Sign in to follow this  
Guest

Commenti alle Notizie in prima pagina

Recommended Posts

Guest

Hi hi hi, no.

Hi hi hi, noi siamo un tantino più bravini di quelli che hanno creato la "protezione dei dvd", hi hi hi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalla notizia in prima pagina sembrerebbe che i grandi network Tv americani stiano per scendere in campo contro la distribuzione in rete delle serie tv da loro trasmesse, ma francamente la cosa mi lascia un po' perplesso.

se queste serie sono effettivamente trasmesse in televisione, non mi pare sia possibile agire legalmente contro chi le registra, a prescindere dal media usato, sia esso una videocassetta o un supporto digitale. Inoltre la registrazione in questione e' di proprieta' esclusiva dell'utente che puo' anche prestarla e copiarla credo senza limitazioni. Prediamo ad esempio qualcuno che registra una trasmissione per un amico e ne fa poi una copia anche per se'.

Se non sbaglio, se non c'e' scopo di lucro nella distribuzione delle copie, la praticanon puo' essere perseguita, e dato che non credo proprio che lo sharing di episodi di serie televisive abbia il benche' minimo guadagno, mi chiedo su che base i network potrebbero impostare le loro cause legali.

A questo punto mi chiedo se questi telefilm non siano trasmessi solo su reti a pagamento, nel qual caso il discorso cambierebbe dato che la visione non e' strettamente libera, ma richiede un abbonamento e limiterebbe se non la registrazione personale almeno la diffusione.

tutto questo e' frutto di speculazione, perche' non saprei le esatte leggi che sono alla base di questo tipo di condivizione. Ma di certo mi sembra un tipo di attacco che vuole limitare la liberta' di uso di un prodotto, come gia' al tempo lo era il tentativo di vietare il riversamento in formati digitali delle canzoni, anche quando lo si faceva da un proprio Cd originale e per uso esclusivamente personale.

Sarei curioso di sapere cosa ne pensiate voi del forum.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Non c'e' dubbio che la distribuzione in rete di materiale trasmesso per tv violi le norme civili e penali che proteggono il diritto d'autore sia da noi che negli USA. Anche se non e' fatto a scopo di lucro o di profitto. Il fatto che un pezzo sia stato diffuso tramite broadcast di per sé non lo mette nel pubblico dominio.

Nel tuo messaggio avanzi anche questioni di giustizia, se questo sia giusto, ma è un'altra cosa

M

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai la certezza che sia illegale? Un telefilm in televisione viene trasmesso tramite un media che piu' pubblico non si puo'... considera una televisione in un locale, di certo non vengono pagati diritti sulla diffusione dei programmi (o almeno lo spero).

In effetti la questione potrebbe non essersi mai posta proprio per la limitazione dell'elemento del media. una videocassetta di solito ha un limite ben preciso di diffusione per un utente casalingo. con un computer medio di oggi, la diffusione e' a dir poco mondiale. Di certo questo comporta una notevole differenza.

Ma anche cosi'... una volta che il telefilm e' stato trasmesso, si perde in un certo senso il concetto di valore commerciale. Mi spiego: trasmetto l'ultimo episodio di Star Trek, e tutti i fan sono in prima linea o con registratore regolato per non perderlo. L'alto ascolto determina il costo delle pubblicita' e quindi il network guadagna perche' il pubblico c'e'. Quelli che registrano la puntata e la mettono in share a "posteriori" a questo punto lo scopo del network, cioe' di fare soldi con la pubblicita', e' ottenuto e quindi non vedo una grande perdita nel fatto che la puntata venga diffusa..

Anche l'impatto di una eventuale diffusione della serie in dvd in un secondo tempo non credo verrebbe impattata.. il vero fan la prenderebbe cmnq per avere la serie in box con contenuti extra e tutto il resto, mentre lo spettatore medio che cmnq e' interessato solo al godersi l'episodio una volta e' facile che abbia gia' cancellato il tutto e ignori la pubblicazione.

Per quanto riguarda il giusto o meno mi riferivo all'eventuale aspetto di limitazione della mia registrazione che sono quasi sicuro non rientra sotto la tutela del produttore della serie. Sempre ovviamente nelle situazioni di non lucro, altrimenti la cosa e' ovviamente diversa.

Di certo sara' una vicenda interessante da seguire, anche solo per i risvolti appunto sui limiti della gestione del materiale audio/video registrato da televisione o radio (che penso rientri in questa categoria).

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Che ci sia una perdita commerciale o meno ovviamente non cambia nulla sulle regole del copyright. Comunque la differenza commerciale c'è e come. Quei poveretti delle majors stavano già fregandosi le mani al pensiero di poter vendere i loro film tre volte: una volta nelle sale, una volta in DVD e una volta alle TV e ora arrivano questi villanzoni di utenti e questa dannata internet e gli minacciano una delle tre vendite se non tutte e tre!

Stanno premendo al massimo su TIVO per esempio che è il mezz ideale per queste operazioni perché metta blocchi alle copie su DVD.

Ma non hanno scampo, queste campagne protezionistiche possono solo ritardare l'inevitabile. Per chi produce i film (e canzoni) beninteso ci sono moltii più soldi nel nuovo modello commerciale che nel vecchio, ma bisogna capirli poverini parecchia gente nel ramo verrà rovinata dal cambiamento e dovranno vendere la Porche

M

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

mah mi sembra che qualcuno molto esperto avesse segnalato che, ora come ora, è impossibile vedere i video di una qualità decente...

(io però non ne so nulla quindi...Posted Image)

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche se fosse, non credo che c' entri molto col brevetto...

io invece penso che vogliano sostituire dvi con firewire, e anche la scart una volta che sarà tutto digitale....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Viva MacityNet

Approfitto della data per ringraziare tutti quelli che scrivono su questo splendido sito. Avete aumentato il mio amore per la meletta, ma soprattutto ho imprato tantissimo sul mondo dell'informatica e non solo.

Un caloroso e sentito "abbraccio virtuale" a tutti.

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this