Recommended Posts

Ho un modem alcatel usb ed un collegamento adsl con mclink che uso su di un pc. Qualcuno mi sa dire come fare per usarlo con il mac?

quali driver e come settarlo? Mauro

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Per quanto attiene all'utilizzo del modem Alcatel USB, i drivers si trovano all'indirizzo www.speedtouchdsl.com/support.htm.

Con Mclink sono riuscito ad utilizzare senza problemi la versione per OS 9x, mentre niente da fare per OSX. In realta' Alcatel non ha predisposto una versione specifica per l'Italia, ma avevo letto sul newsgroup it.comp.macintosh che era possibile utilizzare la versione per altri Paesi (ad esempio il Belgio), bastava una semplice modifica al file phonebook.ini prima dell'installazione. Ho seguito quei suggerimenti, ma senza risultato. Penso di sottoporre il caso al supporto tecnico di Mclink, chissa'...

Saluti. Maurizio.

Link to post
Share on other sites

Paolo, scusami davvero, ma sono stanco e forse non ho capito...:

FW memorizza le informazioni hardware delle schede ethernet e le archivia, se superi il numero di schede ethernet collegate sei tagliato fuori dalla rete?

E se mi si "bruciano" tre schede? Contano pure quelle? Il computer è sempre lo stesso! (ho fatto il caso di un pc...)

Link to post
Share on other sites

Allora, se ho capito bene, al di fuori delle arcane disquisizioni e traducendo il tutto in termini telefonici, quel che offre Fastweb e' un velocissimo collegamento interno da centralino, con accesso alla linea esterna ma senza selezione passante. Ossia non abilitato a essere direttamente chiamato.

Il che giustifica il basso costo dell'abbonamento rispetto alla Adsl e verifica il detto There Is No Such Thing As A Free Lunch.

O no?

Link to post
Share on other sites

Per Andrea: l'idea e' quella. Commercialmente la mistificazione e' sull'equivoco per cui ti dicono che ti stanno vendendo la connessione ad Internet con servizi aggiuntivi FastWeb, mentre in realta' ti stanno vendendo la connessione ai servizi FastWeb, tra i quali sono previste anche alcune forme di accesso ad Internet. E' una cosa ben diversa.

Per Matteo: sulla base di quello che scrive Zellner e di quello che ho capito dall'offerta per le aziende (che funziona in maniera un po' diversa) per un abbonamento "home" dovrebbe funzionare piu' o meno cosi':

1. Supponiamo che io abbia 3 iMac a casa. A, B e C.

Mi connetto a FW e loro in qualche modo memorizzano l'identificativo della scheda Ethernet di ciascuna delle macchine, che e' univoco.

2. Dopo 6 mesi, cambio l'iMac A e compro un iBook D. FW registra un quarto indirizzo ethernet. Tutto a posto.

3. Dopo altri 6 sostituisco l'iBook D con un Titanium E dotato di Airport. FW registra due nuovi identificativi di scheda ethernet. Totale 6. Il contratto prevedeva solo 5 PC (ma per loro scheda ethernet = PC). Linea tagliata. A meno che io non abbia chiesto loro precedentemente il "permesso" di cambiare computer e richiesto la cancellazione dell'indirizzo ethernet corrispondente dal loro database. Pero' questa procedura non e' indicata da nessuna parte. Chissa' perche'. Posted Image

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Linea tagliata. A meno che io non abbia chiesto loro precedentemente il "permesso" di cambiare computer</FONT>

Rimango dell'idea che questa "modalità" di gestione dell'account sia talmente bislacca da sembrare quasi uno scherzo: che senso ha gestire gli accessi così?

Non sono esperto di gestione di reti, ma non è possibile che il "database delle schede ethernet" (alla faccia della privacy) sia in qualche modo dinamico? Se mi vien voglia di cambiare Mac ogni 6 mesi?

Ripeto è assurda questa gestione, spero facciano chiarezza!

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="119911">Ripeto è assurda questa gestione, spero facciano chiarezza!</FONT>

Sono d'accordo che sia un modello di business assurdo. E' il motivo per cui non ho accettato la loro offerta. Purtroppo, a mio avviso deriva da una visione ancora molto diffusa in certi ambienti in base alla quale le esigenze che il cliente deve sentire devono essere esattamente quelle che il settore marketing ha deciso. Il resto non esiste, non deve esistere ed e' anche poco patriottico perche' non aiuta lo sviluppo della grande impresa che e' la vera spina dorsale del paese! Posted Image.

Se parti dall'ipotesi che tu cliente sei:

A) Poco capace di usare il computer e lo usi solo per navigare su Internet;

B) Ne possiedi solo uno;

C) Nel profondo del tuo cuore non vuoi veramente usare Internet, ma telefonare ed essere il terminale passivo delle proposte di altri, quindi sarai veramente felice solo quando anche via Internet potrai vederti le televendite TV;

allora il modello di contabilizzazione di FW diventa assolutamente logico.

5 PC? Li cambierai in 10 anni.

Rete wireless? Figurati, i nostri clienti neanche sanno cos'e' (tra l'altro su Windows ancora e' quasi vero, siamo noi maccintoshisti ad essere "strani").

PC con piu' di una scheda ethernet? Ma quando mai.

ecc...

Assurdita' palese: una linea a 10 Mbit sarebbe utilissima per il telelavoro. Il modello di FW impedisce questo utilizzo.

Situazione tipica: il mio collaboratore che ha ascoltato il commerciale e' arrivato sbavando al pensiero dei download a 10 Mbit che poteva farsi ed avrebbe firmato subito il contratto, seppur molto costoso. Io che qualche capello grigio ce l'ho, ho fatto un paio d'ore di indagini e gli ho risposto che se la potrebbero tenere anche se la regalassero.

Stessa cosa, neanche a farlo apposta me l'ha raccontata ieri un mio amico titolare d'azienda. Ha esordito: "Ma sai che mi hanno proposto il collegamento a FW. 'Na sola..." (Traduzione per i non romani: Una proposta che dietro apparenti vantaggi per il suo destinatario nasconde un ritorno effettivo non comparabile a quanto percepito a prima vista ... Posted Image)

Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda i residenti in Emilia Romagna, ho scoperto che Acantho (simil fastweb) dà un IP statico, percui si può chattare,fare video conferenze etc... se non ho capito male però, si parla di 1 solo computer... (però ora non trovo più la brochure Posted Image )

Link to post
Share on other sites

Attento Vincenzo, che avere un IP statico può volere dire tutto o nulla.

Nel caso di FW non è che io non possa sapere il mio IP (per me che sia fisso o cambi ogni giorno è indifferente; non devo certo associarmi ai DNS), è che comunque da fuori nessuno vi si può collegare.

Capito mi hai?

Link to post
Share on other sites

desculpe! (sto guardando il Portogallo, e ne riciclo l'idioma Posted Image )

vedo se in un prossimo post riesco ad essere più chiaro... per quanto riguarda l'affaire IP, talvolta accumulo molte nozioni, e data la scarsa conoscenza di base faccio confusione! (però faccio progressi)

a presto!

ps: cmq grazie per le repliche, servono un sacco, sempre!

Link to post
Share on other sites

desculpe! (sto guardando il Portogallo, e ne riciclo l'idioma Posted Image )

vedo se in un prossimo post riesco ad essere più chiaro... per quanto riguarda l'affaire IP, talvolta accumulo molte nozioni, e data la scarsa conoscenza di base faccio confusione! (però faccio progressi)

a presto!

ps: cmq grazie per le repliche, servono un sacco, sempre!

Link to post
Share on other sites

ragazzi, sapete se l'adsl in oggetto è compatibile con mac? lo chiedo perchè ne regalano 20 con un concorso che mi sembra facilino, ma dal sito (http://www.sambroadband.it/index.html) non riesco a capire se è disponibile anche per mac.

ciao, u.o.c.c.

ps: scusate il topic "da braccino corto", ma un'adsl professional me la posso permettere solo se la trovo gratis :-)

Link to post
Share on other sites