VIDEO DIGITALE


Recommended Posts

Il fatto è che non è un problema di impostazione di colori, gamma e cose del genere. E' proprio che soprattutto nelle scene più scure nei DVD si vedono dei disturbi di pixel belli evidenti. Ne ho parlato al rivenditore e mi ha detto che gli era stato segnalato da altre persone e che si tratta di un problema di software. Infatti con i 15" e i 20" funziona alla perfezione e anche con il 17" e il system 9. Il problema sussiste quando si usa un 17" con Mac OS X.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 7.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Con il system 10.1 fa il riavvio a Mac OS 9. Se fosse davvero la scheda video, dovrebbe dare problemi anche con il 9. Per questo avevamo escluso il problema hardware.

Link to comment
Share on other sites

L'iMac 1 Ghz NON può avviarsi in OS9! Comunque il problema è la scheda video, che ha dei driver (non sono proprio sicuro sia colpa dei driver... anzi, è probabile che non vada bene proprio di "suo") di cacca.

Link to comment
Share on other sites

Può darsi che mi sia confuso io. Lui infatti parlava di monitor 17" e non di computer. Cmq non c'è un modo per ovviare a questo problema o almeno apportare qualche miglioramento?

Link to comment
Share on other sites

Riceviamo e pubblichiamo volentieri questa lettera aperta di Gaetano Bottazzi

Ovviamente potete commentarla secondo la vostra personale esperienza di lavoro con iMovie 3.

"

Lettera aperta a:

Applicando

MacWorld

Macity

Apple Italia

"cari amici, ho letto con un po' di amarezza sulla stampa le recensioni positiva ad iLife.

Amarezza perché al solo scopo di fare uscire un pacchetto commerciale, Apple ha compiuto l'errore di sostituire un ottimo prodotto di editing digitale come iMovie 2 con un programma assolutamente non funzionante come iMovie3.

Se avrete l'attenzione di provare il programma creando un vero film della durata di 60 minuti con una delle macchine consumer a cui è destinato (iMac ed iBook), vi accorgerete che in queste condizioni di lavoro il programma diventa lento al punto di essere inutilizzabile (selezione di un clip: fino a 40 secondi / iniziare a visionarlo: 10 secondi / cancellarlo: fino a 1 minuto / salvare su disco: fino a 2 minuti...) e ricco di bug di ogni genere.

Ogni occasione è buona per perdere la selezione, passando dal modo clip al modo timeline si perde la posizione nel film, non è più possibile registrare una selezione da un brano musicale, e mille altri difetti... persino le traduzioni di alcune transizioni sono sbagliate!

Alla luce di questi malfunzionamenti, particolari come i pulsanti metallizzati o gli effetti visivi diventano solo motivo di irritazione, perché dimostrano come si sia curata più la forma della sostanza e come Apple abbia evidentemente tenuto in pochissima considerazione le esigenze reali della propria clientela.

Se la tenacia vi spingerà, in tempi biblici, ad arrivare alla fine del progetto vi accorgerete che l'output è assolutamente fallato. La registrazione in QuickTime DV avviene in tempi lunghissimi e non in tempo reale come iMovie 2, e quel che è peggio crea un quadro addirittura di dimensioni errate e con un bordo bianco

La registrazione su videocamera non tiene conto dei setting e dei missaggi della colonna sonora, e il risultato è inaccettabile a qualsiasi livello.

In pratica il prodotto è inutilizzabile per gli scopi per cui è pubblicizzato e venduto, e cioè creare un film di qualità della durata di 60-90 minuti.

La vicenda è tanto più spiacevole non solo per il danno economico e di lavoro che Apple causa ai suoi utenti, ma soprattutto per l'immagine di un computer che si distingueva per essere l'unico sul mercato in cui l'home video funzionava veramente. Per un nuovo utente di iMovie il nostro amato Mac sarà ora un compter ancora meno funzionante di un qualsiasi PC su cui giri Windows ed il suo programma di editing video.

Ora, il problema non è solo che iMovie3 è un catenaccio, evidentemente perché si tratta di un programma molto indietro nello sviluppo, ma testimonia una politica pericolosa che non si fa scrupoli di ritirare un programma assolutamente ben funzionante come iMovie2 per sostituirlo con un programma INUTILIZZABILE solo perché si è deciso di mettere in vendita, finito o non finito, il pacchetto di iLife in occasione del MacWorld...

Personalmente chiedo il rimborso di iLife per salvaguardare i miei diritti di utente, ma anche le scuse di Apple Computer per il tempo gettato a fare da ignaro beta tester.

Inoltre consiglio caldamente gli amici di Apple, per il bene della propria immagine, di reintrodurre sul web e sui computer, il ben funzionante iMovie 2 fino a che lo sviluppo di iMovie 3 non sia giunto almeno allo stesso livello.

cari saluti,

Gaetano "Blue" Bottazzi

fedele utente Apple dal 1985

autore di "HyperTalk: il linguaggio di HyperCard" (Gruppo editoriale Jackson)

autore di "HyperTalk: guida avanzata" (Gruppo editoriale Jackson)

autore di "A Scuola di Macintosh" (Franco Muzzio Editore)

già collaboratore di Applesoft

già autore di HyperGazette

già collaboratore di M Macintosh Magazine

già collaboratore di MacDisk

già collaboratore di Applicando

già collaboratore di MacWorld Italia

curatore di Maclovers "

Link to comment
Share on other sites

ben felice di leggere che qualcun'altro vive senza paraocchi: mi è sempre sembrato fuori luogo incensare prodotti assolutamente sotto la sufficienza (e di molto pure!) come iMovie3 e iPhoto.

Link to comment
Share on other sites

iMovie3 non l'ho neanche mai lanciato ma se è vero quello che scrive Blue Bottazzi sottoscrivo qualunque lettera di protesta ditemi solo dove devo firmare.Posted Image

A quanto pare Apple ha commesso lo stesso errore che affligge la lettura dei DVD: prima di Jaguar (o dei nuovi LCD? O delle nuove schede grafiche dei Pb?) era uno splendore, ora è una pena...

Link to comment
Share on other sites

alessio, divx validator si limita a cambiare l'header del film in modo che lo legga anche QT (se è installato il codec ...). i divx così trattati, a differenza di divxdoctor, sono leggibili anche dai lettori che usualmente si usano su pc.

quanto ai divx illeggibili, se non li apre vlc o mplayer, non saprei proprio con che cxxxo di codec sian stati fatti ... un tentativo disperato potrebbe essere ricomprimerli alla cieca con ffmpeg, ma non garantisco ...

in alternativa, prova ad aprirli con mplayer dopo aver abilitato la funzione "rebuild avi header" nelle preferenze.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share