche dei processori x86 mentre Itanium è un'architettura del tutto nuova, e le sue prestazioni sono ancora tutte da verificare.

In questo contesto non ritengo affatto che il PPC970 possa sfigurare anzi, se sarà supportato da una versione di Mac OS X a 64 bit stabile e performante, cosa che non sarà facile (quì Chest ha ragione, perchè Linux/Windows sono molto più avanti in questo), avrà risultati niente affatto male, specie nei sistemi multiprocessing.

Alex> Beh... la definizione di buon progetto racchiude in se' anche quella di buona ingegnerizzazione, se no di che tratta ?

A conti fatti non ho mai sentito nessuno sperticarsi dalle lodi per il G4 e men che meno per la performance complessiva delle macchine di Apple, che non dipende solo dal processore

Il G4 è un processore fatto per avere un IPC elevato sacrificando la velocità di clock sull'altare dei consumi energetici, non potendo avere tutto si è puntato sui consumi (fattore fondamentale nei sistemi embedded, ma non del tutto da disprezzare anche sui desktop), che sia la scelta giusta forse è opinabile ma non per questo si tratta di un cattivo processore, è un ottimo processore.

Denigrare Altivec vuol dire denigrare la migliore unità di calcolo vettoriale disponibile sul mercato desktop/server, è così superiore a quella Intel/AMD (SIMD Unit) che a meno della metà della frequenza di clock ottiene prestazioni da primato assoluto.

Credo che essere critici va bene, essere masochisti un pò meno....

Link to post
Share on other sites

infatti forse è una mossa che andava studiata anni fa, ora si può solo sperare che 'sto ppc 970 mantenga le promesse. poi ci sarebbe anche una piccola considerazione: nei primi mesi di vita "pubblica", il nuovo processore verrà usato solo per i powerMac; e tutto il resto della gamma come sopravvive?

Link to post
Share on other sites

Adottare X86 = Morte di Apple sicura al 100%, garantito!!!!!!!!!!

Forse si potrebbe adottare Itanium2 ma costerebbe troppo e porterebbe Apple alla rovina ugualmente.

No, la soluzione è il PPC970 che con il suo BUS a più di 900 Mhz risolve anche l'annoso problema del BUS rispetto alla RAM, all'AGP e al System Controller....

Link to post
Share on other sites

>Denigrare Altivec vuol dire denigrare la migliore unità di calcolo vettoriale disponibile sul mercato desktop/server, è così superiore a quella Intel/AMD (SIMD Unit) che a meno della metà della frequenza di clock ottiene prestazioni da primato assoluto.

peccato che svariati test hanno dimostrato esattamente il contrario, per di più in applicazioni dove il mac avrebbe dovuto primeggiare (leggi: photoshop).

Link to post
Share on other sites

Luca> Mi aspettavo il puntuale rimbrotto di Gennaro ma sei arrivato per primo Posted Image

Voci + tecniche affermano che ci sarebbero anche grosse difficoltà intrinseche, ma non sono in grado di ribatterle.

Dico solo che mentre il resto del mondo usa lo stesso carburante (AMD-Intel), Apple è vincolata ad un'energia alternativa (PPC) che non è abbondante, non è economica, non è migliore e se finisce Apple muore.

Link to post
Share on other sites

no!!! x86 mai!

a parte che significherebbe dire: vi abbiamo preso per il <font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font> per tutti questi anni. bisognerebbe non dico riscrivere il sistema operativo per intero, ma certamente obbligare gli sviluppatori a cambiare nuovamente ambiente di riferimento e sappiamo che già il passaggio da classic ad x non è stato proprio indolore (vedi xpress)

Link to post
Share on other sites

Hocico> <font color="ff0000">Denigrare Altivec vuol dire denigrare la migliore unità di calcolo vettoriale disponibile sul mercato desktop/server</font>

Lungi da me opinare sulla prestazione in sè, obietto che Adobe non credo sia molto interessata a sviluppare codice peculiare per un processore che copre il 2% del mercato.

Conclusione: nei fatti in questo tipo di applicazioni Intel ha prestazioni se non migliori, almeno paragonabili e ti massacra sul resto.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now