Sign in to follow this  
Guest

Cella Frigorifera per le vecchissime discussioni

Recommended Posts

Guest

Al di là dell'estetica, devo anch'io schierarmi tra quelli che dopo dieci anni di Mac, si sentono scontenti e scontentati da Apple.

Pensavo che la genialità di Steve Jobs avrebbe fatto fare salti incredibili, come quelli storici, alla nostra mela, ma ora stiamo raschiando il fondo.

Apple sta diventando la parodia di se stessa.

Quando il tutto il mondo hw c'è la corsa a processori più veloci con novità mensili, Apple cosa fa, si allinea al mercato.

Chi ha comprato un iMac poco più di 6 mesi fa, magari come me un DV+, ora si vede il computer declassato a poco più di un entry-level.

E cosa è cambiato? Assolutamente nulla.

Colore? Nemmeno più esercizio di stile come ogni tanto Apple ha fatto, anche se con ben altro stile.

Processore? Non penso proprio che continuare a spremerlo per racimolare qualche Mghz faccia la differenza.

CD-RW? Scelta obbligata ma non giustifica cambiare computer, conviene comprare una unità esterna con indubbi vantaggi.

Senza contare che in questi ultimi anni per recuperare il terreno perso nei confronti dei concorrenti grazie a gestioni fallimentari, Apple ha drasticamente tagliato sulla qualità e questo a tutto nostro Svantaggio.

Sto impazzendo con il mio iMac che ha un problema al monitor e dopo 8 mesi Apple si rende conto che c'è un piccolo problemino, ma basta rivolgersi al centro assistenza. Peccato che anche la catena dei rivenditori sia stata tagliata per qualità e ora per due viti mi viene detto che devo spedire il mac in Irlanda. Mi viene da ridere, ma forse questo è un altro discorso.

Ricordo i miei precedenti acquisti Apple e quei computer si che avevano qualcosa di nuovo, originale e superiore; e sto pensando al mio Classic o all'LC II o al 8500/132.

A questo punto non so più cosa pensare.

Sarò troppo pessimista, ma non posso essere diversamente.

Non so nemmeno pensare che effetto possa avere tutta questa scarsità di novità sui miei altri investimenti in Apple, quelle azioni comprate per cuore e speranza di guadagno.

Confortatemi voi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Vedrò di confortarti io che sono fra gli infelici rompipalle del Forum.

Potrei farti il discorso che faccio a me stesso.

Prescindiamo dalla considerazione che appoggio tutto quello che scrivi.

Nonostante ci sia sempre chi minimizza.

Vero che io estremizzo.

Per cui la verità é più o meno a metà.

La verità é che Apple é in un grande momento di transizione, di vero cambiamento.

I cambiamenti, il cui impegno per Mac OSX é la prova, sono sempre difficili soprattutto nel campo dell'informatica, dove hai il fiato nel collo da tutte le parti, non hai il tempo per pensare e devi prevedere, nella crisi, mosse che possono farti perdere centinaia di miliardi in una seduta di borsa.

E' come se ad un adolescente con le prime crisi d'amore imponessi un rigore razionale in tutte le azioni.

Apple é in difficoltà perché da un lato deve privilegiare la rincorsa sui MHz, da un lato deve impedire l'incazzamento degli utenti che non vogliono svalutate le proprie macchine.

Qualcuno che s'incazza c'é sempre.

Apple sta sfornando un Unix, un nuovo sistema operativo, una innovazione importantissima.

Hai notato il supporto per il 9,1? Hai notato che c'é l'interesse affinché il software degli utenti venga preservato? Chi userà Mac OSX potrà usare il suo Illustrator 7.

Vedi cosa combina Microsoft quando passa da un sistema all'altro, magari da Win98 a Nt o viceversa. Driver che si perdono, assistenza, casini da causare l'impotenza.

Molte energie di Apple sono in una direzione, quella friendly, che offre i benefici a chi ha occhi per vederli.

Io sono di Palermo e ricordo i periodi in cui, in tutta la città, mancava l'acqua e dovevi lavarti con l'acqua minerale...fino ad allora, avresti mai pensato a quanto sei fortunato ad avere l'acqua corrente?

Hai mai riflettuto sul drag-drop che c'é dalla notte dei tempi, quando le icone di Win erano litografate sullo schermo?

Ci sono dei problemi Hardware evidenti , e io mi lamento come un pazzo perché più che altro sono legati a scelte, per così dire, burocratiche, accordi economici con ditte in difficoltà, tecniche arcane di smaltimento delle scorte, etc...

Ma poi hanno, ad Apple, l'indovino di corte che non ne azzecca una!!!!!!!

Comincio a supporre che Microsoft abbia innestato segretamente una Cassandra assassina che predice sempre al contrario.

Le Ati sono troppe, i Titanium sono pochi, insomma previsione delle quantità di vendite da incubo alla cinico-tv.

Però, scavando, trovi, negli ultimi 2 anni:

-una rivoluzione nel design. (il concetto del computer colorato é stato copiato in tutto il mondo);

- un nuovo sistema operativo (non una nuova interfaccia come Win!)

- nuovi materiali

- nuove tecnologie multimediali

-l'avvicinamento a Maya, agli sviluppatori Unix e Linux, a nuovi campi della grafica, con un concetto di integrazione softw-hardw veramente interessante (grande plauso alla Gforce3!!!!!);

é mancato l'hardware, ma visto il passato, con le (fra poco) exfidanzate Ati e Motorola sempre sotto la finestra, era difficile fare di più.

Del resto se il tuo IMac é ora, dopo 6 mesi più lento, vedi come ci incazzavamo NOi se il clock restava a 400.

Un pò di pazienza.

Se fra 8 mesi le cose saranno le stesse, allora saranno sarde da ciucciare.

Altrimenti cognac e brie!

Buona pazienza.:-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

E' un momento di transizione, lungo, molto lungo, ma sono sicuro che passerà.

La mia opinione nell'acquisto di computer è sempre di puntare al top, se possibile economicamente, perché comunque dopo pochi mesi (una volta erano 12 adesso 4-5) ti ritroverai con un modello base, è l'evoluzione dei computer…

Mio padre ha un iMac SE Graphite 400 Mhz, acquistato un anno fa, oggi, a livello di prestazioni e memoria di massa, corrisponde a un modello entry-level che costa 1 milione in meno, anche se in più trovo un lettore DVD e 64 MB di ram; chi più spende, meno spande…

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ma questa ve la siete beccata?!

ma è possibile che facciano una cosa del genere?

io non so se ridere o... o cosa?!

da macnn.com

"As MacNN first noted yesterday, Apple has confirmed that International 500 MHz iMacs, excluding Canada, do indeed ship with older Power PC G3 750 chips, instead of the Power PC 750cx, and that the graphics processor is an 8 MB Rage 128 Pro, in place of the upgraded 16 MB Rage 128 Ultra."

?!?!?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Dopo aver letto le ultime news, non posso che prendere atto della sciatteria e del pressapochismo con cui Apple sta gestendo la situazione. Le differenze tra la versione usa e quella Europa dell'iMac 500mhz saranno pure trascurabili, meno trascurabile è l'ingiustificato aumento di prezzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

La politica attuale Apple è ridicola e sta riuscendo ad allontanare non solo i nuovi utenti, che non ci sono, ma anche gli utenti mac che si vedono sempre più considerati come il due di briscola.

Ve l'ho detto, ogni mossa attuale di Apple nasconde una delusione.

Il mercato castigherà questa politica.

Queste erano le macchine della ripresa?????

Chi se le compra?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Queste Ati ce le impongono a tutti i costi, a costo dell'immagine? A costo della vendibilità?

In questo mese Apple quanto ha perso, il 60%?

Insomma, per smaltire le Ati e per non licenziare Motorola Apple sta prendendo la strada del fallimento.

Complimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chissà se motorola è licenziabile, di certo la credibilità è molto incrinata.

Mi chiedo cosa toccherà fare ad Apple per smaltire i resti di questa serie di iMac tra qualche mese, ci saranno ancora i resti della serie precedente.

Nel '95 mi stavo preparando a passare a wintel perché le macchine non funzionavano (il PB 5300 era una catastrofe, il Duo2300 funzionava ma lento, lento e aveva il monitor piccolo), adesso sto cominciando a pensare che la prospettiva torni a non essere remota perché le macchine sarebbero ottime, ma non sono disponibili.

Il giorno che un MacOS funziona su un altro processore cambio marca.

PS - gli iBook rinnovati dove sono?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione, uso spesso il Virtual PC con Win98 e soffrirei di meno se mi pestassero un piede.

Però mi tocca, perché parte del software (specie cd di riferimento) non gira sotto Mac.

Senza VPC, avrei già dovuto comperare un altro portatile wintel, magari connetterli in rete, una bella complicazione.

Se però il sistema operativo fosse svincolato dal processore e girasse su un Vaio o un Toshiba, 'somica se aspetterei che il titanium sia reso affidabile. Farei la prova.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottobre 1999.

Esce il PowerMacintosh G4.

Dentro un case di una bellezza senza precedenti troviamo l'ultimo nato di Motorola.

L' MPC 7400 della famiglia G4, piu' conosciuto come G4.

La novita' piu' interessante del nuovo chip e' il tanto atteso AltiVec.

Infelicemente ribatezzato da Apple "Velocity Engine", AltiVec e' un coprocessore a vettori indipendenti che promette sostanziosissimi incrementi di velocita in applicazioni appositamente riscritte.

Mi lascio sedurre dall'estetica, dalla porta AGP, dal DVD-ROM e dalle prestazioni da "supercomputer" e ne acquisto uno.

(Ricevero' poi un computer riconfigurato ma questa e' un'altra storia).

Non sono un supertecnico e spero di non scrivere inesattezze.

Se ne avvisate vi prego di notificarle immediatamente.

Il G4 ha un'unita' FPU a 64 bit con registri a 64 bit

e un'unita' AltiVec a 32 bit con regitri a 128 bit.

Se ho capito bene quello che ho letto in rete AltiVec salva i suoi vettori a 32 bit (floating point in singola precisione) a gruppi di 4 in registri da 128 bit.

E' in gradi di processarne ben 16 per ciclo di clock e questa caratteristica spiega il perche' degli incrementi di prestazioni cosi' marcati.

Aggiungiamo che, al contrario di MMX di Intel che non ha registri propri e deve usare quelli della FPU (col risultato di non poter utilizzare contemporaneamente FPU e MMX), nel G4 non c'e' questa limitazione e le due unita' sono indipendenti e possono funzionare contemporaneamente.

In un altro thread ho dichiarato (forse a torto ma non sono stato ancora smentito con dati alla mano), che AltiVec non e' utilizzabile in programmi di grafica 3D durante il rendering.

Tutti i motori di rendering fotorealistico utilizzano i "double", numeri in virgola mobile in doppia precisione.

Scoprii la cosa (che mi lascio' molto deluso) durante la lettura dei messaggi del newsgroup ufficiale di POV-Ray, il celebre raytracer freeware, dove gli sviluppatori respingevano le richieste di una versione AltiVec di POV-Ray, definendola come "tecnicamente impossibile".

Siamo in Febbraio 2001 e, tirando le somme, trovo che AltiVec non sia stata quella rivoluzione che Apple voleva far credere.

Gli applicativi "ottimizzati" (termine che, vedremo, ha poco senso) sono qualche decina, e la maggior parte si sono fatti attendere parecchio.

Siccome non posso pensare che ottimizzare un programma per AltiVec sia cosa tanto difficile da non essere alla portata degli sviluppatori, mi viene da pensare se non sia un'altro il problema.

Il fatto cioe' che, per sua natura, AltiVec abbia senso solo in programmi che processano dati multimediali.

Infatti se guardiamo la lista delle applicazioni troviamo quasi esclusivamente programmi che processano audio, video e immagini.

Vi sono anche tre applicativi 3D: Cinema4D, Strata3D e LightWave 3D.

Quest'ultimo utilizzo mi lascia perplesso in quanto, come dicevo, il motore di rendering non puo' essere accelerato.

Cosa hanno ottimizzato allora? Forse l'editing interattivo dei modelli (che spesso si basa su OpenGL, librerie che non ho ancora capito se e quanto sfruttino AltiVec), forse qualcos'altro ma non il rendering.

Io stesso posso confermare che LightWave [6] (dichiarato "AltiVec optimized" e' piu' lento del precedente 5.6 a rendere le vecchie scene.

Il rallentamento e' dovuto al fatto che ora LW6 calcola le scene usando uno sproposito di bit (320 se ricordo bene), usando un gran numero di canali alpha e supportando lo standard HDRI delle immagini ad elevata gamma dinamica.

Dunque poche applicazioni e tardi.

Di chi e' la colpa?

Degli sviluppatori che non hanno approfittato tempestivamente di un'occasione per incrementare le prestazioni del proprio software e porle un gradino sopra la concorrenza?

Di Apple che non ha saputo supportarli nella riscrittura degli applicativi?

Di AltiVec stesso che, per sua natura, si presta ad accelerare solo una limitata quantita' di operazioni?

Voi come la pensate a proposito?

AltiVec in che percentuale e' coprocessore vettoriale e in che percentuale e', invece, "Velocity Engine" cioe' puro marketing?

Se i G4 non fossero mai usciti oggi avremmo G3 da un Ghz?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this