Sign in to follow this  
Guest

Cella Frigorifera per le vecchissime discussioni

Recommended Posts

Continuo ad avere l'impressione che il ragionamento sia nebbioso.

Letto con altra chiave, ne deduco:

1. Che OS X è più lento del 9, cosa che alcuni affermano e altri negano, ma è vera;

2. Che una volta presa la mano a X, è difficoltoso usare ancora il 9;

3. Che non solo il 9 è lungi dall'essere un sistema rugginoso e instabile, ma è addirittura intelligente cogliere la palla al balzo di poterlo ancora usare su macchine nuove.

Circa il punto 1, non c'è alternativa che cambiare il computer, e con il computer anche le periferiche, così non ci sono problemi di driver, stringhe e varie. Non l'abbiamo già fatto con il 68030? Non l'abbiamo già fatto con il PowerPC prima e con il G3 poi? Non abbiamo buttato via le laser appletalk perché ci tolsero la seriale in favore dell'usb? Non abbiamo rottamato modem funzionanti per passare a isdn e adsl? Così è, e il problema della compatibility si autorisolve per estinzione.

Circa il punto 2, è sicuramente così: chi ha memoria ricorderà che già con il system 7, che è il caso che riveste più analogia con il presente, c'erano difficoltà a ricordare il comportamento del 6.

Circa il punto 3, beh, personalmente son d'accordo che OS 9 è attualmente un ottimo prodotto. Ed è proprio il motivo per il quale dovrò essere molto convinto sulle prestazioni di OS X per fare il salto in tale direzione e non in un'altra, fermo restando che si tratta di cambiare non la versione del sistema operativo, ma la piattaforma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutte le macchine Apple a listino sono STUPENDE come mai in passato. Vorrei tanto poter avere il disco rigido *vuoto* e scegliere quale System installare. Ovviamente ci metterei SOLO IL 9.

Con l'avvento di OS-X finisce l'era del Macintosh esente da virus. Unix e' una brutta bestia...

Chest > Aspetti un Titanium? Temo ti arrivera' con OS-X preinstallato, senza OS-9... :-(

Fatti coraggio!

Se, come sospetto, l'interfaccia grafica di OS-X e' stata creata con la XUL Interface, e' facile prevedere che lancerai il tuo Titanium dalla finestra come un aeroplano... Hai presente Netscape 6? E' fatto con la XUL...

La XUL ha un milione di bugs. Sono quelli del Team Mozilla ad occuparsene...

A proposito, non eri tu che ti lamentavi di JavaScript? Se OS-X e' fatto con la XUL - e gradirei chiarimenti *definitivi* in tal senso dagli utenti di OS-X -, ...le finestre, i menu, i pulsanti e tutto il resto funzionano con JavaScript, CSS e HTML, come se l'interfaccia grafica di OS-X fosse un gigantesco sito Web...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque il succo è: prendetevi un mac ora, fintanto che siete sicuri che OS9 può ancora funzionarci, perché del doman non v'è certezza.

Mi sembra la più perfetta analogia delle mutande di latta che si potesse immaginare.

Espressione di una sensazione interiore più inquieta ancora della mia verso OSX, che in fin dei conti mi sono limitato a constatare che è ancora in beta, lento e incompleto, ma sono disposto a fare il salto anche domani, compresa la sostituzione dei computer, se qualcuno sarà in grado di dimostrarmi che è migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto, apple.it dice che il Ti arriva con su il sistema 9.2.2 ed il 10.1.1

E si riferisce a sistemi da cui fare il boot.

Io mi auguro vivamente che possano essere tenuti separati, per esempio su 2 partizioni distinte.

Se cosi' non è, beh, mi hanno fregato. E si potrebbero scordare ogni acquisto privato.

Cixxo, Settimio, come funziona questa storia dei 2 OS???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Franco: la mutanda (di ghisa, non di latta, se mi consenti) è una GRAN COMODITA' quando si viaggia in terre sconosciute.

Ed in questo momento siamo tutti lì ove "sunt leones". OS9 è una sicurezza non da poco. E personalmente credo che un Mac se la caverebbe dignitosamente anche solo con OS9.

OSX, e soprattutto le future versioni sono una scommessa. Che Apple sta pian piano vincendo. Il sw sta arrivando, è inutile negarlo. Ed è un mezzo miracolo. L'hw di oggi lo fa girare bene, anche questo è ormai inutile negarlo. Forse l'unico con dei veri limiti è l'iBook. Il discorso sui futuri processori vale ogni giorno da 20 anni a questa parte. Se aspetti la nuova generazione non compri mai il computer.

Coi Mac di oggi vinci la tua scommessa anche se OSX dovesse fallire (cosa ogni giorno più improbabile, e riconosco a Diego che 1 anno fa non lo credevo affatto). Hai una macchina che durerà anni a prescindere dalle tempeste là fuori. Il tuo investimento è persino più protetto che con una macchina winsozz, perchè anche tra 3 anni avrai una ambiente ad alte prestazioni come OS9 sempre disponibile.

Ripeto: le uniche riserve reali oggi come oggi sono alcune scelte veramente idiote come il mouse ad un tasto, il rischio che i combo si danneggino troppo velocemente, il rischio che OSX sia difficlmente upgradabile alle versioni successive, e alcune scelte castranti come l'ADC (ragione per la quale il titanium non è collegabile ai monitor Apple... salvo usare il DVIator)

Non so se mi spiego.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mac OS 9 e X.

Non accade nulla ad avere due OS sullo stesso disco.

Il Mac che compri oggi e che comprerai a dicembre 2002 avra' sempre la possibilita' di partire in Mac OS 9 come fino a prima di MW SanFrancisco 2002.

Solo che prima partiva di default in Mac OS 9 e adesso parte di default in Mac OS X.

Se la cosa non ti piace basta regolare una preferenza e fai tutto come prima.

Mac OS X e' piu' lento?

Certo, con le applicazioni che girano solo su 9 o che sono state pensate per 9 o che devono essere compatibili con 9.

Prova a vedere come funziona il DVD player di Mac OS X con un iBook 500 ed ha solo un G3!

Prova a vedere come funzionano iPhoto, iDVD2...

Difficile tornare a 9?

Io lavoro con due macchine: un Ti 400 con OS 9 perche' sono costretto ad usare Dreamweaver su 9 e non voglio far partire Classic per usarlo e un G4 400 Desktop con X su cui girano VectorWorks 9.5, Artlantis (su Classic), Office X...

Viaggio da una macchina all'altra senza problemi e mi collego ad altre che usano 9.1, ad un plotter, tutto in TCP IP o in AppleTalk...

I due sistemi non li vedo cosi' in antitesi...

basta adottare qualche accorgimento "estetico" come il cestino nell'angolo in basso a destra (con Tinker Tool) e qualche altro trucchetto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena uscito X l'ho comprato... e buttato nel cestino.

Appena uscito X.1 l'ho comprato (perchè son pirla e non faccio l'upgrade). L'ho installato e ho avviato da classic.

Usciti gli aggiornamenti X.1.1 e X.1.2 ho avviato da X e ho aggiornato.

Visto come andava su un vecchio G3 b&w ho zappato tutto e ho fatto una bella installazione exnovo di X sul disco interno, ho aggiunto un controller ultra ata 100 con 2 hd da 60gb 7200rpm configurati in RAID mirror da OS X.

MI SON FATTO UN "SERVER" che è uno sparo. L'accesso dalla rete è spaventoso.

Certo, se ci vuoi lavorare sopra con applicazioni per 9 fa skifo. Porello, è solo un G3 a 350MHz...

Ma se tanto mi da tanto, presumo che su macchine dell'ultima generazione le cose non siano così male. Il problema reale sta nel fatto di dover raddoppiare la gestione della macchina per ciò che riguarda la vera operatività: fonts, stampanti, scanner, ecc.

Per questo l'ho messo su una macchina che fa da "pozzo" per tutta la rete dell'ufficio e, al massimo, da postazione d'emergenza.

La mia impressione di X è buona, ma se le prossime macchine usciranno senza la possibilità di bootare in 9.2.2 significa dare ragione a chi consiglia l'acquisto ora, con la garanzia di avere macchine 9 compatibili al 100%.

A proposito, non devo "espandere" la macchina, non devo aggiungere skede. Cosa compro?

Mi faccio prendere dalla libidine del nuovo iMac 800 per sostituire il Cube 450?

Le prestazioni sono davvero differenti tra le 2 macchine?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chest: io ho preso il Ti550 Combo che ha 10.1.1 e OS 9.2.2 e li ho messi su due partizioni diverse (i CD di installazione sono due: uno per il 9 e uno per X), per cui poi SCHEGLI cosa usare.

Devo dire che da quando ho X il 9 non lo uso quasi più. D'altra parte dipende anche da che programmi usi, se sono ottimizzati per X, se cmq girano in ambiente Classic etc. Mio padre usa FileMaker ed Excel 5, oltreché sporadicamente Word e per passare ad X dovrebbe ricomprarsi i programmi per X. Oltrettutto quali sarebbero per lui i reali vantaggi non saprei: con Excell e FileMaker OS 9 già non si pianta mai. Prendere Excel v. X a parte il costo aggiuntivo penso causerebbe un notevole calo di prestazioni e non apporterebbe funzioni particolarmente significative. Per di più ha l'abbonamento a Tiscali ADSL con PPPoATM e con X non ne vuole sapere di andare (mentre con LanTunnelBuilder funziona bene).

Quindi a che pro?

Tutto dipende da cosa uno fa con il computer:è banale ma è così.

Io che sono incuriosito dai sistemi unix, mi diverto a smanettare, mi piace la programmazione, conosco discretamente il Java, mi piace vedere i Divx (inguardabili sul 9), voglio studiare le reti, mi vedo DVD, prossimamente mi piacerebbe prendere una videocamera digitale, (a parte un uso sporadico di Excell e Word, ora più intenso a causa della tesi)...con X mi trovo benissimo; anzi, quelle barriere imposte dal 9 cominciavo a trovarle soffocanti ;-)

PS l'errore di ortografia era voluto per darvi una mano a ritrovare Camillo :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edoardo, concordo in pieno con tutto quello che dici. E questa "pachia" durerà fin che i CD di installazione saranno 2, cioè ancora poco!

PS: anche io ho messo un errore di ortografia per Camillo! Chissà che non ne senta l'irresistibile richiamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Bah dico anche la mia:

EFETIVAMENTE se ti abitui al multitasking di X e all'incredibile velocità di accesso ai volumi, Usare il 9 puro e schietto infastidisce un po': pare meno fluido... cambia se te lo spari in Classic, ma allora le richieste hardware (processore e soprattuto RAM) si fanno pressanti: l'iBook 2001 con 256MB e il [email protected] con 512MB presentano un tale divario prestazionale da farmi contare i giorni per il passaggio al Titanic (nel caso la differenza G3-G4 fosse preponderante) o comunque farmi programmare l'acquisto di un blocco da 256 per il piccolino (128 sono saldati alla MB). Per quanto riguarda la produttività, mancano ancora parecchi driver fondamentali di stampanti, scanner e modem e questo infastidisce un po' il piccolo utente che si è comprato il suo bel set di periferiche compreso modem ISDN che funzia SOLO sotto 9... indi percui breve e indispensabile è stato il passaggio (expensive) all'ADSL...e per stampare, solito reboot... Certo, bisogna dare fiducia alla Mamma che peraltro sta facendo mi sembra sforzi cosiderevoli, così come le software house, e applicativi CIZZIUNALI VERAMENTE quali iTunes, iMovie e iPhoto... però però...i mesi passano e mi sembra che tali prodotti vengano dati come contentino per sviare dai succitati reali e importanti problemi (scordavo anche la gestione dei font) che andrebbero risolti al + presto! Insomma io X l'ho adottato con piacere (dalla .1 in poi) ma vedrei per il momento ancora male un'impossibilità di boot dal 9, quindi abbraccio infine la tesi del buon Chest!

#w#

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un dato grave che non ho rilevato finora da nessuna parte é la quantità di major error che trova e poi ripara il disk doctor 6.0.3. Ovviamente facendo il boot dal cd. Fra l'altro tipi di errore che non mi era mai capitato di vedere prima usando solo il 9. Uso solo X (10.1.2) (indubbiamente mi piace) e francamente non capisco in quale occasione si formino. Non inchiodandosi mai (l'ho installato da un mese) sul mio ibook SE 466 perché si formano questi erroracci? Qualcuno verifica mai i dischi con le norton?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Esco un attimo dal segmento classic-X, per ritornare sulla questione della scelta del macintosh adesso oppure no.

Un annetto fa, Chest per primo e non solo lui non avrebbe neanche posto un quesito simile, perchè sarebbe stata direttamente no la risposta, per i ben noti,analizzati, sviscerati e dibattuti problemi che il mondo macintosh aveva.

Sicuramente concordiamo tutti, o quasi, che la situazione oggi è enormemente cambiata, in favore di Apple e non solo.

Non voglio basare il concetto semplicemente alle nuove ed azzeccatissime linee, alla crescita delle vendite, alla crescita della quota in alcuni settori tipo il segmento dei portatili, ed alla normale maturazione del nuovo OS grazie anche alla crescita della componentistica.

Si pensi che finalmente anche l'iMac ha abbandonato la vetusta RageUltra, adesso resta solo tecnologicamente arretrato l'iBook.

Vorrei focalizzare l'attenzione su un nuovo modo di Apple di porsi sul mercato, sembra che abbia ritirato fuori la testa, sembra propio che abbia ripreso coraggio.

Apple si sta buttando su altri campi e rafforzando in modo consistente in alcuni in cui si è già affacciata, cito qualche esempio per capirci meglio:

"Apple sarà oggi presente alla Berlinale in qualità di partner tecnologico di Cinecittà Studios, Scuola Nazionale di Cinema ed Istituto Luce, per la presentazione de "Lo sguardo digitale", il primo film in digitale prodotto da Cinecittà Holding. Il titolo raccoglie i 6 cortometraggi di fiction realizzati sulla base delle sceneggiature che hanno vinto il Premio Cinecittà Digital 2000.

I sei cortometraggi sono stati realizzati utilizzando una videocamera digitale al alta definizione della Thomson, lavorati in post-produzione con sistemi software e hardware di Apple e con trascrizione Cineon mediante il Laser Film Recording su pellicola Kodak 35 mm. La realizzazione di tali cortometraggi sulle stazioni di lavoro Macintosh con l'utilizzo del software Final Cut Pro..."

"Come avevamo anticipato, riportando un'intervista al responsabile Hardware di Apple Greg Joswiak, l'azienda di Cupertino ha realizzato l'implementazione  di  Blast, il software tilizzato nella ricerca biomedica  che dovrebbe rendere più efficiente  lo  studio  di  proteine  e DNA.

Apple  offre  l'avanzata  versione  del software Apple/Genentech BLAST come Open  Source  e sta lavorando a fianco di NCBI per consentire alla comunità biomedica  di  usufruire  del  nuovo  codice  nell'ambito  di  uno sviluppo continuo."

"Apple acquistò l'engine video denominato Key Grip da Macromedia per creare Final Cut Pro, ha comprato Astarte e Spruce per realizzare DVD Studio Pro e iDVD. Con Final Cut è entrata nel campo del video editing, con DVD e iDVD nel settore dell'authoring.

Con Nothing Real, è chiaro, si appresta ad entrare nel settore della post produzione.

La domanda che si pone Digital Producer è se questa strategia pare supponga un progetto follemente grande o semplicemente un progetto che ha del folle.

Resta da vedere se la stessa cosa potrà essere fatta con Nothing Real. Shake e Tremor funzionano per ora solo su Windows e Linux, hanno una larga base di installato e costano cifre tra i 75.000 e i 140.000$."

"Apple protagonista all'AACTE dal 23 al 26 febbraio.

Fondamentale riconoscimento di Apple presso AACTE-American Association of College for Teacher Education, che ha nominato la casa di Cupertino, Official Techonolgy Provider, per l'imminente meeting."

"L'alleanza tra Apple, Sun ed Ericsson è stata forse la notizia più sottovalutata e meno commentata tra quelle giunte nel contesto di QuickTime Live!

Eppure i suoi risvolti potenziali e le ricadute sul modo con cui usufruiamo della tecnologia quotidiana potrebbero essere davvero rilevanti. Per capire quanto basta scorrere il contenuto dei comunicati stampa e cercare di immaginare cosa questo potrebbe significare.

L'accordo tra Apple, Sun ed Ericsson, di fatto, prevede la realizzazione di un sistema per la distribuzione di contenuti multimediali basato sullo standard di QuickTime e MPEG-4, usando i server e le tecnologie di Sun su reti senza fili fondate su reti create dai dispositivi wireless di Ericsson."

Per ultimo la notizia interessante che "Sale stampa gremite di Macintosh a Salt Lake City dove si svolgono le Olimpiadi Invernali..."

Insomma ragazzi l'atteggiamento di Mamma Apple è cambiato, sta cmabiando, vuole cambiare.

Si è buttata in settori di nicchia ma molto importanti, remunerativi e che promettono una buon raccolto dopo una buona semina, direi che possiamo essere contenti in assoluto di questo impegno a più larga scala.

A conforto di tutto questo anche alcune alleanze extra Apple sono da considerare positive in rapporto al dominio Microsoft-Intel, vedi gli accorid i Nokia con tutti i produttori di telefonini per utilizzare il software della casa norvegese,o l'alleanza Sony-Ericsson, o la scelta di Sun di non supportare più i processori Intel dalla sua prossima versione di Solaris...insomma le cose cambiano, forse finalmente seriamente.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this