Recommended Posts

  • Replies 7.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Hai aspettato che il programma finisse di generare tutti i files?

Non e che hai interrotto il Terminale prima della codifica completa...

Dovresti avere come risultato finale:

1 file .m1v (solo video)

1 file .mp2 (solo audio)

1 file .img (immagine)

1 file .mpg (da inserire in toast e masterizzare come VideoCD)

Ciao Roberto

Link to post
Share on other sites

cavolo stavo per aprire un thread UGUALE perchè da una settimana mi sto ponendo la stessa domanda! aiutatemi/ci!!!

che fare?

io intendevo acquistare la sony ma una tipa veramente competente da mediaworld mi ha mostrato il gioiellino panasonic...e mi ha pure confidato che un tipo che fa il cameraman in una rete regionale sarda (x tutti i sardi: il cameraman di Gennaro!) la mattina stessa l'aveva comprata...

purtroppo la super-illuminazione di MW non aiuta a capire la bontà del giocattolo!

aiuto aiuto aiuto

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Ho un PB G4 550 aggiornato a 10.2.6. Prima di aggiornare il sistema ero riuscito a collegare una volta il mac alla tv, che richiede questa risoluzione: 640x480 31.5 khz 60 hz. Adesso non ci riesco più. Forse l'aggiornamento ha modificato qualcosa? C'è qualche utility per regolare le risoluzioni del display fornite da Apple?

Grazie mille!

Link to post
Share on other sites

Concordo incondizionatamente con Raffaele. Compressor è semplicemente una altro capolavoro Apple. Non dimentichiamoci che il vecchio compressore Quicktime aveva una limitazione di fondo per quanto desse buoni risultati. Effettuava solo compressioni CBR quindi per un filmato di 100-110 minuti era gia un problema..

Io a dire la verità ho solo un G4 400 e quindi i tempi di compressione sono quelli che sono ma tanto la notte io dormo... il mio G4 no!!!

Saluti a tutti.

Link to post
Share on other sites

Compressor è spazzatura, risponde ancora una volta alla nuova filosofia di Apple " noi ci mettiamo l'architettura e strumenti standard; se qualcuno vuole di più ci sono i prodotti di terze parti"

Così jobs pensa di prendere capre (le softwarehouse) e cavoli (gli sviluppatori) rischiando invece di rimanere coi soli cavoli e, perdipiù, quelli con le fette di salame davanti agli occhi.

Bitvice è molto, molto meglio. E dire che Apple ha comperato Spruce Technology che aveva prodotti allo stato dell'arte. Che ne ha fatto? Per caso continua ad usare quella mondezza (moscia, a zero crisp) di Astarte?

E schifo fa anche il suo codec mp4 (non ho mai provato il wireless). L'unico che gli è venuto bene, per caso (!!!) è stato l'AAC; Jobs se ne è accorto ed ha prontamente inventato il noto sistema di distribuzione musicale on line.

Non a caso per pagargli lo stipendio non bastano tutti i Mac che vende in Italia (non parlo del software per pietà degli italiani)

Ecco da quale underground estetico vengono fuori i DVD come quello di "Caro Diario". Certe schifezze sembrano impossibili eppure sono vere!

Gianni

Link to post
Share on other sites

Settimio,

Penso di si. Io però non credo molto ad una sorta di benchmark, di target assemblati secondo criteri teorici ed astratti da costituire un parametro di valutazione obiettiva.

In questi casi mi fido solo dell'esperienza visuale, ovviamente pesata: intendo dire di persone esperte quanto di profani e cmq non si ruscirebbe ad esprimere che un giudizio di massima.

Le grosse differenze sono percepibili da chiunque, secondo me non c'è dubbio che il Codec di Innobit sia ottimo (cmq non eccellente come TMPEGEnc o Cinemacraft su Wintel) e molto migliore di quello di Apple ma la compressione è 3/4 di arte ed il risultato dipende dalle scelte di chi fa il lavoro. Lo stesso scegliere un codec piuttosto che un'altro anche in funzione del materiale da comprimere è un fatto estetico e creativo.

Salvo l'esempio di prima fra Apple ed Innobit, difficilmente c'è un meglio ed un peggio univoco, al massimo ce n'è uno soggetivo.

Organizza un altro meeting di MacProf e potremmo fare una prova comparata con la collaborazione di tutti i partecipanti che vogliano, ma occorrono mezzi: a me certo non prestano un VTR Digibeta, ne ho accesso a cassette di qualità industriale (Per ex quelle che Impronte usa per realizzare - lei si - ottimi DVD)

Magari con i potenti mezzi di Macitynet si potrebbe fare...

Gianni

Link to post
Share on other sites

Beh, ma allora io che finora ho realizzato i miei DVD con il normale codec MPEG2 fornito da Apple con iDVD, che faccio, li butto via tutti?

Eppure mi pareva di ottenere un ottimo risultato qualitativo, almeno visto su un televisore domestico (un buon televisore Sony, 29", schermo piatto, 100 Hz).

Sì, lo so, il codec Apple lavora solo in CBR (bitrate costante) mentre gli altri usano il VBR (bitrate variabile), che consente di ridurre di parecchio l'ingombro del file Mpeg2 senza incidere sulla qualità. Tanto che su un normale DVD-R si possono infilare un paio d'ore di filmato.

Però anche questo non è poi così importante, almeno per chi, come me, fa solo filmini amatoriali, da far vedere ad amici e parenti. E' noto che dopo 10 minuti di proiezione di tali filmini la gente comincia a sbadigliare, e dopo massimo 20 minuti si ha la crisi di rigetto con fughe generalizzate.

Dunque, a che serve avere un film di 2 ore in un DVD fatto in casa? A rompere tutte le amicizie?

Io per ora vado avanti con il CBR del vecchio codec MPEG2 di Apple.

Parlo da dilettante, ovviamente, per i professionisti il discorso è ben diverso.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.