Sign in to follow this  
Guest

Futuroscopio

Recommended Posts

Guest

L'articolo sul passaggio di Apple ad Intel addirittura nel 2003 lo trovo in ritardo sui rumors di alcune settimane fa, certo mi farebbe veramentre uscir di matto sapere che Apple abbracciasse Intel nello stesso anno in cui sembra finalmente rinascere la piattaforma PPC sia sul fronte Ibm che Motorola...ma da Apple tutto ci si può attendere.

L'eventuale scelta di Quark invece ammazzarebbe APPLE sul colpo.

Già lo strano perdurare della latitanza di Xpress per OSX, puzza di mezzo boicottaggio, se non lo sviluppassero più per il Macintosh...brrrrr mi vengono i brividi...

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, insomma...os x permetterebbe ad apple di (ri)conquistare in breve tempo le università e gli enti di ricerca: compure facila da usare e configurare, sistema operativo a base unix, abbondanza di compilatori e software "tecnico"....peccato che mancano (speriamo solo per poco) i processori e l'ostinarsi ad usare tecnologie un pò antiquate.

alcune caratteristiche di os x (quartz in primis) riporterebbero il mac una spanna sopra la concorrenza per quanto riguarda la tipografia computerizzata ed inoltre sempre grazie ad ottimi software, il mac dominerebbe tranquillamente il campo dell'editing video.

e' un periodo importante questo, le scelte prese oggi decreteranno o il successo della piattaforma o la morte. il sopravvivere come avveniva negli anni passati ormai non è più possibile...

speriamo non buttino tutto alle ortiche!

ps: se non si buttano sui processori ibm sono completamente pazzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>>Ho visto sabato un ibook 500 con linux Mandrake e e Mozzilla... semplicemente spaventosa la velocità rispetto a quel plantigrado di explorer su X...

--- settimio, tu quoque :-))

E fai conto che Mandrake (con installazione standard) apre un bel numero di servizi inutili ad un desktop che rallentano abbastanza la macchina, e Mozilla e' piu' lento di altri browser basati su Geko, come ad esempio Galeon.

Io non ho mai avuto la fortuna di provarlo, ma ho letto in giro che Rhapsody (che aveva una GUI simile a quella dei system classici) aveva comunque un display PDF (o postscript) ed era molto reattivo e veloce.

>>fa cadere le braccia poi vedere OS X arrancare sulla stessa macchina. abbiamo potenzialmente il sistema operativo più avanzato al mondo, ed invece ne fanno un bradipo

il problema non e' comunque solo della gui... ci sono diverse testimonianze di come alcune parti del sistema non siano ottimizzate per powerpc.

E' abbastanza palese che non possano offrire sempre l'ultimo grido della tecnologia e fare macchine che durano 5 anni.

Contiuna a ronzarmi in testa quella storia che motivava in questo senso la scelta di next in luogo di be.

Apple campa della vendita di macchine, non di sw, e anche usare in produzione roba non abbondantemente standard costa molto in ricerca e sviluppo.

Mettiamoci in testa che i tempi in cui Apple innovava in proprio sono passati: hanno meno mercato, meno soldi, meno importanza, meno sviluppatori.

Quello che possono fare, con successo, e' prendere standard industriali come zeroconf o 802.x e incorporarli nelle loro macchine prima degli altri.

>>che exploder fuori da uinzozz faccia pietà è assodato ... sarebbe meglio fare confronti diretti con Mozilla e, ancor più, con Chimera

c'entra poco il browser. Sul mio Tibook explorer e' un po' piu' lento di mozilla per quanto riguarda il rendering, ma e' lento come la morte nell'avvio, nello switch da una pagina all'altra o da un tab all'altro, nello scrolling, nel resizing...

E' tutto X che e' lento in queste cose, e su un g3, a mio modesto modo di vedere, X e' improponibile.

>>ricordo inoltre una volta che un mio amico, che per inciso è uno dei principali sviluppatori italiani di samba, mi disse che secondo lui X era nato male per motivi di scelta del kernel, che sarebbe stato meglio un kernel tipo linux (microkernel) che non uno tipo bsd (macrokernel)

questa e', perdonami, una minchiata.

Linux e BSD sono entrambi dei kernel monolitici "normali", anche se linux ha introdotto il concetto di modularita'.

Il discorso che c'era in giro tempo addietro riguardava la presunta natura microkernel di X.

Dico presunta perche' X *non* e' un microkernel puro, infatti adotta un kernel Mach (che e' micro) ma opportunamente modificato per includere diverse cose in kernl space, proprio per ovviare ai problemi di prestazione che sono tipici dei microkernel.

Se cerchi su macity puoi trovare un mio articolo comparso un po' di mesi orsono proprio su questo argomento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I Macintosh, a cominciare dal primo, erano all'avanguardia perchè apple prendeva ciò che più all'avanguardia c'era in giro nel mercato. SCSI non è stata inventata da Apple, nè gli altri dispositivi. Quello che c'era d'innovativo era il software che ti permetteva d'interagire con l'hardware in maniera che nessun altro riusciva a proporre. Le vere innovazioni son sempre venute dal software, a cominciare dal sistema operativo, quicktime, opendoc (tecnologia sfortunata...), hypercard (che oggi nessuno quasi più ricorda), certo abbinati ad hardware impeccabile. Di liquidità forse Apple non ne ha mai avuta quanto ne ha oggi. Mi pare che abbiano qualcosa come 4 miliardi di dollari...

Ciò che manca è una buona direzione. Certo Jobs ha fatto molto, ma qualche suo "sottoposto" ormai ha perso la bussola. Insomma escono software dall'interfaccia incoerente e pesanti come macigni. C'è da riflettere sul fatto che iPhoto su un G4 933Mhz + Jaguar sia lento come un bradipo. Tutto ciò che appare sotto OS X, dal punto di vista della GUI, sembra pensato per stupire, ma alla lunga stanca.

Qualcuno ricorda OS X Server 1.2? Insomma, nessuno mai si lamentò della sua interfaccia o di problemi di velocità, è dalla comparsa di Aqua che son cominciati i guai per la GUI...Se poi si ci mette anche il fatto che pare che parti importanti di OS X non siano neanche native per PPC, beh allora dal punto di vista dell'OS proprio non ci siamo.

Secondo me basterebbe poco (o quasi) per riportare il Mac ad essere un computer all'avanguardia: tornare a prendere quanto di meglio c'è sul mercato (memorie, lettori, aumentare il bus, schede video) e tornare alle radici per quanto riguarda il software: pensare all'utente ed a facilitargli il lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Io non mi lamento poi così tanto di MacOS X Server 10.x. Da quando ho messo su Xserve apro il suo armadio soltando una volta a settimana per cambiare la cartuccia nel DAT (anche questo presto non lo farò più, quando mi arriva AIT autoloader da 300 GB).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Max Banshee,

l'AthlonXP di frequenza 1600mhz è quello denominato XP-1900+. Giusto per la precisione.

Cisco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sempre per la precisione il G4 attuale supporta un bus massimo di 166mhz SDR ed apple lo sta sfuttando tutto.

Non è colpa degli ingegneri di Cupertino se la cpu di Motorola non gestisce un bus di tipo DDR.

Vorrei solo far presente (per l'ennesima volta) che IBM, Intel, AMD e perfino Transmeta (!!!) producono già da tempo processori 0.13 con supporto bus DDR.

Shame on Motorola!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Marco,

sei sicuro che Apple abbia meno mercato e meno users di una volta???

Sulle percentuali non ci piove, ma ciò che conta sono sempre i numeri in assoluto...

Cisco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Un utlima cosa.

Una settimana fa ho installato Mandrake 9.0 (con tanto di KDE 3) sul mio "vetusto" pc ed è veloce come lo era Win2000 appena installato, quindi un bel po' meglio di WinXP.

Questo per dire che alcune cose che si rimpreverano a X potrebbero benissimo essere rimproverate anche a Windows.

Cisco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Marco,

Potresti aver risposto ad una minchita con un'altra minchiata Posted Image

A me risulta (con una certezza piuttosto elevata...) che Linux sia un Kernel monolitico mentre *BSD è basato su microkernel.

Lo so che poi le definizioni vanno strette, ma l'approccio è quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cisco:

<FONT COLOR="ff0000">Una settimana fa ho installato Mandrake 9.0 (con tanto di KDE 3) sul mio "vetusto" pc ed è veloce come lo era Win2000 appena installato, quindi un bel po' meglio di WinXP.

Questo per dire che alcune cose che si rimpreverano a X potrebbero benissimo essere rimproverate anche a Windows.</FONT>

Io sono di un parere. OS X è migliore di Windows. Magari non ci sono tantissime applicazioni, magari soffre ancora di problemi di "gioventù". Non è questo il problema. Il problema è riuscire ad attrarre nuovi utenti. Ora esteticamente l'hardware che abbiamo a disposizione è bellissimo, non ci piove, ma tecnicamente è "un pò" criticabile. Se poi aggiungi un system, pur con un sacco di pregi, ma "pesante", fai calare e molto i motivi per switchare.

Il problema non sta nel confronto con Windows. Ma se lo confronti con il vecchio OS che in fatto di GUI è la pietra miliare. Doveva migliorarne ogni aspetto. In alcuni riesce, in altri decisamente no, anzi...Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Gennaro:<FONT COLOR="ff0000">tornare a prendere quanto di meglio c'è sul mercato (memorie, lettori, aumentare il bus, schede video) e tornare alle radici per quanto riguarda il software: pensare all'utente ed a facilitargli il lavoro. </FONT>

Parole sante, rivoglio la Apple che ha costruito il MacII nel 1988

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this