Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Camillo>

<FONT COLOR="ff0000">L'idea di appendere il computer alla parete è proprio da architetto ;-), ma non ha senso.</FONT>

Dipende dal dispositivo di input che usi, cioé se la tua tastiera é senza fili, diventa possibile. Servirebbe solo un megaschermo. Ma se hai la scrivania profonda 80 cm e contro il muro, perché non appendercelo? Ti crei dello spazio.

In futuro, quando i proiettori digitali avranno costi accettabili, potranno essere usati come periferica di output proiettando l'immagine dove vuoi e della dimensione desiderata. Le possibili configurazioni, secondo me, sono lontane dall'essere esaminate e sfruttate a fondo. La Apple dovrà stare molto attenta a quali tecnologie si renderanno disponibili a costi più bassi per anticipare sempre, offrendo qualcosa di più.

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Dipende dal dispositivo di input che usi, cioé se la tua tastiera é senza fili, diventa possibile. Servirebbe solo un megaschermo</FONT>

No, ragazzi! uno schermo per essere comodo (almeno nell'uso casalingo e soho) deve essere osservabile con un unico colpo d'occhio senza dover muovere la testa. Deve essere anche ad una distanza consona all'occhio umano. Uno schermo gigante appeso alla parete mancherebbe di entrambe le caratteristiche: sarebbe troppo distante (personalmente io trovo veramente scomoda l'osservazione di dasktop proiettati sulle pareti alle conferenze), l'occhio umano vuole da 45 a 90 cm (esagerando).

La mia opinione.

Link to post
Share on other sites

Camillo> devo toglierti la qualifica di "venerabile"? ;-)

Era una idea, nient'altro... quante storie...

Sull'altezza effettivamente esiste un limite ergonomico, ma la fantasia non ha limiti ;-)

Ciao

Link to post
Share on other sites

Matteo: <FONT COLOR="ff0000">Camillo> devo toglierti la qualifica di "venerabile"? ;-)</FONT>

Aaah, era tanto tempo che nessuno mi chiamava così... i miei saggi e venerabili occhi sono lucidi per la commozione.

<FONT COLOR="ff0000">Era una idea, nient'altro... quante storie...</FONT>

Quante? Pochissime, a dire il vero: ho liquidato la faccenda in quattro righe, e se non fosse intervenuto il barbaro Luciano a mettere in dubbio il mio venerabile giudizio, me ne sarebbero bastate due.

Per la precisione, riguardo alla tua idea del computer appeso ho speso la miseria di 35 parole, contate usando BBEdit e senza considerare quest'ultimo messaggio.

Link to post
Share on other sites

Fabrizio>

"Intendo dire quello che ho detto. Nekl negozio costava 800$ (799 per la precisione) e che nè chi lo vende nè chi lo costruisce ci rimette e che, quindi, Apple (usando magari uno schermo 14 che costa altri 200$ in meno rispetto ad un 15) potrebbe costruire un iMac da 1200$ e guadagnarci sopra, anche perchè i volumi di Apple non sono certo quelli di Panasonic. Almeno nel campo dei computer"

Quando dissi che si poteva vendere un iCube a 1.990.000 ivato mi si disse che ero un imbecille.

Ora che Fabrizio, con la sua autorevolezza, vi dice tra le righe che Apple vi sta mungendo chissa' se ci crederete...

Link to post
Share on other sites

In futuro la presenza del computer invaderà sempre di più la vita domestica, perdendo parte della sua caratteristica di "personal", per diventare uno strumento un pochino più di società. Televisione interattiva, DVD, giochi, oppure monitorare gli elettrodomestici, etc., tutte attività (eccetto l'ultima) che non farai sempre da solo, perciò una tecnologia adeguata senza i limiti degli attuali CRT, di buona qualità e prezzo, troverà molti estimatori. Direi anche che siamo sulla strada per arrivarci rapidamente e poi basta solo un pò di buon senso e non mettere un CRT da 24" a 80 cm e pretendere di vedere un DVD in famiglia su un 15" da 2 mt. Ad esempio se ti trovi in cucina e vuoi ordinare quello che manca, anzich'é collocare il TFT tramite una colonnina su un mobile, lo puoi applicare su una parete qualunque, a tua portata quando ne hai bisogno. Non voglio passare per il fautore dello schermo "appeso" per forza di cose, ma lo vedo come un ampliamento delle possibilità attuali, conservando caratteristiche di ergonomicità e quant'altro.

Poi alla fine non é detto che la Apple per mettere sulla piazza un prodotto che sia un po' rivoluzionario, tolga l'hardware da dietro il TFT (iMac a sogliola come ho previsto io), per portarlo dentro a una tastiera senza fili. D'altronde non mancano le tecnologie per risolvere i problemi di velocità di comunicazione tra TFT e tastiera. Il peso? Quanto sarebbe un iBook senza TFT? Anche se é 1 kg in più cosa cambia, in definitiva le tastiere Apple a parità d'ingombri con la concorrenza, hanno sempre avuto un peso non indifferente.

In riferimento alle note viste oggi su Macity sul Q3 '01, credo proprio, come postato qualche giorno addietro, che l'attuale linea di iMac non sparirà del tutto, ha ancora troppi estimatori e rappresenta una fetta di mercato importante che verrebbe persa in buona parte, se il nuovo "iMac" andasse male. Il mercato consumer non é ancora in ripresa (anzi), per questo un prodotto innovativo, anche se dal costo leggermente più alto, potrebbe contribuire, insieme alla vecchia versione di iMac, ad aumentare il fatturato del settore consumer, solleticando all'acquisto vecchi e nuovi clienti che attendevano un prodotto nuovo.

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">usando magari uno schermo 14</FONT>

seeee... con 14" che ci fai? come la gente vuole i MHz, la gente vuole sentire 17..

Per poter trasferire i dati dal monitor TFT alla scheda video senza fili serve una banda di 1024*768*3*75Hz=170 MB/s.

Comprimili quanto vuoi ma non ce la farai.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now