Sign in to follow this  
MACBUK

Macintosh IICI (1989) torna a vivere...

Recommended Posts

Certo che le foto sono cosa gradita! La tua macchina è uno spettacolo favoloso :-). Prima o poi ne comprerò una... Tra le altre cose era molto più fruibile in rapporto ai classici Plus, SE e CLassic. Dovrebbe avere uno slot per la ROM ... è quello bianco? Madonna che emozione...

C'è chi adottando la ROM del IIFX è riuscito ad installare OS 8 sull'SE30.

Si, è quello bianco in basso a destra. Gli slot neri sono quelli delle RAM. Ho montato 8 SIMM da 30 piedini da 1MiB ciascuna ed adesso la mia macchina ha 8MiB di RAM in totale. Ho visto la modifica suggerita per installare una ROM 32bit pulita, ma finora (anche perché non ne possiedo un esemplare) non ho mai pensato di fare la prova. Ah, ho dimenticato di dire che il lettore di dischetti era danneggiato e chiuso con un pezzo di scotch da imballaggio quando ho recuperato la macchina. L'ho sostituito con quello di un LC che ho deciso di cannibalizzare ed ho pulito accuratamente il case per eliminare i residui dell'adesivo. La macchina adesso sembra nuova e funziona alla perfezione (è qui che ronza sommessamente al mio fianco).

Sei appassionato di francese?

Diciamo che è la lingua che parlo per circa 16 ore al giorno ;)

Darwine l'estensione c'è ma il CDrom inserito nel caddy del CD300 non compare sul desktop.

Il proprietario me l'ha venduto per guasto ma prima proverò su un 475 che ho a casa vecchia e poi comincio a smontarlo secondo me è una schiocchezza.

Hai provato ad usare un programma tipo il Lido? Io l'ho trovato molto comodo perché puoi ottenere delle informazioni sulla catena SCSI. Ti permetterebbe di verificare che tutto sia configurato correttamente e che il CDROM venga visto almeno a livello di periferica SCSI.

A proposito... tu hai usato il masterizzatore yamaha come componente esterno della catena SCSI. Secondo te se io lo usassi un plextor 32 o uno yamaha 4416 simile al tuo SCSI come componente interno (con una piattina che va dalla MB all'hd e poi al cd rom) secondo te lo riconoscerebbe? Secondo te si puo' fare una catena SCSI partendo dal connettore che nella Motherboard è deputato all'hd?

Credo che non ci sia nessun problema. Nel mio SE/30 addirittura i dispositivi interni ed esterni sono visti sullo stesso bus SCSI. Mi sembra che qualcuno abbia montato più dischi rigidi interni, oppure addirittura un CDROM massacrando in quest'ultimo caso l'involucro dell'SE/30.

Bisognerà comunque adottare le solite regole di terminazione del bus SCSI, come evocato da Pietro.

Comunque, se non riesci a farlo funzionare come volume esterno, non credo che montandolo in interno le cose cambino. Assicurati dapprima che venga visto correttamente come componente SCSI e che il numero di identificazione non collida con quello di altri dispositivi nella catena. Lido puo' essere per questo molto utile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti sia a DarwinNe che a macbuk, piacerebbe anche a me fare retrocumputing, se solo avessi lo spazio dove metterli.

:-) E' un problema comune credo...

Il IICI lo tengo nascosto dentro un mobile nella casa che abito e lo monto al bisogno sul tappeto... quando il desiderio è forte. Lo volevo vicino a me.

Gli altri li tengo in casa vecchia... e ultimamente vado lì sempre più spesso.

Il ricordo di me teenager sugli apple vale qualche sacrificio :-)

Comunque, se non riesci a farlo funzionare come volume esterno, non credo che montandolo in interno le cose cambino. Assicurati dapprima che venga visto correttamente come componente SCSI e che il numero di identificazione non collida con quello di altri dispositivi nella catena. Lido puo' essere per questo molto utile.

Mi sono spiegato male... se non riuscissi a far funzionare l'apple cd300 montato esterno mi rimangono poche alternative :

- smontare il cd300 per vedere che problema ha ed eventualmente collegarlo interno

- tentare una chimera introducendo lo yamaha dentro il case dell'apple cd300 ma non so se...

- montare lo yamaha (o il plextor) sulla piattina che parte da dentro.

Andrò a fare tutte queste prove su uno dei due miei LC 475, il più accessoriato in memoria, ethernet e os (7.5.3 se non ricordo male) magari oggi pomeriggio stesso se ho tempo. Chiaramente riporterò le fotografie anche se sicuramente meno raffinate del IICi

essendo il 475 un vecchiume moderno :-) se pur nel suo simpatico pizza box.

Dai ragazzi possibile non esiste alcun altro che abbia mac pre 90? Ricordo altri appassionati

se non sbaglio gennaromac ma anche altri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti sia a DarwinNe che a macbuk, piacerebbe anche a me fare retrocumputing, se solo avessi lo spazio dove metterli.

Eh... la questione dello spazio è il punto dolente di chiunque sia appassionato di vecchie macchine. Non ho una collezione molto vasta, ma ho puntato su pezzi di buona qualità. La macchina a cui ho dedicato la maggioranza dei miei sforzi retrocomputeristici negli ultimi due anni è comunque un Olivetti M20.

Ripropongo qualche altra foto che ho già riportato in passato qui sul forum.

La prima è la mia scrivania (due anni fa, nel frattempo ho traslocato) dotata di un iMac G5 e del SE/30:

Posted Image

La seconda è una vista dell'SE/30 che controlla il CDROM esterno per riprodurre un CD musicale:

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho risvegliato altri catananni ... certo non fascinosi come il IICI.

Mentre tornavo a casa vecchia mi è venuta qualche ideaa.

Ho aggiustato un monitor da 12" che aveva la dominante rossa.

Ed ho riesumato i due LC475.

Il primo LC 475 ha pure la scheda ethernet.

Il secondo ha l'hd rotto (tanto per cambiare) ma con un hd funzionante... parte.

Ho anche altri LC primo tipo ma secondo me sono indegni d'esistere (così come i 475):

hanno comportato la soppressione dello sviluppo dell'apple IIGS nella linea economica di apple. è E' giusto STIANO in garage! :D :D

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

DarwinNe nella terza foto è evidente che il cd rom venga visto da scsi probe.

Ciononostante sembra non montare alcunchè sul desktop.

Penso proverò con qualche altra estensione e poi proverò ad introdurre il plextor32 o lo yamaha 4416 dentro il case dell'apple cd300.

Certo si tratta di una forzatura, il meccanismo col caddy è vintage, fighissimo ma se non riesco a farlo funzionare forse è giusto sfruttare almeno il case.

Ammesso che ci riesca.

Mi tocca anche provare il monitor "AppleColor High-Resolution RGB Monitor"

di quest'ultima foto. Non ho un cavo adatto db15 db15.

Certo se partisse sarei felice perchè

è molto più bello, in senso storico, del monitor da 13 che ho usato sul IICI che è

un "volgare" Macintosh color display.

Share this post


Link to post
Share on other sites

DarwinNe nella terza foto è evidente che il cd rom venga visto da scsi probe.

Ciononostante sembra non montare alcunchè sul desktop.

Ricapitoliamo.

-Viene visto sul bus SCSI: bene

-Che estensione hai utilizzato per permettere al sistema di accedere al disco? Non tutte permettono l'uso di lettori non Apple.

-Se lanci Apple CD player il drive viene riconosciuto, oppure ottieni un messaggio di errore?

-Se introduci un CD audio, cosa succede?

-Che tipo di formattazione viene utilizzata per i dischi con cui hai fatto la prova?

-Mi pare che il Mac possa vedere dei dischi con dei filesystem abbastanza diversi previa l'installazione di estensioni apposite. Che cos'hai installato?

Per il resto, belle le foto.

Io oggi mi sono divertito a riportare in vita una scheda di valutazione del Motorola 68000, la MEX68kDM. Si tratta di un sistema abbastanza completo, pensato per inserirsi all'interno di un sistema di sviluppo 6800 (EXORciser) di Motorola, oppure anche per operare in maniera autonoma.

Una volta fornite le alimentazioni, la scheda comunica tramite due porte seriali con un terminale che permette di effettuare varie operazioni: caricare un programma nei 32KiB di memoria RAM, mandarlo in esecuzione, introdurre breakpoint e cose del genere.

Il mio 'terminale' è stato l'iMac G5 provvisto di un convertitore RS232/USB ed equipaggiato del glorioso ZTerm.

La cosa divertente è che si usa tramite la seriale niente popo' di meno che MACSBUG (nel mio caso la versione 1.1 nelle EPROM della scheda), un debugger di Motorola in seguito adattato da Apple nei Macintosh.

L'altra cosa divertente è che il microprocessore è un prototipo marchiato non con la sigla MC68000 che indica la produzione normale, ma con la sigla XC68000 ed un numero di serie (820 nel mio caso) scritto a mano. Questo micro è in tutto e per tutto simile al MC68000 che entro' in produzione di li' a pochi mesi (la mia scheda riporta come data l'agosto del 1979), a parte un problema in un'istruzione.

Non posso mostrare foto, purtroppo, perché la mia macchina fotografica digitale è attualmente in riparazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La 3.5.1 ma proverò quella dopo... in ogni caso lui è apple indi dovrebbe essere riconosciuto.

Mi hai dato ottime idee... proverò un cd audio e cd player.

Dovrei usare dischi formattati HFS più ?

Pensavo che introducendo qualsiasi disco montasse qualcosa sul desktop anche se non leggibile.

Riproverò....

Share this post


Link to post
Share on other sites

di 68k funzionanti mi sono rimasti:

un classic

un classic ii

un SE (il mio cocco)

un LC

un quadra 800

un powerbook duo 280c con duodock (fantascienza pura)

di non funzionanti ho:

un IIcx ormai privo di tutto tranne che della logica e del case/psu (che era a innesto, bellissima)

un powerbook 100 rotto

e ho avuto negli anni anche:

un plus

un portable (che mi avevano prestato, ho tentato di non renderlo...)

un lc475

un quadra 700

e altri che non ricordo, vi risparmio i PPC e gli intel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Classic lane lo venderesti quel che resta del tuo IICX?

Ho una scheda madre quadra 700 tutta nuda che cerca casa :-).

Strappo il cuore ad uno dei miei due LC 475 (che mi fanno TROPPA antipatia) e

faccio un bel "quasi" quadra 700. Sempre ammesso che non riesca a farmi spedire

un IIFX che sto corteggiando come un avvoltoio ma che sono restii a spedirmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this