Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Credo esista. Specie negli USA stanno uscendo degli aggeggi tipo "super-disco rigido" con dei software che si limitano a riversare sui dischi il contenuto di ciò che gli arriva come segnale (ingresso analogico o digitale).

In output hanno porte veloci tipo la USB2 (o la Ethernet?), ma ovviamente nulla osta che ci mettano la firewire.

Io però mi domando se avranno successo. Alla fine il problema è il supporto per l'archiviazione finale. A meno che le masse non si convertano al divx, servirebbe il masterizzatore di DVD, che è un po' caro. L'alternativa è buttare via ciò che si è registrato ed usare l'aggeggio come un "super-buffer", il che poi non è nemmeno una brutta idea.

In ogni caso ci si può giurare che è roba che NON durerà 20 anni come il mio affezionato videoregistratore. Avendo dei dischi rigidi dentro, non li darei oltre i 5...

Link to post
Share on other sites

Cominciano ad apparire, specie in associazione ai sintonizzatori satellitari, e l'hard disk serve in pratica da buffer.

Tutto sommato, sarebbe preferibile mettere il videoregistratore direttamente nel computer: il sintonizzatore, magari misto analogico/digitale, sta certamente in una scheda pci; il problema è più che altro la scheda di accesso a pagamento, ed il fatto che tutto sommato nessuno vuole l'integrazione, meglio farti comperare due-tre apparecchi diversi.

Anzi, il problema reale è trovare qualcosa da vedere che valga veramente un'ora e mezzo della propria vita, e quando l'hai individuato, ti basta ampiamente il vecchio lettore vhs.

Link to post
Share on other sites

Io l'ho "assemblato" cioè ho acquistato un convertitore Digitale/Analogico FireWire (Canopus ADVC100, una vera bomba, collegato al uscita audio/video del videoregistratore e alla porta FireWire dell'iMac, 3 minuti, ed il gioco è fatto, iMovie lo riconosce come una videocamera) e l'ho collegato all'iMac 800. Registro con iMovie e se mi serve masterizzo tutto su DVD, l'unico limite sono i 90 minuti concessi da iDVD, se dura di più bisogna usare due DVD oppure, ma non ho ancora provato, un DVD + un CD (se si può e se basta). Non contento ho anche comprato un ripetitore di segnale audio/video per non dover spostare ogni volta l'iMac così se voglio posso anche guardare la TV da dove mi trovo.

Funziona tutto perfettamente e costa come un buon videoregistratore,iMac escluso naturalmente :-) in più posso tagliare ciò che non mi interessa ed assemblare il resto come preferisco.

Link to post
Share on other sites

E' un sistema che funziona, anch'io ho fatto una cosa simile con un Dazzle Hollywood, l'unica seccatura è che la banda non è abbastanza larga da consentire la masterizzazione diretta su hard disk firewire esterno, ma solo sul disco interno del computer. Almeno, così avverte il software.

In teoria, con un ripetitore interno o giocando con i cavi d'antenna puoi anche far arrivare al vcr un segnale da un decoder in un'altra stanza, anche criptato, ma non puoi telecomandare i canali.

Il bello del sistema è che puoi usare anche un vcr con la meccanica rotta e quindi a costo zero, i riparatori li buttano letteralmente, il brutto è che devi avere lo spazio.

Siamo comunque ancora all'età della pietra, ne riparleremo quando si potrà programmare un palinsesto sulla base dei gusti personali e poi tagliare gli spot, in modo da vedere solo quelli, che sono l'unica roba decente ;-)

Link to post
Share on other sites

Franco1> Anzi, il problema reale è trovare qualcosa da vedere che valga veramente un'ora e mezzo della propria vita, e quando l'hai individuato, ti basta ampiamente il vecchio lettore vhs.

:-))))

Franco2> e poi tagliare gli spot, in modo da vedere solo quelli, che sono l'unica roba decente ;-)

:-)))))))

Link to post
Share on other sites

Non voglio fare pubblicità a chi non ne ha bisogno ma uso un ripetitore DELFY TDO01 della TELE System Electronic e con il telecomando cambio canale a distanza, il trasmettitore (che si trova vicino alla TV) è dotata di una proluga con la quale illuminare il ricevitore IR del VCR o della TV.

Concordo che siamo ancora all'età della pietra e che è difficile trova qualcosa di decente alla TV, la radio è sicuramente meglio e con l'impiantino volendo registro pure quella. :-))

Link to post
Share on other sites

http://www.macitynet.it/macity/aA10548/index.shtml

Leggo con soddisfazione la notizia del link citato, penso proprio di aver centrato qualcosa.

Alcune tecnologie come questa, puntamento oculare, riconoscimento vocale e della scrittura, ancora nuove ma mature per entrare a far parte del quotidiano, s'integreranno sempre più, creando opportunità impensabili.

Il desiderio sarebbe quello di vedere in questo ambito, la Apple in testa con prodotti giusti, brevettati, da non farsi copiare facilmente, come il PDA, etc.

Link to post
Share on other sites

Nel 1994 Apple aveva una quota di mercato del 14.7%; tre anni dopo, nel 1997, siamo scesi al 5%. Da allora, il segmento di mercato della apple è rimasto abbastanza stabile.

E ora?

La apple ha lanciato la campagna switch, con l'obiettivo di posizionarsi nel 10% del mercato.

Bene! Purtroppo ci sono una marea di amici professionisti (grafici, architetti o fotografi) che stanno abbandonando la piattaforma per infossarsi nel mondo wintel. Ormai le argomentazioni dello stile "il mac è più stabile" sono musica del passato... e loro lo sanno bene ;-x

Ma allora chi è questo 5% percento che verrrà prossimante conquistato dalla mela? Io credo che si tratta del famosissimo cliente consumer, il quale ha bisogno semplicemente un compi per: gestire le email, surfare, scrivere delle letterine, un poco di contabilità e giocare a reversi.

mi spiace... ma il mac pro potrebbe essere presto morto... o mi sbaglio?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now