Sign in to follow this  
Guest

Cella Frigorifera per le vecchissime discussioni

Recommended Posts

Guest

Mickey, ho aperto un nuovo thread proponendo un confronto IMac con Pc...di pari prezzo...problemi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse il 400Mhz e' proprio un avanzo.

Io resto piu' sconvolto dal perdurare su Apple Store della Ram alla kriptonite-dal-costo-esagerato.

Sara' pur vero che dal tuo rivenditore Apple la paghi meno, ma anche se fosse solo per la pubblicita' negativa, questa e' una cosa brutta.

128MB di Ram dell'iMac li pago 455+iva=546 mila lire

128MB al centro HL costano 90 mila lire.

Cioe' 1/6.

Si' si', avete letto bene.

E non mi tirate fuori che e' Ram diversa...

Quelli di Apple la vanno a comprare all'HL e te la rivendono a 6 volte tanto...

Misteri di Cupertino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franco: come ho già detto, Apple non puo' coprire tutte le esigenze di mercato ma solo alcune, cio' non toglie che le sue macchine possano lavorare anche in ambiti non espressamente previsti al momento dell'ideazione di un modello. Gli iMac sono stati concepiti per le famiglie, vengono promossi come macchine per famiglia, vanno a lavorare su un target ben preciso ed il loro successo è stato proprio grazie alle famiglie. Che poi Apple abbia venduto molti iMac anche in altri mercati, ben venga. Mercedes, quando ha concepito la classe A aveva in mente un target ben preciso, non certo quello delle famiglie, ma nulla vieta che poi una famiglia la compri. Certo se poi la famiglia si lamenta che ha il bagagliaio piccolo, questo non e' colpa di Mercedes.

Apple non cerca la famiglia con "problemi di contante", ma semmai la famiglia che vuole un computer per fare un sacco di cose senza necessita' di impazzire con drivers e scatoloni grigi, che ha la macchina fotografica digitale, la telecamera DV e non si pone il problema di spendere 3 milioni guardando l'ultimo benchtest con photoshop.

"Voglio un computer a cui collegare telecamera e stereo, masterizzare i miei CD, navigare su internet, possibilmente senza diventarci matto dietro, cosa compro?"

"Un iMac"

Io non vedo molte famiglie a fare test con photoshop o contare i frames di quake3...mi sbagliero' :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate che bella idea su un forum usa:

"Hey, I got an idea... someone should open up a stop where you can purchase a computer, and have your child/dog/loved one's picture airbrushed onto the side of your computer, much like they do with T-shirts and coffee mugs durintg the holidays! Woo Hoo! "

ho l'impressione che a forza di de-mitizzare il computer abbiamo imboccato la via esattamente opposta, quella della personalizzazione insensata, con un occhio alla op-art (e non sarebbe necessariamente male) ma risultati simili a quelli di un tarro di periferia che si imbalocca la moto. Perché non cromiamo un titanium?

Attilio, il problema non è se l'aimek sia un computer per famiglie, uomini soli o gay (sul forum di cui sopra si dibatteva anche se i nuovi colori fossero destinati al terzo sesso), è che il rinnovo tecnologico manca.

La famigliola con il bondi-blue non prende il powerflower, si tiene il bondi finché perde i pezzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Altra cosa che ritengo discutibile (parere personale) è l'abbandono del dvd rom in favore del cdrw.

Tra qualche tempo il dvd diventera un standard anche per la lettura di dati, alcune enciclopedie sono già fornite in questo supporto; d'altra parte l'imac ha una dotazione di porte tale da non avere problemi per un masterizzatore esterno;

trovo olre tutto che sia anche più comodo da usare nel caso di duplicazione di cd.

Il cdrw risulterà attraente per tutti quelli (e ne ho sentiti tanti) che hanno l'anzia da floppy! "è ma se devo fare un backup della letterina come faccio che non ho il floppy?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Pasquale, se hai il masterizzatore interno come fai a duplicare un cd?

Risposta, ti devi prendere un lettore cd esterno, o un altro masterizzatore, oppure lo copi sul disco e poi lo masterizzi, così eventuali file nascosti non si copiano, specie se è un ibrido o un ISO, e alla fine il cd non funziona.

Oppure, come nel Plus che comprai nel settembre 1986, ricominciamo con discodentro-discofuori (disk swap)?

Tra l'altro, il masterizzatore interno è firewire o cosa? La stabilità fa differenza, io ho smesso di buttare via i cd solo da quando ho un Que!Fire.

Spiace che la fine carriera dell'iMac, che poteva essere un luminoso viale del tramonto, sia oscurata da macchine con dotazioni e allestimenti raffazzonati e poco logici (almeno secondo me, poi ognuno fa come crede).

Diciamoci poi un'altra cosa: il rapporto di prezzo è tale tra cd-rom riscrivibili e WORM che non conviene. Ho un masterizzatore riscrivibile, e possiedo ben un (1) disco riscrivibile, dotazione di serie, che uso ogni tanto solo per avere a portata di mano una serie di file di pronto impiego. Per i backup seri, masterizzo in via definitiva, magari in multisessione se si tratta di file grossi.

Voi cosa pensate in merito?

Qualcuno ha avuto problemi di corruzione dati con i dischi riscrivibili, come ho sentito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Io ho un Lacie SCSI 8x4x24 che usavo con il Pismo e non mi ha mai rovinato un cd. Il riscrivibile l'ho usato saltuariamente e non lo trovo poi così comodo; usandolo sempre sul mio computer non mi ha dato mai problemi; la delusione del riscrivibile, che non conoscevo, è stata quando ho scoperto che se fai l'incrementale di un backup, ad esempio un documento che aggiorni frequentemente, va ad occupare spazio sul cd fino a riempirlo; in pratica non sono riuscito a fare l'erase parziale dei dati.

In quanto alla duplicazione dei cd con i nuovi iMac, usando toast è possibile fare l'immagine del cd e la successiva masterizzazione; non so se Toast riconosce il cdrw dell'imac ne se il sw di Apple per masterizzare consente la creazione dell'immagine per la duplicazione dei cd. Con il device esterno eviti questo passaggio;ma la maggior perplessità deriva dal fatto che a breve il dvd sarà usato non solo per i film, ed Apple lo ha abbandonato;più o meno come se tra due mesi decidessero di togliere firewire, proprio quando si sta affermando come miglior mezzo per trasmissione dati tra periferiche e mac.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione sul dvd, toglierlo è un passo indietro, sarà una scelta temporanea in attesa dei superdrive o di altre unità interne, o servirà perché Apple vuole venderne meno.

Avevo un Teac R55, bella macchinetta ma buttavo un cd ogni 5-6, anche se lo staccavo dalla rete scsi e lo mettevo da solo in ID1 con il suo terminatore, qualche volta risolvevo il problema solo riavviando tutto, lasciando raffreddare qualche ora e poi scrivendo a velocità singola.

Il problema non si replicava se prestavo il masterizzatore, solo se era attaccato al mio.

La scrittura incrementale sul riscrivibile l'ho notata anch'io, però non mi ha disturbato perché lo uso solo per archiviare una serie di reinstaller di pronto impiego se devo rinnovare il sistema operativo (utilities varie, stampanti, coolpix, scanner, ecc.), per non dover cercare di corsa i cd originali.

Mi rendo conto che se uno crede di usare il riscrivibile come un floppy ci rimane male.

Non avrei nemmeno comperato un modello riscrivibile se avessi avuto possibilità di scelta, ma te lo mettono di serie, chissà per quale criterio commerciale interessato.

Fare il disco immagine va bene, però può essere molto lungo con cd per windows letteralmente frammentati su migliaia di file.

E poi, non è il massimo dello user friendly per un computer per famiglie (?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

I colori dei nuovi iMac non sono quel granche'.

Sul fatto che piacciano alle donne non saprei, la mia ragazza ha detto che "fanno schifo", ma magari e' lei ad non avere gusto chissa'.

In fondo i due nuovi motivi non sono diversi dalla maggior parte dei cover tanto di moda sui cellullari...

Il Flower Power mi ricorda un famoso modello di Ibanez JEM:

Fortunatamente ci sono sempre gli indigo e graphite (peccato per il ruby, era bello).

Sulla scelta del CD-RW non sono tanto d'accordo.

Chest dice che guardarsi i DVD sull'iMac e' brutto.

Potrebbe essere.

E che ci sono pochi titoli multimediali su DVD-ROM.

E' vero anche questo ma per quanto?

Settimio dice giustamente che gli iMac sono destinati ad un mercato dove il computer non viene cambiato per qualche anno.

Se tra un anno o due ci sara' larga disponibilita' di DVD-ROM (ci sara', ci sara'...) chi compra oggi un Dalmatian Blue cosa fara'?

A me sembra piu' sensato avere un DVD-ROM integrato e un masterizzatore esterno.

Poterselo portare in giro. Pensate a chi ha Internet veloce sul lavoro e puo' scaricarsi file voluminosi da portare a casa grazie al masterizzatore USB...

Per non parlare del fatto che esistono parecchi modelli di masterizzatori USB e FireWire (o con entrambe le porte) mentre di DVD esterni quanti ce ne sono?

Senza contare che le meccaniche dei masterizzatori sono delicate e a forza di usarli da lettori CD si usurano rapidamente.

In Marzo esce Myst III the Exile che io mi gustero' sul mio G4 con DVD.

Peccato per chi compra un iMac 2001... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

PS ho fatto vedere Il Flower Power alla mia ragazza che ha un IMac Indigo, dicendole: "secondo te piace alle ragazze?"; mi ha risposto:"maschilista!".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Mi sembra che ci sia una sproporzione tra il prezzo dell'entry level sullo store usa e quello italiano.

Nuovo modello

Usa 890$ Italia 2082500 + iva

Modello precedente se ben ricordo

Usa 790$ Italia 17 + iva

i conti non tornano!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

No, non ci siamo, non tanto pe i colori o i processori; monitor 15" e niente DVD, poco attraente per chi non conosce il Mac…

OK, in quella scatola non ci stava molto altro, quindi ciò vuol dire che l'iMac, così com'è non ha più senso; si sarebbero salvati solo con lettore DVD+CDRW (chi li fa? li farà anche matshita-panasonic o pioneer, non ricordo, perché alla Apple se non lo fa la matshita non lo montano).

Un anno fa sarebbero stati perfetti (colori esclusi), oggi…boh?!?

I prezzi sono ancora un po' alti, secondo me potevano rimanere sul livello prezzi precedenti.

Ipotesi sulla presenza della Rage su computer Apple: contratto sottoscritto da Apple con ATI, 3 milioni di chip Rage 128 in un anno (2000), macchine vendute 1,5 mln, "avanzi" 1,5 mln di chip, quindi…

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this