Sign in to follow this  
Guest

Ad Armi Pari

Recommended Posts

Ci scrive Roberto Cipriani...

Dal prossimo mese, le denunce DM/10 riguardante il personale dipendente da presentare all'INPS devono essere obbligatoriamente inviate via Internet. Ma il software di preparazione delle stesse funziona SOLO sotto dos o windows.

Qui c'e' la circolare: <http://www.inps.it/circolari/Circolare%20numero%20191%20del%2030-10-2001.htm>

Come si fa a segnalare la cosa all'anti trust? e a fargli fare il software in Java, come fa gia' l'Agenzia delle Entrate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Veramente uno scandalo Posted Image

Se non fosse che Striscia è al momento impegnata con la RAI, mandare una segnalazione costa davvero poco! Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che Striscia?!? Rivolgiti al TAR o a chi di dovere, ci dev'essere una legge che vieta queste cose.

Perché in sei ore c'è stata una sola risposta? Dove sono gli utenti Mac? Venite qua! C'è da incazzarsi!

E poi, chi è che scrive un programma DOS nel 2004?

<FONT SIZE="+2">CHE SENSO HA?!?!?!</FONT>

Cos'è, non sono capaci di fare un programma in Java? O di usare uno qualsiasi delle decine di framework multipiattaforma per C++? O tante altre opzioni tecnicamente superiori che probabilmente avrebbero anche ridotto i tempi di sviluppo?

DOV'ERANO QUEI PROGRAMMATORI NEGLI ULTIMI VENT'ANNI? SE LI SONO DORMITI?!?!?!

Se c'è qualcun altro che pensa che è sospetto che un ente pubblico affidi un progetto a gente palesemente incompetente, scriva <FONT COLOR="ff0000"><FONT SIZE="+2">Làdri!</FONT></FONT>

Share this post


Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT>!!!!!!!

Non avete <FONT SIZE="+2">IDEA</FONT> di quanto mi faccia incazzare il pensiero che A) c'è ancora chi sviluppa software per DOS e B) questa gente viene pagata con denaro pubblico.

<FONT SIZE="+2">Ma perché!?!?!?!?</FONT>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT SIZE="+2">Làdri</FONT>

dai, chi è che fa partire la denuncia?

oppure, come si fa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="aa00aa"><FONT SIZE="+2">Làdri!</FONT></FONT>

Sorbole, non c'è nessuno che è avvocato o ha un amico avvocato (almeno per avere un'idea sul da dove si comincia)? Qui ci stiamo tutti, ma ci vuole uno che dia una dritta. Help!

P.S. Avete letto? "...sono state attivate le necessarie sinergie con le software house..." Bleah! Sinergie... Devono essere quelli che hanno scritto il software per Spirit...

E poi: "Nell’intento di incentivare ulteriormente tali attività di trasferimento di informazioni, considerando che tutti i soggetti economici possono operare nell’ambito di una piattaforma comune che è rappresentata dalla rete INTERNET..." =>piattaforma comune un Posted ImagePosted ImagePosted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Io sono pensionato INPS ex INPDAI, se non avessi un PC in casa non potrei accedere ai miei dati né passare miei dati. E' sempre stato così. La mia Banca (privata) è accessibile solo con I.E.

In un altro post ho detto che la stessa Banca espone un banner Apple sul suo sito, certamente NON gratuito. Siamo troppo pochi e i Dirigenti Apple in Italia degli incapaci.

Nel 2004 si parla ancora di DOS e si ignora MAC OS X !

Pronto ad appoggiare qualunque iniziativa,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci vuole un esposto presso l'Autorità Garante per la Concorrenza sul mercato (Antitrust), come già avvenuto nel 1997 per il catasto. All'epoca fu presentato dal Sindacato dei Geometri delle Marche e da Apple.

Ma c'è di peggio, leggete qua:

In realtà il Ministero aveva aderito in un primo tempo alle richieste del Garante e aveva fornito ad Interstudio, tramite la società SO.GE.I, le informazioni necessarie alla realizzazione di un software per Macintosh compatibile DOCFA. Da queste prime informazioni è nato MaCFa 1.0. Successivamente, sempre ad Interstudio, veniva promesso di comunicare l'algoritmo per la generazione del numero di controllo dei file in formato PREGEO. Dopo le prime informazioni però la società SO.GE.I, nonostante le indicazioni ministeriali, si è mostrata sempre più restia a dare informazioni, non ha più fornito l'algoritmo per il numero di PREGEO ed è uscita fuori la versione 2.0 di DOCFA senza che venisse fornita nessuna informazione a riguardo.

Al di là di quelli che sono i problemi di una corretta concorrenza vi è anche un'esigenza di trasparenza. Già con l'utilizzo di PREGEO l'esperienza di questi anni ci ha insegnato che spesso i funzionari hanno utilizzato il programma al posto della norma. Venivano accettate quindi soluzioni contrarie alla normativa, ma accettate da PREGEO e, nello stesso tempo, venivano respinte procedure perfettamente a norma, ma che PREGEO non era in grado di elaborare. Questo porta all'assurdo che il programmatore diviene il legislatore, in speciale modo quando si inseriscono anche algoritmi segreti non contemplati nella normativa. Tutto questo si supera solo con la TRASPARENZA del software. Gli algoritmi di un software che applica una legge devono essere assolutamente pubblici, verificabili e riproducibili da tutti. Questo tra l'altro porterebbe anche ad un miglioramento degli stessi algoritmi ed alla scoperta più rapida degli inevitabili errori.

Invece non lo si fa; perchè? La scusa è che rendendo pubblici i sorgenti dei programmi, programmatori dìsonesti potrebbero modificarne gli algoritmi per trarne vantaggio e aggirarli. Questo è veramente un ragionamento da Medio Evo; sarebbe come dire che le leggi promulgate non dovrebbero essere pubblicate, perchè altrimenti si favorirebbe il lavoro ai dìsonesti che desiderino aggirarle.

fonte:http://www.interstudio.net/oldnews31.html

L'Italia è in mano ai raccomandati e ai corrotti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this