Aperture: software decisamente Windows !


giubio
 Share

Recommended Posts

  • Replies 57
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Beh, lo uso come specifica il manuale on line.

Le immagini sono state importate da folders residenti in HD.

Funziona tutto, ed anche molto bene, velocemente.

Ora che la fase di import l' ho conclusa non incontro piu' problemi. Boh !.

Vediamo ai prossimi imports.

Beppe

Link to comment
Share on other sites

il problema è che all'inizio Aperture si prende un sacco di tempo per il rendering delle snapshot e previews, infatti dovresti vedere il circoletto che gira in basso......

Ovviamente mentre che fa quest'operazione (circa 30 min sul mio imac g5 con 3500 foto) sarebbe bene non caricarlo altrimenti il programma potrebbe come minimo rallentare, ma non escluderei chiusure inaspettate.....

come vedi non si tratta di una applicazione Windows....basta solo conoscere il programma!!!!

Link to comment
Share on other sites

Penso che sia proprio quello che succede.

Durante l' import sembrerebbe infatti che l' applicazione sia particolarmente vulnerabile.

Sostieni che

"come vedi non si tratta di una applicazione Windows....basta solo conoscere il programma!!!!"

Quindi e' come dire " il pronblema c'e', basta avere pazienza...."

Pero' sono convinto che i crash siano un problema di programmazione dell' applicazione che Apple dovrebbe risolvere. Non penso di essere il solo ad aver riscontrato questa criticita'.

Del resto non e' che se uno deve aspettare il rendering delle immagini deve andarsene dalla scrivania e non toccare ne' mouse ne' tastiera altrimenti Aperture si infastidisce....

Beppe

Link to comment
Share on other sites

A me non ha mai crashato....ho notato il particolare intoppo del programma mentre stava renderando e l'ho lasciato fare....tra l'altro ho anche notato che se chiudi l'applicazione mentre sta calcolando le preview....quando riapri reinizia da capo....quindi è bene lasciarlo fare....

Ribadisco che....basta conoscere il programma e la logica con cui esso opera.....nella storia dell'informatica gli utenti si sono sempre piegati alla logica del software, mai il contrario......

Penso che sia proprio quello che succede.

Durante l' import sembrerebbe infatti che l' applicazione sia particolarmente vulnerabile.

Sostieni che

"come vedi non si tratta di una applicazione Windows....basta solo conoscere il programma!!!!"

Quindi e' come dire " il pronblema c'e', basta avere pazienza...."

Pero' sono convinto che i crash siano un problema di programmazione dell' applicazione che Apple dovrebbe risolvere. Non penso di essere il solo ad aver riscontrato questa criticita'.

Del resto non e' che se uno deve aspettare il rendering delle immagini deve andarsene dalla scrivania e non toccare ne' mouse ne' tastiera altrimenti Aperture si infastidisce....

Beppe

Link to comment
Share on other sites

Yanluk,

".....nella storia dell'informatica gli utenti si sono sempre piegati alla logica del software, mai il contrario......"

Sic ! e' proprio cosi' !

Comunque segnalare i bubu' per me e' critica costruttiva.

per il resto il software e' ottimo, veloce, ma da studiare.

Forse un po' ostico nel capire che i masters non vengono mai modificati.

E' dura da capire come logica, ma del resto proprio per logica i "negativi fotografici" non si possono modificare.

Quel che secondo me e' poco accettabile e' che (se ho capito bene il manuale) neppure richiamando l' editor esterno si possono modificare i masters.

Se l' ho interpretata bene, questa non la capisco !

Spero che se chiamo il Photoshop direttamente (non tramite Apeture)..... OS X mi permetta di cambiare il master....perche' quelli mica sono negativi veri...sono files....

Ironia a parte, ho capito bene che chiamando photoshop come editor esterno i masters rimangono tali ?

Il Photoshop mi arriva a giorni e quindi non posso ancora provare.

Beppe

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

buongiorno a tutti

utilizzo iphoto per modificare e creare piccole presentazioni familiari, volevo passare a di aperture, è semplice secondo voi come iphoto?

mi domandavo se qualcuno sa dirmi i vantaggi di passare da iphoto ad aperture!

aperture si integra con Imovie? e cn IDVD?

Link to comment
Share on other sites

Allora,

Dopo un po' di giorni di lavoro devo ammettere che Aperture e' molto potente, veloce, fluido e facile da usare.

A parte i crash durante l' import non ho piu' avuto problemi di instabilita'.

Una cosa che un po' mi infastidisce e' la trasportabilita' su altri PC e/o altri sistemi di visualizzazione.

Aperture infatti non modifica mai i "negativi" ovvero i files originali (masters) e questo per me e' un problema perche' se devo visualizzare su altri PC tutti i file masters sono invariati.

C'e' secondo voi un modo per impostare Aperture in modo che possa salvare le modifiche non sui suoi alias ma direttamanete sui file master ?

Tanto per capirci farlo lavorare come farebbe AcdSee in Windows dove uno puo' modificare l' immagine e salvare il file modificato, non il suo alias.

Forse Aperture non e' inteso per lavorare in questo modo, ma se uno vuole, puo' farlo ?

Beppe

Link to comment
Share on other sites

Aperure protegge gli scatti originali (masters), ed è cosa buona e giusta direi. Tutte le modifiche che fai ad una foto vengono applicate a delle copie del master. L'insieme del master + le copie modificate aperture lo chiama stack.

tu puoi esportare le foto modificate o una selezione di foto tra vari master e copie e portarli su altri computer..

Non capisco cosa intendi per "trasportabilità" su altri PC.... Se gli altri PC sono dei mac, su cui è installato aperture puoi condividere le librerie, se sono PC win, puoi salvare le foto e caricarle sui qualunque programma..... o no?

Link to comment
Share on other sites

Aperure protegge gli scatti originali (masters), ed è cosa buona e giusta direi. Tutte le modifiche che fai ad una foto vengono applicate a delle copie del master. L'insieme del master + le copie modificate aperture lo chiama stack.

Mi permetto di correggerti, anche se parzialmente. Anzi direi di precisare ulteriormente quanto hai scritto...i master + le modifiche sono principalmente le VERSION (che sono quelle che l'amico giubio deve esportare per "trasportare" il proprio lavoro finale verso terzi (es: cliente)).

Gli stack, invece, sono piu' precisamente una modalita' di visualizzazione/organizzazione per raggruppamento

- in base al tempo di scatto (creati automaticamente in base ad uno slider selezionabile a piacere)

- un insieme di version, duplicate/new version from master ed edited images dello stesso master (creati automaticamente da Aperture)

- un raggruppamento arbitrario di piu' master, version o quant'altro

Scusami della precisazione. Non e' mio intento fare il solone, ma era solo per cercare di chiarire un po meglio le idee a giubio. :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share