Sign in to follow this  
Guest

Ad Armi Pari

Recommended Posts

Guest

<FONT COLOR="0000ff">Mi resta sempre e comunque il tarlo canone/tassa, che sicuramente gli articoli di legge che mi citi, presumo chiariscono.</FONT>

Be', quello che ho riportato è il testo dell'articolo che ti serve.

<FONT COLOR="0000ff">Al cittadino ... non resta altro che pagare.</FONT>

O evadere. La Rai non pubblica il dato su quanti pagano il canone, ma non mi stupirei se fosse molto meno del 50% dei nuclei familiari in Italia ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Phoomo, so di non esserti di grande aiuto, ma il problema di aprire o meno database Access su piattaforme diverse dal 'lurido pcwinxp' è legato alla struttura che viene assunta da un .mdb, soprattutto per quanto riguarda maschere query e quant'altro.

Se i file che ricevi sono sempre uguali o provengono comunque da una medesima fonte, c'è una soluzione che potresti approcciare in maniera più indolore che quella di sporcarti le mani con un pc, ed è costruire con filemaker un database analogo a quello di provenienza, e far girare da uno all'altro delle importazioni dei dati in formato testo.

Se invece di .mdb ti arrivassero dei database tipo sql-testo-oracle, filemaker mette a disposizione dei convertitori ODBC che consentono di agganciarsi direttamente ai dati, escludendo la struttura del database che è contenuta altrove.

La materia in ogni caso non è semplice, e l'interscambio di database fra piattaforme diverse è cosa molto complicata.

E sicuramente microsoft ha usato quest'ulteriore arma per impedire la piena compatibilità tra Mac e quei poveri 95 %, evitando il porting di access su Mac OS.

Per quanto riguarda l'Amministratore ODBC contenuto da Jaguar in poi, dopo N tentativi di capire chi è e cosa fa, ho rinunciato, e continuo a usare i filtri ODBC in dotazione con Filemaker, con i quali lavoro correttamente su database SQL, usando però un database costruito interamente in Filemaker come contenitore e gestore di maschere, query e reports.

Auguri!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

E perchè invece non passare a compagnie più serie ed attente alle esigenze dei loro utenti? (che, come giustamente faceva notare Gianluca, pagano una bella cifra)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti.

Vorrei sapere se qualcuno è riuscito a far funzionare il lettore di smart card gemplus430 con Virtual PC su Win 98.

Considerando che gli applicativi Fedra e Telemaco forniti da Infocamere funzionano solo su win sto provando ad utilizzarli con VPC, ma se non funziona il lettore di smart card è tutto inutile.

Tenete presente che:

- ho installato il software MS che implementa le funzioni smart card win98;

- ho installato i drive gem plus per il lettore 430;

- VPC nelle impostazioni USB vede il lettore e spuntando la casella dovrebbe renderlo disponibile a win;

- su win 98 esce il messaggio "Il lettore installato non è disponibile per le applicazioni. Verifica la connessione".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Mi permetto di scrivere anche sul forum di Macity un articolo che ho inserito su TEVAC.

----

Il numero di aprile di Altroconsumo riporta un "Test sui portatili" nel quale vengono paragonati diversi computer tra cui un PowerBook 15" e un iBook 14".

Vorrei sottolineare alcuni punti che secondo me non sono per niente veritieri: parto innanzitutto con la cosa più incredibile, e cioè che da questo test il Powerbook 15" risulta avere un'autonomia di 2 ore e 50 minuti, posizionandosi PENULTIMO su 8 PC (vedere il link sotto per la tabella dei test).

A prescindere da questo, però, vorrei segnalare anche come i due computer Apple praticamente non vengano mai menzionati nell'articolo, almeno chiarendo che sono due computer che si differenziano dagli altri per un processore diverso, per programmi diversi, per un'alternativa ai computer Windows.

Per la cronaca, il "miglior acquisto", secondo Altroconsumo, risulta essere il Dell Inspiron 8600 e l'Acer Aspire 2001 WLCi, mentre il "miglior Portatile Multimediale" del test è l'Acer Aspire 2003 WMLi.

Da notare anche che l'iBook 14" è l'unico portatile che si merita un "-" (mediocre) alla voce "Hardware".

Infine, vorrei segnalare che tra le tante tabelle di approfondimento non si citano minimamente alcune caratteristiche del PowerBook, in compenso c'è mezza pagina occupata da un articoletto intitolato "Centrino, la tecnologia senza fili universale?". Nell'approfondimento si parla della possibilità, per tutti i portatili, di connettersi a Internet senza fili, attraverso gli Access Point, ma "giustamente" si sottolinea, cito testualmente, che "La tecnologia Centrino ha il vantaggio di sfruttare al meglio un processore, consentendo di ottenere grandi prestazioni malgrado una frequenza di lavoro molto più basa, e in effetti in tabella si nota, PER LA PRIMA VOLTA DA ANNI (!!!!!) una riduzione del dato di pura velocità del processore, senza che questo incida sulle prestazioni, anzi. Attualmente i Centrino rispondono allo standard IEEE802b......" e via dicendo.

Insomma, secondo Altroconsumo il processore Centrino è IL PRIMO processore esistente sul mercato che pur andando a una velocità di clock inferiore, risulta avere grandi prestazioni.

.....Senza parole.......

Ecco l'articolo da leggere:

http://www.guarienti.com/altroconsumo1.jpg

http://www.guarienti.com/altroconsumo2.jpg

Che ne pensate?

Io ho una proposta: scriviamo TUTTI ad Altroconsumo e PROTESTIAMO! Basta andare sul sito www.altroconsumo.it , da li' andare su CONTATTI, cliccare su ABBONATI e "ALTRO" come tipo di richiesta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

vabbeh, che altro ti aspetti da "altroconsumo"???????

la credibilità della testata in questo campo è paragonabile a quella della Padania in politica ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

...ma "centrino" non è la causa del fallimento mondiale delle vendite dei portatili - t a b l e t - di tutte le marche?..domando..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

È abbastanza alucinante che una rivista che "dovrebbe" basare la propria credibilità sulle prove effettuate "sul campo" pubblichi articoli come quello che ho letto (grazie Zeno per i link) ed è ancora più allucinante che ci sia gente che paga per leggere banalità del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ce l'ho anche io quel numero e posso commentare.

E' vero che il box sulla tecnologia senza fili è scandaloso.

E' vero che su Altroconsumo parlano di computer come se si trattasse di lavatrici... e non è del tutto condivisibile.

E' anche vero che l'iBook è il migliore della categoria di fascia media (non ricordo il nome esatto), quindi non è che il giudizio sia sempre negativo.

Però non dimentichiamo che il giudizio finale è il rapporto <FONT COLOR="ff0000">prezzo/prestazioni</FONT>. Mettiamoci una mano sulla coscienza e l'altra sul portafogli: il PB costa fra i 400 e i 600 euro in più !

Allora, se il consumatore medio non sa nemmeno che esiste un Os diverso da Win e sai già che, in genere, col portatile ci farà quattro kazzate quattro... come lo giustifichi quel prezzo ?

Ragazzi, i PB oggi costano troppo, guarda caso le vendite sono calate del 20%.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Penso che il compito di riviste come Altroconsumo sia, appunto, di INFORMARE il "consumatore medio" delle caratteristiche di un prodotto, a prescindere dal fatto che sia o non sia windows.

Tralasciando il fatto della durata delle batterie del PowerBook 15" (che a me e ad altre cinque persone nella mia azienda arrivano a 5 ore piene di autonomia, ma forse il loro modello era difettato...????), noto per l'ennesima volta come una rivista faccia disinformazione totale sui computer Apple.

Dicono che "Intel sta lavorando alla seconda generazione Centrino che avrà la tecnologia iEEE802g, senza MINIMAMENTE ACCENNARE al fatto che GLI APPLE HANNO GIA' DA TEMPO LO STANDARD iEEE802g, con una larghezza di banda quasi cinque volte superiore rispetto allo standard 802.11b !!!!!!!!!!!

Segnalano che gli Apple, come gli altri, hanno la porta Firewire, senza nemmeno accennare al fatto che gli Apple hanno la FIREWIRE 800, 2 volte piu' veloce delle porte Firewire 400 e ben piu' veloce delle porte USB2 ... Ma voi, genericamente, dite che Apple ha la firewire.

Non accennano alla qualità dello schermo infinitamente maggiore nei computer Apple rispetto che nei portatili.

Danno un "MEDIO" alla voce "audio" dei PowerBook, e alcuni "ottimi" su altri PC, senza sapere che i PowerBook montano casse HARMAN KARDON.

Non dicono che il PowerBook è l'UNICO portatile del test che ha Bluetooth integrato....

Se ALMENO la stampa desse un po' piu' di informazioni corrette riguardo all'alternativa-Apple, state pur certi che il mercato sarebbe migliore...

Allora, secondo te questa e' informazione sul miglior prodotto prezzo/prestazioni o DISINFORMAZIONE pura?

E soprattutto, che parlano a fare dell'iEEE802b e iEEE802g se, come dici tu, si rivolgono al "consumatore medio"? Peccato che ne parlino senza dire che i Mac adottano già questo standard, e invece urlino ai quattro venti come Intel sviluppERA' (futuro) nel Centrino questa "nuova tecnologia"... B A H . . . .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this