Sign in to follow this  
ciokkola

ma come si fa a masterizzare su Mac?

Recommended Posts

Ancora non contento vorrei usufruire ancora della vostra incredibile gentilezza e disponibilità mostrandomi ulteriori miei problemi con il mio nuovo mondo mac.

In primis ho il problema di emule o amule...ovvero on riesco a scaricare niente: per lo più a me interesserebbe scaricare video ed in particolare le puntate televisive di diversi telefilm che seguo (prison break, lost...) e che perdo proprio per motivi lavorativi. Mi è stato consigliato Limewire che uso ma che trovo abbastanza ottimo per la musica soprattutto per la sua capazità di relazionarsi con itunes..ma che cmq manca dal punto di vista del video..mancand asolutamente le suddette puntate.Quindi voi sapreste aiutarmi a far funzionare emule o a consigliarmi un altro programma buono almeno che mi permetta di trovare le puntate in italiane? Grazie mille

come secondo punto e qui diciamo andiamo sul banale ma per me nuovo di mac fondamentale: ovvero come si fa a modificare le cartelle e rinominarle in generale ma soprattutto sposare non so una cartella dal'hard disch del mac ad un hard disk esterno? io ho due hard disck uno lacie che mi permete di fare tutto cioò ma ne ho un altro che mi dice non poter essere modicato... un problema dell'hard disk...marca o probabilmente devo fare qualcosa di più....sbloccare qualcosa?

Infine come faccio diciamo ad essere sicuro di aver disinstallato una determinata applicazione, programma; ovvero nel vecchio windows pannello di controllo installazioni e applicazione disinstallavi ed era fatta...qui basta cancellarle?e il gioco è fatto o devo fare qualcosa di più!!!

Vi ringrazio cmq tuti dell'attenzione e vi sarò davvero grato in un eventuale aiuto.

Ciao a tutti diego

Share this post


Link to post
Share on other sites

1- per amule credo si tratti solo di trovare le giuste impostazioni di amule, del router, e di eventuali firewall. ma andiamo off topic...prova a fare una ricerca sul forum, ci sono diverse discussioni a riguardo..magari chiedi lì, ci sarà qualcuno più ferrato e sicuramente più risposte.

2- verifica il file system dei 2 hd... Mac OSx non può scrivere su NTFS. Probabilmente il primo di cui parli è FAT32 (su cui Tiger legge e scrive) e il secondo è NTFS (da cui tiger può solo leggere ma NON scrivere).

Soluzione: cambia il file system in FAT32 (se lo usi anche con pc) o in Journaled (se lo usi SOLO con mac). ps. anche qui siamo off topic. solita funzione "cerca" del forum.

3- di solito sì. basta quello. capita che qualche applicazione abbia un unistaller, o di dover cancellare i file .plist, ma lascio questo argomento a chi ne sa più di me. anche qui siamo off topic.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ue' Diego!

Tranquillo... sono tutti problemi risolvibilissimi. ;)

Ti do un consiglio, innanzitutto, per semplificarti un po' l'approccio col Mac: quando cerchi di fare una qualunque cosa col Mac, NON ASPETTARTI QUASI MAI DI FARLA COME SUL WINDOWS!

Ovvero, i due sistemi si assomigliano in alcune cose, ma il "modus operandi" di Mac Os X (rispetto al Windows) è diverso, molto ma molto più intuiivo e semplice. :cool:

La stessa cosa che sul Windows fai in 20 passaggi, sul Mac la farai max in 2! ;)

So che può sembrare azzardato, ma ti accorgerai da solo lavorandoci.

Detto questo, provo a darti una mano per i tuoi ultimi dubbi.

1. aMule, sul Mac, è una "boiata" pazzesca. Butta tranquillamente quel programma, non serve quasi a nulla. Limewire, effettivamente, sul Mac è il miglior programma di file sharing sotto molti punti di vista. Se però non riesci a trovare con Lime ciò che cerchi, prova anche Frostwire, Acquisition (eccezionale!!!), Acqlite, Cabos.

Se poi sai usare i programmi basati su Bit Torrent, che come saprai funzionano in modo diverso rispetto ai normali p2p, ti consiglio innanzitutto Azureus...che è una vera meraviglia multimediale (provare per credere!). Con Azureus puoi non solo scaricare qualsiasi torrent, ma anche usufruire di ricchissimi contenuti multimediali, come ad esempio visione di trailer di film e programmi di ogni genere.

Per i torrent poi puoi usare anche programmi molto meno ricchi ma ugualmente efficaci, tipo Bit Torrent stesso... ma anche un'ottimo client come Trasmission.

Per scaricare questi programmi, usa i links che ti elenco qua sotto:

http://www.limewire.com/download/download.php?version=osx

http://www.frostwire.com/?id=downloads

http://www.acquisitionx.com/download.php

http://sourceforge.net/project/downloading.php?groupname=acqlite&filename=Acqlite-0.2.9.zip&use_mirror=dfn

http://prdownloads.sourceforge.jp/cabos/26336/Cabos-0.7.3-MacOSX.dmg

http://sourceforge.net/project/downloading.php?groupname=azureus&filename=Azureus_3.0.3.4_macosx.dmg&use_mirror=ovh

http://www.versiontracker.com/php/dlpage.php?id=18286&db=mac&pid=35101&kind=&lnk=http%3A%2F%2Fdownload.bittorrent.com%2Fdl%2FBitTorrent-4.27.2.dmg

2. Rinominare le cartelle è semplicissimo e molto simile al Windows. Ci sono 2 modi. Il più immediato è fare doppio click col mouse direttamente sul nome della cartella (non sull'icona). Il sistema evidenzierà il nome e tu potrai digitare subito il nuovo nome sovrascrivendolo sul vecchio. Attento però al doppio click: deve essere leggermente più lento, altrimenti piuttosto che evidenziarti il nome il sistema aprirà la cartella.

Il secondo modo, meno pratico però, è premere il tasto destro del mouse sulla cartella, scegliere "informazioni" e modificare il nome della cartella direttamente sul pannello che appare (il campo si trova a metà pannello).

Questa stessa procedura, ovviamente, non vale solo per le cartelle ma per qualsiasi altro file.

3. Anche trasferire i file del Mac su supporti tipo hard disk esterni, pen drives, etc.. è molto semplice, ma in questo caso devi tenere a mente alcune cose importanti, tipo quelle che ti ha scritto Pb_dado prima di me.

Allora... Presumo che gli HD esterni tu li usavi col Windows, giusto? Ok, se è così, i problemi che riscontri sono dovuti al fatto che Windows e Mac Os X usano tipi di File System diversi, in parole povere formattano gli hard disk in modo diverso.

Il Mac, comunque, nel momento in cui colleghi un qualunque dispositivo formattato col Windows, è in grado di leggere ed aprire tutto ma (in genere)...non di scrivere.

Ora... per usare il tuo Lacie su entrambi i sistemi senza problemi, devi fare ciò che ti ha detto Pb_dado, cioè inizializzare il disco scegliendo una formattazione con file system FAT32 (non so dirti però come fare, magari te lo spiega qualcun altro).

Se invece devi usare il Lacie solo sul Mac, allora ti conviene renderlo pienamente compatibile formattando in formato HFS+ Journaled. E per questo ti posso aiutare tranquillamente.

L'inizializzazione dei dischi sul Mac in formato HFS+ in si fa nel modo seguente:

a. Innanzitutto, fai subito il back-up di tutto il contenuto del tuo Lacie. Basta che copi tutto sull'hard disk del Mac. Questo passaggio è fondamentale, perché l'inizializzazione è un processo che cancella in modo irreversibile tutti i dati del disco su cui viene fatta!

b. Collega il Lacie al Mac

c. Apri l'applicazione Utility Disco (si trova su Applicazioni/Utility)

d. Nella colonna a sinistra troverai l'elenco di tutti i dispositivi collegati al Mac in quel momento, dall'hard disk interno a quelli esterni, alle pen drives, cd, dvd, etc...

e. Col mouse, seleziona il nome del tuo Hard Disk Lacie

f. Sulla finestra a destra ti apparirà una scheda suddivisa in 5 sezioni. Tu scegli la scheda "Inizializza"

g. Adesso, sul menu a discesa Formato Volume, scegli "Mac Os Esteso (Journaled)", poi (subito sotto) scrivi il nome che vuoi dare al tuo Lacie. Infine togli il segno di spunta dall'opzione "Istallalla i driver del disco Mac Os 9" (non servono più da tempo).

h. Hai quasi finito: devi solo premere il pulsante "Inizializza" e attendere che Mac Os X completi l'operazione.

i. Il Lacie adesso è pronto! Puoi chiudere Utility Disco, ritrasferire sul Lacie tutti i dati di cui avevi fatto il back up sul mac, cancellare poi quel back up dal mac (liberando spazio) e... VIA! Da adesso in poi il Mac oltre a leggere, scriverà tranquillamente sul tuo Lacie.

Occhio però! Non cercare di usare il Lacie sul Windows dopo averlo formattato così. A differenza del Mac, il Windows legge esclusivamente i dischi formattati Windows!

4. Disinstallare le applicazioni: anche questa è una procedura diversa da quella del Windows.

In genere sul Mac basta semplicemente cestinare il programma, anche se non è la procedura migliore perchè così facendo resta sempre qualche file (anche se innocuo) relativo all'applicazione in alcune cartelle di sistema.

Per eliminare qualunque strascico, invece, usa l'uninstaller che molte applicazioni hanno già di suo. Per usarlo, basta che cliccare sull'installer che avevi scaricato e scegliere l'opzione "disistallazione" invece che istallazione. Attenzione: a volte l'uninstaller lo trovi direttamente come applicazione a parte, ma sempre dentro la stessa cartella del programma che vuoi eliminare.

In alternativa, per le applicazioni che non includono un disistallatore, ti consiglio di scaricare una piccola ma utilissima applicazione: si chiama AppZapper. E' un programma che elimina non solo le applicazioni ma tutti i file secondari che la riguardano.

Dopo averla istallata, ti apparirà una nuova voce nel menu contestuale.

Usala così: fai click col tasto destro sul programma da eliminare, vai su Automator e sul sottomenu che appare, scegli "Zap!". Ti apparirà una piccola finestra con l'elenco di tutti i file che riguardano il programma da eliminare. Controlla solo che ci siano esclusivamente file che contengono il nome del programma, negli altri togli il segno di spunta, infine clicca su ZAP e poi svuota il cestino! Ed è fatta, hai disistallato l'applicazione completamente! :D

Spero d'esserti stato d'aiuto.

Se hai altri dubbi, postali ancora. ;)

Conosco molto bene il Mac, ma anche Windows, e se hai bisogno ti posso aiutare a risolvere molti problemi classici di chi passa a Mac.

Una volta ancora, BENVENUTO NEL MONDO DELLA MELA!

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati Diego!

Se posso aiutare, lo faccio volentieri. :)

L'importante è che non mi chiedi cose da scienziato informatico...

Per quelle, non sono attrezzato...eh eh! ;)

Jospin :cool:

Share this post


Link to post
Share on other sites

devo partizionarlo per metterci anche windows.. grazie jospin

se poi riesci anche a spiegarmi bene come fare che sarebbe la prima volta per me ..te ne sarei grato..in pratico vorrei partizionarlo senza formattare...che mi sarebbe difficile spostare tutto che non so neanche dove!!! Ciao e grazie ancora

diego

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uè Diego,

premetto che, pur essendo il partizionamento un processo abbastanza semplice sul Mac, onestamente non l'ho mai fatto e dunque ne so molto poco. Non vorrei rischiare quindi di dirti delle stupidaggini che magari poi ti causa dei guai.

Piuttosto, se proprio vuoi partizionare il disco, aggiorna Mac Os X istallando al più presto Leopard, la nuovissima edizione del sistema della Mela, appena rilasciato ieri da Apple.

Leopard, a differenza dell'attuale Tiger che tutti abbiamo, tra le tantissime novità ha anche un'applicazione che si chiama Boot Camp, la quale ti permette in modo semplice e guidato di creare partizioni separate sul disco del Mac e istallarci Windows (o Linux).

Tieni conto però di una cosa essenziale:

istallare sul Mac altri sistemi operativi su partizioni separate è molto poco pratico, in quanto ciò ti obbligherà a riavviare il computer ogni volta che desideri passare da un sistema operativo all'altro e soprattutto ti obbliga a lavorare per l'intera sessione esclusivamente con un unico sistema operativo.

Oggi, per fortuna, questo non è più necessario.

Grazie a Parallels Desktop, una prodigiosa applicazione che ti permette di istallare Windows (oppure Linux, oppure Windows+Linux!) sul tuo Mac e di LAVORARE CONTEMPORANEAMENTE CON MAC OS X e WINDOWS, quindi senza dover effettuare ALCUN (RISCHIOSO) PARTIZIONAMENTO DELL'HARD DISK e SENZA DOVER RIAVVIARE OGNI VOLTA CHE VUOI PASSARE DA MAC OS X a WINDOWS e viceversa!

Con Parallels potrai lavorare contemporaneamente con Mac e Windows, facendo condividere ai due sistemi la stessa connessione Internet e le stesse periferiche.

Potrai quindi far girare la tua applicazione Windows preferita insieme alla tua applicazione preferita di Mac Os X, senza alcun calo di prestazioni del tuo Mac e passare dall'una all'altra con un semplicissimo click del mouse.

Purtroppo però non posso spiegarti in questa sede come si usa Parallels Desktop, il discorso sarebbe troppo lungo. Perciò mi spiace, dovrai necessariamente leggerti le istruzioni contenute dentro la scatola del software.

Posso solo assicurarti che usarlo è facilissimo e darti il link per scaricare la versione demo del programma in modo che tu possa provarlo (la demo dura circa un mesetto prima di scadere) e poi eventualmente decidere o no di acquistarlo.

Costa circa un'ottantina di euro, ma credimi, li vale tutti e anche di più!

Il link è: http://www.versiontracker.com/php/dlpage.php?id=29555&db=mac&pid=93157&kind=&lnk=http%3A%2F%2Fdownload.parallels.com%2Fv3%2Fen%2FGA%2FParallels-Desktop-5160-Mac-en.dmg

L'alternativa a costo zero è solo il partizionamento del disco, col quale dovrai però rinunciare a lavorare simultaneamente con Mac e Windows. Vedi un po' tu.

Qualunque scelta tu faccia, ricordati solo una cosa: il tuo Mac deve avere uno dei nuovi processori Intel (se l'hai acquistato quest'anno, sicuramente ce l'ha), poiché il Windows gira esclusivamente su macchine dotate di CPU Intel!

Se hai acquistato il Mac più di un anno fa, attento, potrebbe ancora avere i vecchi processori Power Pc.

In questo caso, mi spiace, non potrai istallare Windows.

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

ehi jospin grazie mille dei tuoi consigli... penso proprio che proverò questo parallel desktop....

una cosa però mi sorge spontanea chiederti ma quindi non coosci programmi che mi permettono di partizionare senza formattare giusto?

se no me l'avresti detto...niente...vada per PARALLEL.

Grazie ancora mille e alla prossima che ci sarà sicuro eheheh

ciao caro a presto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diego,

si, te l'ho detto: puoi tranquillamente usare BootCamp per partizionare senza formattare, però devi per forza aggiornare Tiger istallando Leopard, l'ultima versione del Mac Os X appena rilasciata dalla Apple 2 giorni fa.

Boot Camp era stato finora disponibile anche per Tiger, ma dall'uscita di Leopard purtroppo non lo è più. :o

In ogni caso, Diego, te lo sconsiglio perchè con Boot Camp usare Windows è scomodissimo, funziona perfettamente ma... non puoi usare Mac Os X e Windows contemporaneamente come con Parallels.

Sarai costretto a riavviare il Mac ogni volta che vorrai passare da Mac a Win e viceversa.

Valuta un po' tu, io ho con Parallels ho istallato Linux, ed è una pacchia usare Mac e Linux simultaneamente! :cool:

Per usare Parallels Desktop, tra l'altro, ti basta Tiger. ;)

Ricordati solo di assicurarti, come ti ho già detto, che il tuo Mac abbia il processore Intel... altrimenti Windows non puoi istallarlo né con Parallels né con Boot Camp.

Se hai altre domande, son qui!

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this