Sign in to follow this  
Guest

VIDEO DIGITALE

Recommended Posts

Guest

E' un frame server!

Una volta installata la libreria .dll bisogna fare un file di testo (uno script) con l'estensione .avs invece di .txt che verrà creduto un video dalle applicazioni di editing (facciamo l'esempio di Virtualdub). Se non si usano variabili gli script sono elementari, una sorta di lista della spesa dove si chiama la funzione (od il plugin) + i suoi parametri, separati da virgole, fra parentesi. Niente parametri = valori di default.

Queste sono le istruzioni di Audiograph:

AudioGraph filter for AviSynth (2.5)

Richard Ling - r.ling(at)eudoramail.com

This filter displays the audio waveform for a video, superimposed on the

video. It is mainly intended to help during editing rather than for final

output. It can be useful for finding and isolating specific sequences of

dialogue or sound, and for checking that overdubbed audio (especially

speech) is in sync with video.

The audio is displayed as a green waveform stretching from left to right

across the frame. The filter can graph the audio for the currently visible

frame only; or it can include the audio for several successive frames on

either side of the current frame. Graphing several frames makes it easier

to find a sound of interest. It is also really cool to watch the waveform

scrolling across the video as the video plays :-)

USAGE:

-----

AudioGraph(clip, int frames_either_side)

Parameters:

clip The source clip. YUY2, RGB24 or RGB32 video, with

8-bit or 16-bit mono or stereo audio.

frames_either_side The number of frames, either side of the current

frame, which should be graphed.

The effect of the frames_either_side parameter is perhaps better explained

by this table:

value effect

0 only audio for the currently visible frame is graphed.

1 audio for the preceding, current, and following frames are graphed.

2 audio for the preceding 2 frames, current frame, and following 2

frames are graphed.

...and so on.

The current frame's audio is displayed in the centre of the video frame in

bright green, while audio for preceding and following frames is displayed

in darker green.

EXAMPLE:

-------

The following .avs file creates a video from a WAV file. Just replace the

WAVSource filename with one existing on your system. You can also adjust

the length passed to BlankClip to match the duration of your WAV file.

LoadPlugin("audgraph.dll")

audio = WAVSource("sample.wav")

return AudioGraph(AudioDub(BlankClip(1000), audio), 20)

Coverted to AviSynth 2.5 by Klaus Post.

---------------------------------------

- No YV12 support.

- Should support multiple channels.

- YUY2 mode made a bit more eyepleasing, IMO.

- It makes the graph a bit more blocky.

- YUY2 mode is converted to greyscale.

<FONT COLOR="ff0000">cheese</FONT>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao Angelo Posted Image

prima di esportare con Final Cut Movie devi impostare bene i marcatori nella sequenza.

Allora:

1) Vai al punto che t'interessa

2) Premi 2 volte M

3) Nella prima riga scrivi il nome del marcatore (iDVD dopo lo visualizzerà automaticamente)

4) Clikka "Add Chapter Marker" (ti appare la scritta <CHAPTER>

5) Clikka OK

Ripeti l'operazione per tutti i marcatori che vuoi.

Poi, quando esporti il Final Cut Movie:

1) Nomina il file come ti pare ma dagli anche un'estensione (p. es .exp oppure .export così lo riconosci)

2) Includi Audio and Video

3) Seleziona Markers: Chapter Markers

4) Togli il flag a "Make movie self-contained"

5) Clikka OK

Poi apri iDVD, scegli il tema che ti piace e dal menu file seleziona "Import"

Fatto!!! :o))

Velocità:

Dipende da:

- Il tuo processore

- Dalla complessità grafica e audio dei menu

- Dal numero di tracce video/audio che utilizzi (hai ragione dicendo che esporti solo i riferimenti, quindi, il rendering viene effettuato durante la masterizzazione)

- Dal DVD stesso (1X, 2X o 4X - iDVD si regola da solo)

Se fai così non perdi qualità anche se, in effetti, iDVD è abbastanza lento.

Il rendering con QuickTime è utile per gli stream su internet o se devi fare dei SVCD.

Esiste un'applicazione che si chiama "iWannaSleep" che ti spegne il mac dopo x minuti, così se lanci una masterizzazione alla sera, puoi andare a dormire tranquillo perchè il Mac si spegne da solo.

La trovi qui http://www.macdownloads.com/info.php/id/10951 ed è una freeware.

Baciotto!

Marika Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ciao,

sono piuttosto affranto nel vedere che il mio PB 15" (1,25 GHz, 1GB RAM, HD 60G 4200rpm) non riesce a riprodurre il filmato che ho creato (final cut pro). .... va a scatti caxxo!

forse sbaglio in qualcosa, spero che voi possiate aiutarmi (ho una consegna giovadì prossimo!)

il filmato è un .mov delle dimensioni di 1024x683, pesa 300 MB circa, compresso in Sorenson Video 3 a qualità Alta, 24fps della durata di circa 2 minuti ...

-prima domanda, secondo voi è troppo grande? siccome volevo mostrarlo a tutto schermo nel mio portatile volevo farlo addirittura a 1280x854 ma non teneva allora ho pravato questa risoluzione...(ma non tiene comunque)

- seconda domanda, cosa sono i "data rate"? nel mio filmato questa voce ha un valora di 5,5 MB/sec ... è un valore accettabile?

insomma non so più cosa ritoccare per rendere fluido il filmato sul mio PB ... aiuto please!

PS: se avete bisogno di altre info sul mio filmato chiedete pure

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao Alessandro Posted Image

Accipikkia! hai proprio tutti i software dell'ultima generazione!

Per fare una cosa semplice e di ottima qualità, però, ti basta iDVD.

Elabora pure il tuo Clip con Final Cut, poi esporta come Final Cut Movie, apri il risultato con iDVD e masterizza.

E' veloce, semplice e dà ottimi risultati.

Ciao!

Marika

P.S.: Amo i musicisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao Luciano,

la risoluzione 1024x683 è un po' strana (rapporto 1,5).

Ti consiglio 1024x578 (rapporto 1,77 ovvero 16:9).

Prova anche con 1024x769 (rapporto 1,33 ovvero 4:3)

Prova a non comprimerlo (seleziona "Video" invece di "Soreson Video"), aumenta il frame-rate a 25fps e usa le keyframes (diciamo una ogni 50) perchè rendono più stabile e chiaro il filmato anche se le dimensioni del file aumentano (poi se vuoi ti spiego cosa sono). Anche se il file è grandissimo, fa niente, un CD tiene + di 600Mb e tu hai un filmato di 2 minuti.

Il data-rate non è altro che il numero di bytes al secondo generati dal video/audio:

per esempio, un modem analogico ha un data-rate di 3Kb/sec

una LAN può arrivare anche a 10 o 15 volte di più.

un lettore di CD massimo ti legge 900Kb/sec

l'hard disk a 4200rpm non lo so ma mi pare che 5,5Mb siano un po' troppi.

Abbassa il data-rate a 900Kb/sec e prova il risultato.

Se non ti soddisfa devi per forza diminuire la risoluzione, ma sempre conservando il rapporto 1,77 o 1,33.

Puoi sempre proiettare il tuo filmato con uno Zoom 2x (sgrana un po' ma rimane fluido).

Trucchi per contenere le dimensioni del file finale:

- non usare transizioni in dissolvenza (se proprio devi usarle, che siano brevissime - massimo 2 secondi)

- non usare titoli di colore rosso o titoli in movimento

- utilizza sequenze video meno "traballanti" possibile

In bocca al lup e fammi sapere Posted Image

Marika

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ok Marika, grazie dei tuoi consigli ...

il rapporto di 1,5 lo voglio mantenere perchè è il rapporto del mio monitor (PowerBook 15").

Vorrei infatti mostrare il mio filmato sul mio portatile in full screen.

Proverò a non comprimerlo come dici tu (Video e le altre impostazioni) ... pensa che volevo impostare i keyframes ogni 1 ... chissà cosa avrei combinato.

Credi che il fps da 24 a 25 cambi qualcosa? .... non sono sicuro comunque lo cambierò.

Non mostrerò il filmato in un CD e questo dovrebbe tornarmi "utile" ...posso concedermi qualcosina di più ...

Idem per l'audio ... seguirò i tuoi consigli.

Lo zoom me lo posso scordare ... l'effetto sgranato non posso concedermelo (sono quasi tutte immagini tratte da modelli digitali ... rendering e animazioni di personaggi)

di transizioni ne ho una marea ... ma non durano più di 2 secondi .... non credodi aver capito invece quando parli di sequenza traballanti ... eccetto per un movimento iniziale in rotazione e traslazione, il resto delle inquadrature rimangono perpendicolari e ferme sulle immagini che cambiano ....

ti farò sapere come va ..

per ora grazie e ... complimenti per la foto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Capito.

Quindi il filmato non ha passaggi in carrellata o zoomate? E' qualcosa tipo una presentazione di marketing?

Allora ti servono le keyframes.

Gli algoritmi di compressione digitale attuali sono programmati per risparmiare più spazio possibile (e Apple è stata il precursore pubblicando per la prima volta, mi pare agli inizi del '90, su un sito del governo americano, il primo clip MOV compresso con tecnologia mpeg.

Durante il rendering infatti il software comprime e salva la progressione dei frames come una sequenza d'immagini, non tenendo conto però delle zone in cui non avviene movimento, limitandosi a considerare solo le parti che effettivamente cambiano con il flusso video.

In altre parole, le 25 immagini che compongono un secondo di video avranno dimensioni diverse, anche considerevolmente.

In realtà tra 24 e 25 fps non cambia niente (l'occhio umano percepisce mediamente 20 fps). Lo trovo comodo per fare i calcoli però.

La keyframe è un fotogramma che decidiamo debba contenere comunque tutti i pixel. Questo perché anche se il processo di risparmio di spazio è ottimizzato, tende a perdere qualità, soprattutto durante scene con poca motion.

Le transizioni in dissolvenza, le zoomate, le immagini traballanti o quelle per esempio fatte da un'automobile o da un aereo, avendo molte varianti tra un frame ed il successivo costringono il software a generare immagini di grandi dimensioni.

Visto che vuoi mantenere una dimensione grande, se hai a disposizione tanto spazio su disco tanto meglio. L'ottimizzazione quindi rimane solo il datarate. L'unica è provare a renderizzare 2 o 3 sequenze con datarate progressivo e vedere come si comporta il tuo Mac.

Fanne magari una a 900, una a 2 e una a 4. Poi regoli il tiro.

Io faccio sempre una copia backup a 10Mbit e una a 4,5 <--- che utilizzo come master per le varie esigenze.

Ciaoo!

Marika

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Luciano, 5.5MB e 1024x683 pel sono troppi per il tuo computer e troppi in ogni caso per un codec orientato allo streaming con bassissimi datarate quale il Sorenson è. L'aspect Ratio c'entra poco (un po' si cmq) perchè ogni codec fa il padding internamente per rispettare il fattore di divisione dei macroblocchi in cui divide il file prima della trasformata discreta del coseno (se non erro una semplificazione di quella di Fourier)

NON usare 'video' che è orribile, il più vecchio (chi ricorda QuickTime 1?) e peggiore di tutti. Per diminuire il carico della CPU usa piuttosto il buon vecchio Cinepack o procurati una copia di On2VP3: molto meglio di Cinepack e con un carico basso in decompressione.

Prima però tenta questa strada usando ancora Sorenson regolato per avere un keyframe ogni 2 secondi:

1) ricomprimi il file a risoluzione dimezzata ed a non più di 4, 500 max Kbyte al secondo da aumentare poco alla volta solo se noti blocchetatura evidente.

Poi, usando QuickTime Player:

2a) al momento della presentazione seleziona 'Movie' > 'Present movie' > 'Full screen'.

o

2b) in fase di preparazione vai su 'Movie' > 'Get Movie Properties'. Nel menù di sinistra seleziona 'Video Track' ed in quello di destra 'Size'. Clicca sul pulsante 'Adjust' e tira l'angolo rosso in basso a destra della finestra fino a che il readout, nel pannello di controllo, segna la misura che ti interessa alla voce 'Current' (quella più in basso). Fatto questo clicca su 'Done' e salva il file come self contained (make movie self contained).

cheese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Alessandro, il formato di export deve corrispondere al materiale usato: se hai girato in 4/3 interallacciato (come normalmente fanno le telecamere se non diversamente regolate) devi esportare MPEG-2 4/3 con codifica interallacciata; il DVD è sempre meglio codificarlo per semicampi quando è destinato alla visione sul televisore. Se poi il lettore DVD prevede la scansione progressiva, li de-interallaccerà prima di inviarli ad un TV abilitato a riprodurre i frames interi.

Per ciò che chiami probabile perdita di frames, dico di non fidarti delle routines di preview incorporate nei software di authoring che, spesso, non sono in grado di rispettare la sincronizzazione dell'audio con il video. Brucia un disco e fai la prova con un lettore collegato alla TV.

Tralascio l'accenno fatto all'esportazione in QT non perchè inesatto (QuickTime continua a garantire una grande qualità a chi lo sa usare...) ma perchè il risultato è fruibile solo al computer. Il problema che riscontri con la Playstation potrebbe invece chiamarsi overscanning, cosa tipica delle televisioni, specialmente di quelle economiche con schermo curvo. Tutti i software di authoring a di editing video prevedono la possibilità di mostrare due serie di cornici: una detta 'title safe' e l'altra 'motion od action safe' proprio per evitare che la titolazione esca dal quadro o peggio.

Mi rendo conto come le cose non siano facili ma vanno sapute; le procedure automatiche, i software demenziali non portano da nessuna parte. Esempio: sei un musicista, hai una Band ed hai fatto un DVD Promo. Con pochissimo sforzo avresti potuto organizzare le riprese in modo che ogni telecamera seguisse fisso uno del tuo gruppo. Così, in fase di montaggio, avresti esportato le singole tracce come angoli diversi del DVD, in modo che col telecomando lo spettatore possa scegliere quale musicista di volta in volta seguire. Odio il multiangle nei film ma lo ritengo azzeccatissimo nei Videoclip musicali ed in quelli sportivi: pensa seguire una partita di Tennis con soggettive dalla postazione dell'arbitro, o da dietro i diversi giocatori a scelta...

E l'audio: invece di usare le 8 tracce per i doppiaggi multilingua avreste potuto usarle per gli a-solo, per isolare i singoli strumenti del gruppo (un po' come si fa alla fine di concerti...)

cheese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Marika: il mio filmato non è una presentazione di marketing tipo "slide powerpoint" .... in breve ... una telecamera avanza all'interno di uno spazio virtuale ricreato al computer, entra nello spazio, lo percorre fino ad arrivare in prossimita di una parete, a questo punto la telecamera ruota verso dx, alzandosi, inquadrando un quadro sulla parete .... zoom verso un personaggio del quadro, l'inquadratura si ferma e il personaggio comincia ad animarsi e a muoversi all'interno del quadro ... il suo movimento è intervallato da immagini che compaiono in dissolvenza all'interno del quadro ... diciamo che lo "sfondo" è in continuo cambiamento.

alla luce di questo, eccetto per le prove sul framerate, vorrei pubblicare il filmato con final cut pro seguendo questa procedura:

Export/Using QuickTime Conversion ...

Options:

Settings:

Compression settings: "Video"

Quality: "Best"

Motion:

25fps

Key frame every: 50

Filter: none

Size / use custom size: 1024x683

Sound

Compressor: "None"

Rate: 8,000 kHz

Size: 16 bit

Use: "Stereo"

Prepare for Internet Streaming: "non selezionato"

Salvo il tutto come filmato QuickTime

Ho dimenticato qualche cosa? ... la procedura è corretta?

Pecorino: ma che razza di nick name hai? ... comunque a me hanno sconsigliato il cinepak (non adatto ad un lavoro di qualità come il mio) .... il mio movie non deve finire su internet, ma ad una presentazione in un workshop aziendale .... insomma devo stupire dei pezzi grossi ....Posted Image

ripeto l'effetto blocchettatura non lo tengo neanche in considerazione, non posso scendere a compromessi visivi del tipo, sfocature, quadretti vari ecc.

Interessante invece le tue considerazioni sulle impostazioni di quickTime .... anche in questo caso faro delle prove.

In parallelo sto provando l'importazione di un mov all'interno di Flash MX 2004 Pro e la sua esportazione come file SWF (flash player) .... beh, ragazzi un file mov da 300 MB dopo questa procedura mi è diventato un file da 35MB ... credo che come codec non sia male ... vi assicuro che la differenza è minima ... anche questa è una strada che sto sperimentando ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Esportando da FCE con il formato "Final Cut Movie" non self-contained, si esportano in effetti solo i puntatori alle varie parti del filmato, per cui l'operazione è piuttosto veloce e il file risultante (che avrà l'estensione .mov) molto piccolo.

Non c'è bisogno di alcun rendering successivo, perchè i puntatori contenuti nel file si riferiscono sia alle clip originali (se non modificate) sia ai file di rendering (presenti nella cartella Final Cut Express Documents) per le parti di filmato modificate, per le aggiunte, le sovrapposizioni, le transizioni etc.

Final Cut NON permette l'esportazione di filmati non renderizzati.

Il tempo che occorre a iDVD per compiere il suo lavoro è dovuto all'elaborazione dei menù (specie se un po' complessi come giustamente dice Marika) e soprattutto alla codifica MPEG2, non al rendering del filmato. Due ore e 15 (cioè 135 minuti) per un filmato di 16 minuti è un tempo normale per il mio G4 800. Naturalmente può essere abbreviato, e anche di parecchio, usando computer più veloci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this