Sign in to follow this  
Guest

VIDEO DIGITALE

Recommended Posts

Guest

Scusate si mi intrometto, sono giampy e faccio video da 20 anni e di cavolate ne ho sentite tante, ma quella di consigliare le cassette della stessa marca della telecamera mi sembra una c....a.(senza voler offendere nessuno,ma dato che ci sono passato anchi'io metto volentieri la mia esperienza al vs. servizio.

punto 1 I costruttori di nastri al mondo sono 3 o 4 quindi si deduce che cassette di marche diverse, fondamentalmente sono uguali.

punto 2 Le cassette digitali sono piu' o meno tutte di alto livello

date le caratteristiche intriseche delle telecamere.

punto 3 L'unica differenza sostanziale e' la versione standard

e quella professionale, dove ad essere pignoli e dopo verie prove effettuate le prof. durano di piu' ( ma costano anche il doppio )

nel senso che posso riutilizzarle qualche volta in piu' rispetto alle normali

punto 4 L'unica soluzione E' provare...... Provi con un tipo di nastro e se non ti va bene lo cambi, indipendentemente dalla marca

io per esempio uso delle panasonic pro e la mia telecamera e' una canon xl1 e mi sono sempre trovato bene, certo ogni tanto un qualche nastro difettoso puo' capitare. Un consiglio, (un 'altro che palle...)

le cassette mini dv sporcano molto le testine (squadrettature nel video) quindi la prima cosa da fare e' procurarsi una cass. pulisci testine e maneggiare le cassette con molta cura ( non sono dei nastracci vhs)quindi Buona ripresa..

Scusate ancora.

giampy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giampiero...

anche a me sembrava una stupidaggine ma dopo avere ricevuto una decina di lettere di questo tenore da diversi lettori che avevano appena comprato una telecamera (quindi le testine non erano sporche) mi sono convinto che la soluzione piu' semplice da indicare e' proprio questa.

D'altrone come dici tu i nastri li fabbricano 3 o quattro case e i costi di quelli economici sono simili...

Quindi un nastro di marca Sony non costa tanto di piu' di un nastro Fuji...

Dire "comprati il nastro della stessa marca" e' piu' che altro una indicazione pratica, non una certezza scientifica: oltrettutto essendo il DV uno standard non dovrebbero esserci assolutamente problemi di compatibilita'...

Io ho avuto diversi problemi ai tempi dell'HI 8 con nastri sony su telecamere sony ma i quel caso era un problema di tecnologia (ME contro MP).

Grazie per l'osservazione e i preziosi consigli: la pulizia periodica e' assolutamente da raccomandare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho capito... ringrazio tutti per i preziosi suggerimenti. Data la vostra competenza e disponibilità procedo con altre domande.

Ho capito che dovrò acquistre presto una cassetta per pulire le testine. Vanno tutte bene... spero di sì, vero?

Con che frequenza è consigliabile procedere alla pulizia delle testine?

Giampiero ha parlato di maggior durata delle cassette 'pro' rispetto alle normali. Ok... e allora chiedo quanti cicli di registrazione dovrebbe sopportare una cassetta normale prima di degradarsi in modo significativo?

Grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Severino mi fa' piacere esserti stato d'aiuto, eccoti gli altri suggerimentiPosted Image premetto, i miei consigli non sono oro colato come si suol dire, parlo per esperienza personale,pronto a essere contraddetto da qualc'uno che ne sa' piu' di me)

1) Allora, cassette pul.test. vanno bene + o - tutte, ripeto la tecnologia dv e molto complessa,quindi non possono fare C....e.

2) Purtroppo il video non e' Medicina, "prevenire e' meglio che curare nel ns. caso non va' bene; quando sono sporche si puliscono,

perche le cass. pulisci testina sono leggermente abrasive......

3) Per quanto riguarda i cicli di registrazione ....bisogna provare,provare,provare fino a quando non si trova un connubio camera-cassetta ottimale, e poi dipende sempre da cosa uno deve fare.

Io per esempio pur usando delle cass.pro le incido una volta sola,

ma io ci lavoro e usando i nastri una sola volta le testine si sporcano molto meno.

ciao

sempre a disposizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, la domanda da farsi e' sempre e solo una (anzi due)

1) Cosa ci devo fare??

2) Quanto sono limitato nel budget??

Supponendo che vogliate fare dei QT per il web (o per la distribuzione su CD-Rom) le regole da seguire sarebbero le seguenti

a) la camera deve girare in progressive

b) la camera deve poter impostare l'otturatore su tempi quasi lenti come 1/50 per simulare il tipico motion blur cinematografico che aiuta nell'impedire che i blocchetti (spesso di 8*8 pixel) in cui viene 'diviso' il frame prima della DCT si manifestino in corrispndenza di movimenti veloci.

c) Lo stabilizzatore ottico; od, in subordine, un sistema elettronico accoppiato ad un CCD della categoria megapixel in modo che la zona fra i pixel che il CCD possiede e quella del frame che oscilla al suo interno, per compensare i movimenti, non intacchi la piena risoluzione PAL/SECAM (od NTSC)

Tutto considrato, vedrei bene la Canon MV30 (ora in vendita a circa 1000 euro e con anche un ottimo s/n ratio per la categoria)

Od ancora la XM1

(i nomi sono quelli delle versioni PAL)

G.

ps: pero' occhio perche sta' per uscire la Panasonic miniDV che gira a 24 frame interi come ad oggi credo faccia solo la varicam da 60.000$

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giampy, d'accordo che non si puo' evincere un concetto di qualita' assoluto, ma dire che tutte i nastri sono uguali e' quasi vero solo per la registrazione digitale.

Nella registrazione analogica ogni nastro ha la sua 'anima' e chiunque pratichi video dovrebbe riconoscerla al volo quanto la differenza timbrica di una audiocassetta: mai due audicassette di fabbricazione diversa (non di sola etichetta) hanno suonato allo stesso modo sulla stessa piastra anche per una questione di BIAS.

Da questo punto di vista si puo' star sicuri che una cassetta dello stesso produttore sia tarata come le testine (e fino a che queste mantengono l'azimuth) e - dunque - la battuta da bar paradossalmente si dimostra vera.

G.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

infatti le cassette DV sono cassette digitali,e secondo me il paragone con i nastri audio in questo caso non regge.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che la soluzione al mio problema di squadrettatura dell'immagine

di cui avevo parlato qui:http://www.macity.it/forum1/messages/4160/5556.shtml?1014231044

sia proprio in quello che si è suddetto.

Anche l'assistenza Canon per la mv20i mi dice che telecamere Canon e Panasonic

possono avere problemi con delle cassette Sony ,nel mio caso ME PREMIUM(anche se non ci sono comunicati ufficiali).

Quindi se non ho capito male:

-trovarsi una buona casseta compatibile e usare quella;

-scrivere il meno possibile il nastro (1 volta)per salvaguardare le testine.

Gianluca

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giampy>

Non sono il tipo che crede alle leggende metropolitane.

Mio fratello ha messo delle Panasonic nella DV Sony e gli faceva dei quadrettoni strani, con le Sony non e' mai successo.

Sono contento che Settimio abbia convalidato la mia tesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Come avrete già capito sono un neofita delle videocamere mini DV. Desideravo chiedere informazioni sull'impiego della Videocamea in modalità LP: la perdita in termini di qualità è davvero notevole, oppure del tutto acccettabile per usi non professionali? Altro problemino che mi si pone: ho la possibilità di scegliere l'audio a 16 bit oppure a 12: a qual fine? Da ignorante direi: se a 16 bit è sempre migliore, selezione sempre quello, oppure ci sono delle controindicazioni? Saluti a tutti e grazie per le informazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La modalita' LP non comporta, di per se', alcuna perdita di qualita'.

Cio' che aumenta e' il rischio relativo ad eventuali problemi meccanici della cassetta (od alla stesura del nastro): se accadono compromettono un maggior numero di fotogrammi a causa della minore velocita' di scorrimento. Per Questo le versioni professionali del DV (CAM e PRO) usano nastri che scorrono piu' velocemente e/o hanno dimensione piu' ampia.

Poi. Registrare a 12 bit (32Khz) non serve ad altro che a poter sfruttare 4 traccie audio invece di due: in pratica a fare 'dubbing' casalingo, aggiungere una voce di commento sopra l'audio originale.

G.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Quindi, se ho capito bene:

A) La modalità LP non mi fa perdere qualità... solo potrebbe aumentare il rischio di problemi tipo quelli che hai descritto.

B) Considerando che utilizzo i filmati girati con Imovie 2... circa l'audio è la stessa cosa utilizzare 12 o 16 bit? Alla fine posso inserire le tracce audio che mi sono offerte da Imovie senza problemi... o qualche problema potrebbe esserci?

Grazie per le informazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this