Acquistare un MacBook Pro negli Stati Uniti


Blomat
 Share

Recommended Posts

1) Appunto...

2) Aridaje con lo sdoganamento a 25€... LO SDOGANAMENTO E' IL 4,5% CIRCA DEL COSTO DEL BENE DICHIARATO IN FATTURA PIU' L'IVA PIU' LE SPESE DI SPEDIZIONE. E quindi i computer(che probabilmente non sono uno ma tanti...) devono venire spediti, assicurati, e tutto quello che ci sta a monte. E poi c'è il rischio di cambio, verso il quale Apple si tutela...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 108
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Hai fatto un affare e ne sono lieto per te, sopratutto perchè non hai cercato di fare il furbo alla dogana. Esistono anche modi leciti per risparmiare; ti sei trovato al posto giusto nel momento giusto.

Non ho fatto un affare proprio per nulla. Ho solo pagato quel MBP 17'' quanto in realta' dovrebbe costare in Italia. I 350 Euro circa di differenza nel mio caso risparmiati, solitamente se li ciuccia Apple. E questo non e' commercialmente corretto.

Devi però essere a NY.

A conti fatti meglio acquistarlo in Italia sull' Apple Store Educational...

Voglio sperare che la tua fosse una battuta. E' evidente che non vado a NY per comprare il MBP ma se mi ci trovo, l'acquisto e ci risparmio un po' di Euro. Che poi sia meglio acquistare un prodotto in Italia, dal momento che oramai le garanzie hanno quasi tutte validita' internazionale, e' opinabile.....

1) Appunto...

2) Aridaje con lo sdoganamento a 25€... LO SDOGANAMENTO E' IL 4,5% CIRCA DEL COSTO DEL BENE DICHIARATO IN FATTURA PIU' L'IVA PIU' LE SPESE DI SPEDIZIONE. E quindi i computer(che probabilmente non sono uno ma tanti...) devono venire spediti, assicurati, e tutto quello che ci sta a monte. E poi c'è il rischio di cambio, verso il quale Apple si tutela...

Ma di quale rischio di cambio stai parlando ? Nei paesi occidentali industrializzati il rischio di cambio a breve-medio periodo non esiste. Si parla di frazioni di un punto in percentuale.

Link to comment
Share on other sites

Non ho fatto un affare proprio per nulla. Ho solo pagato quel MBP 17'' quanto in realta' dovrebbe costare in Italia. I 350 Euro circa di differenza nel mio caso risparmiati, solitamente se li ciuccia Apple. E questo non e' commercialmente corretto.

Voglio sperare che la tua fosse una battuta. E' evidente che non vado a NY per comprare il MBP ma se mi ci trovo, l'acquisto e ci risparmio un po' di Euro. Che poi sia meglio acquistare un prodotto in Italia, dal momento che oramai le garanzie hanno quasi tutte validita' internazionale, e' opinabile.....

Ma di quale rischio di cambio stai parlando ? Nei paesi occidentali industrializzati il rischio di cambio a breve-medio periodo non esiste. Si parla di frazioni di un punto in percentuale.

Scusa ma proprio non ci siamo. A questo punto probabilmente conviene fare un po' il riassunto della vicenda: il nostro amico chiedeva se era conveniente comperare il MacBook Pro in USA, rimanendo evidentemente nel nostro paese. Alla luce dei fatti, facendo un paio di conti, la risposta è stata NO, per tutti i motivi che sono venuti fuori in questo ed altri threads. Il tuo caso è diverso, e sono io il primo a dire che hai fatto benissimo. Il fatto che "dovrebbe costare" come in Italia è assolutamente irrealistico, come spero che anche tu abbia realizzato. Passando alla tua seconda questione, voglio chiederti se quella affermazione che hai fatto vuol dire se secondo te è più conveniente, a parità o quasi di prezzo, comperare il MBP sempre in USA oppure sullo Store Educational. Se questo è il tuo pensiero dimmi quali sarebbero i vantaggi perché io sinceramente non ne vedo manco uno.

Sul terzo punto di dico solo questo: al lavoro passo le mie giornate a stipulare contratti a termine per centinaia di migliaia di dollari con scadenza a gennaio 2007. Evidentemente le aziende mie clienti sono tutte molto disinformate...

Link to comment
Share on other sites

Scusa ma proprio non ci siamo. A questo punto probabilmente conviene fare un po' il riassunto della vicenda: il nostro amico chiedeva se era conveniente comperare il MacBook Pro in USA, rimanendo evidentemente nel nostro paese. Alla luce dei fatti, facendo un paio di conti, la risposta è stata NO, per tutti i motivi che sono venuti fuori in questo ed altri threads. Il tuo caso è diverso, e sono io il primo a dire che hai fatto benissimo. Il fatto che "dovrebbe costare" come in Italia è assolutamente irrealistico, come spero che anche tu abbia realizzato. Passando alla tua seconda questione, voglio chiederti se quella affermazione che hai fatto vuol dire se secondo te è più conveniente, a parità o quasi di prezzo, comperare il MBP sempre in USA oppure sullo Store Educational. Se questo è il tuo pensiero dimmi quali sarebbero i vantaggi perché io sinceramente non ne vedo manco uno.

Sul terzo punto di dico solo questo: al lavoro passo le mie giornate a stipulare contratti a termine per centinaia di migliaia di dollari con scadenza a gennaio 2007. Evidentemente le aziende mie clienti sono tutte molto disinformate...

Ciao ragazzi, ho la possibilità di acquistare in questi giorni un MacBook Pro "17 negli Stati Uniti visto il prezzo credo sia conveniente comprarlo lì avevo alcuni dubbi ma leggendo sul forum alcuni mi sono stati parzialmente cancellati.

- Il nostro amico ha scritto cio' che ho appena riportato qua sopra. Io ne deduco che lui si trovera' negli USA nei prossimi giorni o che qualcuno di sua conoscenza si trovera' negli USA nei prossimi giorni. E' ovvio quindi che se fossero queste le condizioni come riportato nella mia esperienza gli converrebbe eccome prendere un MBP negli States.

- Perdonami ma ho notato che nelle tue risposte spesso e volentieri ti capita di affermare con una certa "spocchia" che cio' che affermano gli altri non e' fondato o non e' vero. Nel mio caso in particolare hai detto "Scusa ma proprio non ci siamo". Ci siamo benissimo.

Io ho acquistato negli USA un MBP anch'esso proveniente dalla Cina e su questo acquisto ho regolarmente pagato le tasse doganali. Ebbene lo ho pagato circa 350 Euro in meno di quanto l'avrei pagato in Italia seguendo la medesima procedura (costruzione in Cina, spedizione in Italia e sdoganamento). Se non ti dovessero tornare i conti sono a tua disposizione per fornirti tutti i chiarimenti del caso.

- Terrei a farti presente che non esistono pero' solo categorie di acquirenti che possono accedere agli sconti Educational o che possono scaricare l'IVA nella dichiarazione dei redditi. Tutti gli altri, e sono la maggioranza, pagano prezzo pieno.

- Sinceramente non riesco proprio a capire per quale ragione dovrebbe essere "irrealistico" pretendere che in un mercato globale basato sul cambio di valuta, il prezzo USA dovrebbe essere uguale al prezzo ITALIA. Ti ho appena dimostrato che ho comprato un MBP in USA e pagate tutte le spese di importazione del suddetto, mi e' venuto a costare di meno...350 Euro in meno.

- Penso che, per moltissime categorie merceologiche, soprattutto del settore legato alla tecnologia ma non solo, sia super conveniente acquistare negli Stati Uniti. Ti faccio un esempio banale ma di facile comprensione: un bellissimo (ma poi ovviamente dipende dai gusti) Woolrich che in Italia paghi 600 Euro negli Usa lo paghi intorno ai 270 USD. Mettici pure tutte le spese che vuoi e traine le dovute conseguenze.

- Non per essere maleducato (credimi non e' mia intenzione) ma poco mi importa quale lavoro tu faccia. Ti ripeto che sul breve-medio periodo nei paesi occidentali industrializzati il rischio di cambio non esiste. Si parla di frazioni di un punto in percentuale. Quindi non si capisce in che cosa Apple, secondo il tuo modo di vedere, debba tutelarsi.

Buona serata a tutti

Link to comment
Share on other sites

Non mi va di litigare, tantomeno con te, per cui termino qui i miei interventi. Ti consiglio di aprire presto un'attività di importazione parallela di prodotti Apple e di farci soldi con essa. Evidentemente tutti gli utenti che acquistano tramite i canali regolari sono degli sprovveduti che regalano soldi alle avide multinazionali(mi capita spesso di sentire queste considerazioni da parte degli utenti Nikon, che spesso e volentieri si fanno "uccellare" - per usare un termine goliardico - dai rivenditori online d'oltreoceano) e voi siete gli unici furbi. Goditi il tuo MBP.

Saluti.

P.S.

- Perdonami ma ho notato che nelle tue risposte spesso e volentieri ti capita di affermare con una certa "spocchia" che cio' che affermano gli altri non e' fondato o non e' vero.

- Non per essere maleducato (credimi non e' mia intenzione) ma poco mi importa quale lavoro tu faccia. Ti ripeto che sul breve-medio periodo nei paesi occidentali industrializzati il rischio di cambio non esiste. Si parla di frazioni di un punto in percentuale.

i

Se io sono spocchioso, tu non sei di meno.

Link to comment
Share on other sites

cavolo questo topic sta diventando un delirio assurdo, cmq io sono in italia e mio padre che è in america nel caso me lo farei portare da lui, ma quanto ho capito essendo uno studente mi conviene prenderlo in italia con lo sconto educational.

Sicuramente per apple importarlo in italia è diverso che importarlo in america e per varie ragioni avranno deciso di fare il cambio euro/dollaro 1:1 in questo modo va in cu*o a noi però se non ci sta bene possiamo sempre benissimo passare a comprare asus invece che un apple...

byezz

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente per apple importarlo in italia è diverso che importarlo in america e per varie ragioni avranno deciso di fare il cambio euro/dollaro 1:1 in questo modo va in cu*o a noi però se non ci sta bene possiamo sempre benissimo passare a comprare asus invece che un apple...

L' ho detto e lo ripeto. La formazione di listini di vendita del prodotto all'estero DEVE tener conto di una molteplicità di fattori di rischio e di spese che ogni produttore valuta a secondo della zona geografica.

C'è ancora qualcuno che pensa che la Apple, potendolo fare, non praticherebbe prezzi più bassi in Italia, avvantaggiandosi anche così sulla concorrenza ?

Se poi, per qualcun'altro, è diventato un puntiglio arzigogolare su presunti malvezzi sulla testa di noi "poveri italianetti" e, avendone la possibilità e l'occasione, si acquista la macchina altrove, che lo faccia. Non vedo nessun scandalo, e se facendo il furbo anche con la dogana gli riesce di risparmiare ulteriormente sono cose delle quali deve rispondere solo alla sua coscienza.

La finiamo qui o proseguiamo con un inutile OT ?

Link to comment
Share on other sites

Negli usa val la pena di prendere l' apple care che costa la metà e adesso vale anche in Europa.

Comunque io l' ho preso in USA il MB, nessun problema con la tastiera: basta usare visore tastiera per qualche giorno e poi sai dove cercare accenti e simboli vari.

Comprare negli USA non è reato, se paghi alla dogana.

Si riparmia comunque.

L' adattatore universale x la presa elettrica lo trovi a pochi euro in ogni aeroporto.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti. Devo andare negli stati uniti e comprerò un macbook. Se a qualcuno di voi interessa, posso fare da tramite per un acquisto ulteriore.

Naturalmente ci mettiamo daccordo.

Partenza prevista metà gennaio.

An

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

ARRIVATO!!! è STUPENDO!!!

Ora l'alimentatore ha la spina americana, dove compro la spina CA, ovvero la spina europea? non ditemi che devo comprare per forza tutto l'alimentatore.........

ho notato che quando chiudo il coperchio rimangono un paio di millimetri sul davanti, è normale??? :confused:

per il resto sembra perfetto...fatemi sapere ;)

Link to comment
Share on other sites

ARRIVATO!!! è STUPENDO!!!

Ora l'alimentatore ha la spina americana, dove compro la spina CA, ovvero la spina europea? non ditemi che devo comprare per forza tutto l'alimentatore.........

Non penso, l'adattore lo dovresti trovare tranquillamente al Bricocenter o simili, dove vendono materiale elettrico.

ho notato che quando chiudo il coperchio rimangono un paio di millimetri sul davanti, è normale??? :confused:

Si.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share