Recommended Posts

Ogni operazione ci mette un po' a iniziare, il che vuol dire (se e' davvero cosi') che per un download va benissimo, per scaricare una pagina web molto meno perche' aspetti per ogni parte della pagina che richiedi al server

M

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Chissà se funziona nello stesso modo della TV satellitare, in tal caso il tempo di latenza non è drammatico (1/1,5 sec.).

Si nota bene se accendete un televisore con antenna terrestre sintonizzato sullo stesso canale del satellite.

Certo è che questo vale solo per il segnale che "scende", non ho la minima idea se è lo stesso per quello che "sale" !

Jozzz una domanda: non hai mai preso in considerazione una linea "vecchio" tipo (si fà per dire) come la CDN ?

A quanto mi risulta non hanno le problematiche delle ADSL (le portano ovunque) e sono decisamente più stabili.

Una volta erano improponibili per i costi e solo le aziende o simili potevano permettersele, forse ora con l'avvento e la concorrenza di ADSL sono più abbordabili.

Ricordo ad esempio che c'era un offerta al consumo di Interbusiness che non era male (tipo 100 mila/mese fisse più 80 lire/Mb), ma evidentemente va data un'occhiata per bene a quelle attuali e dipende sopratutto da quanto traffico fai.

In bocca al lupo.

Grisù

Link to post
Share on other sites

Grazie in anticipo a tutti gli esperti del forum.

Allora la mia questione è questa.

Sono un abbonato adsl con telecom (alice) ed ho un modem alcatel manta usb che uso su mac (ibook) e pc.

Ora io vorrei crearmi una rete wireless a casa e starei per comprarmi una base airport.

La domanda è questa: la base airport funziona con alice adsl?

naturalmente dovrò cambiare modem e vedere se la telecom me lo sostituisce con uno ethernet! vero?

che altro tipo di problemi potrei avere?

vi rangrazio moltissimo

Phil

Link to post
Share on other sites

Ho letto qualcosa sull'argomento un po' di tempo fa.

In sostanza pare che funzioni allo stesso modo dell'ADSL, ovvero con offerte base con modem proprietari esclusivamente win-compatibili e un'offerta più avanzata con router compatibile con qualsiasi OS.

Da sconsigliare in ogni caso le applicazioni che richiedono bassa latenza come on-line gaming e web serving.

Un'altra alternativa può essere la flat ISDN (o analogica), come quella di NGI (http://internet.ngi.it), offrono contratti di tre mesi e sembra funzionare esattamente come promesso (io mi sono abbonato da una decina di giorni), sembrano aver risolto il problema dell'utilizzo improprio delle flat di qualche tempo fa. Eventualmente è abbinabile con un IP statico.

Anche Galactica dovrebbe a breve offrire di nuovo una flat.

Si trova qualche link sull'utilizzo di satelliti con mac qui (http://www.macslash.org/articles/01/09/19/1337234.shtml), contenuto americano ma non penso che per quanto riguarda l'aspetto tecnico cambi molto.

Sto cercando anche io una soluzione del genere, e avrei dei grossi problemi nel fidarmi di tiscali, nel fare una spesa così elevata.

Link to post
Share on other sites

Aggiungo la mia esperienza da Firenze. Contratto Verde ADSL Light da agosto 2001. Prestazioni variabili ci sono sempre state, all'inizio scaricavo a 30 ai 50k/s (ma e' possibile con la light ?) mentre nella navigazione percepivo un certo miglioramento rispetto al modem 56k, nulla di sconvolgente.

Da fine agosto ad ora la situazione e' drammatica.

Carico le pagine a meno di 1k/s, massimo 4/5k/s. Scarico da 0 (nel senso che si ferma) a meno di 10k/s. Infostrada dice che la linea e' a posto e mi propone (ma va) di passare alla versione Pro.

La cosa che mi da piu' fastidio e' che ho rinnovato ad agosto, principalmente perche' non ho avuto tempo di guardarmi intorno entro i 60gg prima della scadenza e quindi sono fregato fino alla prossima estate.

Inoltre i "signori" di Infostrada mi hanno rinnovato il servizio al prezzo di 51,xx € al mese iva inclusa, mentre le tariffe da maggio 2002 sono molto inferiori. Alle mie rimostranze hanno risposto che hanno diritto alle nuove tariffe coloro che hanno sottoscritto l'abbonamento dopo novembre 2001. Bene, mooolto bene. Mi hanno fregato per un anno e mi perdono per sempre !!!

Link to post
Share on other sites

Ciao Phil (sei lo zio di Willy il principe di Bell Air?),

il tuo problema non e' un problema!!

Allora, io uso la base airport e l' adsl 640 di tin con due computer, uno collegato in ethernet (ibook300 con Linux) e un ibook 700 MacOSX, collegato con la schedina airport.

problemi zero.

Per collegare l' airport al pc, non dovrebbero esserci problemi:

1 - se lo colleghi via wireless (e' un portatile?) dovrebbe esserci un modo per configurare la rete, dovrebbe essere semplice;

2 - se lo colleghi in ethernet, basta settare il collegamento con l' indirizzo della base airport (che e' un router), e l' indirizzo privato del computer.

Ovviamente dovrai cambiare modem, ma non dovrebbero farti storie.

L' unico problema che ho e che con OSX 10.2 ogni tanto la posta non mi parte e devo digitare un comando a terminale (sudo ifconfig en1 mtu 1492) e poi tutto funzia.

spero di esserti stato un minimo d'aiuto.

Link to post
Share on other sites

Anch'io abito in campagna e ho risolto il problema accesso a internet con un ponte radio tra casa e ufficio (dove ho una ADSL), prendetela in considerazione come soluzione, ha costi molto più bassi della connessione satellitare, latenze più basse (3-4 ms) e funziona veramente bene anche in condizioni meteo estreme (quando diluvia il disco della parabola oscilla e l'illuminatore va fuori fuoco).

Con 200 euro si compra un access point capace anche di fare da bridge, con una 50ina di euro un antennina yagi direzionale quindi con 500 euro si può già partire, di spese annue ci sono le tasse per l'autorizzazione (550.000 lire) e il costo dell'ADSL dall'altra parte.

Se riuscite a trovare un amico o un collega con una connessione ADSL che abita entro 6-7 Km da voi (in linea d'aria) ed è visibile senza ostacoli da casa vostra potete tranquillamente dividere le spese dell'ADSL (magari una bella ADSL da 1.2 Mb ...).

Se invece non avete fretta alcuni ISP stanno iniziando la sperimentazione dell'accesso internet WI-FI (per ora in veneto).

Nick

Link to post
Share on other sites

Ciao Nick.

Io ho proprio il problema di collegare casa con ufficio.

Negli scorsi mesi mi sono informato sui sistemi WiFi che permettessero ciò ma non ho trovato dei Bridge WiFi sotto i 900 euro.

Mi sai indirizzare sul modello di base WiFi con capacità di routing che hai utilizzato?

Grazie

Alex

Link to post
Share on other sites

Enrico: aggiorna airport con l'ultimo upgrade (include anche un firmware update per la base airport) che mi ha risolto il problema della posta, sia per il desktop, collegato alla base via cavo, sia dell'ibook, collegato wireless alla base.

Filippo: uso teleconomy adsl (ora alice) dalla sua uscita senza problemi. Il modem adsl da collegare alla base airport deve essere ethernet (la telecom mi ha fornito l'Alcatel speed touch home che funziona benissimo, non necessita di driver e funziona alla prima sia con che senza base airport, senza farti imbufalire). E' possibile trasformarlo in versione pro via software (info: http://adsl.cutw.net/home-2-pro.html) (serve comunque un piccolo hub perchè ha una sola porta ethernet), ma avendo airport che funziona da router non serve farlo.

Gianmichele: non si può mettere airport in un imac 266, non è predisposto, ma con un dispositivo esterno via usb della Orinoco forse; puoi sempre collegare l'imac via ethernet alla base airport che comunque deve essere collegata via cavo al modem adsl che a sua volta deve essere vicino a una presa telefonica. La base assegna automaticamente a ciascun computer collegato, con o senza cavo, un indirizzo diverso tipo 10.0.1.2, 10.0.1.3 ecc. condividendo così un unico accesso internet fra più computer (DCHP o NAT). In casa mia le prese telefoniche sono tutte in parallelo e funziona tutto alla grande, compresi 2 telefoni attaccati ad un unico filtro....

Link to post
Share on other sites

L'offerta di CDN che citavo sopra, è riferita a Interbusiness (che è poi la divisione professionale di Telecom) prova a vedere il sito (non mi ricordo l'indirizzo esatto) se riesci ad avere qualche dato interessante.

Le informazioni che riportavo io mi sono state comunicate da un mio amico che lavora in una azienda informatica che ha un contratto "partner" con Telecom e può quindi fare contratti per nome e conto loro.

Non ti sò dire se è possibile sottoscrivere le offerte anche come privato cittadino, ma ritengo che siccome arrivano delle comuni bollette telefoniche, non credo che a loro interessi poi molto da dove vengono gli euro che paghi.

Se riesco ad avere altre notizie in merito le posto.

Saluti a tutti.

Link to post
Share on other sites