Sign in to follow this  
Guest

Masterizzazione CD

Recommended Posts

Marco: <FONT COLOR="aa00aa">Ti do ragione, ma mettila cosi: disc copy potrebbe fare al caso tuo ma ci sarebbero un paio di passaggi un po' macchinosi da fare</FONT>

Ehm... ehm... su Linux sono abituato a masterizzare via linea di comando. ^^;;

Dimmi pure le istruzioni per Disc Copy.

Macteo: <FONT COLOR="119911">prima di tutto, lascia che esprima il mio dispiacere per il tuo arroccamento su posizioni a volte 'estreme' e poco propositive.</FONT>

Capisco che tu ti stia stufando di vedermi sempre incazzato con Apple... ma devi capire il tormento di un uomo a cui il cuore sussura Mac, e la mente grida PC! PC! >_<

Quando poi Apple va a fare certe cavolate...

<FONT COLOR="119911">in secondo luogo: sai bene che la masterizzazione offerta da Apple *non* può andare oltre certi limiti proprio per non pestare i piedi a Toast, per cui ritengo la tua polemica sterile e pretestuosa.</FONT>

Questo argomento poteva essere plausibile negli anni '90. Con le iApps, Safari e compagnia bella, Apple ha dimostrato di poter pestare i piedi a chi vuole. Perché Audion, Premiere, Explorer, Eudora sì, e Toast no?

<FONT COLOR="119911">terzo: i formati dei CD e l'esistenza di due OS; esistono due grandi OS, Win (per diffusione) e MacOS (per qualità)</FONT>

I due OS principali oggi sono Windows e Linux.

<FONT COLOR="119911">ognuno dei quali gestisce i volumi e i CD in maniera differente; Win se ne sbatte le palle di tutto ciò che non è compatibile con se stesso (dall'alto della sua posizione monopolistica), MacOS non può, per cui i formati CD masterizzati dal Finder sono formati ibridi</FONT>

Sei completamente disinformato.

ISO 9660 è uno standard internazionale. Joliet è un'estensione sviluppata da Microsoft, supportata da tutti i principali sistemi operativi, compreso OS 9 (con un'estensione freeware, che Apple avrebbe dovuto per lo meno distribuire con il sistema) e OS X. Rock Ridge è un'estensione simile supportata dai sistemi UNIX.

ISO 9660 è un formato molto efficiente, pensato specificamente per i CD: un file system ISO 9660 con estensioni Joliet e Rock Ridge tipicamente occupa meno di un MB, lasciando l'intero spazio del CD a disposizione per i file.

HFS, al contrario, è un formato pensato per i dischi magnetici riscrivibili, paurosamente inefficiente se usato con i CD: su un disco da 700 MB, un file system HFS vuoto se ne prende circa 40.

<FONT COLOR="119911">(direi anche giustamente perchè: se fosse solo Mac non sarebbe leggibile su PC - t'immagini le polemiche e la confusione degli utenti? - se fosse solo PC si potrebbero perdere alcune informazioni dei file per Mac e, in ogni caso, i CD aperti parrebbero anonimi...).</FONT>

Per me è un vantaggio. Non voglio scrivere sul CD i codici di tipo e creatore, che fra l'altro su OS X possono non corrispondere al programma scelto per aprire il file (per cui si possono avere risultati inattesi). Ancor di più, non voglio assolutamente che il CD memorizzi la posizione e la vista delle finestre! E' dai tempi del System 7 che questa cosa mi infastidisce, quindi farei volentieri a meno dell'HFS anche se occupasse solo 200 KB.

D'altra parte, capisco benissimo che ci sono casi in cui HFS è utile, ad esempio per una migliore compatibilità con vecchie versioni di Mac OS. E' giusto che di default venga creato un CD ibrido, in modo che anche un utente alle prime armi possa ottenere un CD leggibile dappertutto senza particolari accorgimenti. Tutto quello che chiedo è la possibilità di scegliere di utilizzare anche il solo ISO 9660 (+ Joliet, + RR).

Luca Nalin: <FONT COLOR="ff6000">Oppure come ti hanno suggerito, prova a creare con DiscCopy un immagine vuota di 700mb (oppure della dimensione giusta per contenere il tuo file). Poi dal menu Archivio, seleziona Masterizza Immagine. Ti ritrovi con il tuo bel CD pronto... solamente con una procedura un po' più lenta.</FONT>

Puoi spiegarmi la procedura più in dettaglio? In particolare, come faccio a selezionare il formato ISO 9660? Purtroppo non ho Mac OS X sotto mano in questo momento... appena avrò l'iBook, proverò il tuo metodo.

<FONT COLOR="ff6000">Inoltre puoi provare questi altri programmi:</FONT>

Grazie... quando potrò, li proverò e vi farò sapere. Mi sorprende, però, che fra tanti utenti Mac OS X in questo forum, nessuno abbia esperienze dirette con tutti questi software. Avete tutti comprato Toast?

Massimo: <FONT COLOR="ff0000">Camillo, inserisci il cd vuoto e quando il mac ti chiede cosa ne vuoi fare, rispondi "usa nel finder";

poi trascini i files che vuoi masterizzare sull'icona del cd;

quandi lo espelli, il mac ti masterizza il cd con i tuoi files.

mi sembra abbastanza semplice...</FONT>

Ho provato, naturalmente, ma non funziona. Perché non fai tu questa prova:

1) prendi un file da 700 mega; puoi crearne uno con dd bs=1m count=700 < /dev/zero > ~/700mega (vado a memoria);

2) inserisci un CD da 700 mega (80 minuti) nel masterizzatore;

3) copia il file sul CD e masterizza.

Luca: <FONT COLOR="ff6000">Non volevo insultare l'intelligenza di Camillo.... XP XD</FONT>

Non preoccuparti... se vien fuori che bastava usare Disc Copy per avere un CD ISO 9660 da 700 mega con Joliet, ci faccio davvero una figuraccia.

Altrimenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Camillo: <FONT COLOR="aa00aa">se vien fuori che bastava usare Disc Copy per avere un CD ISO 9660 da 700 mega con Joliet, ci faccio davvero una figuraccia.</FONT>

Uhm, in effetti non consideravo che volevi un ISO 9660. Comunque con i software che ti ho consigliato, funziona di sicuro Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="000000"><FONT FACE="arial,helvetica"></FONT>Forse non mi sono spiegato bene.

Con il Toast masterizzo in modo definitivo DVD+R e DVD-R. Quello che volevo sapere e': per creare un DVD-RW o DVD+RW (quindi riscrivibile) come si fa? C'e' un programma particolare?

Grazie.</FONT>}

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="ff0000">Tutto quello che chiedo è la possibilità di scegliere di utilizzare anche il solo ISO 9660 (+ Joliet, + RR). </FONT>

anch'io ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="000000"><FONT FACE="arial,helvetica"></FONT>Ciao Michele, io ho appena montato un masterizzatore sul mio PM G4: e' un sony 4X multistandard pagato 225 euro, il modello precedente al DRU500A, che con una piccola modifica al firmware, spingo fino a 4x in tutti gli standard. Sono contento e nessun problema con System.

Marco</FONT>}

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Niente basta usare il disco riscrivibile. Attenzione che molti lettori di dvd (e moltissimi dvd player da attaccare al tv) non leggono i riscrivibili

M

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="ff0000">terzo: i formati dei CD e l'esistenza di due OS; esistono due grandi OS, Win (per diffusione) e MacOS (per qualità), </FONT>

Viviamo pure nel passato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Camillo:<FONT COLOR="ff0000">su un disco da 700 MB, un file system HFS vuoto se ne prende circa 40. </FONT>

Sono fortunato io allora,se chiedo le info di una immagine cd vuota (700 Mb)creata dal Finder,mi viene indicato che lo spazio utilizzato è di 8,1 Mb

<FONT COLOR="ff0000">Tutto quello che chiedo è la possibilità di scegliere di utilizzare anche il solo ISO 9660 </FONT>

Così non va bene?

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this