VIDEO DIGITALE


Recommended Posts

  • Replies 7.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Acquisterò entro breve un g4 presumibilmente a 466 mhz .Mi chiedo se una frequenza di cpu di questo tipo può essere sufficientemente veloce per il video editing che è la mia passione, (essendo comunque consapevole della potenza richiesta da questa applicazione), magari aggiungendo ulteriore ram alla macchina e quindi cercando di mantenermi entro una certa cifra.Avevo pensato anche al 533 mhz ma ne trarrei un vantaggio molto maggiore rispetto al 466 mhz?Anche nella ulteriore possibilità di aggiungere successivamente una scheda tipo matrox rt mac per la gestione di formati video (quindi non solo dv) differenti e per il real time di alcuni effetti, avrò una cpu che mi darà una sufficiente potenza? In definitiva, vorrei un commento sincero per un'utente che pssa ad una nuova piattaforma e non vuole rinunciare del tutto ad avere una macchina sufficientemente prestazionale. grazie

Link to comment
Share on other sites

Non ho un G4 ma un semplice iMac G3 450 Mhz con 192 Mb di Ram, e ti assicuro che le performance sono di tutto rispetto.

Il Mac è sicuramente la scelta migliore per il video editing; hai già tutto il necessario (telecamera a parte) un ottimo programma di editing le porte firewire, ed una macchina che sfrutta alla grande fino ad 1,5 Gb di Ram.

Per farti un'idea delle prestazioni dei Mac:

www.barefeats.com/D533.htm

Link to comment
Share on other sites

Ciao Giuseppe,

posso dirti che certamente non esiste una differenza tra la notte ed il giorno, tra un 466mhz ed un 533mhz, ma qualcosa la guadagni di sicuro.

Posso anche dirti che tra un iMac 350mhz con 192mb di ram ed un G4 466mhz con 256mb di ram la differenza la senti eccome!!!

Ovviamente se compi operazioni semplici e non particolarmente "pesanti" tipo il video editing non trarrai chissà quali vantaggi con 67mhz in più, se però le operazioni che compi sono "pesanti" allora la percentuale di guadagno è più evidente aumentando il tempo e lo sforzo del processore.

Ultimo appunto, la ram: per il tuo indirizzo più ne hai meglio è, questo è certo, ma devi anche avere HD grandi (se no i tuoi prodotti dove li salvi?) e buona potenza, in sintesi la ram ti serve e la dotazione di entrambi è uguale; i mhz ne hai da parte di entrambi a sufficienza;

l'HD è più capiente il 533mhz ma puoi sempre aggiungere un HD interno o esterno quando vuoi.

Mickey

Link to comment
Share on other sites

a cura di ware.it

SurePlayer.org ha rilasciato un encoder video MPG-1 sotto licenza GPL che rende possibile all'utente finale di vedere video senza alcun plug-in sul proprio browser (purché abilitato a java). Forse questo è un primo passo per rompere il monopolio di fatto esercitato da Real Player e Quicktime Il codice necessario per creare questi flussi incrementali è disponibile già da circa dieci giorni sul sito www.sureplayer.org. Nel caso dei semplici utenti non c'è neanche bisogno di scaricare alcun software ma è sufficiente il solo click sul video. Il portavoce di SurePlayer.org Mark Anderson afferma che lo streaming video senza un player è un concetto del tutto nuovo. Real e Quicktime giocano da sempre con gli utenti facendo credere che il loro software è assolutamente necessario per vedere video di tipo MPGs. Ora accade che il protocollo http è capace di per se di streaming, e SurePlayer lavora sui browsers e programmi di posta elettronica per realizzare video e audio streaming. Anderson fa una analogia con la situazione delle reti televisive, con Real, Quicktime, e Media Player nel ruolo delle ABC, NBC, e CBS ( i 3 grandi network USA) del mondo media player. "Noi siamo una stazione independente" concludendo che questa nuova tecnologia basata su java consente a coloro che vogliono fare webcasting di realizzarlo a costi irrisori. Si pensi che i costi per una licenza per un server video streaming in Realvideo su RealNetworks partono, per uno Streaming Media Starter Kit, da circa 6.000.000 di Lire. SurePlayer non è controllata da nessuna Company e almeno per ora, rilascia licenze gratuite e amplia parecchio le opportunità per chi vuole fare Internet broadcasting

Ognuno potrà costruirsi la sua web tv gratuitamente. Il sito ha anche dei tutorial per iniziare a creare un proprio minicanale TV sul web. Il progetto SurePlayer è sponsorizzato da BYOBroadcast, un "application service provider" che commercializza molti prodotti audio per il web con tecnologie affini a SurePlayer.

Anderson afferma che la tecnologia di SurePlayer MPG può funzionare attualmente su circa il 90% dei browsers, compreso Microsoft Internet Explorer per Windows e Macintosh -- e se la tecnologia di SurePlayer fosse ampiamente usata, potrebbe cominciare a impensierire WindowMedia e RealVideo. " Il nostro target è almeno il 96% della filiera dei browser, " afferma. Il SurePlayer ha radici Europee. " un tedesco [ Dott. Jorg Anders ] ha scritto il codice sorgente del videoPlayer e un autore tedesco [ Tobias Bading ] ha scritto il Player audio. Abbiamo integrato i due per creare SurePlayer?.

Fino a questa versione, il progetto ha avuto soltanto tre sviluppatori. Anderson auspica che più sviluppatori si uniscano alla squadra del nucleo storico di SurePlayer per risolvere bugs e apportare miglioramenti. Per esempio, il video streaming su Netscape 4.7x per Linux funziona, ma non l' audio, perché le versioni 4.7x non supportano l' interfaccia di AudioPlayer della Sun. Per funzionare SurePlayer richiede solo una Java Virtual Machine che è già integrata nella maggior parte dei browser (es IExplorer ). Le prestazioni allo stato attuale non sono sempre brillanti ma siamo veramente solo all'inizio.

Link to comment
Share on other sites

Mah, non mi sembra che i player java per streaming video (più o meno efficiente) siano una novità. Però vedo un po' di confusione...

Il problema non è il metodo di trasporto : RTSP usato da QuickTime e, in versione modificata, da Real Networks è un protocollo standard, pubblico, ed utilizzabile da tutti. Il problema è come sono codificati/compressi i dati, cioè i codec. MPEG '1' può andar bene per certi scopi (e velocità di connesisone), non per altri . Ci sono poi i problemi relativi alle licenze necessarie per l'utilizzo, ad esempio, di MPEG e MP3 che mi sembra siano sottovalutati da molti. Finché il tutto rimane a livello di esperimento nessuno ci fa caso, ma se la cosa si sviluppa è necessario che tutte le cose siano fatte a puntino.

Il problema della licenza è il motivo per cui QuickTime non ha encoder ed MP3, (nè decoder MPEG2), anche se alcune cose potranno cambiare in futuro (ma difficilmente in modo gratuito)

Anche Windows XP ha un 'finto' player DVD ... non funziona finchè non installi un codec MPEG 2 NON fornito da Microsoft (probabilmente per non dover pagare la licenza)

Link to comment
Share on other sites

Una piccola domanda per un quesito piccolo piccolo (almeno credo)...

Come faccio ad estrarre tracce audio mp3 da un filmato (dvd o divx) senza riccorrere a macchinose operazioni?

Ovviamente una volta ottenuto il file mp3, sta a me fare un taglia e cuci per avere lo spezzone audio che più mi interessa...

Sarebbe così divertente mandare a qualche amico la frase cult di questo o quell'altro film!

Grazie a chi mi saprà rispondere!

Link to comment
Share on other sites

Scusate al domanda che ad alcuni può sembrare ripetitiva ma come cavolo faccio a codificare un filamato da QuickTime a Divx semplicemente facendo File-Esporta-opzioni-e poi scegliendo il codec di compressione? Perchè con il PC è cosi e con il Mac no!

Grazie a tuttiPosted Image

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share