Sign in to follow this  
Guest

Futuroscopio

Recommended Posts

Guest

Verissimo, ma se non ci sono altri conigli nel cappello non e' che il prossimo anno staremo tanto meglio.

Cerco di spiegare:

- motorola palesemente si disimpegnera' sempre di piu' dal settore dei microprocessori per desktop

- apple non aveva scelta: non poteva ri-forzare una transizione di tutti gli utenti e le applicazioni ad una nuova architettura, quindi occorreva un processore compatibile con il sw esistente

- a queste condizioni c'e' solo ibm (volendo fare i pignoli forse si potrebbe chiedere a transmeta di scrivere un layer per PPC, ma sarebbe leeento

- i primi numeri proettati indicano che il ppc di ibm sarebbe molto avanzato in termini di prestazioni oggi, ma quando debuttera' sulle macchine apple non sara' un mostro... ricordiamo che dall'altra parte trovera' itanium2 e hammer.

Bah.. vedremo

Peccato per la palla al piede della retrocompatibilita'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Però dall'altra parte per sfruttare tutta la potenza devono riscrivere TUTTO IL SW e non solo qualcosuccia nel S.O.

Io dico che sarà probelmatico.

Cisco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Marco la retrocompatibilità fino ad un certo punto, già il passaggio a OSX sta tagliando le gambe alla retrocompatibilità...il passaggio definitivo ad OSX ed al nuovo processore a 64bit è un ulteriore passo in quella direzione.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Chest ??

La vedi sempre vosì nera??

Le notizie sui nuovi chip che il Mac potrebbe adottare iniziano ad arrivare ed a essere più dettagliate.

IBM ha praticamente scoperto le carte, il nuovo chip PPC970 è pronto per il Mac, compatibile con Altivec e molto ma molto potente, se anche è un fratello povero del Power4, essendo il Power4 un mostro di processore che macina e macina e macina...solo Apple può decidere di NON utilizzarlo.

Dal canto suo Motorola ancora non ha rilasciato dichiarazioni al forum dei microprocessori, ma pochi gg fa ha fatto dichiarazioni sul nuovo Chip G5 o PPC8500 anch'esso a 64bit come il PPC970 di IBM, ma non si hanno molte altre notizie, se non che forse sa

rebbe disponibile per fine anno, molto prima rispetto al PPC970 di IBM disponibile per metà anno 2003...

C'è anche da dire che sempre Motorola avrebbe sfidato addirittura Intel su quale delle due per prima sfornato un nuovo microprocessore a tecnologia costruttiva a 0,09micron, grazie alla collaborazione con Philips e STMicroelectronics che addirittura avrebbe avviato una trattativa di acquisto del settore semiconduttori di Motorola stessa...insomma un bel casino direi...

Di certo c'è che anche se si dovesse soffrire ancora per qualche mese, le possibili soluzioni ci sono per garantire un futuro serio al Macintosh...e l'ipotesi di un x86 sembra nuovamente allontanarsi...

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, eppure ogni giorno che Dio manda in terra Apple perde terreno. Non è che la cosa possa durare in eterno. Sotto certi livelli il gioco (tenere in vita niente meno che una piattaforma) non vale più la candela (cioè i profitti non coprono i costi necessari per non far implodere la baracca).

Stiamo a vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ma i nuovi processori a 64 bit sono compatibili con il codice 32 bit o no? questo cambia completamente la situazione, se non sono compatibili bisogna aspettre la nascita di un SW a 64 bit e nel frattempo ci dobbiamo tenere il G4 per un altro po`

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma non è chiaro un kazzo di niente. Io mi domando se questa sia una politica industriale. Altro che Fiat, in Apple non si sa se avranno i motori e nessuno pensa di produrre uno straccio di road-map, di seminario sulle prospettive. Il nulla.

A me sembra tanto provinciale, ma tant'è.

Cmq mi pare naturale che i processori a 64 bit dovranno "emulare" o "supportare" il codice a 32 bit. Che dico, scherziamo? Qui ci sono case che non hanno neppure finito il porting su X che già gli proponiamo la riscrittura??? Per chi poi? Per un OS al 2%? Siamo nel demenziale più globale.

Il problema saranno le prestazioni. Del resto un giorno anche SGI dovette passare ad Intel a causa del rapporto prezzo prestazioni dei procesori che usava. Snaturandosi, svilendosi, ma sopravvivendo.

Mi sa che Apple seguirà la identica strada.

Io spero sempre, sinceramente, che se la compri Sony. Ma è ogni giorno meno probabile. Unix per Unix si buttano su Linux.

Infine un fatto deprimente: il porting su Linux di applicazioni Carbon è terribilmente complesso, perchè Carbon non ha nulla a che vedere coi paradigmi di Linux. Quindi non c'è nemmeno da dire che case come Adobe possano sommare gli investimenti sulle piattaforme Unix. Ognuno va per conto suo, come una armata Brancaleone.

Anzi, BrancaleoneX.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ragazzi è un po' che volevo fare un punto della situazione, che purtroppo è drammatica.

Cercherò di essere il più imparziale possibile, ma una frase di Chest oggi mi ha fatto scattare qualcosa, vi riporto la frase:

" Mah, eppure ogni giorno che Dio manda in terra Apple perde terreno. Non è che la cosa possa durare in eterno. Sotto certi livelli il gioco (tenere in vita niente meno che una piattaforma) non vale più la candela (cioè i profitti non coprono i costi necessari per non far implodere la baracca)."

Ecco a questo punto in queste poche parole è riassunto in modo eccezzionale la situazione di Apple, che butta male.

Se la si vede dal punto di vista professionale, butta male.

Se la si vede dal punto di vista educational, butta malissimo.

Se la si vede dal punto di vista di peso politico, butta male.

...

Insomma ragazzi è sempre più difficile essere ottimisti, o per lo meno fiduciosi.

Apple ha compiuto in questo ultimo anno, delle acquisizioni che le avrebbero dovuto permettere di consolidare, conquistare ed espandere quote di mercato e importanza in alcuni settori, sempre di nicchia, ma di grande importanza e risalto.

Purtroppo le buone intenzioni non sono state rispettate, almeno questo dice il mercato, vero inclemente giudice.

Se la soglia di mercato scende ancora, ragazzi ha ragione Chest, chi cavolo ha più motivi di seguire e supportare Apple??

Insomma ragazzi una casa innovativa e d invidiata per molte cose, ma drammmaticamente sempre più piccola, ha un supporto enorme, gigantesco, strepitoso se consideriamo il numero reale di utenti che ha, e quindi di potenziali clienti.

Epson, Hp, Canon, e tutti le altre case, compiono uno sforzo economico mica da ridere, per "accontentare" un target di utenti minuscolo...quante stampanti vendono a utenti mac queste aziende??

Qunate copie di un software acquistano gli uenti mac per giustificare la sua progettazione, il supporto tecnico e la traduzione?

Spesso secondo me poche, ormai, forse per questo Apple DEVE dare un parco software ai suoi clienti...

Prendiamo il caso si Microsoft, che continua a guadaganre in modo incredibile producendo software, per quale motivo dovrebbe sopportare il supporto ad Apple, ha dovuto sviluppare per Os9, poi contemporaneamente OsX, per vedersi acquistare circa 300.000 copie...300.000 copie, che probabilmente solo una fra Asus, CompaQ o Hp le compra nella prima settimana di lancio di OfficeXp.

No ragazzi i conti non tornano.

Settore PPC:

altre noti dolenti, ma del resto se IBM non ha voluto spingere molto sullo sviluppo del G3, e nulla sullo sviluppo del G4, avrà i suoi buoni motivi, da un lato Apple ha cercato di fare la voce grossa imponendo il G4 ed Altivec (una volta propostale da Motorola), ma Big Blue se ne è fregata, concentrandosi su altri settori ben più remunerativi...

Motorola per problemi di gestione e di crollo di mercato oltre che di cattiva gestione dei reparti, ha progressivamente ridimensionato lo sviluppo anche per la famosa fuga dei cervelli ad AMD, castrando di fatto Apple che aveva abbracciato il G4 voltando le spalle ad Ibm...

Adesso Apple sui Processori è alla canna del Gas, palesemente in difficoltà su tutti i fronti, dalla concorrenza alla richiesta sempre più pressante dei suoi uenti.

Brutta storia, Apple punta a settori remunerativi, con le acquisizioni cui abbiamo accennato prima, ma purtroppo i mercati in cui si è buttata, decisamente professionali sono avidi di POTENZA, propio quello che Apple non riesce più a garantire come dovrebbe, e nonostante i cazzilli dei Dual Processor, il settore Pro è inesorabilmente in calo, terribile calo da anni, proprio quel settore che rendeva Apple forte ed in una botte di ferro fino a non più di 2 anni fa.

Il settore consumer avrebbe dovuto consentire ad Apple le entrare necessarie allo sviluppo, ed a spiengere propio il Pro, anche qui miseramente alla deriva il progetto.

Nell'ultimo risultato fiscale la Star è stata l'iPod... roba da mettersi a piangere, non perchè non bisogna ammirare la scommessa vinta su di un prodotto, che io per primo davo per morto alla nascita, sbagliando, ma perchè se le sorti di Apple devono sperare in iPod e per Windows pergiunta, siamo all frutta servita ben impiattata, ma dopo la quale c'è solo l'ultimo Amaro, da sorseggiare piano e con ghiaccio...in agonia.

Non vedo spiragli di luce capaci di ribaltare le durissima realtà, almeno non ci riesco, e non sapete quanto la vorrei vedere.

Il PPC970 di IBM, figlio del Power4, è si un bel processore, con velocità di debutto di 1,8Ghz, si ok ma come si facesa notare da più parti nella metà del 2003, se tutto va bene la concorrenza sarà a 3,5Ghz...non c'è storia, sforzo inutile quello di IBM, perchè forse per la metà dell'anno prossimo Apple sarà sotto la soglia di galleggiamento...ci siamo capiti su cosa intendo.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, è vero, la situazione ormai è tutt'altro che rosea. ma il problema non è tanto il fatto che il prossimo processore sia a 1,8ghz quando la concorrenze è a 3ghz. il problema è avere un processore realmente molto ma molto veloce. il g4 è un ottimo processore ma non va a 2 volte il clock di un wintel, se realmente andasse così, apple subirebbe molto meno di quanto non accada oggi il mito del ghz.

dite che non c'è chiarezza riguardo il futuro. beh, olaf mi pare abbia detto già un po di tempo fa che nelle newletter degli sviluppatori, apple faceva *chiaramente* capire che il futuro della piattaforma sarà a 64bit....

in ogni caso questi saranno mesi decisivi, stiamo a vedere e...la sperenza è l'ultima a morire, ricordare il '96??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ho letto su più siti (tipo Ars Technica), che il nuovo PPC IBM,digerisce istruzioni sia 32 che 64 bit e senza emulazione.

Non ci vuole molto ad informarsi,anche se a gridare al disastro si fa prima...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che ricordiamo il '96, ma la differenza, molto sostanziale, è che allora windows era veramente improponibile.

Ora XP sarebbe ancora inferiore a X se questo fosse a punto, ma siamo ben lungi: è pieno di bug, sia minori (per dirne solo uno, aggiorni data e ora, ma se non ci clicchi sopra sulla menubar non fa il refresh e tiene quella vecchia), sia assolutamente inquietanti (come quelli di cui mi sono espresso proprio oggi in altro thread).

E la cosa che mi lascia perplesso è che le successive build sono ondivaghe, per esempio il minimize in place, indispensabile, che c'era ma non c'è più, e così via.

Come se non fosse un progetto unitario, ma un'accozzaglia di pezzetti vari che si possono attaccare così e cosà, come capita.

Non mi dà fiducia.

Sull'hardware il discorso è paradossalmente più semplice: in questo momento penso a un laptop alto di gamma, e il titanium è fuori prezzo, fullstop. Aspetto di vedere cosa ci sarà nel piatto a gennaio, massimo febbraio, poi se offerta e prezzi sono questi, e finitura del system pure, non ricomprerò un powerbook.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this