Sign in to follow this  
Guest

Cella Frigorifera per le vecchissime discussioni

Recommended Posts

Guest

Ti piace di più il PC perchè costa meno? OK. Compralo. Poi però dicci se ti trovi realmente meglio con i tuoi bei soldi in tasca e un computer instabile. Io so solo che ho un PC con cui navigo e faccio delle pagine web con qualche programma alla volta aperto e basta.

Dopo che apro e chiudo cartelle per un po' il tempo necessario ad eseguire tale operazione aumenta esponenzialmente (13 secondi per aprire una cartella con un unico file, cartella che a computer appena avviato impiegava meno di un secondo), browser che si bloccano e ti fanno perdere tutte le pagine che stavi guardando (di cui puntualmente non ti ricordi più il titolo perchè ancora non lette), difficoltà nella gestione delle cartelle, del sys e di tutto il resto da far paura etc etc.

Dimmi pure se ti trovi meglio, voglio proprio saperlo. Così almeno potrò considerarmi un extra e smettere di criticare chi, come te, pensa solo ad una parte dei fatti e non presta attenzione alla visione d'insieme.

Vuoi sapere perchè non ho un Mac (con la "M" grande, nonostante tutte le critiche ed i prezzi inusitati -lo dico anche io- della Apple)? Perchè ancora non è il tempo di cambiare il computer che ho e non voglio certo cambiarlo solo un anno e mezzo dopo l'acquisto. I soldi non si buttano, si investono. Stai però sicuro che il prossimo anno, quando probabilmente avrò bisogno di un altro computer, la cara Apple vedrà un acquirente in più.

Olaf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Olaf>

certo che tu sei proprio un grande...

Un repubblicano sul forum dei democratici...

"Mac ome" fai? :)

13 secondi per aprire una fiestra?

ma butta quel chiodo e pijati un G4 prima serie...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

perchè offendete la mia macchina? è vero, fa rumore come se stessi infilando quel chiodo con un martello pneumatico (e fortuna che, come ho già detto un'altra volta, ho staccato la 3 ventola!), ma qualche cosina la fa... 13 secondi solo dopo che ci lavoro per tre quarti d'ora... e se apro e chiudo molte finestre... (sigh).

Forse mi sto affezionando alla mia macchina... o forse la mia macchina mi sta inculcando delle immagini subliminali attraverso il monitor..

se per caso fra qualche settimana dovessi scrivere come uno zombie e sostenere stranissime tesi a favore del PC (e di Bill), vi autorizzo a venire a casa mia e a staccarmi da quello che sarà diventato il mio sostentamento vitale... (ma dove me le sogno queste cose? la sciocchezza è più lunga del post vero e proprio... argh.. allora è vero!)

Olaf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Guglielmo,

Se ora usi indifferentemente entrambi i sistemi lo devi al fatto che hai imparato su Apple.

Se avessi cominciato con un PC conosceresti solo quello;

Anche il fatto di parlare di softwarehouse quali Macromedia od Adobe lo devi alla Apple.

La seconda considerazione, più della prima, ha un significato profondo e deriva dall'orientamento "creativo" della piattaforma che non è una frase fatta od un luogo comune: quasi tutti gli utilizzatori di computer per compiti diversi da quelli gestionali del piccolo ufficio non sono nati su PC ma ci sono migrati da poco; Provenendo da Unix per il 3D o da Mac per il 2D.E si capisce visto che Windows 3 gestiva nativamente 256 colori. Eccettuato il caso di Autocad, altri software come CorelDraw! neppure erano capaci di raggiungere output postscript decenti.

Chi ha scelto (o é capitato da) questa parte del mondo é stato cresciuto e vezzeggiato da pubblicazioni come Applicando che lo hanno "naturalmente" educato alla parte più bella dell'informatica: selezionandogli gli argomenti ed i prodotti in modo da tenerlo lontano dalle tonnellate di carta volgare dalla quali é possibile, si, una cernita; ma solo dopo, da adulto e vaccinato, per così dire.

Ma la forza dell'industria é travolgente, ha bisogno dei "numeri" e di standard. Avendo trovato i primi fra i compatibili IBM (che già costavano 2.000 dollari vent'anni fa) ed i secondi nella naturale (feroce) competizione che si è ovviamente sviluppata, ha dato inizio ad un processo di crescita esponenziale che non avrebbe dovuto lasciare scampo.

Eppure Apple è ancora a Cupertino. Ti sei mai chiesto perché?

L'hardware non regge il confronto (guarda che é vero!) ed il prezzo é più alto; e; tuttavia, Apple vende più di un milione di computer ogni anno nonostante una vita media assai superiore rispetto ad un assemblato.

Perchè chi compra un Mac é un creativo in senso lato. Vuole fare, lo compera perché gli dicono che é più facile: e questo per lui significa meno problemi fra se e l'idea che ha in mente. Non é affatto romanticismo, questo!

Poi si frega da solo, si innamora; nasce un rapporto di connivenza (talvolta maliziosa, talaltra maldestra). Si guarda intorno e scopre che non é solo ma parte di una comunità di pazzi scatenati che scrivono più pagine di quante non ce ne fossero sotto le chiappe di Gates, in una foto che National Geographic gli fece un po' di anni or sono, sulla guerra tra i tori e le rane. Ma (e) non accetterebbero mai di essere come gli "altri". Usano Windows, MacOs, BeOS, Linux et. c. Ma guai a toccargli il secondo.

E sono individualmente e mediamente mooolto superiori agli ultilizzatori di Windoz: ricorda sempre che per fare, col computer, è necessario attingere al di fuori dello stesso.

A mio avviso é li la grande differenza. E' una questione di comunità e non ci puoi far niente :-))

Gianni Agnelli, tanti anni fa e parlando di partecipazioni azionrie, disse: "Le azioni non si contano; si pesano..."

Per questo Adobe continua a realizzare software per Mac (spesso PRIMA e non dopo: GOLIVE era solo per Mac); Così Macromedia et. c.

E per questo tutte le volte che dico di usare un Mac vedo sempre, nella faccia degli altri, un flebile ma visibile segno d'invidia.

G.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cos'altro aggiungere, Diego lo aveva avvertito ed ha avuto ciò che meritava!

2 settimane fa ho convinto amici a comprare un bel imac dv+ sono riusciti a farlo impiccare, non mi chiedete come, ma l'hanno rimesso a posto da soli ho solo dovuto spiegarli che programma usare e come far partire il mac da cd.

Piccollo appunto, prima di comprare un mac non avevano mai visto un computer, i figli, di 7 e 9 anni, si sono attaccati al mac, e quando hanno visto un pc mi hanno chiesto cos'era quella scatola così triste e hanno chiesto al proprietario se voleva che glielo colorassero!!!!

Ora capiraà perché il mac ha così successo!!!!

FIL

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

...ops, mi correggo un processore da 200mhz volevo dire.

Aggiungo che non sono assolutamente d'accordo che l'iMac non vada bene per gli studenti di architettura.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sasaki. Ti rispondo io.

Ma poi, a pensarci bene Apple beneficia di pubblicità gratis da tutti noi!

Almeno un masterizzatorino dovrebbero spedircelo.

:-)

Sasaki tu dici che non ti si gaga.

Pensa a me che continuamente devo specificare cose precedentemente dette. Io mi riferivo, parlando di rendering, ad architetti, studenti, e grafici futuri che si accostano al computer generalmente con una infarinatura su questi argomenti.

O comunque con una predisposizione a sentire questo tipo di discorsi.

La gente comune é chiaro che non ne vuole sapere neanche a brodo di queste storie.

Allora forse:

1) Vuoi convincere la casalinga:

Non hai bisogno del tecnico che te lo monta, metti la presa e va! Non vedi che l'IMac é bellissimo e compatto? Dà colore alla tua cucina (che naturalmente é degli anni '60 ed é dello stesso verde acido dell'IBook).

Premi il tasto e va.

2) Vuoi convincere la tua ragazza.

L'hai già convinta altrimenti l'avresti già lasciata.

3) Vuoi convincere il figlio della Signora Lo Presti che ti rompe i ........ quando accompagna sua madre a fare gli auguri di Natale a tua nonna.

Sai, l'IMac é troppo forte, fai i fotomontaggi con le foto dei tuoi amici e glieli mandi via Internet.

Tanto sai benissimo che l'Imac glielo forniscono senza programmi per farlo.

4) Vuoi convincere te stesso.

E' già più difficile, ma almeno sai che non dovrai avere a che fare con le splendide icone di Win.

5) Vuoi convincere me.

E ciò non é possibile perché secondo me Apple dovrebbe mantenere solo macchine professionali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Non intendevo un computer nuovo per fare architettura, ma un computer nuovo e basta.

Che ci posso fare, le piace il Mac, ma avendo iniziato a lavorare in uno studio, dove hanno Autocad/PC, ed essendo laureanda ha preferito prendere un pc per non dover imparare ad usare il computer in maniera diversa.

Prima o poi la convinco…

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ad un certo punto del mio corso di laurea mi ero reso conto di avere bisogno di un computer più potente.

Siccome non avevo enorme esperienza il dubbio lo ebbi anch'io.

Mio padre mi disse però che se sei principiante non devi avere pure il problema del computer che fa le bizze.

Nel senso che se devi premere sti tasti a caso e devi imparare i programmi é meglio un computer veloce che ti permette di avere a che fare solo con i tuoi limiti.

Altrimenti il tuo sviluppo può essere tarpato per sempre.

Ti rompi i .....e non ti appassioni più.

Aveva ragione.

E comprammo un 9500 (ancora lui lo usa) che costò una sassata. Destinato a me che non ne sapevo una mazza.

Però volava! E mi permise, con la sua velocità, di imparare senza fasi transitorie.

Secondo me quando si compra un computer, sempre, bisogna comprare il max che ti puoi permettere.

Prima o poi lo userai.

E non abitui la tua testa agli schemi paraplegici di Win.

Il pc lo compri quando già hai 3 mac e vuoi essere completo.

Mai per primo.

:-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fagli vedere qualcuno che lavora con VectorWorks

oppure Archicad su Mac...

vedrai come cambia idea...

Oppure portala a visitare lo studio dove lavora il nostro Rafal (a Pesaro).

Sono stato testimone (e forse anche un pochino autore) di una svolta epocale...

3 anni fa quando cominciai un lavoro con il loro studio avevano 20 tecnigrafi al piano di sotto e 5 computer al piano di sopra di cui uno era un Performa (quello personale di Rafal).

Ora i 20 tecnigrafi sono spariti e ci sono circa 20 Mac di tutti i tipi: iMac, PowerBook, G4, Umax... collegati in rete ASIP 6.X e Rafal dal suo G4 che amministra il tutto.

Al piano di sopra sono rimasti i grigi Pentium che si occupano di calcolo strutturale.

Gli iMac sono anche in segreteria e sono collegati in rete con fotocopiatrici, plotter, stampanti a colori, un router isdn...

Questo dimostra che:

- Basta vedere un solo Mac "al lavoro" per cambiare la testa a molti utenti PC

- Anche gli iMac sono adatti agli architetti

- Con le macchine Apple fai tutto prima e meglio

anche se non hanno i Mhzoni.

sbaglio Rafal?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Settimio.

Il problema non é convincere gli architetti.

Anzi non so se augurarmi che comprino pc.

Così eliminiamo la concorrenza!

:-)

Il dibattito é nato su come convincere chi forse non si occuperà mai di grafica.

Diciamo chi userà il pacchetto Office e Internet.

Per i quali queste non sono argomentazioni interessanti.

Bisogna convincere a comprare IMac e IBook,

non é facile.

Che a me non piacciono.

Ma funzionano benissimo e soprattutto fanno entrare nel mondo mac.

Anche se non mi piacciono proprio li consiglio anch'io.

Secondo me é arrivato il momento, da parte delle case Hardware e Software, di coniare dei parametri che diano un'EFFETTIVA valutazione della velocità dei computer.

Il parametro dei MHz non funziona.

E' come parlare di una macchina sportiva accennando solo ai CV (anche se pesa 3 tonnellate).

Apple dovrebbe proporre dei parametri unificati, non so come, magari coniando dei metri di giudizio che accorpino insieme CPU, FPU, Ram e quant'altro.

Così magari si direbbe: "Vale 0,5 Megatot dove la misura é indice di un comportamento globale".

E allora il G4 avrebbe valore 0,5 e il Pentium di uguale clock 0,35 etc.

In altre discipline esistono indicatori globali di questo tipo.

Essi non hanno spesso valore scientifico, ma sono utili per il grande pubblico.

La valutazione in MHz penalizza Apple.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Se uno deve usare il computer per Office e Internet non penso che sia difficile a convincerlo visto che sia Mac che PC lo fanno: iMac e più bello, il OS ne abbiamo parlato molto, i corispettivi programmi sono MOLTO meglio su mac (il mio parere), e come si vede dal mio esempio costa mezzo milione in meno (non parlando poi di assistenza).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this