Ndas + Airport Express


PeterMac80
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!! Ho un problemino che non riesco a risolvere. Di recente mi è venuta la bella idea di voler accedere ai dati contenuti in un disco esterno mediante la base airport. Ho acquistato così un box esterno che non è esattamente un NAS ma un NDAS, ovvero non necessita di protocollo tcp/ip per collegarsi ma bensì di un programmino che monta l'immagine del disco. Con il collegamento ethernet funziona benissimo (macbook collegato al router e ndas pure), ma con l'aiport niente da fare (macbook collegato all'airport, ap collegata al router e ndas al router). Eppure nelle istruzioni dicono che è possibile collegarlo con un access point wifi. Qualcuno di voi ha idea di cosa si possa fare? Grazie infinite!!!!

Link to comment
Share on other sites

RISOLTOOO!!!! Ci sono riuscito. Adesso Posso accedere all'hard disk esterno (ndas) mediante l'airport. Giusto per la cronaca, tramite l'utility amministrazione airport, si deve disattivare la casella "assegna indirizzi ip" nella sezione "network" della base. Ho fatto subito delle prove: ho aperto film, musica e altro da remoto e funziona benissimo per tutto il perimetro della casa senza incertezze. Chissà se delle soluzioni winzozz based sarebbero così efficienti;) . Grazie a tutti.

Link to comment
Share on other sites

Scusa ma potresti spiegarmi la differenza tra un disco NAS e NDAS?..

Cioè..se non ha un ip suo come fai a raggiungerlo?..

Ho cercato sia su wiki che su gogle ma non ho trovato praticamente niente..

In pratica tu con la porta ethernet dell'airport hai attaccato un disco ethernet che non ha bisogno di un suo indirizzo ip ma usa l'ip della base..giusto?

E il programma dove lo metti?..

Sono curioso.. ;)

P.S.: ah un'altra cosa...visto che una cosa simile volevo farla anche io..hai preso un box con la porta ethernet e un disco SATA e l'hai messo dentro e basta..è un box particolare per fare un NDAS giusto?..

GRAZIE MILLE! ;)

Link to comment
Share on other sites

Ciao! Allora:

1) Un sistema NAS (Network Attached Storage) è una sorta di server con tanto di indirizzo ip a cui accedere tramite ftp, http, ecc... Un po' come se fosse un computer su cui hai accesso per fare dei backup o altro, l'unica differenza è che può essere costituito da un semplicissimo box per hdd esterno (ovviamente hanno gia dentro un software che ne permette la gestione via browser).

Il sistema NDAS (Network Direct Attached Storage) è più semplice, veloce e non necessita di particolari configurazioni. Infatti esso utilizza un apposito software (http://www.ximeta.com/) che va installato sul Mac (o pc) nel quale si inserisce una sorta di "codice" stampato direttamente sul box esterno. In questo modo il programma identifica univocamente il box (e quindi l'hard disk) che è fisicamente collegato con un cavo di rete (piuttosto che con l'usb o firewire). Tu vedrai sul desktop del tuo Mac l'iconcina del disco "montato". Chiaramente la velocità di trasferimento è inferiore (10/100 Mbps) rispetto a quella dell'usb o firewire (480 Mbps).

2) Il collegamento che ho fatto io è finalizzato ad accedere alle risorse presenti sul disco esterno, direttamente col wifi. Quindi io mi trovo in qualsiasi parte della casa con il mio MacBook e ho a disposizione un hard disk da 250 GB come se fosse sempre "attaccato" al portatile. Posso quindi vedere film, ascoltare musica, ecc... pur non essendo fisicamente presenti nell'hard disk del MacBook.

3) Ho fatto così. Al mio router adsl (zyxel 660 hd) che ha 4 porte ethernet è collegata la base airport express e anche il box NDAS. Si installa il programmino NDAS Utility di ximeta (che dovrebbe essere in dotazione al box, ma ti consiglio di scaricare la versione mactel su sito), si crea un nuovo NDAS inserendo i famosi codici presenti in qualche etichetta del box e il gioco è fatto. La base airport deve avere DISATTIVATA la casella "assegna indirizzi ip" dal menù "Network".

[ATTACH]4101[/ATTACH]

In questo modo gli indirizzi ip che il router assegna alla base e quelli che la base assegna al mac sono sulla stessa classe, quindi si "vedono". Ma a noi questo frega poco, basta che funzioni!!;)

[ATTACH]4102[/ATTACH]

P.S.: il mio box NDAS è un Hamlet HEXD3UTX

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

il mio problema è diverso, ma simile... ho comprato un ndas da 250Giga, cosa succede lo riesco ad aggiungere ai miei mac ( lui è collegato al router) lo vedo però solo a un mac o magari a un altro ma mai a tutti e tre che condividono la rete. Magari mi spiego meglio, al router ci sono collegati due computer in modo lan e uno in wireless, un ndas in lan. Vedo l'hard disk ndas solo su un computer per volta. Questo non mi ha risolto il problema di condividere i file del mio ufficio per i tre computer che ho a disposizione.

Poi un'altra domanda, potrei accedere all'hard disk ndas da remoto? Magari stando a casa e inserendo un numero ip nella barra degli indirizzi di firefox o che ne so tramite un client ftp???

Vi prego di rispondermi altrimenti l'unica soluzione che vedo possibile è quella di comprarmi un nas.

Link to comment
Share on other sites

Ciao. Allora, è importante sapere alcune cose: che box stai usando e che software per ndas. Io uso ximeta. Secondo quello che indica lo stesso produttore, è possibile lo sharing fra più macchine in contemporanea.

Per la seconda questione, non credo sia previsto un accesso ftp o cose simili. Potresti provare a creare una piccola VPN tra la rete in cui si trova il NDAS e la seconda rete. In questo modo le due reti diventano un unica rete e potresti ritrovarti il disco montato sulla scrivania anche se è in remoto. Non ti assicuro nulla, mai provato a fare questa cosa.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share