Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

Ma ragazzi per l'iBook un rinnovo oltre che probabile è necessario.

Se ne parlava in passato figuriamoci adesso, e poi oltre che un monitor magari da 13,3" e qualche altra miglioria in peso e dimensioni forse, anche nei processori si potrà avere.

Secondo voi sarebbe tanto assurdo vedere i prossimi iBook con G3 a 400 e 500mhz???

Secondo me assolutamente no, mentre per il Titanium la vedo difficile prima di luglio, dove probabilmente cambieranno veramente anche l'interno del portatile...

E poi perchè dovrebbero aggiornare una macchina che stando alle notizie ha avuto un successo strepitoso??

Mickey

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

passare da 366 e 466 a 400 e 500 mi sembra proprio una miglioria piccola piccola... ok per lo schermo, non comprero` iBook nel caso rimanga quello che e` ora... ma per i processori gradirei almeno 500/600, se son G3...

altrimenti, be`, Linux gira (e bene) anche su Intel, e il Mac e Win magari li emulo...

ah, e magari vorrei poter prendere qualunque machcina della Apple senza Ram, e poi comprarla a parte... sono veramente troppo esosi... anche se magari la Ram a basso profilo che serve per i portatili costa di piu`...

Link to post
Share on other sites

Attilio

Sicuramente un portatile bipro non deve essere semplice da realizzare e forse non verrà mai realizzato (anche se dalla fantasia di Apple ci si può aspettare di tutto) tuttavia rimane il dato di fatto che l'iBook è agli sgoccioli, necessita di un aggiornamento; sperando che tale aggiornamento sia un po più consistente di quelli a cui Apple ci ha abituati nell'ultimo anno, il nuovo iBook potrebbe essere nominalmente più veloce del Titanium e magari montare una nuova scheda video; questo potrebbe creare qualche problema a livello d'immagine.

D'altra parte, come ho scritto nel precedente intervento, Apple non deve sottovalutare la concorrenza di amd/intel che anche nei portatili hanno di fatto doppiato i G4 in mhz.

Link to post
Share on other sites

Leggendo le news del Poc mi sembra di capire che loro siano perplessi circa un possibile rilascio di nuovo hardware a Parigi.

Secondo me è ora che il Ti venga aggiornato; in definitiva sono 9 mesi che è stato presentato inoltre ai primi di settembre cessa la promozione del masterizzatore; potrebbe anche darsi che il nuovo Ti lo integri come l'iBook combo.

Voi che ne pensate?

Link to post
Share on other sites

Non c'è dubbio. In effetti è CLAMOROSO che a tutt'oggi il combo non sia ancora approdato sul Ti.

Magari però la cosa passerà come un upgrade, e non come rilascio di nuovo hardware.

Il che è pure corretto, a ben pensarci.

Va a finire che ad Apple in questo momento conviene far fare un figurone (meritato) all'iBook.

Invece temo che entro poco tempo esploderà il problema dei Mhz pure sui portatili.

Per fare un esempio: i miei si sono presi un portatile con Pentium 3 a 1 Ghz (discreto e pagato anche poco; non dico di più per non innescare la solita polemica Mac/PC). Ormai si trovano facilmente. Presto poi sarà la volta degli Amd e forse dei pentium 4. Non c'è da dormire sugli allori.

Link to post
Share on other sites

Concordo su entrambe le versioni di Chest, sia cioè che è necessario un bel rinnovo o upgrade che dir si voglia sia di subire indifesi il problema Ghz .

Quello che ha detto Jobs secondo il mio modesto parere va interpretato in un'altro modo rispetto a come ho letto su macity.

Mi spiego, Jobs ha ormai capito che da tutte le parti ci si aspetta il nuovo iMac LCD, e che un'altra mancata presentazione(mancata per il mercato ed i rumors) creerebbe malcontento latente e pericoloso negli utenti e nel mercato, vedi anche crollo di AAPL, con conseguente perdita di immagine e di vendite, per cui ha pensato bene(secondo me) di avvertire tutti che non ci saranno prodotti hardware nuovi a Parigi, ne quindi il nuovo iMacLCD ne un eventuale palmare, ne un prodotto da inserire nella attuale griglia 2x2.

Adesso siamo tutti avvisati, per cui non potremo dire a fine settembre "cacchio anche oggi nessun iMac nuovo, managgia AppleInsider e Macnn lo davano per certo, ed io che avevo messo i soldi da parte per il nuovo piccolino o avevo venduto il vecchio iMac perchè ero certo dai vari rumors che uscisse il nuovo iMac..."

Nessuna sorpresa quindi, lo sappiamo tutti, però questo non vuol dire che non avremo prodotti hardware rinnovati, ed il riferimento al Titanium è chiaro è lampante, infatti il protatile prefessinale di Apple ha oggettivamente bisogno di un rinnovo, ha bisogno di Mhz, alla faccia di chi dice tanto la capacità di calcolo è un'altra cosa(affermazione sacrosanta, ma fuori dal marketing mondiale), ha bisogno del Combo, ed ha bisogno di una scheda grafica moderna, Ati o nVidia che sia.

Mickey

Link to post
Share on other sites

A mio parere il combo non è un must e dovrebbe essere solo opzionale, quello che manca a parte i megaerzi è la risoluzione 1600x1200.

E un OS X veloce e a punto, chiaramente.

Allo stato attuale, la discriminante tra un powerbook e un wintel non è nelle prestazioni, ma nel sistema operativo.

Se il MacOS girasse su uno degli ultimi Sony o Ibm, non avrei dubbi sul prossimo sostituto del pismo.

Triste, ma è così.

Link to post
Share on other sites

Franco

Non sono d'accordo sulla risoluzione 1600x1200.

A parte che data la forma del monitor del Ti la risoluzione dovrebbe essere 1600x1024 o qualcosa del genere... ma ho avuto modo di provare un Dell con quella risoluzione e ti assicuro che la qualità del display del Ti è di gran lunga superiore.

Quello che manca al Ti è un device combo qualche MHz in più dischi adeguati ai tempi e al costo del PB 30Gb - 48Gb e scheda video moderna.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now