Sign in to follow this  
Arcobaleno

Cosa vi manca del mondo Microsoft?

Cosa vi manca del mondo Microsoft  

506 members have voted

  1. 1.

    • il software, ovvero i programmi "Windows-only"
      168
    • la possibilità di modificare l'hardware del computer
      58
    • il modo d'uso del computer (anche per abitudine)
      20
    • le informazioni, ovunque troverete qualcuno che può insegnarvi a fare qualcosa con windows
      28
    • i prezzi dei computer e/o dei componenti mediamente più bassi
      81
    • le schermate blu
      176


Recommended Posts

Bisogna anche chiedersi come mai Microsoft abbia perso tanto terreno in pochissimo tempo e abbia iniziato a vedere Apple come una grandissima minaccia

Non mi risulta che nel campo dei computer Apple abbia recuperato granché alla Microsoft: le percentuali di diffusione di Windows (sommando Xp, Vista e 7) sono pressoché immutate. Certo, in ambito mobile hanno preso una bella batosta.

pensiamo ai tentativi di mettere in cattiva luce il Mac tramite una serie di spot davvero ridicoli e falsi o al fatto di aver creato dei simil Apple store, copiando davvero a man bassa lo stile e l'idea di Store, pensiamo alle risate di Mr. Balmer che ridicolizzava l'idea di un iPhone, insomma non mi sembrano comportamenti da uno che ha il 95% dei consensi eh.

L'enfasi alle pubblicità della Microsoft "anti" Mac gliela danno più che altro gl'utenti Mac stessi visto che gli spot "Get a Mac" erano in prima pagina sul sito della Apple, quelli della Microsoft invece devi andarteli a cercare per benino nei "confronti" di Windows verso il resto del mondo.

Windows è come un'abitudine

Questo non è vero, c'è tantissima gente che usa Windows e del resto, pur avendolo provato, non vuole neanche saperne. E' stato così a casa mia: il Mac sempre disponibile, il l'ho sempre usato, mio fratello non l'ha mai sopportato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciò che gioca a favore di Apple è che negli ultimi anni (e sempre più velocemente) ci si sta spostando dal computer casalingo isolato con software locali, ad un dispositivo generico la cui funzione principale sia poter accedere alla rete e interagire con sistemi "in rete". Questo cambio di paradigma sta rendendo veramente liberi gli utenti di scegliersi Win, Mac, Linux, altro. E questo viene a "nostro" vantaggio, perchè quando due marchi devono farsi davvero la guerra per conquistare i clienti, di solito sono i clienti a guadagnarci.

L'ideale sarebbe che si dividessero il mercato esattamente a metà, ma dubito fortemente che Apple voglia prendersi tutto quel mercato di computer. Primo, perchè se andate a vedere gli ultimi report finanziari si vede bene che solo di AppStore Apple guadagna quanto la vendita di desktop e notebook messi insieme, con uno sforzo infinitamente minore. Secondo, per proporsi ad un mercato mondiale allo stesso livello di Windows, occorrerebbe il supporto ad una quantità di hardware mostruoso, cosa che ad Apple non conviene minimamente. Terzo, hanno più o meno esplicitamente annunciato di voler essere sempre più "mobile company", e strategicamente è giustissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

premetto che con il post precedente non volevo assolutamente offendere gli utenti win.

Poi gennaro scusami né hai fatto tanti bei discorsi ma non hai colto il succo della questione ovvero quello che tanti utenti avanzati win (esperti che fanno opinione e diffondono cultura informatica mediante il passa parola tra amici e conoscenti) parlano di Mac senza conoscerlo e anche se magari correttamente alla loro valutazione dichiarano che il Mac non lo hanno mai usato poi comunque si dilungano in osservazioni che non sono altro che una sfilza interminabile di falsi luoghi comuni con il risultato che, magari inconsapevolmente, non fanno altro che fare del FUD, insinuare nella testa dubbi che alla fine li fanno comunque propendere verso la scelta win. In tutto questo raramente c'è malafede da parte dell'espeto win user... ma è un dato di fatto sicuramente condizionante. Se si considera in oltre che le opportunità di ascoltare una campana piuttosto che l'altea sono del 95% contro 3% !!!

Gennaro di che quello che dico è di fondo sbagliato ? Secondo la tua esperienza, in percentuale quanti sono gli utenti esperti win che conoscono i Mac e che quindi hanno i requisiti di esperienza per fare confronti ponderati non viziati da ignoranza, confronti non necessariamente a favore del Mac ovviamente ???

La mia dice: si e no il 5%, 1 su 20 !!!! Dimmi la tua ?

Negare che questo stato di cose sia grossomodo vero e che non vizia grandemente lo svilupparsi le altre piattaforme è intellettualmente disonesto... e non c'entra nulla se è una storia vecchia, trita e ritrita se è una questione vera rimane sempre vara a prescindere, non è che perde la sua validità come se avesse una data di scadenza.

Torno a ripetere non era assolutamente mia intenzione offendere gli utenti win che non conoscono i Mac e ne parlano.

Il termine ignoranza va considerato per quello che vuol dire letteralmente e circoscritto all'ambito Mac.

Se poi una si offende ugualmente non so cosa dire, se non che a quel punto il problema è solo suo e non mio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi risulta che nel campo dei computer Apple abbia recuperato granché alla Microsoft: le percentuali di diffusione di Windows (sommando Xp, Vista e 7) sono pressoché immutate. Certo, in ambito mobile hanno preso una bella batosta.

Io ho la sensazione che Microsoft tema molto Apple, alcuni fatti lo dimostrano Gennaro. Microsoft ha fatto moltissimi passi falsi, Apple ne sta azzeccando invece tanti. Apple a mio parere è un'azienda che sa lavorare molto bene, che innova e che rischia (lo ha fatto con iPhone e ora con l'iPad, un insuccesso avrebbe causato un danno di immagine enorme) e che sa fare oggetti belli e funzionali. Interpreta un futuro che altri ci hanno negato in qualche modo, restando pressochè fermi, statici, senza aver voluto appunto rischiare, vedi appunto gli os Windows che non hanno apportato nulla di nuovo in parecchi anni.

Chi non ha ancora avuto la possibilità di provare un Mac sono davvero in tanti secondo me, ma con l'aumento degli Apple Store e il passaparola le cose potrebbero cambiare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi gennaro scusami né hai fatto tanti bei discorsi ma non hai colto il succo della questione ovvero quello che tanti utenti avanzati win (esperti che fanno opinione e diffondono cultura informatica mediante il passa parola tra amici e conoscenti) parlano di Mac senza conoscerlo e anche se magari correttamente alla loro valutazione dichiarano che il Mac non lo hanno mai usato poi comunque si dilungano in osservazioni che non sono altro che una sfilza interminabile di falsi luoghi comuni con il risultato che, magari inconsapevolmente, non fanno altro che fare del FUD, insinuare nella testa dubbi che alla fine li fanno comunque propendere verso la scelta win.

Permettimi, non hai colto quello che ho intendevo dire: per tanti tanti anni Apple s'è posta da sola fuori mercato perché (1) i prezzi era troppo alti rispetto alla concorrenza e questo ha permesso la grande diffusione di altre piattaforme (un tempo Amiga in campo videoludico/multimedia avanzato e PC in tutto il resto). La diretta conseguenza è che in tempi in cui non c'erano forum e internet è che s'è creata una fetta d'utenti più o meno esperti (o pseudo esperti) che ha campato sull'ignoranza(*) altrui.

Per questo dico che scandalizzarsi ora è privo di senso così come sostenere che la gente è una massa d'idioti perché s'è fatta raggirare acquistando PC piuttosto di Mac :-)

Secondo la tua esperienza, in percentuale quanti sono gli utenti esperti win che conoscono i Mac e che quindi hanno i requisiti di esperienza per fare confronti ponderati non viziati da ignoranza, confronti non necessariamente a favore del Mac ovviamente ???

Ti rigiro la domanda: quanti sono gl'utenti Mac che conoscono veramente Windows e sono in grado di fare un confronto ponderato? La risposta è in ambedue i casi pochi. Solo che i "pochi" in termini d'utenti Windows sono ovviamente molto più "pesanti" rispetto agli equivalenti dell'altra piattaforma.

Ad ogni modo la mia opinione è che così come non si richiede di solito d'essere esperti e conoscere nei minimi particolari una lavatrice, un televisore o un'automobile quando la si acquista non vedo perché bisognerebbe pretendere che quando uno compra un computer si studi prima tutta la storia dell'IT, poi provi prima Linux e Mac (e poi magari anche Windows ... sempre sperando che non gli piaccia!!!!) :-P

(*) tra l'altro posso testimoniarti che quando lavoravo all'università i più grandi rompi cxxxxxxi in termini d'incapacità con i computer erano gl'utenti Mac.

Io ho la sensazione che Microsoft tema molto Apple, alcuni fatti lo dimostrano

Ma è chiaro che se qualche anno fa Microsoft semplicemente poteva ignorare la concorrenza ora questo non è più possibile. Tuttavia restando nel mondo dei PC "tradizionali" (per PC intendo PC Windows e Macintosh) Apple pur avendo migliorato tantissimo la sua posizione a livello globale non pesa praticamente nulla.

E' per il discorso mobile che le cose si fanno spinose per Microsoft! Ma anche qui prima di cantare il funerale per Redmond aspetterei ancora un po' ... solo fino a 4 anni fa sembrava imminente con la scomparsa di PalmOS un dominio "bulgaro" di Windows Mobile eppoi abbiamo visto cos'è successo ...

Interpreta un futuro che altri ci hanno negato in qualche modo, restando pressochè fermi, statici, senza aver voluto appunto rischiare, vedi appunto gli os Windows che non hanno apportato nulla di nuovo in parecchi anni

Mah, sull'apportare nulla di nuovo non sarei così sicuro: non dimenticare che gli OS di Microsoft non vanno al 99% nelle mani di un utente consumer come avviene per Mac OS X, devono andare in mano di milioni e milioni di professionisti che devono integrarsi in infrastrutture IT molto complesse ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

gennaro_mac continui a menar il can per l'aia, io ho parlato di utenti Mac *avanzati*, che giocoforza conoscono bene anche win.

In generale non ho mai parlato di utenti "light" ne in campo Mac ne in quello win, ma di utenti avanzati e competenti.

Io ti rispondo, il 99% degli utenti Mac avanzati conosce perfettamente anche la piattaforma win.

Ora però mi rispondi senza aggirare il problema furbescamente: Secondo la tua esperienza, in percentuale quanti sono gli utenti esperti win che conoscono i Mac e che quindi hanno i requisiti di esperienza per fare confronti ponderati non viziati da ignoranza, confronti non necessariamente a favore del Mac ovviamente ???

ti ho girato la domanda pari pari, senza aggiustamenti furbeschi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gennaro_mac continui a menar il can per l'aia, io ho parlato di utenti Mac *avanzati*, che giocoforza conoscono bene anche win.

Mio Dio ora parliamo della nicchia della nicchia :-)

Io ti rispondo, il 99% degli utenti Mac avanzati conosce perfettamente anche la piattaforma win.

Mi fiderei delle tue statistiche non fosse che frequento da una 15ina d'anni i forum Mac e la mia esperienza è diversa dalla tua.

Secondo la tua esperienza, in percentuale quanti sono gli utenti esperti win che conoscono i Mac e che quindi hanno i requisiti di esperienza per fare confronti ponderati non viziati da ignoranza, confronti non necessariamente a favore del Mac ovviamente ???

Bon ... aspetta ... ora mi metto al telefono, mi servono però una decina di migliaia di persone per darti dei numeri con qualche senso ;-)

ti ho girato la domanda pari pari, senza aggiustamenti furbeschi.

Ed ora possiamo rispondere seriamente: le percentuali di cui sopra lasciano il tempo che trovano. Leggi non contano una beneamata e francamente quest'atteggiamento degli utenti mac di professione (non gl'utenti che usano il mac per la professione) che pretendono che prima d'aprir bocca su un prodotto Apple uno debba studiarsi a memoria la Trecani ha cominciato a stufare un po'.

Tra l'altro leggendo i miei post precedenti avresti avuto già la risposta che cerchi: ho incontrato molta più gente competente in termini informatici che usano Windows (e quindi con tutti i mezzi per fare una scelta sensata all'acquisto di un nuovo computer) rispetto a quanti ne conosco nel mondo Mac (il cui tipico adepto è accecato da un bel po' di dogmatismo jobsiano).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bon ... aspetta ... ora mi metto al telefono, mi servono però una decina di migliaia di persone per darti dei numeri con qualche senso ;-)

ho detto tua esperienza ? ... ok dai lasciamo perdere

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho detto tua esperienza ? ... ok dai lasciamo perdere

Riporto dal post n° 423

Gennaro di che quello che dico è di fondo sbagliato ? Secondo la tua esperienza, in percentuale quanti sono

Sono d'accordissimo con te ... se siamo a questo punto meglio non proseguire ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

al momento, su 511 votanti un 31% ha dichiarato che sente la mancanza di software. il 33%, cioè quello cHe ha votato le schermate blu, penso possa essere paragonato a quelli pienamente soddisfatti di mac, oltre che ai burloni :)

se potessi provare un mac a fondo, per 6 mesi, senza acquistarlo mi renderei conto di tante cose, come feci con ubuntu

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah! ormai da qualche anno il software non è più una mancanza, se non in alcuni ambiti per i quali esiste comunque l'alternativa di un seconda partizione di boot o di parallels. Il mio dottore ad esempio ha un macbook bianco su cui gira xp con il software per i medici. La scusante può essere il prezzo magari, o altro. Ed è del tutto legittimo che tanti vogliano e preferiscano restare con winzoz, tutto è soggettivo, non si può sempre generalizzare e litigare come ragazzini.

Deve essere netta però la differenza di filosofia tra uno e l'altro sistema. Io non ho mai speso meglio i miei soldi in informatica con l'acquisto del mac. Tutti i pc e portatili che ho avuto non mi hanno fatto godere della tecnologia ma me l'hanno fatta subire. In tanti casi ci ho pure provato piacere in quanto quando riesci a risolvere delle rogne ti gasi diciamo, so che è capitato anche a voi e può diventare una spirale malsana ;).

La mia esperienza personale mi porta a essere pro-mac in quanto mi ha fatto guadagnare un'esperienza d'uso ed un approccio al sistema che non avevo mai provato. Penso che tutti dovrebbero provare entrambi i sistemi (forse ora con win7 non c'è tanta differenza - ma sarà poi vero?) e poi giudicare e trarre le conclusioni serenamente. Ma pensare di essere dalla parte giusta a tutti i costi è sbagliato ehhhhhhhh!! anche se poi con gli amici ti togli qualche soddisfazione :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this