Ma Parallels vi piace davvero?


Recommended Posts

Come molti di voi (immagino) ho necessità di utilizzare Windows a volte per fare cose che con il Mac non posso (come usare la cam con Msn Messenger, ad esempio).

Sono sopravvissuto a tutte le versioni di VPC (dalla 1 alla 7) e speravo, con l’avvento dei processori Intel, di essermene liberato per sempre…

Invece, dando stupidamente retta agli articoli dei mensili specializzati che ne parlavano benissimo, ci sono ricascato e ho comprato una copia di Parallels Desktop (79 euro, mi pare).

I software di emulazione/virtualizzazione sono fonte di eterna frustrazione per chi li installa su qualcosa che non sia un mainframe con 32 processori e un TB di RAM, ed io lo so questo, ma essendo naive (me lo dico da solo) ho installato Parallels con Win XP Pro SP2 su un MBP CD1 a 2.0 GHZ con un misero GB di RAM.

Avendo già una partizione Boot Camp ho utilizzato quella.

Risultato: XP parte abbastanza velocemente, riconosce la maggior parte delle periferiche (compresi mouse e tastiera wireless) ma:

1) Non vede la scheda grafica

2) Non utilizza che uno dei due core del processore

Per cui, lanciando Parallels io mi ritrovo ad emulare un PC core solo senza scheda grafica con 512 MB di RAM.

Un’esperienza emozionante.

Ma vediamo un po’ cosa ci fa uno con questo programma:

Certi vogliono Windows per i giochi che non ci sono in ambiente Mac, ma senza scheda grafica non ha senso.

Altri potrebbero voler utilizzare delle applicazioni che sotto Windows girano meglio o più velocemente (come Excel), ma un solo core e metà della RAM annullano qualsiasi vantaggio.

Qualcuno ancora più naive di me potrebbe pensare di tenere sempre Parallels in background (come si faceva con Classic nel 2001) per usarlo quando ce ne sia bisogno. Sconsiglio vivamente, a meno che non abbiate il mainframe di cui sopra…

Alla fine, l’unica cosa che sono riuscito a fare con Parallels in un modo decente è utlizzare MSN Messenger. Funziona bene, indubbiamente. Peccato che per far partire Windows ed in seguito Messenger, Parallels ci metta esattamente lo stesso tempo che impiegherei a fare un reboot.

Conclusione: Parallels non serve a niente, se non a farvi spendere 79 euro per avere qualcosa che Apple vi da gratis (e che funziona molto meglio).

Questa è la mia esperienza. Mi dispiace che sia negativa e non ho niente contro la software house che fa Parallels, ma i fatti sono fatti.

Spero che qualcuno sia in grado di smentirmi e di dimostrarmi che ho speso bene i miei soldi.

Piero

Io ho un MBP di prima edizione (un 2.16Ghz dual core, ma col primo processore Intel). L'unica differenza con la tua configurazione è che effettivamente ho 2 giga di ram.

però io non mi trovo affatto male con parallels, anzi devo dire che vale tutti i suoi soldi.

Non so, mi sembra che tu voglia vedere il bicchiere mezzo vuoto anzichè mezzo pieno. n fondo se ti servono i 2 core e la scheda grafica riavii direttamente da XP. No? Non è un gran dramma.

Parallels ti consente uno switch veloce ad applicazioni windows senza abbandonare il desktop di OS X, cosa talvolta impagabile.

Per il resto i miei modesti consigli

a) installa i parallels tools se per caso non lo hai fatto. Il PC virtuale non diventerà un Cray, ma guadagna un sacco di features.

b) se puoi, passa a 2GB di Ram

c) se puoi, compra un cd di windows 2000 ai mercatini e usa quello. E' un ulteriore guadagno di prestazioni.

Ad ogni modo, per darti una idea delle performance oggettive: ho fatto girare benchmrks di photoshop in Parallels e è venuta fuori una performance del 95% rispeto agli stessi benchmark fatti girare dopo il reboot con bootcamp. Sulle applicazioni monoprocessore le prestazioni sono *eccezionali*.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 47
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ringrazio tutti per i contributi, specialmente quelli di voi che hanno delle conoscenze informatiche ben superiori alla mia.

Mi avete convinto del fatto che Parallels, avendo soddisfatto le aspettative di molti di voi, merita quantomeno una riesamina da parte mia.

Mettero' un'espansione di memoria sul MBP ed installero' Win 2000 e vi faro' sapere.

Resto convinto che del secondo core me lo potevano almeno dire, prima di vendermi il prodotto.

Bah, in un mondo perfetto...

Buona giornata a tutti, dal piovoso Cameroun

Piero

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

A me è servito ultimamente perchè avevo bisogno di utilizzare un programmino di visualizzazione 3D e registrare lo schermo, per un lavoro

Quindi ho fatto girare contemporaneamente questo software di visualizzazione di oggetti 3D e camstasia che mi registrava lo schermo, beh devo dire che sono rimasto enormemente impressionato, ha funzionato senza problemi... ho dovuto vuotare un po' il disco perche la memoria virtuale chiede un sacco di spazio, però tutto benissimo, e risparmiando tempo facendo tutto su un computer piuttosto che passare dati e tutto il resto da un altro pc...

devo però ammettere che vedere quello icone e desktop e dover ragionare come su un pc sul mio macbook pro da un po' i brividi...

Link to comment
Share on other sites

Premetto che non ho un Mac e sono in attesa del nuovo iMac con tanto di Leopard, però, essendo interessato a Parallels e a far girare applicazioni per Windows "sotto" Mac vorrei chiedere un paio di cose.

Ho letto sulla pagina relativa alla versione 3.0 di Parallels (qui) che il programma può far girare applicazioni di una certa pesantezza, prendiamo per esempio i giochi, che sono le applicazioni con le maggiori richieste.

Ciò è vero oppure sono solo storie? Ok che al limite avvio il sistema direttamente con Windows usando BootCamp, ma se volessi lanciare per esempio Virtua Tennis 3 da Parallels 3.0, pensate che riuscirebbe a gestire l'applicazione?

E' vero anche che, nel futuro, avendo a disposizione un iMac di nuova generazione con Leopard e una configurazione più potente di quella degli attuali iMac il discorso relativo a Parallels sia molto diverso, ma la versione 3.0 è relativa ai sistemi attuali, e se dicono che possono far girare anche i giochi 3D . . .

Ditemi voi.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me il motivo principale per il quale Piero1958 non è soddisfatto di Parallels è che ha utilizzato la partizione di BootCamp

Avendo già una partizione Boot Camp ho utilizzato quella.

Anch'io inizialmente ho adoperato questa soluione ma XP era veramente inchiodato. Effettuando un'installazione su Parallels, invece, la situazione è cambiata notevolmente.

Io ti consiglio di reinstallare XP con parallels e di non utilizzare la partizione di BootCamp, vedrai sostanziali miglioramenti.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ho provato Crossover ma pur essendo potenzialmente la miglior soluzione, realisticamente è invece una ciofeca: lentissimo instabile e compatibile con pochissime applicazioni. Utilizzandolo ci si rende conto che è sviluppato con passione ma in modo purtroppo molto amatoriale. Allo stato attuale dei fatti lo reputo totalmente inutile!

Parallels lo vedo come l'unica soluzione realmente utilizzabile su Mac (intel) per far girare programmi Windows senza fare il reboot.

E' praticamente indispensabile per:

-chi disegna siti web e vuole controllare il risultato su tutti i browser

(esiste un programmino per win che permette l'installazione di tutte le versioni di Internet explorer cancellando ogni ragionevole dubbio sulla compatibilità del proprio lavoro)

io al momento ho installato ie dalla v. 3.0 alla 7.0

-chi ha bisogno di confrontarsi spesso con colleghi che utilizzano applicativi per disegno 2d e3d molto diffusi come Autocad e Rhinoceros..(avere la possibilità di aprire al volo un file per Autocad '97 a volte è una comodità impagabile..)

Le prime versioni di Parallels erano piuttosto deludenti ma mi sembra stia subendo una grande e rapida evoluzione. L'ultimo aggiornamento per esempio (reso disponibile una decina di giorni fa) ha portato sul mio computer (MBP santa rosa) un netto miglioramento nella velocità di ridimensionamento delle finestre e ha risolto un problema per me annoso con Rhinoceros 4.0:

prima dell'aggiornamento utilizzando il programma a schermo intero o in Coherence bastava un nonulla perchè una delle 4 viste sparisse lasciando un buco attraverso il quale si vedeva la scrivania di OSX; inutile dire che era impensabile lavorare in questa condizione. Con questo ultima build, come dicevo, il problema è totalemnte sparito.

Personalmente la mia modalità preferita di utilizzo di Parallels è "Coherence":

non dover vedere il desktop di Windows e la barra start è una gran bella cosa tanto quanto lo è avere la finestra flottante insieme con le altre di OSX. Ci sono ancora molti punti oscuri e bug (tipo mettere la finestra di win a riposo e tirarla su..) in questa modalità che andrebbero corretti ma mi sembra proprio che questo coherence sia la strada migliore da seguire; voi che cosa ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

Tempo fa avevo letto qualcosa su come venissero realizzati gli emulatori sui nuovi intel.

In pratica il processore mette disposizione delle istruzioni macchina particolari che permettono di indirizzare zone di memoria in modi diversi, cioe' e' come se il processore avesse due puntatori a pagetable e pagedir. Non so se parallels utilizza questo metodo, ma credo sia cosi'(correggetemi se sbaglio).

Il fatto che vedi 512MB di ram, secondo me e' dovuto a questo fatto. Parallels vede quanta RAM c'e' e la "divide" in base a dei criteri(esempio meta' e meta').

Link to comment
Share on other sites

Io utilizzo parallels perchè devo far girare un programma per medici che non gira con Mac. quello che deve fare lo fa egregiamente, ho però anche io 2 GB di memoria. Mi piacerebbe utilizzare anche la isight del mio mbp per poter utilizzare il maledetto Messenger con i miei amici che purtroppo non hanno switchato. Qualcuno ha qualche suggerimento (ho ancora la versione 2 di parallels, se la 3 risolvesse il problema la prenderei, se no per quello che mi serve rimango con la vecchia).

ciao e grazie

Link to comment
Share on other sites

Io utilizzo parallels perchè devo far girare un programma per medici che non gira con Mac. quello che deve fare lo fa egregiamente, ho però anche io 2 GB di memoria. Mi piacerebbe utilizzare anche la isight del mio mbp per poter utilizzare il maledetto Messenger con i miei amici che purtroppo non hanno switchato. Qualcuno ha qualche suggerimento (ho ancora la versione 2 di parallels, se la 3 risolvesse il problema la prenderei, se no per quello che mi serve rimango con la vecchia).

ciao e grazie

siamo OT, anche se non l'ho mai provato, perchè non faccio amicizie con chi ha MESSENGER :D

Mercury dovrebbe supportare la videoconferenza?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share