Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

Allora, se X deve essere il futuro prima o poi il G3 deve sparire, magari non sarà a NewYork, ma a breve.

Penso che il G4 attuale sarà portato su tutta la gamma MAC, iBook Escluso, che conterra di molto il prezzo, credo infatti che i prezzi si alzeranno parecchio.....proprio in funzione del G4.

G4 : Per la linea pro, leggero speed bump, diciamo fino a 866/933 nella più rosea delle ipotesi, ma anche iMac II con il G4 400/500 del Titanium e un bel LCD da 1024x768 con GeForce 2 MX.

Direi che basta

Fabio

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sarà, ma il G4....non mi convince troppo. In fondo il G4 non è forse un G3 con in più Altivec?

Per il futuro di PowerPC io guarderei con più interesse IBM che non ahimè Motorola!

Link to post
Share on other sites

allora secondo me :-) :

Nuovi G4:

entry level G4 733

poi dual G4 733

e infine quad G4 733

visto che motorola non riesce ad accelerare

(sul tri non mi pronuncio)

Nuovo iMac:

dual G3 600

visto che il G3 non puo` essere piu` veloce del G4

Link to post
Share on other sites

Comunque il problema del processore è relativo. Certo che la velocità nominare dei processori Intel e AMD è spaventosa, ma tutti sappiamo che i Mhz contano fino ad un certo punto.

Sarei molto contento di vedere schede madri con bus più veloce, memorie più veloci (magari ddr), schede video più veloci e hd più capienti.

Un iMac con schermo piatto da 17" (ma mi accontenterei anche di un 15) a 600Mhz g3 con bus almeno a 133mhz, memorie a 133mhz, 30gb hd, scheda video con almeno 16mb di vram e magari combo sarebbe per quanto mi riguarda un computer che mi calzerebbe a pennello.

Per quanto riguarda i Powermac io spero in IBM per un G5!

Link to post
Share on other sites

Ecco le caratteristiche dei nuovi Power Mac G4:

- 3 slots per PC2100 SDRAM (throughput di 2.1GB/sec). Ragazzi, si tratta di RAM DDR a 266MHz (2X133).

Questa è (insieme allo speed bump dei processori) la più importante novità dei nuovi Power Mac!

Con la RAM DDR, Apple avrà ancora un problema di "MHz" poiché il P4 sta raggiundendo i 2GHz, ma in fatto di reali prestazioni non ha NIENTE da temere. Senza DDR, invece, Apple si troverebbe veramente nei pasticci!

ma vediamo le altre caratteristiche:

- i bus IDE sono finalmente UltraATA/100

- nuova implementazione di Firewire (Firewire 2 ?) che supera il Gbps (1000Mbps!) forse fino 1600Mbps

- USB 1 (per il momento niente USB 2)

- ethernet 1000Mb

- 4 slots PCI a 64bit

- 1 slot AGP4

- Airport 11Mb

- CDRW, DVD/CDRW, e DVDR/CDRW a dipendenza del modello

ed ora veniamo ai processori:

- i nuovi Power Mac saranno TUTTI dotati di G4 MPC7450 (o G4+, o V'ger; 0.18 micron), anche quelli in configurazione bi-processore (per questi ultimi si tratta di una novità: l'attuale bi-533 ha un doppio G4 7410).

Scordatevi il G5 e l' "Apollo" (quest'ultimo non è il G5 come tanti credono, ma è una nuova implementazione del G4+ a 0.13 micron che vedremo in un futuro prossimo)

- tutto quello detto fino ad ora è certezza al 95%. Ora arriva la parte meno certa: la velocità di clock dei processori! Difficile dire anche perché dipende dalla velocità del bus che è un incognita.

Una previsione potrebbe essere: 733, 866 e 933 (con una, al massimo due configurazioni biprocessore). Potrebbe venir mostrato il tanto atteso G4 a 1GHz, ma reso disponibile solo più tardi.

Aspettiamoci un nuovo case in sintonia con il nuovo "metal-titan-style" di Apple (vedi PowerBook Titanium e nuovo iBook)

Ci saranno pure i nuovi iMac, ma di questi non conosco le caratteristiche.

Molto probabilmente però non saranno dei G4-iMac (purtroppo) ma ancora G3.

"Bookmarkate" questa pagina e ci risentiamo il 18 sera dopo la keynote...

ciao ciao

Link to post
Share on other sites

Zeno>

Partiamo dal fatto che la PC2100 non é SDRAM ma DDR RAM, E finiamo con il fatto che tre (3) banchi di ram fanno ridere su un MAC che si rispetti, sopratutto se noti che di ram DDR ancora non si trovano banchi da più di 256MB....decisamente poco per un utente PRO !!!!

Comunque MAGARI TANTA GRAZIA !!!!

Mi aspetto ben meno, solo un nuovo iMac, il vecchio sinceramente mi ha pure rotto !!!

Fabio

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Zeno>

Partiamo dal fatto che la PC2100 non è SDRAM ma DDR RAM</FONT>

Caro Fabio:

Partiamo dal fatto che dovresti leggere tutta la frase prima di rispondere:

dopo il punto c'è scritto RAM DDR in grassetto!!

Secondariamente è sbagliato dire che la PC2100 non è SDRAM ma DDR RAM, e adesso ti spiego il perché:

SDRAM significa "Synchronous Dynamic RAM" La ram DDR ("Double Data Rate") è un tipo di SDRAM poiché anch'essa è "synchrona" con il clock di sistema.

E' anche vero che essa è quasi sempre conosciuta come DDR e non come DDR SDRAM, e questo è forse motivo di confusione.

In soldoni, la grande differenza tra la DDR SDRAM e la più diffusa SDRAM che tutti conosciamo (PC100 e PC133), è che la DDR riesce ad "agire" DUE volte ad ogni impulso di clock, mentre la SDRAM comune lo fa solo una volta.

Quindi su un bus a 133MHz, la DDR trasferisce dati a 266MHz!

Ecco perché un Power Mac G4 con una tale memoria dovrebbe letteralmente "kick ass" come dicono gli americani...

Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il case, è evidente che Apple punta ad un look metallico per la linea Pro, plasticoso per l'entry level. D'altra parte, dovendo mettere lo stesso processore su entrambi per poter far girare Mac OS X, c'era bisogno di un forte motivo per incoraggiare l'acquisto dei modelli di fascia alta. Quindi:

- nuovo G4, modello unico nelle dotazioni fondamentali, il prezzo è differenziato in base al case: Rame, Bronzo o Ferro;

- nuovo iMac, modello unico strutturalmente identico al vecchio MA con colori nuovi che proseguono nella direzione data dall'ultima linea:

* iMac Barbie (bianco + rosa), in collaborazione con Mattel

* iMac Pikachu (giallo + nero + guanciotte rosse + orecchie), in collaborazione con Nintendo

* iMac Come Eravamo (pantaloni a zampa di elefante, medaglione in oro massiccio col logo della mela, pettinatura afro)

...e se proprio non vendono:

* iMac Persone Normali (identico al vecchio Blueberry)

Link to post
Share on other sites

Per il semplice fatto che gli ordini degli iMac attuali verranno evasi dopo il 17 c.m., oltre a quello che é stato detto, significa forse che non verrà dismesso al 100%? Secondo me avrebbe una sua logica, perché numerosi utenti non vedrebbero bene la troncatura netta dell'iMac attuale, della sua forma estetica, a favore di un'oggetto di forme completamente nuove, con il compito di convincere vecchi e nuovi utenti, che aspettano qualcosa di più rispetto al passato, non rispetto alla concorrenza che non sa cosa deve fare se non ci fosse Apple. Inoltre tutti stiamo pensando all'iMac con schermo piatto, che costa di più rispetto al catodico, prospettando problemi di volumi di vendita, allora vi potrebbe ancora essere una versione di iMac attuale dal prezzo molto aggressivo che salvaguarderebbe una buona fetta di mercato, poi in crescendo di prezzo e prestazioni il prodotto nuovo. Il "case" con schermo piatto é un terno al lotto, chissà perché penso sempre a un portatile senza tasti e con lo schermo dal lato del coperchio con un'asta telescopica che collega la sommità del coperchio con il retro (dopo che l'avete girato dalla parte giusta), per regolare un po' l'inclinazione e creare una solida maniglia di trasporto e con il duplice vantaggio di recuperare tanto spazio negli imballi (pensate a quanto si consuma in un'imballo). In effetti il tema é: "come verrà usato lo spazio lasciato libero dal tubo catodico?". Può darsi che il problema non sussista, prendi un 15" TFT, lo aumenti di 35 mm di spessore e hai trovato la soluzione, aprendo uno spiraglio anche per il 17" TFT. Quest'ultima ingegnerizzazione, costerebbe meno all'utente finale e avrebbe il vantaggio di favorire il raffreddamento grazie alla disposizione verticale della scheda madre. Troppo semplice dite voi? Vedremo. Ne deduco questa ipotetica tabella con prezzi, IVA esclusa, comprensivo di Apple Pro Speakers, tastiera e mouse:

- iMac G3 500/128/20HD/CD-RW a £ 2.000.000

- bONE G3 600/128/30HD/CD-RW 15" LCD a £ 2.600.000

- bONE G3 700/256/30HD/CD-RW 15" LCD a £ 3.200.000

- bONE G4 600/256/40HD/CD-RW 17" LCD a £ 4.490.000

Su tutti i modelli la possibilità d'avere in opzione il DVD o DVD/CD-RW, eliminato il CD-ROM su tutta la gamma.

L'ultimo modello (con il G4 del Titanum che verrà), permette d'avere un bello schermo e potenza elaborativa Altivec. Si sovrappone con evidenza al Cube appena dismesso che era un computer con annesso schermo piatto, ora c'é uno schermo piatto che é anche un computer. Soprattutto un Mac che lascia sulla scrivania tanto spazio per diventare un'hub digitale.

Il 17" giustifica la presenza del G4, chi prenderebbe il 17" con quello che costa se non ha po' di muscoli?

bONE. Non poteva continuare a chiamarsi iMac. La "b" sta per big, cioé il primo grande Mac dell'era digitale nell'anno di "X" e del primo anno del nuovo millennio.

bONE by Mac style made in Apple.

E' chiaro che non sono un indovino, ma sarà certamente un nome diverso, il nuovo iMac non sarà un iMac nuovo e basta, ma dovrà rinforzare il concetto di "digital hub", su cui la Apple sta compiendo numerosi sforzi per essere innovativa e anche il nome concorrerà a creare un flusso di interesse da parte di ampio pubblico. Dovrà essere qualcosa che prometta di durare e che convinca quanto l'iMac, che comunque non perderà subito i suoi estimatori, potendolo acquistare a prezzi convenientissimi. Quindi sicurezza commerciale e spinta verso il "digital hub".

Per il Titanium prevedo uno speed bump del processore di 100 Mhz.

Per i G4 sarebbe significativo se:

- G4 733/256/30 HD/CD-RW

- G4 866/256/40 HD/CD-RW

- G4 933/512/60 HD/CD-RW

con annuncio di un modello a 1 Ghz con il bus di sistema a 200 Mhz, disponibile da settembre.

Su tutti i modelli la possibilità d'ordinarlo con il DVD/CD-RW.

Tutti i modelli futuri al di sopra del Ghz avranno il bus di sistema da 200 Mhz.

Per internet, la possibilità d'ordinare il 733 Mhz in versione biprocessore, che avrebbe prestazioni di poco superiori al modello da 1 Ghz solo per le applicazioni che sono in grado di sfruttarlo, altrimenti rimane un 733.

I G4 saranno rivisitati nell'estetica, ma non eccessivamente, basta adeguarli al concetto di "digital hub". Potranno essere modificate le maniglie (e chi le tira via, sono così comode per spostare i Mac), che hanno forme dell'era iMac, ora siamo nell'era del Titanium, e i colori delle plastiche e poco altro.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now