Sign in to follow this  
Guest

Adsl

Recommended Posts

Guest

Alessio il mio punto dolente è proprio AirportAdmin Assistent...se la apro mi vede ovviamente la base Airport con la mia attuale configurazione, ma se provo ad aprirla per modifcarla mi cheide ovviamente la Password che digito ma poi dopo pochi secondi mi da msg di errore.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che versione è? La 3.0.4? Anche a me ogni tanto ha dato problemi, ma adesso tutto ok!

Nel caso resetta airport (tasto sulla base) e riparti con "impostazione assistita airport" (l'applicazione)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho un problema molto simile e spero mi possa aiutare.

Il contratto che ho è con Tin.it 256k ed ho alcuni mac, su cui è installato macos X 10.2.6, collegati in rete con un hub/switch CNET; avendo un speedtouch home, l'ho trasformato in pro, ma dopo la trasformazione non riesco più a connettermi, pur avendo provato diverse configurazioni trovate in rete; per riuscire a connettermi nuovamente devo ritornare alla versione home e fare un reset del modem con il tasto presente posteriormente al modem.

Sai darmi qualche consiglio? E' necessario che il tipo di connessione con la telecom sia PPPoA?

Grazie anticipatamente per eventuali consigli.

Maurizio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Questione concisa: ecco gli elementi.

a) Contratto NGI F5 - 1280 kbps;

b) Modem Alcatel STHome, residuato bellico di un contratto con Tin.it del 2001;

c) "Velocità di crociera" attestatasi, imperturbabile, tra i 200 e i 300 kbps.

Domanda: perchè il modem non si schioda da quella velocità? Né 1 k in su, né 1 k in giù... Alcatel dà il modello per un tetto max di 8 Mbps in downstream; tempo fa avevo però letto che esistevano delle differenze fra il modello offerto da Telecom e il gemello venduto in negozio (non solo di prezzo, ma anche di prestazioni). Si tenga presente che il modem è collegato ad un router/firewall UNIX, quindi non è necessaria la trasformazione in router data dal taroccamento 'PRO'.

Grazie in anticipo a chi mi può essere d'aiuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

A seguito della lettura di numerosi thread, eufemisticamente definibili "disperati" e sempre riferiti a rapporti disastrosi con i contratti e l'assistenza ADSL di Telecom Italia, sono a proporre agli altri utenti di postare la propria esperienza ad affettuoso "monito" per coloro che si apprestano a valutare e sottoscrivere un contratto di banda larga.

Comincio personalmente, raccontando brevemente la Via Crucis vissuta durante l'ultimo anno e ascrivibile alla sottoscrizione di un contratto ADSL "Smart 10" nell'estate 2002.

Nel 2001, ho guidato il mio studio all'esordio in banda larga scegliendo ADSL 640 di Tin.it (prima Telecom, poi Seat-Virgilio). A metà 2002, dal momento che ci serviva l'attivazione di ulteriori 8 IP statici (opzione non offerta da Tin.it), abbiamo disdetto un contratto pienamente soddisfacente (la velocità era ottima) per scegliere Telecom "ADSL Smart 10" 640/128.

L'Agente di zona con il quale abbiamo sottoscritto il contratto, si è dimenticato di aggiungere i "famigerati" 8 IP al momento dell'accordo: poco male, abbiamo pensato, tanto per attivare gli indirizzi "ci vogliono solo pochi minuti" (agosto 2002). In dicembre gli indirizzi non erano ancora stati attivati, eppure avevamo acquistato un web server da 2.000 euro alla fine dell'estate che, così, non è mai stato neanche acceso...

Verso Natale 2002, richiamo l'agente di zona e gli comunico che mi sono stufato di chiamare tre volte a settimana il numero verde (800.102120, sempre occupato) o il 191 (una persona sempre diversa che ripete "mmo' famo... mmo' risolvemo..."). Il tipo propone un upgrade alla nuova "Smart 15" 1280 ("non faranno storie: basta pagare di più e modificano il contratto") con l'aggiunta, questa volta contrattuale, degli IP statici opzionali.

A febbraio ancora nessun segnale di vita, nonostante continuassi a chiamare sempre la stramaledetta 'assistenza' ricevendo il suddetto trattamento. Un pomeriggio, probabilmente incappando in un dipendente già esasperato, ho ricevuto dal 191 una simpatica informazione (sic): "per forza continua a trovare occupato il numero verde di Assistenza ADSL: sono due persone per tutta Italia!?! Secondo Lei si può andare avanti così?"

A fine febbraio mi chiama Valtellina: l'indomani mattina mi verranno ad installare l'ADSL richiesta. Mi presento in ufficio alle 7:45 bello come il sole... e contemporaneamente arriva Valtellina con il mio kit "ADSL Smart 10 Wireless". Mi viene da piangere, loro capiscono e se ne vanno senza infierire.

Nel corso dei mesi, inoltre, la velocità di trasmissione spesso si assesta su < 1 kbps per giorni interi.... Roba che neanche i 14.4 del 1995!!!

A fine aprile ricevo una fattura bimestrale di Telecom, pari a quasi due milioni di vecchie lire e relativa - sembra - a più contratti ADSL attivati sulla stessa linea. Chiamo nuovamente il 191, che mi dice: "Certo che gli importi sono corretti, lei ha più linee ADSL... No, aspetti: non si possono attivare più contratti sulla stessa linea! No! Non si può!". Giuro.

Trabocca il vaso: invio la disdetta rispettando i sessanta giorni di preavviso. Dopo neanche una settimana, mentre sto uploadando un data-base, mi va in down SSH. Chiamo - ancora! - il 191: "la linea è 'cessata' per vostra disdetta". Sessanta giorni di preavviso e sette per staccarla.

Telecom: se la conosci la eviti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho da poco attivato una linea adsl con tin.it e non riesco più a caricare in ftp sul mio spazio web che sta su tiscali. Ho spulciato su internet e pare che il problema sia che dovrei collegarmi tramite un accesso tiscali per poter utilizzare ftp su uno spazio web tiscali. Ho chiamato l'assistenza ma mi hanno detto che invece non è questo il problema, ma non hanno saputo dirmi altro tranne indirizzarmi ad un altro numero di telefono tiscali a pagamento (uno di quelli 166)!

Adesso ogni volta che devo caricare un file in ftp devo staccare adsl e ricollegarmi a 56k al numero di telefono tiscali, un'agonia, per non parlare della spesa (quell'assurda tassa dello scatto alla risposta)

C'è qualcuno che mi sa consigliare se esiste un modo per risolvere la cosa?

Stefano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Si, tiscali ed altri ISP fanno cosi perche' non ci guadagnano nulla se ti colleghi tramite unáltro ISP.

Ci sono tre soluzioni. O compri un dominio presso Tiscali o sfrutti lo spazio web che offre tin o prendi l'ADSL di Tiscali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Paolo,

HO il dominio su tiscali, ma non riesco lo stesso.

Tiscali non fa ADSL per Mac (problema modem).

In effetti penso che migrerò sullo spazio web tin.it.

Stefano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Si,si...intendevo anche io un dominio tipo www.nome.com, ne ho due. Mi toccherà chiamare di nuovo Tiscali, ma alla fine passerò su Tin. Mi dispiace perchè finora mi ero sempre trovato bene con Tiscali, ma da un po di tempo il collegamento telefonico (56k) salta a ripetizione, spazio web non ne fanno acquistare (in aggiunta ai 20Mb), l'assistenza fa schifo e hanno anche pensato bene di non fornire i modem adsl per mac.

ciao

Stefano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ooops...

ho fatto un nuovo tentativo e ho risolto l'inghippo... è bastato modificare una piccola cosa sul Fetch. Un errore talmente scemo che mi vergogno di dirlo.

Adesso va tutto bene.

grazie Paolo comunque

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this