Apple trascura il mercato aziendale....


lorenzo
 Share

Recommended Posts

....e si perde una bella fetta di venduto... (variazione su un tema già discusso)

Caso personale:

la mia collega segretaria, dopo anni di Windows, passa due anni fa con soddisfazione, su mio suggerimento, a MacMini G4 + monitor Apple 20".

Viene il momento di comprarsi un portatile per fare qualche lavoretto a casa e fuori, ma senza portarselo sempre in giro. Le piacerebbe avere un Apple perchè si trova bene e l'idea di avere contemporaneamente Mac e Win sulla stessa macchina le pare geniale.

Abituata però con il 20" dell'ufficio , chiede come minimo un 15", e, se pesa un pò di più, chi se ne frega, tanto non fa l'agente di commercio e non se lo porta costantemente appresso. Anche le prestazioni non sono un problema per le applicazioni da ufficio normalmente usate. Niente complicazioni come monitor esterni, etc., un 15" a 16/9 è perfetto, anche per vedersi ogni tanto qualche DVD (come faccio a dargli torto?).

Insomma, come giustificare l'ammiraglia MacBook Pro che parte da 2000 euro, quando per poco più di 1000 euro Sony ti dà un prodotto decentemente costruito ed equipaggiato, che fa alla bisogna nonostante monti il quantomeno discutibile Vista?

Ovvio che i due prodotti sono imparagonabili, ma il mio caso serve ancora una volta ad evidenziare come Apple lasci scoperto quel grande mercato aziendale in cui magari non vengono richieste prestazioni eccezionali ma solo affidabilità, facilità d'uso, e uno schermo un pò grande per metterci due fogli excel insieme.

Oggi come oggi, conosco molti responsabili di acquisti IT, ben informati e competenti, che pagherebbero quel poco di più per avere un Mac e i suoi vantaggi, ma 1000 euro di differenza, o giù di lì, sono veramente troppi.

Mi sembra proprio che Apple si stia perdendo molto, non qualcosina, lasciando sguarnita questa fascia di utenze.

Link to comment
Share on other sites

E' la solita storia, nella gamma Apple ci sono dei buchi enormi. Il tuo ragionamento non fa una piega, e sfido chiunque a dimostrare il contrario... purtroppo i computer Apple non sono per tutti, ma per una nicchia. Del resto se il 95% dei portatili venduti al mondo sono dei 15" è perché la gente ha SCELTO che questo è il miglior compromesso tra portabilita' e comfort, nel mondo Apple invece è Steve Jobs che SCEGLIE al posto nostro, e se non sei d'accordo con le sue scelte sei fuori e ti arrangi con Windows. Purtroppo è cosi'.

Link to comment
Share on other sites

Molto probalbilmente la Apple vende già quanto vorrebbe e soprattutto non ritiene, vista la concorrenza, che venderebbe di più se si affacciasse in questo mercato, anzi ci perderebbe.

Sono d'accordo solo in parte, perchè la concorrenza è presente in tutti i settori, eppure chi vuole Apple prende Apple, anche se non fa svendite da supermercato come altri costruttori.

Ad esempio, Sony fa modelli da 13" sovrapponibili per molti versi ai MacBook, ma non è che costino così di meno, se non ricorrendo, appunto, a strategie da discount.

L'argomento del prezzo di per sè non è in molti casi sostenibile, e in ogni caso c'è un piccolo supplemento che molti sono disposti a pagare per un prodotto Apple, per motivi che conosciamo bene tutti.

Credo che lo stesso accadrebbe con un MacBook 'gonfiato' a 15".

Non credo inoltre che i costi complessivi aumenterebbero così tanto, visto che il formato 15" è probabilmente quello col miglior rapporto qualità/prezzo e in sostanza si tratterebbe di trasferire l'elettronica del 13" su una carcassa da 15".

Non credo inoltre che Asustek, che fabbrica (credo) gli attuali MacBook, avrebbe problemi di sorta a farlo senza aumentare troppo i costi.

Credo piuttosto che si tratti di una strategia a priori, cioè di una focalizzazione sul mercato consumer, del resto accade lo stesso per i desktop (l'IMac è troppo chiuso e monolitico, il MacMini è poco espandibile, il MacPro è troppo costoso per il mercato 'office' aziendale).

E' vero, forse Apple ha più margini sul mercato 'consumer', ma allora come spiegare Mac OS X server e l'XServe se non come un tentativo di maggior penetrazione nelle aziende? E aziende sono, sia che facciano grafica, video, pentole, o eroghino servizi. Tutte hanno bisogno di macchine di base per lavori di base. Il che non vuol dire che queste macchine debbano essere brutte, antiergonomiche, inaffidabili, costose da gestire e difficili da usare, includendo nella parola 'macchina' l'insieme di HW, SW e servizi relativi.

Insomma, non mi meraviglierei se domattina Apple presentasse un portatile e un desktop di fascia economica mirati alle aziende, i tempi sono maturi, non sono più quelli dell'orribile PowerMac 4400 (ve lo ricordate?).

Link to comment
Share on other sites

io credo che seppure il 15'' e' il piu' venduto come "size" di portatili, cio' non comporti l'automatica equazione che un 15'' sia il portatile per antonomasia e sopratutto che i suoi acquirenti lo usino come tale (piuttosto che come un desktop replacement).

Molti colleghi (che ora incomncia ad usare seriamente il portatile) si lamentano che il 15'' pesa troppo e che e' troppo ingombrante e stanno facendo richiesta per un 13'' o un 12''

Si lamentano altresi' che portatili di c.d. fascia bassa "se sfasciano" come nulla...gli standard Dell, HP e di altri si sono MOOOOLTO abbassati ed e' un andirivieni di tecnici che riparano portatili, rei solo di essere stati trasportati spesso.

La strategia di apple puo' non essere condivisibile, ma non e' detto che sia sbagliata concettualmente, cosi' come il concetto di "economico" non va solo valutato sotto l'aspetto puramente finanziario ma in una matrice costi/benefici.

Se Apple non entra negli uffici perche' si ritiene che un pc sia marginalmente piu' economico di un macmini o dello stesso pc con ubuntu ed openoffice, evidentemente non e' colpa di Apple.

Link to comment
Share on other sites

Però... conta la dimensione del monitor o la risoluzione?

Perché quella del 13" MacBook è pari a sospirati 15" PC.

Certo, lo so, è un problema di comodità: stessa risoluzione (peraltro uguale a quella del mio vecchio PB G4) ma con monitor più grande, significa che non devo strabuzzare gli occhi; d'altro canto ho un portatile ben più maneggevole.

In ogni caso, manca effettivamente un prodotto di "collegamento" tra i 1500 € del MB (nero) e i 2000 del MBP.

Link to comment
Share on other sites

io mi accontenterei che per adesso Apple risolvesse i problemi di Airport che affliggono guarda caso proprio i portatili di fascia alta: sti cazz* di mbp!!!

dopo avermi sostituito il precedente coreduo con questo core2duo da 2.33Ghz siama da principio: vi scrivo a fatica a 5 metri di distanza da un router wireless in una stanzone (è una biblioteca) dove di access point ce ne sono 4 in un raggio di 400 metri quadri. sono attorniato da valange di pc da due soldi cha vanno come schegge. la connessione è autenticata con protocollo 802.1X.

morale della favola, situazioni di questo tipo:

- impossibile connettersi: errore sulla porta

- impossibile autenticarsi: contattare l'amministratore di rete

- si connette --> si autentica --> segnale MASSIMO per qualche secondo --> segnale scende a "2 tacche" --> risale --> riscende --> si stacca e si riconnette subito --> risale --> muore definitivamente e si ricomincia

...

tutto totalmente random!!!

succedeva col coreduo da 2500 euro, succede col core2duo da 2500 euro.

io non so più che fare. sto perdendo davvero la pazienza. che sia la volta buona che installo winzoz? pare che la cosa migliori e non di poco... se così fosse di chi è la colpa?

scusate lo sfogo.

sono OT lo so. ma prima di aprire al mondo delle aziende in genere Apple farebbe meglio a curare i particolari e i servizi rivolti ai suoi "storici utenti di nicchia".

IO UNA MACRO APPLE SOMIGLIA A DELL NON LA VOGLIO!!!

preferisco sputare sangue per trovare un programma non tanto diffuso che sputare sangue per collegarmi ad una rete wireless!!!

scusate ancora

Link to comment
Share on other sites

Forse c'è conflitto di segnale...

Io riesco a prendere meglio la rete del cantiere (rispetto al PB): 2 tacche contro 1 a circa 15-20 metri di distanza con 3 porte e diverse pareti (non in mattoni) di mezzo.

Così come il segnale a casa (router netgear range max) è migliorato.

Link to comment
Share on other sites

Forse c'è conflitto di segnale...

Io riesco a prendere meglio la rete del cantiere (rispetto al PB): 2 tacche contro 1 a circa 15-20 metri di distanza con 3 porte e diverse pareti (non in mattoni) di mezzo.

Così come il segnale a casa (router netgear range max) è migliorato.

grazie dell'attenzone macteo. ulteriormente grazie per avermi risparmiato un giusto richiamo (sono fortemente OT).

mi riprometto di aprire un thread specifico in sezioni più adatte per continuare la discussione al riguardo..

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share