Recommended Posts

Sì, la differenza di field dominance fra pari, dispari o non settata richiede un nuovo rendering.

Puoi fare una prova con una sequenza già renderizzata. Se cambi il field dominance nelle impostazioni di quella sequenza, riappare la famosa linea rossa sopra la time line che ti indica la necessità di un nuovo rendering.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un'altra possibilità per "tirare fuori" audio e video analogici da computer senza uscite analogiche è disporre di una videocamera con convertitore VGA/PAL passando per FireWire.

Da FinalCut per esempio si può collegare la videocamera ed avere un'anteprima su un monitor TV.

Per vedersi in streaming un filmato si può usare MovieOut

http://www.miennetwork.com/movieout/ ma non mi convice molto.

<FONT COLOR="ff0000">Qualche idea per avere una duplicazione dello schermo via FireWire?</FONT> (non solo di filmati come fa movie out)

Link to post
Share on other sites

No problem, Ugo.

Riguardo a iMovie3, io l'ho abbandonato da mesi perchè è davvero una ciofeca.

La scorsa primavera mi sono regalato Final Cut Express, e, credimi, è tutta un'altra cosa.

Mi fa sentire quasi un professionista... Posted Image Si fa per dire, naturalmente...

Link to post
Share on other sites

Ho risolto il problema portando i file su in misero PC e tramite un programma freeware VCDEasy sono riuscito a convertire i file (che sembravano .dat) in .mpg standard in pochi secondo cadauno e quindi creando una immagine bin/cue masterizzabile!

E' mai possibile che per Mac non esista nulla di simile? Ho smobilitato mezzo mondo Mac ma nulla da fare!!

SCANDALOSO!!!!

Un Mac-user convinto che ha dovuto abbassarsi e chiedere aiuto al mondo Winzozz, scusate lo sfogo

Andrea

Link to post
Share on other sites

no sandro, direi che proprio sei fuori strada ...

il codec mpeg2 fornito da apple con DVDstudio è ottimo come qualità, e su un "vetusto" dual 867 codifica in tempo reale, cosa che i PeeCee senza schede dedicate si sognano.

tra le soluzioni "alternative", ffmpeg fornisce una buona qualità, anche se i tempi (almeno sul mio ibook 900) sono effettivamente geologici.

adesso sto facendo un dvd da stream DV con bitvice su un imac 450: la compressione è in 1:40 (40 ore di compressione per 1 di filmato) - ma è una macchina di 4 anni fa ormai - per il risultato ti dirò poi ...

Link to post
Share on other sites

Allora si tratta di scrivere codice volutamente bacato. Se la Apple è in grado di rilasciare un encodec MPEG2 che impiega un tempo di 1:1 per la codifica, vuol dire che voutamente ha reso iDVD3 (ad esempio) un terno al lotto per produrre dvd. Non solo, nessun altro sviluppatore ha la più pallida idea di come Apple abbia fatto quel codec visto che ne Bitvice, ne Toast, ne Mpeg2works, ne ffmpeg, ne vattelapescaPeg2 sono in grado di accellerare la codifica di un filamato.

Non mi tirare fuori la storia che iDVD è fatto per montaggi amatoriali e che costa poco, questo non giustifica la finta necessità di fare durare 5 ORE una cosa che si può fare benissimo in 1 ORA.

Il discorso è: "sappiamo come si fa, ma non vogliamo farlo, non per tutti."

Link to post
Share on other sites

Allora...

FFMPEG e MPEG2WORKS usano gli stessi codec free disponibili sul mercato.

Mpeg2Works e' una semplice interfaccia realizzata per semplificare la vita agli utenti.

I codec di Apple come tutti i programmi di codifica MPEG2 e 1 risentono della presenza di G4 (altivec) e pure del biprocessore che assicurano tempi di encoding bassi, in molti casi molto piu' bassi dei PC di pari mhz.

Per la qualità.. non tutti i codec sono stati creati uguali.

Se volete dei codec a costo zero vanno bene anche quelli di FFMPEG e Mpeg2works

se volete dei codec migliori avete BitVice e lo pagate

per Mpeg1 ci sono pure quelli ottimi di Heuris a pagamento.

Su quello di Apple nelle versioni piu' recenti i pareri sono discordanti.

In ogni caso un software che codifica Mpeg2 1:1 con un processore da 1 Ghz è assolutamente buono

p.s. i tempi di codifica dipendono da molti fattori e ovviamente migliore e' la codifica, piu' alti sono i tempi.

Link to post
Share on other sites

E' possibile che le impostazioni final cut non combacino con quelle quicktime? Come si fa a vedere?

Ci sono alcune piccole anomalie che fanno pensare a differenti compressioni video.

Grazie a tutti per l'aiuto!!!

Emanuel

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">p.s. i tempi di codifica dipendono da molti fattori e ovviamente migliore e' la codifica, piu' alti sono i tempi.</FONT>

vero. mi sono dimenticato di dire che mi riferivo a codifica a 8000 kbit/s ... :-)

Link to post
Share on other sites

Quindi tu mi consiglieresti una XL1s...il numero dei pixel non poi così importante?(come si vuole far credere)...è una macchina che mi affascina tantissimo...ma vorrei essere sicuro di spendere bene i 4000 €...

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.