Recommended Posts

Ciao, sono un aspirante webmaster, ma ancora molto ingnorante in materia; ho iniziato a frequentare un corso su piattaforma window (è difficile trovarne su mac) ma questo spero sia relativo in quanto credo che i codici utilizzati vadano bene per entrambi le piattaforme purchè ci siano dei browser validi. Grazie ai consigli di questo forum mi sono procurato Transmit che ho trovato molto valido per la pubblicazione di pagine. Siccome per il momento faccio qualcosa solo per esercitarmi, avrei bisogno di un compilatore: l'ideale sarebbe Dreamweaver (che oltretutto lo uso durante il corso), ma visto lo scopo e soprattutto il prezzo, in questo momento non posso acquistarlo: qualcuno mi potrebbe indicare qualcosa di simile per mac che sia scaricabile gratis da qualche sito?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Dreamweaver non e' un compilatore (il nome "compilatore" si riferisce ad uno strumento usato dai programmatori).

Se vuoi usare Dreamweaver o GoLive esitono sui siti dei rispettivi produttori delle versioni demo, perfettamente funzionanti, ma solo per 30 giorni...

Link to comment
Share on other sites

Se vuoi fare lo webmaster segui questi consigli:

- preventiva un annetto di studio

- compra un paio di manuali su html, xml e css

- fatti una adsl in modo da poter frequentare con assiduita' i forum dei professionisti e i siti di riferimento degli standard

- dimentica per almeno l'anno i programmi di editing visuale come dreamweaver e golive. Ti saranno utilissimi, ma solo dopo aver imparato a fare a manina. Se li hai in mezzo ai piedi finisci per usare solo quelli e non impari una mazza.

- una volta che hai appreso i rudimenti di html e css, inizia a documentarti sulle tecnologie server-side (magari le piu' semplici e diffuse come asp e php), anche solo per capire come potrai integrare script creati da altri nelle tue pagine

La alternativa e':

- crakki una copia di dreamweaver

- ci smanetti sopra per 2 mesi

- riesci a realizzare il sitino decente per il formaggiaio sotto casa, ma ti troverai sempre in posizione di inferiorita' con dei veri professionsti

Link to comment
Share on other sites

Marco, tu esageri. Riccardo può benissimo fare il sito del formaggiaio e intanto continuare a studiare. Il primo anno gli va via a metà tra la pratica e la teoria e non se ne accorge nemmeno.

Insomma, Riccardo, non fermarti alla sola interfaccia di dreamweaver, se vuoi davvero capire come funzionano le pagine web moderne.

Link to comment
Share on other sites

>Riccardo può benissimo fare il sito del formaggiaio e intanto continuare a studiare

--- hai presente quando dici 10 sperando che facciano 5? ;-)

Personalmente ritengo che se hai a disposizione gli strumenti "facili", tendi a saltare la parte menosa ma indispensabile. Almeno, nel mio caso e' cosi'...

Link to comment
Share on other sites

non creedo sia così triste....

Segui quello che ti interesas e mettilo all'opera....

Usa gli strumenti che vuoi, l'importante è riuscire a realizzare cio' che si vuole..

Link to comment
Share on other sites

Io non credo che si debba per forza iniziare dall'editor di testo..

Prenditi un editor wysiwyg e lavoraci, impara a fare qualcosa che appaia "commerciale".

Quando sarai riuscito a far qualcosa che non ha niente da invidiare ai siti "famosi" (ci son da varie parti classifiche dei migliori siti, mi pare una sia http://www.coolhomepages.com/ ) allora vorrà dire che sei più o meno arrivato.

Insomma, io ho fatto cosi':

1.Ho imparato un po' di html e css.

2.Ho preso un sito che mi piaceva e l'ho scopiazzato, ho trovato difficoltà perchè alcune cose non le puoi fare solo in modalità visuale, quindi m'è toccato imparare un po' di altra roba di html e javascript.

3.Ho imparato un po' di js

4.Ho provato a riscopiazzare altre cose fatte in javascript. M'è toccato andare nei forum per capire come fare ed alla fine un po' di cose le ho imparate..

Stessa cosa per perl e php.

Secondo me è molto più divertente iniziare copiando altri siti famosi ed imparando le varie tecniche con cui sono stati realizzati. (Attenzione per copiare intendo avere un browser aperto e vedere com'è fatto il sito e riprovare a rifarlo.. non salvare l'html ed editarlo Posted Image )

Questo soprattutto per js.

Inoltre come ti è già stato consigliato frequenta forum, leggiti tutorials e cose del genere!

Link to comment
Share on other sites

Mah...

A me pare che iniziare senza basi molto solide potesse andare bene fino a ieri, ma non oggi che il boom e' strafinito, e fare un sito significa raramente progettare 4 paginette statiche.

Direi che oggi occorrono competenze diverse: occorre sapere di usabilita', di psicologia cognitiva, di design, di programmazione database, client e server side, di scrittura per lo web e, certo, anche di html, xml, css e flash.

Non occorre di sicuro che una sola persona sappa fare tutto, ma direi che occorre chiarire cosa significa "fare lo webmaster".

Per per carita', nulla in contrario all'editor visuale, ma inziare con quello lo trovo poco formativo.

P.S.: non lavoro nel settore, quindi prendi quel che dico come le considerazioni di chi osserva il mercato da vicino e nulla piu'

Link to comment
Share on other sites

Io faccio il webdesigner, anche se principalmente non mi occupo della parte serverside e di js avanzato ma soprattutto della parte grafica e conosco molto bene flash (soprattutto actionscript).

La mia esperienza viene dal fatto che lavorando in un team ci siamo divisi il lavoro, quindi diciamo che mi sono "specializzato" in un certo settore. Avere una singola persona che si occupa di html js/grafica/php e database in modo massiccio è molto difficile anche perchè diventa complesso gestire siti complessi.

Comunque per iniziare conviene conoscere un po' di tutto e poi magari seguire, secondo le proprie attitudini, il settore più congeniale.

Link to comment
Share on other sites

riccardo, sono sostanzialmente d'accordo con marco100f.

un po' di sana gavetta a mano serve assolutamente, anche perche' quello e' il modo pr far avere alle pagine esattamente l'aspetto che vuoi tu, con gli editor grafici come dreamweaver e golive succede la stessa cosa, certo, ma sapere dove mettere le mani e'sempre meglio per poter reagire agli imprevisti.

io ti consiglierei il semplice editor di testo (notepad su win) e su mac l'equivalente.

su mac sto guardando in questi giorni con interesse in vista dello switch (mi serve per lavoro un qualcosa di simile) BBEDIT di barebones sw.

prova a darci un'occhiata, costa meno di dreamweaver ed e'tutto testuale ma con qualche funzione da menu'che accelera le cose piu' pallose.

credo sia www.barebones.com

Link to comment
Share on other sites

Sono in linea con il nostro Centofanti e la sua premessa: per lavorare professionalmente nel settore dello sviluppo su web e' necessario un team che riunisca un gran numero di competenze professionali di natura tecnologica e non. Un individuo non puo' averle tutte. Quindi:

1. Capisci bene di cosa ti vuoi occupare (progettazione, sviluppo, gestione tecnica, gestione dei contenuti, grafica, ecc...)

2. Se ti interessa la realizzazione delle pagine web, comincia con un editor di testo e dopo aver capito la logica di funzionamento familiarizzati con un editor visuale come Dreamweaver. Come editor di testo ti consiglio PageSpinner ( http://www.optima-system.com/pagespinner/ ): moolto ben fatto e costa molto meno del pur ottimo BBEdit.

Se vuoi andare sul gratuito, ti consiglio Mi ( http://www.asahi-net.or.jp/~gf6d-kmym/en/mimi/mimidownload.html ).

3. Esercitati copiando un po' di siti professionali e quando ti senti in grado di fare qualcosa di decente...

4. Contatta uno studio che lavora in questo settore professionalmente e chiedi loro di fare un po' di apprendistato... GRATIS! (vedi sotto perche')

Se trovi gente seria, e' il modo migliore di imparare veramente qualcosa nonche' di cominciare a lavorare: vedrai che dopo un po' cominciano a pagarti per qualche lavoretto, se dimostri di saperci fare.

Se non trovi gente seria, vattene SUBITO!

Perche' gratis: molti giovani si presentano ai colloqui di lavoro con l'idea di avere immediatamente diritto a retribuzioni (anche da favola) per il fatto di saper mettere una di fila all'altra quattro righe di HTML. In genere, questo tipo di colloqui di lavoro dura per pura cortesia circa un quarto d'ora, ma in realta' finisce dopo 30 secondi circa...

La realta' e' che per il primo paio d'anni quel che un apprendista guadagna in esperienza non e' semplicemente valutabile economicamente e fruttera' moltissimo sia a lui che a chi gli commissiona lavori per tutta la vita (lavorativa). Chi lavora questo lo sa ed e' generalmente piu' che ben disposto ad investire tempo sulla formazione di un apprendista serio che dimostri di essere cosciente del fatto che ha tantissimo da imparare e che quella e' la cosa piu' importante per lui.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share