Recommended Posts

Grazie Luciano per la "dritta".

Su un G4 doppio processore da 1,25Ghz quanto tempo pensi possa essere necessario per effettuare il rendering di un filmato MPEG-4 di 720x574, 25 fps?

In sostanza io dovrei portare una serie di lavori gia' pronti (di un ora cadauno) e loro li devono montare sulla timeline e visualizzarli uno dopo l'altro in loop...

Non vorrei che una volta portati i lavori debbano poi aspettare tutta la giornata prima che il rendering sia completo...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Strano perchè ieri sera ho fatto esattamente una prova in 16:9 e non corrisponde a quanto tu affermi.

Intendiamoci però sul termine "nativo".

La Canon XL1s ti consente di selezionare il formato 16:9 e in effetti tu riprendi in 16:9 anche se il mirino in dotazione alla macchina essendo un 4:3 ti propone (essendo un piccolo lcd) un'immagine distorta perchè poveretto i pixel non se l'inventa.

Infatti Canon per la XL1s ti propone anche un mirino professionale in B/N che invece essendo un piccolo tubo CRT ti fa vedere esattamente quello che riprendi e come lo riprendi.

Intendi queste cose come "tagli" all'immagine ?

Stasera scarico su FinalCut e ti dico con esattezza quello che taglia e se lo taglia, ma non credo di averti detto una cosa inesatta.

Link to post
Share on other sites

Scusate una domanda: dal venditore, che mi e' sembrato molto competente, mi e' stato detto che secondo lui non conviene vista la differenza di prezzo la DSR-PDX10P, ma consiglia la DCR-TRV940E in quanto hanno la stessa meccanica con la sola differenza del DV cam. Sostiene che il DVCam altro non sia che l'aumento della velocita' del nastro DV su cassette poco trovabili e ad un prezzo alto, con si una maggior qualita' ma che non giustifica la spesa.

Cosa ne pensate?

Link to post
Share on other sites

Beh, il dual G4 1,25 è un missile...

Però non ho idea del tempo occorrente a FCP per effettuare il rendering. La cosa migliore è fare una prova con un file piccolo, per esempio 5 minuti.

Link to post
Share on other sites

Dunque, se non ho capito male, vorresti visualizzare contemporaneamente sullo schermo due diverse clip. Come si vede nelle interviste doppie delle Jene, tanto per intenderci.

Per prima cosa devi trascinare nella timeline le due clip, una nella traccia video V1 e l’altra, sovrapposta alla prima, nella traccia V2.

L’audio delle due clip andrà inserito nelle tracce A1-A2 (la prima clip) e A3 –A4 (la seconda clip).

A questo punto fai doppio click nella clip sulla traccia V2, e assicurati che la testina di riproduzione sia in un punto qualsiasi della clip. Dovresti vedere un frame di quella clip sia nella finesra Viewer che nella finestra Canvas. In quest’ultima finestra dovrà essere attivata la visualizzazione Image+wireframe.

Nella finestra Viewer attiva il tab Motion. Portati con il cursore nella finestra Canvas e, tenendo premuto il tasto del mouse, sposta tutto il contenuto della finestra verso destra o verso sinistra, a scelta tua. L’interà clip visibile si sposterà, e scoprirà parzialmente l’altra clip, posta nella traccia V1.

Puoi ripetere la procedura anche per la clip nella traccia V1, e spostarla finchè non si vede la parte che ti interessa.

A questo punto vedrai nella finestra Canvas parte della clip in V1 e parte di quella in V2. Renderizza, e potrai ammirare il risultato del tuo lavoro.

Per affinare un po’ la cosa, dopo un doppio click su una delle due clip e l’attivazione del tab Motion nel Viewer, apri i settaggi del parametro Crop. Intanto scoprirai un altro sistema per ottenere lo stesso effetto, e cioè quello di “Tagliare†(Crop) le due clip in maniera opportuna per farle entrare entrambe sullo schermo.

Inoltre, l’ultimo settaggio di questo parametro (mi pare si chiami “Edge Featherâ€, cito a memoria) ti consente di sfumare i bordi delle due clip, in modo che non si veda un distacco troppo netto fra l’una e l’altra.

Tagliare le clip con il parametro Crop è spesso indispensabile, perchè con il solo spostamento del quadro il soggetto potrebbe andare fuori dello schermo, vanificando l'effetto. Tagliando opportunamente le clip a destra e a sinistra si può fare in modo che il soggetto resti sempre visibile, anche dopo lo spostamento della clip.

Mi rendo conto che la spiegazione è un po’ complicata, ma ti assicuro che si tratta di un’operazione molto più difficile da spiegare che da fare.

Prova e facci sapere il risultato.

Ciao.

Link to post
Share on other sites

Sono due oggetti molto diversi.

Uno appartiene al settore consumer, una buona macchina ma sempre all'interno del settore per così dire "amatoriale".

L'altra credo si possa affermare che sta ad un livello base del settore professionale o prosumer, come va di moda definirlo oggi, che presenta delle caratteristiche pro, tipo: ingressi audio in XLR (lo standard nel settore pro) una risoluzione di 530 linee orizzontali e un numero di pixel dei CCD superiore oltre a leggere e registrare sia in formato DV che in quello DVCAM che è quello professionale.

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti. Ho masterizzato un DVD creato con DVD sp 1,5 e non mi ha dato nessun problema ne su mac, ne su TV e neanche su PC.

Ho istallato il nuovo DVDsp 2 e il DVD masterizzato manda in crash il PC.

Ho notato che con la versione 2 mi ha aggiunto dei files in più, tipo un .LAYAUT, un .LAY e una cartella PAR.

Ho provato ad eliminare quei files, ma ancora non funziona su PC.

Ci sono per caso problemi con il nuovo codificatore MPG2 per QT?

Non so proprio dove sbattere la testa. Aiutatemi. Grazie.

Biz

Link to post
Share on other sites

la scelta tra le 3 ccd canon penso, come per le altre,sia da mettere in relazione all'uso e al prezzo,sul sito Canon Italia la xm2 viene offerta a 3,200€ io dopo qualche ricerca su internet l'ho pagata 1,990€,garanzia ufficiale italiana. Oltre a leggere le recensioni su Videotecnica e su Macworld,entrambe le riviste concordi nel definire la xm2 una macchina superlativa per 2 motivi: la tecnologia pixel shift(spostamento dei pixel sul sensore verde per avere un aumento considerevole della definizione) e l'obiettivo da 58mm allla fluorite serie L professionale per avere una luminosità impossibile da raggiungere con altre 3 ccd. Al di la delle brochure delle diverse case io la sto usando e la differenza di definizione è avvertibile a occhio nudo.

Dato che da ho un monitor al plasma 16/9, 1024x1024, uso la xm2 solo in quel formato, i test danno risultati entusiasmanti. La differenza tra miniDV e Dv cam oltre alla differenza di velocità del nastro sta sopratutto nel fatto che la DVcam non ha compressione.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.