Recommended Posts

Guest

Ciao, spulciando sul sito della "cara" ENEL ho visto che vendono un apparecchio che permette di collegare in rete fino a 10 pc sfruttando i cavi elettrici già presenti nelle nostre case/uffici con velocità fino a 10Mbs.

Controllando le FAQ il sistema è dichiarato compatibile con... (indovinate un po') Microzozz Finestre nelle sue varie incarnazioni (cito testualmente: <font color="ff0000">[email protected] è compatibile con i principali sistemi operativi attualmente in uso: Windows '98 SE, 2000, NT (solo interfaccia Ethernet), ME, XP.) </font>Posted Image

<font color="000000"> Questa sera ho scritto molto gentilmente se non esiste la compatibilità con MacOs X e in tal caso se possono fornire il nome del produttore per cercare di sollecitarlo. Speriamo che mi rispondano Posted Image

Qualcuno ha già tentato oppure sa dirmi di più?

se vi interessa vedere l'apparecchio in questione l'indirizzo è il seguente: http://www.enel.it/enelsi/famiglia/f_electrolan.asp

Ciao</font>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

E' arrivata la risposta, naturalmente ribadiscono quanto scritto nelle faq, solo finestre Posted Image .

Peggio per loro un cliente in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Utilizza la rete elettrica esistente di un edificio: ogni presa diventa un attacco LAN;

E' sufficiente collegare l'apparato al PC e alla rete elettrica per trasmettere a banda larga dati fra i personal computer con velocità fino a 10 Mbps;

Si collega a qualsiasi PC con porta USB o scheda Ethernet;"

Secondo me lo puoi usare anche su mac se lo colleghi alla Ethernet. Probabilmente l'apparecchio è un adattatore che funziona sullo strato fisico. Il software servirà per farlo funzionare con la porta USB (col modello che la prevede). Ricontattali e chiedi delucidazioni ad un loro tecnico che conosce meglio l'oggetto. Si parla di un software di configurazione, ma non so di quali configurazioni possa aver bisogno questo oggetto. Insomma, non vorrei che fosse uno di quei prodotti di cui si dichiara la compatibilità solo con pc windows solo perché viene dato in bundle per windows ma che magari non è assolutamente indispensabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

la digicom aveva presentato un prodotto simile ...... nn mi ricordo se fornisse i driver per Mac OS (10) ... probabilmente funziano!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Dopo ben 45 giorni mi hanno attivato la famosa Alice, ed eccomi alle prese, ovviamente, con... il CAOS.

Configurazione:

1 PC con WinME

1 antenna wifi Netgear USB

1 iBook con OSX 10.2.6

1 schedina Airport

1 modem ADSL Alcatel Speed Touch Home (ethernet)

Collegando il modem al PC, ed installando il software Enternet, la prima volta sono riuscito ad effettuare il collegamento, a registrarmi, a girellare, ecc. ecc. ecc.

Ho poi collegato il modem all'iBook, configurato il PPPoE come da manuale, mi sono collegato -peraltro istantaneamente (dico davvero: un secondo o due, e sono online!)- e va tutto bene.

MA:

I problemi sono sorti quando ho avuto la malsana idea di collegare in rete locale peer-to-peer wireless le due macchine, e di voler condividere la connessione internet, che mi fa comodo avere naturalmente sul PC desktop.

In parole povere, l'idea era di navigare col portatile in camera da letto mentre il PC se ne stava in studio collegato al modem e dunque ad internet.

IL CAOS.

Ho collegato l'antennina wifi USB al pc, installato i drivers, configurata la rete sul pc (che doveva fare da server e da router, nelle mie intenzioni...) e sul mac (che doveva essere un client), ho letto tutti i post nei forum presenti su Macity che potessero avere attinenza, ho letto tutorial vari, ho telefonato ad amici/parenti/conoscenti, poi sono passato ai nemici e agli antipatici... NIENTE!

La rete tra i due computer non funziona. In alcun modo.

Ma ci sono stati incredibili effetti collaterali: adesso il modem ADSL sul PC non funziona più, dal momento che improvvisamente pare che la scheda di rete non supporti la modalità "NDIS avanzata" (... che roba è???).

Ora, quello che mi chiedo a questo punto, e che chiedo anche a Voi (voi che ho cercato per tutto il week end di non coinvolgere nel delirio, ma ora... è inevitabile!):

1- con una connessione wireless peer-to-peer PC-Mac è possibile o no condividere un accesso internet del PC? Se si, come?

2- esiste un modo per bypassare i maledetti wizard windowici per la configurazione della rete e per settare tutto a mano?

3- avete qualche sito PC da consigliarmi per rompere un po' le scatole anche ai nostri simpatici colleghi espertissimi del mondo a finestre, e non solo a voi?

4- avete opinioni o suggerimenti, o casi di vita vissuta, da sottopormi per aiutarmi a ritrovare il bandolo di questa matassa?

Con fiducia

Pas

P.S.

Lo so, lo so, già vi sento che dite "ma perché diavolo questo qui c'ha un PC, se ha un iBook?".

Il perché è presto detto: il PC non è mio, ma della mia dolce metà che ha accettato tanti compromessi pur di avermi con sé, ma non ancora quello di eliminare il wincassone dalla sua vita...ci vuole pazienza...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Questa estate farò un giro negli Stati Uniti.

C'è qualcuno che conosce il modo di connettersi con Titanium dalla camera di albergo pagando solo la telefonata urbana? Un po' come accade da noi con Tiscalinet per esempio.

Andrebbe bene anche un ISP che permetta un abbonamento mensile.

Qualche suggerimento?

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti, volevo chiedere se la scheda airport extreme (802.11g) è compatibile con una base wireless 802.11b, qualcuno sa dirmi qualcosa in proposito? grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Questo:

http://www.fastermac.net/

paghi circa 11 dollari per un mese di collegamento, credo con un max di X ore, controlla, ma sicuramente sufficenti per un viaggiatore.

Io ho usato questo provider a Maggio, tra Portland e San Francisco.

Devo dire che la velocità mi ha deluso parecchio, ma almeno riesci a collegarti a prezzi di una urbana, che tra l'altro normalmente non ha scatti negli USA, comunque chiedi al tuo albergo. Alcuni Hotel la danno gratis, la call urbana, altri caricano circa 50 centesimi indipendentemente dalla durata.

FasterMac non ha collegamenti in molte piccole città. E stranamente neanche a Chicago, almeno quando ho controllato io, mi serviva per la sosta di 5 ore che avevo in aeroporto.

Fai la ricerca per area code del tuo hotel.

Stai attento sempre che la telefonata sia effettivamente urbana, a volte anche all'interno dello stesso area code diventa extra con i relativi costoni. Io facevo la prova chiamando dall'hotel senza l'area code, se la linea attaccava era l'ok per l'urbana.

Comunque ti consiglio sempre di far testare il numero al desk dell'hotel per evitare spese inattese.

Ricordatevi anche il vecchio trucco per la stampa on-travel. Se collegate il Vs modem ad un apparecchio fax, fate qualunque numero ed il fax aggancia e funziona da stampante.

Ricordatevi anche che a Fiumicino, area partenze domestiche, c'è un corner della Telecom dal quale è possibile telefonare al Vs provider, ovunque in Italia, aggratis. Basta inserire il plug e fare la telefonata.

Comunque ora Telecom ha installato i punti WiFi in vari posti, aeroporti compresi, con accesso, per ora, gratuito agli abbonati Alice o altre tariffe.

Buon Viaggio

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Un facile quesito: spesso mi ritrovo a dover collegare due Mac in rete. Io pensavo che bastasse attivare appletalk su entrambi (10.2) e cliccare la condivisione documenti. Ma spesso ho problemi di autenticazione, cioe' va a singhiozzo. Ma sono riuscito a volte ad accedere come admin nell'altro computer. Pero' spesso ci riesco solo da uno dei due, dall'altro no. Uso un cavo incrociato. Io ho un imac flat 15. Vorrei capire se appletalk va bene per fare il login verso un altro 10.2 oppure se devo configurare tcp/ip. Ma allora a che serve appletalk?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

appletalk è il vecchio protocollo di rete apple, risale alle connessioni (fisiche) con i cavi seriali...

con OS X è più pratico, sicuro (e veloce) usare TCP/IP

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Piu' comodo dipende dai punti di vista...se invece che dover scegliere un numero ip mi limito a selezionare appletalk, non so se sia piu' comodo...Quindi non lo devo selezionare per mettere in rete i computer con X? Ieri cmq ho collegato un ibook via tcp/ip e tutto e' filato liscio, anche se non ho capito se sia necessaria spuntare condivisione documenti, visto che questa si riferisce solo alla cartella pubblica e io invece ho fatto il login. Poi ho provato a condividere la connessione internet dal mio modem sull'imac, le impostazioni sembravano giuste ma Safari dall'ibook non si collegava a niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

In linea teorica basta dare un nome rendezvous al computer e il system pensa al resto...

credo invece che la condivisione documenti vada spuntata... altrimenti il computer non può essere visto.

per la condivisione internet c'è un ottimo tutorial su MacProf.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this