Come si impagina una brochure da consegnare solo in pdf ???


colors
 Share

Recommended Posts

Ciao,

ho da poco iniziato a occuparmi di stampa (e l'ho fatto forse con il

modo migliore ossia con indesign :-)

Ora dopo aver imparato e aver avuto a che fare con i manifesti

(70x100; 100x140) e con i pieghevoli, e con i problemi scaturiti dai pdf e la gestione delle trasparenze sotto i vari RIP (riuscendoci )

ora la cosa che devo affrontare è: come si fa ad impaginare una brochure (o

cmq qualsiasi pubblicazione a più pagine poi rilegata con punto

metallico, brossura ecc...????

Nel senso...mettendo per assunto che il file che consegnerò al mio

stampatore di fiducia è esclusivamente il mio bel pdf, come devo

impostarlo il documento in indesign??? Facciamo un esempio così ci

capiamo meglio :

Ho un fascicoletto di 8 pagine (ho contato anche la copertina e la

retrocopertina ho fatto bene? Boh.) con punto metallico e dove quindi

i numeri di pagina vanno dall' 1 al 12.

Allora: la volta della copertina non è numerata così come la bianca

della retrocopertina.

La prima pagina (ossia la facciata di destra appena si sfoglia la

copertina) ha ovviamente il numero di pagina '1' e la '12' nella parte

di destra

Mentre (la volta) ha la '2' e la '11'

Qual'è la regola che sovraintende a come si mettono in ordine le pagine, in modo tale che quando poi la litografia fa le lastre e stampa bianca e volta tutto poi conbaci ???

Come si imposta il documento inDesign???

Nel senso.. non ci sarà quindi una prima pagina singola il indesign ma una pagina doppia giusto?

Aiuto, sono in una terribile confusione.

Link to comment
Share on other sites

Crea un nuovo file.

Nel pannello che compare tiene spuntata la voce affianco al numero di pagine che vuoi nel documento.

Ora hai un documento di 8 pagine.

Inserisci nel mastro con il menù Oggetti/Caratteri Speciali un numeratore automatico di pagine.

Esci dal mastro.

Guarda il pannello Pagine.

Selezioni la pagina a cui vuoi cambiare la numerazione.

Guarda il menu delle opzioni del pannello.

Guarda che dice l'ultima voce.

Inserisci il numero da cui vuoi far partire la numerazione delle pagine.

Ora quella che a video è la pagina 3 è diventata la pagina 1.

Ma tu, tu... sei sicuro che il tuo fascicoletto deve essere autocopertinato? Cioè deve avere la copertina fatta con la stessa carta con cui viene stampato l'interno? Perchè se così non fosse le 4 pagine della copertina non andrebbero nello stesso file del fascicolo...

Consiglio numero 1: leggi il manuale di inDesign.

Consiglio numero 2: parla prima col tipografo.

Ora inviami pure un Bonifico bancario di euri 1200,00 + IVA.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Ciao cl-artdesign,

intanto grazie per la risposta....molto dettagliata ma non capisco perchè mi stai sfottendo ?

La risposta che hai dato cmq non è per niente centrata su quello che chiedevo,

Il consiglio numero1 l'ho già seguito parecchi mesi fa.

Sul consiglio numero2 (scontato) non mi soffermo perchè nonostante sia giusto, tu dall'alto della tua sapienza (1200 euro...) saprai perfettamente che i pdf che fornisco finiscono sul CTP dritti dritti, e quindi cosa mai dovrei chiedergli?!

Penso sia più sensato che (se hai voglia e non invece voglia di prendermi per il c...o) mi spieghi quello che ho chiesto e non quello che qualsiasi manuale o buon sito internet o semplicemente un pò di logica può aiutarmi a capire.

Un forum serve a questo.

Ora, presupponendo che non mi sono spiegato bene nell'iniziare il post.....riformulo la domanda:

Qual'è la regola da seguire per appaiare le pagine di un fascicoletto, in modo tale che una volta in stampa TUTTO COMBACI ?

Perchè la pagina1 ad esempio riporta su fronte e volta le pagine 1-12-2-11 ?

Prego.

Link to comment
Share on other sites

La prima pagina (ossia la facciata di destra appena si sfoglia la

copertina) ha ovviamente il numero di pagina '1' e la '12' nella parte

di destra

Mentre (la volta) ha la '2' e la '11'

Mi dispiace ma credo che cl-artdesig non ti stesse sfottendo, diceva seriamente:

parla con il tipografo perchè -e non avertene a male per questo- per "fare una brochure" non è importante avere o meno indesign ma conoscere l'ABC della stampa e della grafica e (scusami la paternale da vecchia grafica nata con la reprocamera) è evidente che non hai idea degli strumenti base della tipografia quali imposition, caduta macchina ecc.

Perciò te lo ripeto: parla con il tipografo perchè non è affatto vero che prende il pdf e to lo spatacca semplicemente in una periferiferica: questo se è un professionista!

AM

Link to comment
Share on other sites

Boh.. Caro colors, ma sei venuto qui per avere consigli o per fare lo spocchioso?

Se tu avessi seguito il consiglio numero 2, che come dici è logico e scontato, il tuo tipografo ti avrebbe spiegato che non devi far combaciare proprio niente. la copertina è numerata pagina 1 su InDesign. Pagina 1 è numerata pagina 3. Per la numerazione automatica delle pagine, te l'ha spiegato molto chiaramente cl-artdesign. Oltretutto ti ha già spiegato, se la copertina (si intende fronte e retro) verrà stampata su altra carta, va fornita su file a parte, tuttalpiù puoi metterla sul file principale come riferimento "visivo" per il tipografo. Dovresti parlare con lui e sentire cosa dice. Mostrargli un impaginato grezzo e chiedere il suo parere. Tutto sommato stiamo parlando di una brochurina di 8 pagine.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Annamarta,

come ho scritto in apertura di thread è da poco che ho a che fare con la stampa, ho sempre sviluppato (da circa 15 anni) per il video e il web

Poichè sono una persona che quando vuole imparare qualcosa si impegna al massimo affinchè possa riuscire nel mio intento, sto leggendo parecchi libri sulle tecniche tipografiche, sui software per realizzare i vari prodotti, e non per ultimo ho passato quasi un mese in una litografia per cercare di capire nei minimi dettagli questo campo per me ancora sconosciuto, dal punto di vista sia del macchinista che stampa effettivamente (con tutte le problematiche che lo interessano) sia del reparto prestampa con le problematiche del passare i file che progettiamo sulle lastre (a tal proposito ho assistito alla messa in piedi di un CTP nuovo di zecca)

L'unico aspetto che ancora non ho toccato è quello relativo all'impaginazione delle varie brochure, libri e chi più ne ha più ne metta.

Non pensavo di fare chissachè chiedendo semplicemente un consiglio a chi come te fa stampa dai tempi della reprocamera.

Non basterebbe che grazie alla tua lunga esperienza mi dessi la risposta a quello che ho chiesto senza farmi tornare dal litografo (che per me è molto lontano) ? Cavolo ogni volta che chiedo qualcosa in un forum italiano dedicato alla stampa sembra che sto per chiedere informazioni segrete sulla nasa!

Caro bonemachine,

essere spocchioso è l'ultima delle mie intenzioni e se rileggessi il mio primo post te ne renderesti conto.

Il mio è un sincero desiderio di capire le cose (al punto che ho cercato di fare un esempio per quanto le mie cognizioni me lo consentono)

Come ho già detto a cl-artdesign, non mi interessa sapere come funziona la numerazione delle pagine o altre funzionalità software (qualsiasi software sia per il dtp), non mi serve sapere che se stampo su tipi di carta diverse ovviamente dovrò fornire file differenti... mi serve solo capire la teoria che sta alla base delle impaginazioni di brochure (o libri o manuali se la brochurina di 8 pagine per te è troppo poco). Ho risposto animatamente a cl-artdesign perchè, tanto per riprendere quello che ho scritto sulla presunta preziosità delle informazioni che non volete condividere, sembrava che mi stesse facendo un favore dall'alto della sua sapienza e questo in un forum non mi piace.

La cosa che ancora appare evidente è che nessuno ha voglia di spiegarmi questa cosa.

Ma vi costa tanto portare sul forum la vostra esperienza? Come si fa una cosa? Ma che lo frequentate a fare un forum?

Forse vi farebbe bene fare un giro sui forum stranieri dedicati alla stampa, qui in Italia sembra che se in questo campo hai bisogno di aiuto, non ci sia nessuno che 'offra il sacro sapere di alcune cose'. Ma perchè non condividete le esperienze, la conoscenza ? Perchè non dite come fate voi di solito ? Non capisco tutti questi segreti, questo rimandare ad altri la spiegazione (i tipografi appunto). Cosa ci sarà mai da nascondere da far sudare per conoscere ? E dite semplicemente voi come fate, senza barricarvi dietro '(scusami la paternale da vecchia grafica nata con la reprocamera) è evidente che non hai idea degli strumenti base della tipografia quali imposition, caduta macchina ecc.' cavolo !

E va bene non ho mai avuto a che fare con queste tecnologie e allora? Solo per questo non posso sapere qualche informazione da voi che lo fate da anni?

Su un altro thread ho messo a disposizione del forum una soluzione che mi è costata parecchi stress, notti insonni su forum americani, ricerca su una miriade di siti personali che mettono a disposizione soluzioni o condividono esperienze, ci ho messo un sacco di impegno, ed è un problema che nessuno sui forum italiani sapeva come risolvere, non ho mica risposto 'Fai una ricerca sul web e vedrai che trovi la soluzione, fatti spiegare da chissachi perchè quel cavolo di inDesign fa un esportazione pdf del cavolo' quando io ci sono già passato da quel problema, mica ho detto interpella questo e quest'altro forum finche capisci qual'è il problema. Io ci sono passato, ho scoperto la soluzione l'ho messa a disposizione di tutti.

Non vedo quale sia la vostra difficolta a dire semplicemente 'Voi come fate'?

Sono io a dire boh a voi.

Link to comment
Share on other sites

Caro colors, il tuo secondo post mi era sembrato spocchioso e arrogante. mi sarò sbagliato, non prendertela.

naturalmente frequento questo forum per imparare e (se possibile) per aiutare. ho riletto più volte il tuo primo post ma il tuo quesito non mi è chiaro, cercherò comunque di risponderti. se non ho capito il problema, prova a riformulare e cercherò di aiutarti ancora.

supponiamo che tu debba impaginare una brochure di 8 facciate, compresa la copertina (come vedrai il concetto è applicabile a qualsiasi numero di pagine).

in indesign dovrai impostare il documento in questo modo:

___ : [1]

[2] : [3]

[4] : [5]

[6] : [7]

[8] : ___

dove 1 è la prima di copertina e 8 la quarta di copertina.

come vedi non ti devi preoccupare di far combaciare niente. il documento ti si presenta come se tu lo stessi sfogliando, normalmente.

stiamo comunque supponendo che si tratti di un fascicolo di poche pagine, che la copertina sarà stampata sulla stessa carta e verrà rilegata con punto metallico, in questo modo puoi presentare al tipografo un singolo file.

a questo punto esporti il pdf con le impostazioni che vuoi e dovresti essere a posto.

p.s.: in caso il volume da impaginare sia più corposo e/o la copertina verrà stampata su altra carta, dovrai fornire un file a parte per quest'ultima, considerando l'eventuale costola. eps o pdf dovrebbe andare bene, qui è tassativo chiedere quali preferenze abbia il tipografo in merito.

spero di essere stato chiaro.

facci sapere! ciao

Link to comment
Share on other sites

colors Non basterebbe che grazie alla tua lunga esperienza mi dessi la risposta a quello che ho chiesto senza farmi tornare dal litografo (che per me è molto lontano) ? Cavolo ogni volta che chiedo qualcosa in un forum italiano dedicato alla stampa sembra che sto per chiedere informazioni segrete sulla nasa!

Chiarisco: non ti prendevo in giro e non volevo fare la preziosa: mi dispiace ma dipende veramente dal tipografo!!!

Alcuni hanno un programma che gestisce la caduta macchina, il che vuole dire che tu gli dai il file in ordine come lo leggi; altri prefriscono averlo impostato come la lastra.

la risposta dipende da tanti fattori. La tiratura, la macchina di stampa, le tecnologie a disposizione del tipografo.

Per alcuni lavori in economia devo preparare il file come una lastra in doppio (A accanto a B e sotto B accanto ad A a testa in giù - dove A e B sono le due facciate della pagina della tua brochure smontata) altri come se fossero tanti A3 singoli perchè viene utilizzata una macchina piccola; le variaili sono molte.

Non ti volevo assolutamente provocare era un consiglio sincero: io prima di impostare ogni singolo lavoro parlo SEMPRE con il tipografo e rivedo con lui la linea di produzione nei dettagli (ovviamente per i lavori che eslano da quelli con lui già testati).

Anche perchè non basta mettere i fogli in ordine, occorre parlare con lui della gestione delle immagini, della carta (che determina variazioni anche significative dei colori che usi nell'impaginato), devi fargli vedere quanti pieni ci sono...

Inoltre può vedere problematiche che a te sono sfuggite o suggerirti opzioni che non avevi considerato.

Poi se preferisci prendi tutto questo come una predica, ma non lo è. Volevo veramente aiutarti.

Link to comment
Share on other sites

Fischi e merletti e io che volevo fare il simpatico...

Caro colors il problema è solo uno e non te la prendere a male...

Tu vuoi fare una cosa che non si imapara su un post di un forum o in un sito internet o con un manuale, ma con tanti anni di dura esperienza facendo un lavoro diverso dal grafico: tu vuoi imparare a fare un imposition.

Te lo può insegnare solo l'addetto all'imposition e li davanti al programma e alle probblematiche relative alla fase di stampa su quei macchinari che li avete e nessun altro può farlo.

Che ti posso dire di più?

Che tutte le pagine devono essere multiple di quattro mi pare di una banalità abbissale e ci arriva chiunque (non è vero... ma facciamo tutti finta che sia così).

Non è nascondere e che le non sapendo su che si stampa non è facile dire gran che...

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ho letto con interesse tutti gli interventi.

Concordo con chi sostiene che il contatto con chi stampa sia comunque indispensabile.

Imposition è comunque la parola magica che fa la differenza fra un impaginato lineare (dalla 1 ala 8 così come in InDesign) ad un impaginato affiancato a coppie o addirittura in quartine.

Aggiungerei solamente che occorre tenere bene a mente il problema degli abbondaggi e della sovrastampa che sono da sistemare direttamente silla pagina di InDesign!

Ultima nota, visto che parliamo di un programma per editoria e pubblicità, (è solo una battuta) perché, cosicché ecc hanno l'accento acuto...

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

caro colors

dovresti costruirti dei menabò per vedere come cadono le pagine; ciò è semplice quando il documento ha poche pagine, più lungo e complesso diventa nel caso di cataloghi e libri e dipenda da come vengono fascicolati i quartini/ottavi/dodicesimi/sedicesimi;

ad es in un trentaduesimo composto da 2 sedicesimi, i 2 sedicesimi possono essere uno all'interno dell'altro o uno dopo l'altro e allora tutto cambia; per questo solitamente è sufficiente che tu invii allo stampatore il pdf ad alta ris e poi pensa lui a come mettere in ordine le pagine, comunque ti faccio un es di menabò per un ottavo:

pag8-pag1

pag4-pag5

pag2-pag7

pag6-pag3

se questo ottavo ha una copertina (4 facciate considerando seconda e terza di copertina), queste saranno accoppiate così:

4a di cop - 1a di cop

2a di cop - 3a di cop

Buon lavoro

cili

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share