Invasioni Barbariche® in arrivo


Recommended Posts

  • Replies 59
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Meno male che mi avete dato buone notizie un po' tutti.

Ma quanto all'amico che non crede sia possibile il Porting di Mac OS X su piattaforma Intel, mi spiace proprio disilluderti ma, a meno di notizia "pallonara", gente molto autorevole e sull'ultimo libretto in regalo con "MacWorld" (mi pare, al 98%) dichiara ufficialmente che, poiché Apple non vuol rischiare di esser legata a un solo Produttore, IBM, il porting di Mac OS X E' GIA' STATO EFFETTUATO da Apple e se lo tiene stretto, stretto...

A quanto ne so, da letture passate, NON esiste alcuna difficoltà proprio per il cuore di Mac OS X.

Mi colpisce, però, la giusta osservazione dell'amico, sul Pentium che esegue le istruzioni passo-passo e non al volo come i G5.

A ogni modo, il Mac OS X che ho visto girare su piccì, pur stentando un po' posso assicurare che non se la cavava male, sopratutto considerando che la macchina è obsoleta, il processore è solo 800MHz - Pentium III e la RAM di soli 512.

I Benchmarck in rete visti da me, però, riportano valori molto alti se utilizzato con Pentium 4 (o Athlon, non ricordo) da 3,2 GHz e 1 GB di RAM.

Quanto all'amico: non ho perso l'opportunità per dimostrargli l'enorme differenza, al volo visto che poteva tenere OS X in finestra, nelle modalità d'uso.

Si è ammattito due giorni a cercare di configurare xp per condividere Internet, senza riuscire e senza capire, alla fine, gli oscuri meccanismi che winzozz adopera allorché fa finta, coi suoi Wizard, di semplificarti l'uso...

I settaggi di prefernze Network di mac, invece, stanno lì, tanto belli, a farsi ammirare e usare con la gioia di SAPERE, SEMPRE, COSA TU STIA EFFETTIVAMENTE FACENDO.

Ciao

ET

Link to comment
Share on other sites

Quando lo avevo installato io una cosa che segnava enormemente le perstazioni era la grafica, sia come pixelaggio sia come velocità di refresh, quindi la velocità è molto variabile in funzione del "realismo" che si cerca dalla grafica, non è un mistero che anche VPC abbia vincoli simili,

Apple detiene i diritti di mac os che ci sia o no la tecnologia per farlo girare su qualunque cosa, è prima di tutto una decisione politica e non tecnologica.

Link to comment
Share on other sites

Quando lo avevo installato io una cosa che segnava enormemente le perstazioni era la grafica, sia come pixelaggio sia come velocità di refresh, quindi la velocità è molto variabile in funzione del "realismo" che si cerca dalla grafica, non è un mistero che anche VPC abbia vincoli simili,

In quello che ho visto io la grafica era perfetta e scolpita su un 17" Sony Trinitron.

Le trasparenze pure: ho provato con Orologio Analogico sul Desktop ma era divertente vedere, al rallentatore date le basse capacità dell'Hardware, come ho descritto, che nel passaggio da una finestra all'altra, ad esempio in Preferenze di Sistema, Mac OS X effettui una vera e propria "Transizione" incrociata, come nei Film [esattamente: "Dissolvenza"].

Per un attimo si vedono e si distinguono BENE entrambe, in modo "trasparente".

Che eleganza!!! E molti di noi che non ci fanno caso, nell'uso comune!

Apple detiene i diritti di mac os che ci sia o no la tecnologia per farlo girare su qualunque cosa, è prima di tutto una decisione politica e non tecnologica.

Concordo. E penso anche che subiamo una duplice dittatura se al mondo esiste gente tanto brava e capace da saper creare, dal nulla, simili emulatori.

Se, davvero, l'informatica fosse LIBERA, oggi sareste già su altre Galassie a visitare altri mondi!

A cominciare dal mio ;-)

Invece ci siamo fatti seppellire sotto a pretestuose imposizioni.

Lo dico senza voler negare a nessuno il diritto di vendere e guadagnare.

Ma quella di imporsi non è una violenza giustificabile da nessun diritto.

Ovvio che, sopratutto, mi riferisco più a quelli dell'altra parte, il "lato oscuro della forza"... :D

Ciao

ET

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, temo che perdiate di vista un concetto essenziale: Apple è da sempre e rimane anche adesso un produttore di HARDWARE. Il software - sistema operativo incluso, per non dire in testa - le serve appunto per spingere gli utenti ad acquistare l'hardware che produce. Portare MacOS X su piattaforma x86 sarebbe un suicidio aziendale. Non si tratta di "dittatura", ma solo di una normale e trasparente logica commerciale.

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, temo che perdiate di vista un concetto essenziale: Apple è da sempre e rimane anche adesso un produttore di HARDWARE. Il software - sistema operativo incluso, per non dire in testa - le serve appunto per spingere gli utenti ad acquistare l'hardware che produce. Portare MacOS X su piattaforma x86 sarebbe un suicidio aziendale. Non si tratta di "dittatura", ma solo di una normale e trasparente logica commerciale.

Concordo, infatti intendevo far notare che teoricamente è possibile tale passaggio di piattaforma, non che è auspicabile.

Link to comment
Share on other sites

Ho provato a scaricare PearPC sul mio Acer con AMD Athlon 2400+ e a lanciarlo, ma appare brevemente uno schermetto nero che sparisce subito. Il file poi è piccolissimo <600K. C'è qualcuno che l'ha installato su un PC e mi dice come si fa ? (domanda sciocca ? solo curiosità di vedere come gira Mac OS X.3.8 su un Acer ) e confrontarlo col mio G5 2X1800.

Link to comment
Share on other sites

Installare e lanciare pearpc non è certo paragonabile ad una iApps ti serve un file di configurazione, un file che contenga un HD virtuale e poi devi lanciare tutto da prompt del dos, comunque ti conviene girare sul sito e trovare una procedura guidata

Link to comment
Share on other sites

Esempio

C'è un tipo qui da me che ha sempre considerato il Mac roba bella, buona, ma costosa, elitaria e per pochi snob con la puzza sotto il naso. Ha sempre usato PC, Win e software Win-centrico come il discutibile (eufemismo) FrontPage, etc.

Ora sta provando Panther su Cherry OS su portatile Centrino ultima generazione e a parte la lentezza devo dire che fa la sua figura. Inoltre comincia a piacergli e sappiamo tutti perchè.

Questo fatto, insieme al marketing finalmente azzeccato di Apple, porterà per me solo vantaggi e nuovi utenti. Un emulatore va bene per provare o per chi ha esigenze molto specifiche, poi quando ti accorgi che ciò che gira in emulazione è meglio, la volta successiva ti compri l'originale. Se sei intelligente.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share