Sign in to follow this  

Recommended Posts

In Mac OS X, quelle fatte bene sono a 128x128. D'altra parte, come dice Chest, 32x32 pixel vanno già benissimo per una pagina web.

Rendere le icone visibili sul web non è un problema facile, comunque, anche una volta che si è ottenuta la risoluzione giusta.

Il formato GIF non è adatto, perché permette al massimo 256 colori. Il JPEG permette una maggiore profondità di colore, ma implica una compressione con perdita di qualità, e non è molto adatto per immagini piccole e con dettagli precisi come sono normalmente le icone.

Il formato più adatto per trasferire le icone sul web è il PNG, che permette una riproduzione perfetta e occupa anche poco spazio. Purtroppo, però, non tutti i browser sono in grado di visualizzarlo.

Anche ottenere una riproduzione fedele dei pixel dell'icona è più difficile di quanto sembri, almeno con Mac OS 9. Se si copia l'icona dal Finder e la si incolla in un programma di grafica, verrà persa la trasparenza, e i pixel non completamente trasparenti appariranno opachi. Quindi, per esempio, l'ombra delle cartelle, invece di essere sfumata, sarà un unico blocco nero, orribile a vedersi.

Per ovviare al problema, bisogna visualizzare l'icona in una finestra del Finder a sfondo bianco, e usare command-shift-4 per copiarla (+ control per metterla negli appunti). Oppure si può cercare un programma apposito su versiontracker.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Enrico,sono lusingato Posted Image

Comunque non è vero che il tuo quesito non era interessante,infatti mi ha interessato personalmente poco tempo fa,quando per la gioia di Camillo volevo trasformare il Mac che sorride (quello che compare durante il boot) in uno smiley.

Inoltre,a me piacciono molto i siti che si rifanno allo stile pixeloso e ad icone,pertanto mi sembrava giusto aiutarti,eh! Posted Image

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Camillo> "Il formato GIF non è adatto, perché permette al massimo 256 colori."

Beh, per un'icona di 32x32 256 colori avanzano, stai tranquillo...

Per quanto riguarda la trasparenza, invece, non vorrei dire una c******a, visto che sono al lavoro e sotto le mani, ahimè, ho un PC, ma mi sembra di ricordare che selezionando l'icona di un file nella sua finestra "info" la si possa copiare con comando-C preservando la trasparenza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Enrico Vettorato --> I files grafici a bassa risoluzione possono essere salvati con palettes ottimizzate in maniera assai differente: copiando le icone con il comando 'Copia' dal menu 'Composizione' e incollandole in un programma di grafica per poi salvarle in formato Gif, si ottengono quasi sempre risultati indesiderati.

Premesso che in ogni caso non si possono usare le icone per creare pagine Web (per esempio quelle di Iconfactory - stupende! - sono protette da copyright internazionale), nel mio Archivio Personale ho immagazzinato migliaia di questi files in formato Gif con questa tecnica che senz'altro ti consiglio:

1) dalla Striscia di Controllo assicurati di aver impostato il monitor per visualizzare 'Milioni di colori'

2) apri la cartella che contiene le icone che t'interessano: non c'e' bisogno di selezionarle una ad una e aprire ogni volta la finestra 'Informazioni': ...basta catturare la schermata dal Finder con la combinazione di tasti Mela-3 (intero schermo) o, meglio ancora, Mela-4 (trascina il cursore in diagonale sull'icona che ti serve, stando abbondante), come suggerisce Camillo

3) lancia 'GraphicConverter' e apri lo screenshot (e' un file SimpleText che probabilmente si chiamera' Immagine 1, salvato su Macintosh HD); seleziona l'icona che ti serve e copiala negli Appunti

3) con 'GraphicConverter' crea un nuovo file con dimensioni adatte (es. 38 x 38 pixel), Milioni di colori', 72 ppi. E incollaci l'icona (con la tastiera, usa le frecce per posizionare l'icona al centro).

4) fai un click (uno solo!) sullo strumento 'Gomma' e salva il file in formato PICT (milioni di colori), senza l'estensione .pict (ad esempio: 'pizza', anziche' 'pizza.pict'. E ripeti l'operazione con tutte le icone che ti servono.

5) metti tutti i files PICT in una cartella

6) lancia Macromedia Fireworks (che spero tu abbia) e usa quella cartella per salvare in 'batch' tutti i files con una Palette 'Gif WebSnap Adaptive 128'

7) Apri la cartella: all'interno troverai un'altra cartella con i files PICT originali (che puoi cestinare) e tutte le icone salvate in formato Gif a 128 colori senza dithering.

Ora tutte le icone hanno l'estensione .gif e se pubblicate in una pagina HTML sono ottime, per nulla pixellate (a meno che tu debba ingrandirle, non so di quanto...), e leggerissime ('file-lenght' di pochissimi bytes).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Camillo: <FONT COLOR="0000ff">Il formato GIF non è adatto, perché permette al massimo 256 colori.</FONT>

Saiyan: <FONT COLOR="ff0000">Beh, per un'icona di 32x32 256 colori avanzano, stai tranquillo...</FONT>

Sono tre anni che le icone non sono più limitate a 256 colori. Wu Hsing ha parlato di "usare certe icone di programmi cartelle ecc", e le icone standard degli elementi del Finder, oltre che molte icone di programmi, sono a 24 bit.

<FONT COLOR="ff0000">Per quanto riguarda la trasparenza, invece, non vorrei dire una c******a, visto che sono al lavoro e sotto le mani, ahimè, ho un PC, ma mi sembra di ricordare che selezionando l'icona di un file nella sua finestra "info" la si possa copiare con comando-C preservando la trasparenza...</FONT>

Non è così, almeno su Mac OS classico. Quando viene copiata un'icona, il Finder registra negli appunti i seguenti tipi di dati (elencati in ordine sparso):

- PICT: immagine

- ICN#: icona 32x32 b/n + maschera 1-bit

- icl8: icona 32x32 8-bit

- ics#: icona 16x16 b/n + maschera 1-bit

- ics8: icona 16x16 8-bit

- icns: famiglia di icone, comprende varie risoluzioni

- obj : object specifier (AEO) per l'elemento d'origine

PICT è l'icona sotto forma di immagine; è ottenuta tramite una copia diretta della versione dell'icona corrispondente alla profondità di colore usata al momento della copia, e non include alcuna informazione sulla trasparenza. I programmi di grafica ricevono l'icona in formato PICT.

ph33r my 1c0n sk1llz!

Chest: <FONT COLOR="ff6000">Forse Camillo si riferiva all'antialiasing, cioè ai pixel "semitrasparenti".</FONT>

Esatto, l'unico modo di accedere alla maschera (canale alfa) a 8 bit è di leggere il tipo di dati 'icns', ma i programmi di grafica non lo fanno. Può darsi che ci sia qualche programma specifico per le icone che converte il canale alfa in un formato leggibile da Photoshop & co.

Alberto: <FONT COLOR="119911">3) lancia 'GraphicConverter' e apri lo screenshot (e' un file SimpleText che probabilmente si chiamera' Immagine 1, salvato su Macintosh HD); seleziona l'icona che ti serve e copiala negli Appunti</FONT>

Se premi command-shift-control-4, oppure command-shift-4 più control al momento di rilasciare il pulsante del mouse, l'immagine viene copiata direttamente negli appunti. Successivamente, basta fare "New Image with Clipboard" (command-J) in GC.

<FONT COLOR="119911">3) con 'GraphicConverter' crea un nuovo file con dimensioni adatte (es. 38 x 38 pixel)</FONT>

Le dimensioni canoniche per le icone sono:

- tiny: 16x12

- small: 16x16

- large: 32x32

- huge: 48x48

- massimo(per Mac OS X): 128x128

<FONT COLOR="119911">, Milioni di colori', 72 ppi. E incollaci l'icona (con la tastiera, usa le frecce per posizionare l'icona al centro).</FONT>

Alternativa: visualizza la palette della posizione, porta il cursore a (17,17) (per un'icona 32x32) (GC conta a partire da 1) e incolla con command-V.

<FONT COLOR="119911">4) fai un click (uno solo!) sullo strumento 'Gomma' e salva il file in formato PICT (milioni di colori), senza l'estensione .pict (ad esempio: 'pizza', anziche' 'pizza.pict'. E ripeti l'operazione con tutte le icone che ti servono.

5) metti tutti i files PICT in una cartella

6) lancia Macromedia Fireworks (che spero tu abbia) e usa quella cartella per salvare in 'batch' tutti i files con una Palette 'Gif WebSnap Adaptive 128'

7) Apri la cartella: all'interno troverai un'altra cartella con i files PICT originali (che puoi cestinare) e tutte le icone salvate in formato Gif a 128 colori senza dithering.</FONT>

Alternativa: resta in GC e salva semplicemente il file in formato GIF; GC ottimizzerà la palette a 256 colori.

Se l'icona ha meno di 256 colori GC cercherà di utilizzarne il minor numero possibile (devi attivare l'opzione "minimize color table").

Se vuoi farti del male, seleziona Picture->Colors->Options per utilizzare una palette di colori specifica (per esempio, i 216 colori di Netscape [RIP] per chi ha necessità di visualizzare le icone su un monitor del 1985 connesso ad un Amiga 500). Puoi anche disabilitare il dithering.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao a tutti,

ho acquistato pochi giorni fa il mio primo IMac e visto che in passato ho sempre utilizzato IBM compatibili, tante sono le cose che devo imparare Posted Image

Comincio con questa domanda.....Visto che per il mio sito uso le asp mi piacerebbe sapere se esiste un web server per IMac in modo da poterle processare offline, per intenderci un qualcosa tipo Personal Web Server o IIS di windows.

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Non esiste, per volere di M$ la possibilità di interpretare codice VBS su server che non siano M$.

Sostanzialmente o ti installi VirtualPC e quindi IIS, oppure cambi linguaggio.

Ad esempio PHP.

Anche io ho fatto il sito in ASP e l'ho realizzato per tutta la parte grafica, di navigazione ed implementazione HTML/DHMTL sul mac, poi ho trasferito tutti i sorgenti sul PC e ho cominciato a mettere dentro VBS.

Il risultato, quando il mio amministratore si deciderà a riabilitare il SessionManager, lo puoi vedere su:

::moskova68:::::

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, il titolo puo' sembrare un po' strano, ma il mio problema e':

se volessi creare una barra in photoshop, una barra che contiene varie parole, che io vorrei trasformare in link, in dreamweaver; se io uso l' immagine in dreamweaver, posso ovviamente dare un 'unico link.

So che con Image Ready e' possibile suddividere le immagini in varie sezioni, cosi' che diventino un immagine unica, ma con la possibilita' di agire sulle varie parti, dando link ecc.

Come caspita si fa?

Scusate, forse la domanda sembrera' un po' sempliciotta per certi di voi.....

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this