Sign in to follow this  
ClaZ

Installazione Carputer sull'Audi del ClaZ

Recommended Posts

Molto bello Settimio

ma non è quello che si diceva...

E' comunque un passo avanti.. :) :)

A proposito... questo è gratuito e lo abbiamo sempre avuto sotto gli occhi...

http://www.macmusic.org/software/view.php/lang/en/id/3984/

Solo che se nessuno lo dice.... hai voglia a trovarlo...

e qui: http://www.audiffex.com/EN/Effects.html

c'è ESATTAMENTE quello che cerchi. Ma non è a buon prezzo, purtroppo....

Questo invece è esattamente l'effetto che cerco io...

Ovvero un bel plugin per far suonare l'impianto come uno valvolare... che carino !!!

http://www.audiffex.com/EN/PowerCore_Plug-Ins/stat/141/invalve___vi3.html

Peccato che farmi uno stadio valvolare vero da mettere in mezzo alla catena audio mi costa di meno... :D :D :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille a tutti per le varie risposte ;)

Oggi mi sono dato ai tests: ho disseminato il salotto di apparecchiature elettroniche varie e di altoparlanti, qualche ora di litigi con il mìo Mac e.. FUNZIONA!!!.

Allora: esco dal Mac in digitale, entro nella Fireface, e utilizzo Live per caricare tutti i plugin che voglio per ognuna delle 8 uscite analogiche ed il gioco è fatto. Così infatti la Fireface 400 è in grado di processare tutto quello che di "sonoro" esce dal Mac, indipendentemente da quale aplicazione si utilizzi.

Forse Claz sarebbe meglio sì utilizzare 2 Mac: uno come sorgente e l'altro come processore... Vediamo in futuro!

Niente male l'ultimo programma che mi hai segnalato.. si potrebbe farci un pensierino. Per adesso sto cercando di recuperare i plugin che mi servono..

A presto! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimmi poi cosa hai usato come programma per i plugin.. :)

Perfetto, ho cominciato a lavorare sulla macchina e ha cominciato a piovere dopo un mese di siccità... la mia solita fortuna....

Allora, ho rifatto il carputer con una nuova motherboard con un G4 da 1,2 Ghz. Montato il disco Hitachi da 100GB a 7200 rpm... così è perfetto per l'HD recording e per EyeTv Diversity.

Installazione ex novo da zero del system 10.4.10, driver aggiornati della FireFace e di EyeTv e tutto gira come un orologio... uno spettacolo.

Montate, cablate, nascosti i cablaggi e collegate le due antenne amplificate da vetro della Audiola. 49 euro l'una.

La ricezione è diventata impressionante.... prende praticamente ovunque una montagna di canali, dove prima, per bene che andava ne beccava (male) quattro o cinque. Richiuse le coperture posteriori, così ho di nuovo una vettura (nella parte posteriore passeggeri) che non sembra un cantiere...

Ordinata la nuova tastiera Apple wireless (quella uscita ieri) e ordinato anche l'AirClick come piccolo telecomando per i passeggeri...

La cosa più odiosa, di tutti i lavori che uno decide di fare in una vettura, è il dover smontare mezza macchina semplicemente per far passare i cavetti in modo che non si vedano e che siano perfettamente montati e raggruppati in ordine.

Ore buttate per cinque minuti di vero lavoro... che stress..

Oggi si continua con la copertura inferiore lato guida (montato il lettore multiformato di card) e la rifinitura in pelle nera per integrarlo bene...

Stasera le foto del lavoro delle antenne e a breve quelle del lettore multiformato di card...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, bene, bene....

Come vi ho detto sopra, ho sistemato le antenne TV per la ricezione con il digitale terrestre.

Ho utilizzato un modello della Audiola che ho reperito presso un rivenditore della catena GBC. Il costo è stato di 49 euro l'una.

Sono oggetti di ragionevole fattura e la comodità di avere il circuitino che le alimenta a fine cavo anzichè a ridosso dell'antenna ha facilitato, e non poco, il cablaggio e il collegamento elettrico mantenendo una comodità di lavoro eccellente.

Questo perchè le antenne vengono fornite con un connettore Jack da 3,5mm del tipo usato per le cuffiette stereo, ma monofonico.

Il ricevitore DTT della ElGato, invece, utilizza due connettori diversi tra di loro (uno standard antenna da casa e uno diverso ancora più simile a quello dell'Airport, tanto per capirci) e comunque diversi da quelli standard forniti con le antenne.

Più avanti nelle foto si capirà quello che intendo.

Il grosso del lavoro, come sempre, è trovare una sistemazione ottimale senza essere troppo in vista e il fatto di avere i vetri oscurati con le pellicole nere ha contribuito molto alla mimetizzazione delle antenne stesse.

Sono state attaccate ai vetri posteriori laterali, nella parte alta del vetro come consigliato in tutte le installazioni di questo tipo di antenne.

Per poter lavorare agevolmente e per nascondere i cablaggi si è reso necessario smontare tutte le coperture superiori posteriori. Ovviamente per togliere quelle coperture superiori, bisogna togliere le coperture inferiori.... mannaggia.....

Il risultato però è gradevole e da fuori non si vede assolutamente nulla.

Le prime due foto sono relative all'antenna posteriore lato guida e illustrano il risultato finale. Vi ho risparmiato tutto il lavoro di smontaggio e rimontaggio delle coperture...

Posted Image

Posted Image

Mentre questa illustra quella lato passeggero, dove convergono tutti i cablaggi e dove è posizionato il cavo USB2 del ricevitore di ElGato

Posted Image

Appena riesco vedo di coprire con della vernice nera le scritte presenti sulle antenne... sono davvero antiestetiche... :)

In questa foto vi è una visione di insieme dell'impianto con sedile posteriore abbattuto....

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

E un paio di foto in omaggio alla scheda della RME, la FireFace 400. Scheda assolutamente eccellente:

Posted Image

Posted Image

In questa foto si vede il ricevitore DTT e l'arrivo dei cavetti delle antenne.

Il blocco con tutti i cavi e moduli Alpine è, di fatto, il punto di smistamento ed arrivo di tutte le sorgenti dell'impianto A/V e le loro alimentazioni.

Si può vedere come i cavi audio non siano adiacenti a cavi che portano corrente o alimentazioni di servizio. Questo è indispensabile per evitare di captare disturbi dagli utilizzatori e generatori elettrici della vettura.

Ho provveduto a togliere il leggero termorestringente che protegge i due circuitini semplicissimi delle antenne. Questi circuitini forniscono alimentazione alle antenne utilizzando il cavo coassiale del segnale. Semplice ed efficace.

Posted Image

Ed ecco i circuitini visti da vicino, con ancora collegati i connettori delle antenne che verranno eliminati:

Posted Image

Di seguito, invece, ecco i dettagli dei connettori originali e di quelli delle antennine originali fornite con il ricevitore DTT. Antennine magnetiche assolutamente inutili. Potrebbero anche evitare di darle, tanto non servono a niente.

Basterebbe fornire degli adattatori per i connettori standard e il risultato sarebbe migliore.

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted Image

A questo punto si dissaldano i cavi coassiali dal circuitino mettendo da parte i connettori (inutili) e tagliando il cavo coassiale in eccesso dalle antenne.

Ho provveduto anche a tagliare i connettori dalle antenne magnetiche, finite nell'archivio dell'ufficio....

Ecco una foto di insieme...

Posted Image

Posted Image

E dopo avere risaldato i cavetti coassiali e i nuovi connettori al circuito di alimentazione, ecco il risultato finale del lavoro...

Posted Image

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utilizzando prima del nastro isolante plastico e poi il nastro telato della Audi, ho provveduto a ricoprire i circuitini.

Posted Image

Posted Image

Successivamente sono stati saldati insieme tra loro i due fili rossi e i due fili neri, a cui sono stati collegati due spezzoni di filo rosso e nero che mi permettono di alimentare le antenne solo quando la chiave di accensione della vettura è inserita nel quadro. Per fare questo ho collegato il tutto ai cablaggi predisposti dietro il blocco dell'impianto A/V...

Come si può vedere dalle foto ho cercato, in fase di realizzazione dell'impianto, di ordinare i cablaggi per tutte le varie ed eventuali modifiche successive...

Non avete idea di quante volte ho ringraziato il cielo di averci pensato fin dall'inizio....

Posted Image

Posted Image

A questo punto ho finalmente rimontato le coperture del baule e questo è il risultato finale...

Posted Image

A questo punto posso finalmente cominciare a realizzare il doppiofondo da mettere nel baule che racchiuderà tutti gli amplificatori e la FireFace400...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte i complimenti, noto il saldatore della Weller! Lo uso anch'io e mi trovo benissimo :)

Però ho eliminato la spugnetta, perchè l'acqua deteriora troppo in fretta le punte. Ho adottato una specie di paglietta che pulisce a secco le punte, e permette di eliminare l'acqua (con tutti i problemi che si porta dietro). Se non sbaglio lo forniscono alla RS. Magari ti ritorna utile.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte i complimenti, noto il saldatore della Weller! Lo uso anch'io e mi trovo benissimo :)

Però ho eliminato la spugnetta, perchè l'acqua deteriora troppo in fretta le punte. Ho adottato una specie di paglietta che pulisce a secco le punte, e permette di eliminare l'acqua (con tutti i problemi che si porta dietro). Se non sbaglio lo forniscono alla RS. Magari ti ritorna utile.. :)

Il Weller è un altro grande classico. Cosi' come la spugnetta inumidita. Strano che ti mangi le punte, sei sicuro di usare delle punte di qualità? La punta del saldatore è una di quelle cose su cui NON bisogna andare al risparmio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti.. strano che te le rovina la spugnetta inumidita.

Regolando la temperatura corretta e non lasciando acceso il saldatore quando NON lo si usa per lungo tempo, le punte durano anni e in perfette condizioni...

Effettivamente la Weller realizza prodotti di gran qualità. Cari ma valgono tutti i soldi che costano...

Sulla strumentazione del laboratorio e sulla attrezzatura in genere ho sempre cercato di non risparmiare mai... se proprio non posso spendere c'è sempre S.Ebay... :)

In ogni caso grazie del consiglio !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this