Sign in to follow this  
Guest

Cella Frigorifera per le vecchissime discussioni

Recommended Posts

Guest

Dei portati PC poi non c'è bisogno neanche di parlare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Convincere la gente, già.

Sono due mesi che combatto con la realtà locale, ho da mettere su una rete di computer per un albergo che stiamo ristrutturando.

Settimio e Rafael mi hanno già sopportato in questo, non è una impresa facile ragazzi.

Io personalmente oltre agli ovvi dubbi tecnici (funzionerà, sarà meglio quel programma o quell'altro, sarà meglio quella stampante o quell'altra...), ho avuto anche dubbi più semplici.

Mi conviene imbarcarmi in una rete Mac, avrà problemi, ci sono persone veramente in grado di metterla su e farla andare ed aevntualmente ci sono dei problemi( faccio gli scongiuri del caso) saprà risolevrli.

Sono tanti i dubbi e se tutti gli altri insinuano i tuoi dubbi possono aumentare.

Quanta ram è giusto e suffiuciente mettere negli iMac ( si perchè sono 6 iMac un G4 come server), quanta nel G4, che software comprare, quante licenze di Office, quali centralini telefonici sono supportati, saranno in grado di usarla bene i vari addetti ai lavori?

Forse mi sono dilungato in questioni che non interessano e me ne scuso, ma dovendo fare l'investimento vorrei farlo bene, limitare al massimo i danni.

Anche sul discorso compatibilità software, ho ancora il commercialista ed il ragioniere che mi ripetono a scadenza giornaliera se potranno apire i dati dai loro pc con Office, nonostante abbia fatto provare l'Office 98 sul mio iBook.

Ragazzi è sfibrante, ti consuma dover rispiegare le cose decine di volte, nonostante le fai vedere ed usare.

E spesso a cosa si riduce la cosa? " che cosa ci possono dare di programmi nel computer il rivenditore Mac e quello Win?"

Il software che magari non userai mai, che magari una volta aperto saranno più i guai che il resto.

non ricordo chi diceva del discorso costi mac e costi win, beh ragazzi la rete che vi ho detto aveva lo stesso costo, con differenze risibili, tra quella con gli iMac ed il G4 e pc ASSEMBLATI e Server ASSEMBLATO.

Perchè se andvamo su quelli di marca con un minimo di garanzia di affidabilità come HP o IBM non ci stavamo propio ...

E poi sento la gente dire ancora "il mac è caro, non conviene, io ho uno che mi fa il super cazzutissimo pc a meno"

Poi il supercazzutissimo pc te lo deve mettere in rete, deve settarlo e te lo deve mantenere( il vero bussiness nei pc è li, ha ragione MArco Pini) prezi di asistenza altissimi, grazie si dovranno spaccare per farla andare bene.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mickey... invita Rafal e famiglia nel tuo albergo per una settimana (quando sara' finito) e chiedigli in cambio di sistemarti tutta la rete ASIP.

E se vuoi ci facciamo anche il prossimo MacProf Meeting...

Ma dov'e' l'albergo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="ff0000">Spero che con OSX le cose continuino a essere cosi`</FONT>

Spiacente.

Ho visto ieri l'altro il X. Mi è piaciuto (la 2E14 andava tutto sommato bene su 64 MB ram cube), ma non è più così semplice la dir.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ragazzi vi invito tutti a casa mia a S.Vito in Sicilia quest'estate.

Vicino la riserva naturale dello Zingaro.

Dietro la montagna a strapiombo, davanti il mare.

Così ce ne fottiamo di questi discorsi e ci facciamo le endovene di cannoli.

Sono ammessi i portatili ma fissiamo un'ora al giorno per usarli.

Rigorosamente dalle 13 alle 14, sotto il sole a 40°.

Così vediamo se fonde prima il pismo, il Titanium o il nostro cerevello.

:-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Davvero o per scherzo? Guarda che potrei farci un pensierino!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Vi sembrerà forse eccessiva la quantità di temi che propongo.

Del resto mentre che ci sono mi chiarisco una volta per tutte i dubbi che covo da tempo.

Prescindendo dal sistema operativo, di cui so parlarne benissimo, é l'Hardware che mi interessa. Ma non per convincermi della bontà :mio padre compra mac dal primo modello .Il mio primo vero computer é stato un 6100. Quanto per convincere gli altri. Soprattutto quelli che non hanno mai usato una tastiera, che chiedono consigli e non sono interessati alle librerie di Archicad.

Il problema non si risolve facendo vedere le proprie realizzazioni.

La gente normale, l'amico che ti chiede consigli, di fronte al mercato si pone in una posizione di istantanea competenza, informandosi a palla su tutto. E' un pò come mia nonna che in periodo di mondiali di calcio critica gli schemi.

A quel punto non basta un discorso da caffé. La gente é bombardata dalle schede tecniche dei Pc e comincia a fare confronti con Apple. Naturalmente alcuni cavalli di battaglia come Fire-Wire o Color-Sinc non possono attrarre il futuro utente novizio. E succede che motivare certe differenze non é facile. Alla domanda Pentium III a 800 MHz o G4 a 500 MHz, 32 Mb video contro 16 MB, magari ATI contro ATI, magari bus a 200 contro bus a 100, due milioni contro sei milioni,qual'é la terminologia adatta per motivare che il Pentium é più lento?

La mia esperienza personale mi garantisce che é vero. Anzi secondo me anche il mio G3-266 non sfigura. Al limite che una tale differenza ci spinge sempre al confronto, e ci sentiamo uniti come in una setta.

Ma i ragionamenti dell'indeciso del primo acquisto sono empirici ed é come dimostrare ad un bambino che il minestrone é meglio della merendina. (infatti a 28 anni ho la certezza che non lo é).

E' solo il sistema operativo a fare la differenza? Se sono i processori allora la velocità del clock é un dato marginale. I tecnici sanno dare risposta a questi interrogativi.

Il problema é che Apple vende anche macchine consumer da 350 MHz in un mercato che offre a 1 milione macchine a 900 MHz. Allora il mio interrogativo può trasformarsi in una scelta verso Intel da parte di chi non viene plagiato (verso la verità) da uno di noi.

Fosse per me Apple dovrebbe avere solo macchine professionali.

La mia ragazza ha comprato un IMac base che va benissimo e lei mi ringrazia ogni giorno. Eppure anche la sua scelta fu più dettata da fiducia che da vera convinzione.

Gli altri comprano tutto il resto.

Apple dovrebbe quindi essere più incisiva nella pubblicità dei suoi computer proprio su questo aspetto. Altrimenti le prove di Jobs con Photoshop agli altri sembrano finte (magari lo sono) e se parli di Quark X-Press ti guardano se hai l'ittero.

Voi cosa dite per convincere?

E soprattutto, é tutto vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Cixxo,

concordo pienamente con te sui dubbi, sugli interrogativi che hai posto.

Premesso che argomenti come la semplicità (dove spesso ti viene risposto più semplice di Windows? non è possibile) e la stabilità non sono dimostrabili se non con una prova continuativa che spesso non si ha.

Allora si va sulle caratteristiche HD ed anche li è dura, perchè devi affermare che il G3/G4 va il doppio del P III ,sarà vero chiedevi, forse si forse non su tutto ma in parte si, altrimenti con le denuncie per pubblicità ingannevole Apple sarebbe fallita.

Ma anche qui siamo alle affermazioni, bisogna puntare su quello che ti danno in più rispetto al pc che trovi da Auchan, FireWire ed iMovie, sono una bella accoppiata, non c'è che dire, e potendolo dimostare con un video camera sarebbero già diversi punti a favore di Apple, Ethernet integrata su ogni macchina può aiutare, Airport è assolutamente fantastica se ci sono possibilità di utilizzo nell'acquirente altrimenti non serve.

Poi dipende dal tipo di macchine, con gli iMac è un discorso, con i G4 è un'altro discorso.

Sul software è durissima, vagli a dire che c'è ne tanto, che probabilmente quello che vogliono esiste o c'è ne similare non vogliono capire, perchè ti risponderanno:" no perchè ho un amico che mi darebbe...", se poi si fissano su un programmino di me*da solo pc allora li hai cmq persi.

Oppure ti dicono :" sai ho dei floppy con un programma che uso per la gestione delle entrate di mia figlia, lo posso installare sul mac??"

Oppure ancora:"Avete Office? E' compatibile? E' che palle certo che è compatibile che cavolo lo fanno a fare se no?

Ma bisogna stare calmi, quindi queste risposte sono da evitare ;-)

Infine o meglio al principio bisogna chidergli:

"Cosa devi farci con il computer?"

"A che ti serve?"

"Quali sono le tue esigenze?"

Dopodiché si può partire seriamente ad una discussione.

Se vuoi continuare questa piacevole chiacchierata tra amici Cixxo siamo qua.

Non scordarti il design e la semplificazione anche nelle soluzioni Apple(i tre cavi monitor/tcomputer, risolti in uno solo).

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Mickey stavo schizzando con dei vecchi pennini a china. Dopo anni di Cad ho ormai la certezza assoluta che il disegno a mano libera (non quello tecnico), lo schizzo, sono gli strumenti più potenti. Anche se lavoro esclusivamente con il computer. Ma lo schizzo é uno strumento secolare, immediato. Pensi e la mano vola. 222222222222GigaHz.

Hard Disk 10000000000 Giga. E' la testa quella che serve. Poi puoi avere il computer più potente del mondo. Ti può aiutare, ma se la tua testa va a 80 MHz altro che bus:é lì il collo di bottiglia.

Concepire e realizzare un sistema informatico in grado di sembrare amichevole é un'operazione geniale. Significa superare la barriera personale, l'incubo postmoderno dell'oggetto che ti comanda. Fra qualche anno sarà più chiara la portata effettiva dell'invenzione del mouse. In questi anni si é parlato di ergonomia, interfaccia, approccio intuitivo. Ma non della portata sociale. Milioni di persone superano la barriera del buio dello schermo tracciato da flebili scritte e "tocca" con mano ciò che vede. La barriera non é tecnica, é psicologica. Fino a cinquant'anni fa il tasso di analfabetismo in Italia superava il 50%. Ora milioni di persone si connettono in Internet e, passivamente o attivamente, escono dal proprio pianerottolo infumato di cavolo e interagiscono. Tutti alla corte del bisogno di comunicare. Tutti a comunicare e a perfezionare i mezzi di comunicazione. E i contenuti chi li mette? Per cui tutti comunicano di voler comunicare senza sapere di cosa.

E chi ha i contenuti se li vende. In dollari.

Ma in ogni caso il fenomeno é positivo perché ho fiducia nel fatto che, esaurita la verve nevrotica iniziale, il computer possa realmente essere uno strumento e non un mezzo indirizzato verso la vaghezza.

La portata del fenomeno di cambiamento, cui ha partecipato Apple in questi anni, é tale da richiedere ad Apple Vere Innovazioni.

Non un inseguimento folle degli standard degli altri.

Io desidero sistemi più integrati di comunicazione. Plurisensoriali, personali, dove la tecnologia aiuta e non grippa in <FONT COLOR="ff0000"></FONT> la nostra testa. La signora di Palermo, 56 anni, scuola media, che ti dice che non compra Apple perché non va a 1 giga é la prova che gli States ce li abbiamo fin dentro il cesso (nel bene e nel male). E non sono condizionato da idee politiche.

Apple era innovativa. iDVD non mi basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ieri ho DOVUTO ordinare un PC assemblato, anche se non proprio in casa:

Celeron 700

128 MB di RAM espandibili

HD 20 GB ATA 100 5400

tastiera, mouse, floppy, CD 52x (fa rumore infernale)

scheda sonora, casse L. 1 300 000

Microsoft Windows M.E. CD OEM L. 240 000

Modem esterno L. 150 000

Scheda di rete (opzionale) 10/100 L. 120 000

in totale L. 1 810 000

Non mi sembra che iMac 350 con suoi L. 1 750 000 sfigura così tanto

Tutti i prezzi sono iva esclusa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Rafal

Claro che sì. Però tu pensi di avere speso tanto. Gli altri comprando lo stesso computer pensano: mezzo milione in più non sono poi tanti per avere il doppio della velocità (700>350).

Capisti?

Noi sappiamo come vanno le cose.

Ti auguro che vada bene.

Certo provo comprensione e anche un certo sentimento di tenera apprensione a vederti armeggiare con Windows M.E.

Paraplegicus sistema est.

Bloccatusque.

:-))

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this