Sign in to follow this  
Guest

Ad Armi Pari

Recommended Posts

Guest

Ciao ragzzi, quello che mi ha spinto a prendere il mio ormai caro Ti è il desiderio di originalita' che questo sublime oggetto mi permette di soddisfare...per caso mi sapreste indicare qualche bel sito dove comprare una custodia un po' originale o qualche accessorio insolito? Tempo fa ho visto proprio nel forum un link per un sito molto interesante che vendeva cose di questo tipo ma purtroppo non riesco a recuperarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

http://www.jambags.com/

è un sito americano che vende un paio di cosette carine... poi, hanno pure una sede in olanda (anche se coi tempi che corrono lo potresti anche comprare in $), io sto facendo un pensierino al MacCase® Binder Special Edition for iBook... ciao vincenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="ff0000">anche se coi tempi che corrono lo potresti anche comprare in $</FONT>

Già, hai visto quanto vogliono per la spedizione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

questa è la nota di chl...

->"Autorizzo CHL al trattamento dei miei dati personali, ai sensi della legge 675 del 1996, a esclusivo uso interno di selezione di personale."

- Eventuali file in attachment devono essere in formato MS Word. Il nome del file deve essere composto da cognome e nome (es. Rossi Luca.doc).

né RTF né PDF (che anche MicroWord crea...) Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

a me sembra una grossa esagerazione.

msoft ha già grossi problemi solo con explorer. figurati con 'sto palladium.

per quanto mi riguarda sono sempre per "meglio peggio che benino".

almeno ci se ne rende conto.

marche hardware che producono sistemi operativi ci sono.

come apple ma anche ibm con os/2 e una lunga serie di tentativi falliti perché tanto c'è win (molti comprano pc sapendo che piratano tutto dappertutto).

sarebbe una buona spinta per questi, dubito che il 95% del mercato dominato da wintel sia tutto contento di queste cose.

per me si aprirebbero nuove fette di mercato. e questo è solo bene.

poi magari mi sbaglio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

speriamo che ci provi, e lo faccia sul serio! sarebbe una vera manna sia per Apple che per Linux e tutto quanto l'open source!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Allucinate!!! Comunque se è cosi il caro (a cui tutti avremo qualcosa da dire) ragazzo occhialuto vuol dare una mano a chi investe sull'opensource. Se i pc perdono la prerogativa di poter piratare tutto quel che si vuole gli utenti "consumer" vireranno verso chi glielo permette, non credo che ora l'open-source possa essere estirpato anche perche molti ci credono e aiutano ad evolvere. Da quando uso OSX ogni volta che navigo trovo uno di questi progetti, e rimango sempre ottimamente colpito, anche perche dal mio modesto giudizio sembrano sempre progetti avviati con criterio e sempre ben supportati.

Poi i vari progetti opensource sono un gran bel aiuto per l'utente casalingo: sia per il risparmio (i software costano e non tutti possono contare su agevolazioni per categorie speciali come gli studenti), sia perche posso venire attivamente coinvolti.

Per aziende professionisti mi pare che siano un caso a parte ma a naso non converrebbe nemmeno al loro una simile cosa.

Concludendo questo post logorroico, leggendo quella news mi sembrava di essermi calto in atmosfere orwelliane (grande fratello) o stile farenheit 451.

Se il buon giorno si vede dal mattino il nome e già un presagio di futura disfatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo andando verso una guerra che voi non ve lo immaginate neppure. Purtroppo a molti non è chiaro che già è matematicamente possibile individuare un server con assoluta garanzia che si tratti di esso. Questi server, con inviolabile identità digitale, sono i "Guardiani del faro" del prossimo futuro.

Possono verificare chi sei, se hai i requisiti per far girare un software o possedere un bene digitale, e appunto come dice Attivissimo, operare altre forme di censura.

L'unica condizione è che tu sia connesso alla rete, almeno per la prima attivazione. E, se ci pensate, le grandi software house potrebbero anche decidere di abbandonare al loro destino i PC non connessi in rete (oppure di usare una "compatibilità all'indietro" facendo girare i programmi in maniera limitata).

Se Palladium arriva con cablati a livello hardware un tot di questi server (e quindi chiavi pubbliche), a meno di fare interventi massicci di hackeraggio, sarà impossibile evitare che i software si attivino solo a valle di un processo di verifica da parte di questi "poliziotti virtuali".

Si può immaginare che al primo avvio di un programma si colleghi al poliziotto per dire a nome di chi è stato comprato, passare la licenza e verificare che tutto sia in regola!

E' già oggi possibile!

Tutti gli OEM non avrebbero problemi perchè potrebbero integrare in qualche ROM i codici e scambiare dati coi poliziotti prima della distribuzione in volumi.

L'utente finale che compra un nuovo programma dovrebbe solo verificare che nei requisiti di sistema ci sia scritto: "necessario un collegamento Internet per la attivazione del software".

Capite?

Poichè è tecnicamente fattibile, vantaggioso per i big e non vietato dalla legge, semplicemente accadrà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this