iPhone già in crisi?


Recommended Posts

In generale gli articoli di Repubblica sono ben poco indulgenti nei confronti di Apple. Forse il redattore preposto ha una qualche posizione ideologica contro di essa perchè, pur evidenziando gli innegabili pregi - di solito di carattere estetico - dei prodotti di Cupertino, pare sempre avere un particolare gusto nel dare notizie negative (tipo grane giudiziarie o i soliti periodici presunti avvistamenti di virus per Mac).

In ogni caso credo che un rallentamento dei volumi di vendita sarà inevitabile, almeno nel breve periodo. Esaurito il fattore attesa, sapientemente creato dal marketing Apple, adesso sarà il feedback dei clienti a determinare il vero successo - o insuccesso - dell'iPhone.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 66
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest nemesi

La cosa non mi stupisce perchè ho sempre pensato che la corsa all'acquisto dei primi giorni fosse alimentata soprattutto dai macmaniaci che si comprerebbero anche una lavatrice Apple con centrifuga a manovella e oblò a forma

Sono d'accordo! La prima ondata di vendite è paragonabile, anche se superiore, a quella della PS3, console che come sappiamo non ha poi replicato il successo delle prime ore nei giorni successivi.

Diverso sarebbe stato poi far accettare alla gente "normale" il contratto obbligatorio di due anni con AT&T per un telefono che per quanto fichissimo ha qualche oggettiva limitazione (ma non voglio parlare di questo).

Precisamente. C'è inoltre un'altra considerazione da fare. Negli USA sono sicuramente più avvezzi a questi contratti cellulare+abbonamento., ma IMHO in Europa le cose son ben diverse. Non sono particolarmente interessato al telefono di Cupertino, ma l'abbonamento obbligatorio me lo rende ancora più indigesto. Pare inoltre che la mancanza di connettività UMTS si stia facendo sentire; leggevo poco tempo fa che uno degli operatoti europei le cui trattative con la casa della mela sono in stato avanzato sia Vodafone. Il CEO di vodafone esprimeva qualche perplessità proprio per la mancanza della connettività UMTS, tecnologia in cui l'operatore ha investito parecchio. Have a nice day

Link to comment
Share on other sites

Articolo sole 24 ore

At&t, che ha sede a San Antonio, in Texas, ha reso noto martedì di aver attivato 146 mila telefonini nei primi due giorni di operatività dell'accordo. Non male, di per sé. Il punto è che la richiesta dei consumatori per l'iPhone ha segnato un «notevole calo» negli ultimi dieci giorni, secondo Cibc World Markets, il cui analista Ittai Kidron ha parlato di una certa disattenzione della clientela nei negozi a fronte di magazzini pieni. Considerazioni senza troppo valore stando agli analisti della banca elvetica Ubs, secondo i quali gli iPhone venduti nei primi due giorni sono stati «probabilmente molti di più delle attivazioni registrate da At&t». Gli investitori, quindi, è stata la raccomandazione di Benjamin Reitzes per Ubs, «non dovrebbero reagire impulsivamente». Altre cause del mancato boom delle vendite potrebbero essere state i ritardi negli ordini via internet e la relativa scarsità dei pezzi disponibili nei negozi At&t.

Link to comment
Share on other sites

....Non hanno capito che questo è il futuro, che siamo 5 anni avanti.

:-P

Adesso ti ci metti pure tu, dai!!!! :P

Se guardi la prima presentazione dell'iPhone (non ricordo a che minuto) il caro BuonSJ spiega bene cosa intende per avanti di 5 anni, non fa certo riferimento all'oggetto (ed alle sue componenti elettroniche) ma a suo modo di usare il telefono, ed il suo OSX. :o

Link to comment
Share on other sites

Adesso ti ci metti pure tu, dai!!!! :P

Se guardi la prima presentazione dell'iPhone (non ricordo a che minuto) il caro BuonSJ spiega bene cosa intende per avanti di 5 anni, non fa certo riferimento all'oggetto (ed alle sue componenti elettroniche) ma a suo modo di usare il telefono, ed il suo OSX. :o

Ed io che pensavo che tra 5 anni avremmo usato il telefono con i piedi e camminando sulle mani:p ...

Link to comment
Share on other sites

Adesso ti ci metti pure tu, dai!!!!

Se guardi la prima presentazione dell'iPhone (non ricordo a che minuto) il caro BuonSJ spiega bene cosa intende per avanti di 5 anni, non fa certo riferimento all'oggetto (ed alle sue componenti elettroniche) ma a suo modo di usare il telefono, ed il suo OSX.

Onestamente, se prendono 'na bella batosta con iPhone sono veramente contento. Non per l'iPhone in se, che è sicuramente bellissimo esteticamente e la cui GUI è fenomenale, ma per il modo in cui sono entrati, per l'approccio che hanno avuto. Hanno rotto le scatole (almeno a me) col "prima di noi solo *****, guardate quant'è rivoluzionario il nostro prodotto".

Secondo me iPhone è bello, con la GUI ****, ma per il resto non vedo come si possa affermare che rivoluziona il mondo dei cellulari.

Magari mi sbaglio eh ... vedremo tra qualche mese cos'avrà decretato il mercato.

Link to comment
Share on other sites

personalmente resto convinto che ne venderanno delle barche per tre motivi:

- è fico

- è apple

- hanno fatto un marketing della madonna

In questo momento il marchio apple è una sicurezza, e hanno una immagine invidiabile in tutto il mondo presso ogni genere di target, oltretutto il prodotto ci mette del suo (maneggiare le cose con le dita su uno schermo è effettivamente una novità per il grande pubblico).

Aggiungi che hanno messo in piedi una campagna mediatica senza precedenti per Apple...

Se con queste precondizioni riescono a non sfondare, possono spararsi.

Io ne sarei abbastanza felice, in quanto sarebbe l'occasione di ripensare a certe strategie (es. rifocalizzarsi su mercati non cosi' smaccatamente consumer), e costringerebbe ad un bagno di umilta' IMHO necessario dopo certe affermazioni trionfalmente ridicole (ad esempio il grafico con safari che si mangia tutta la quota di firefox, il telefono avanti 5 anni ecc.), ma continuo a non crederci.

Peraltro sarebbe un dejavu interessante: chi ricorda la partenza fulminante delle vendite del mac originale e poi il tracollo immediatamente successivo, che porto' alla defenestrazione di Jobs?

Link to comment
Share on other sites

Peraltro sarebbe un dejavu interessante: chi ricorda la partenza fulminante delle vendite del mac originale e poi il tracollo immediatamente successivo, che porto' alla defenestrazione di Jobs?

peccato che stavolta Steve si sia messo in una botte di ferro... infatti se lui lasciasse, la Apple fallirebbe, dato che lui ha più della metà delle azioni.

Link to comment
Share on other sites

diciamo che se chiamate crisi l'aver venduto in 2 giorni quanto la migliore concorrenza in 1 mese, allora la crisi (e pure bella grossa) forse l'avete voi ...

comunque sia, credo che nessuno in Apple, al di là dei proclami e del marketing, pensasse che sarebbe stata una passeggiata (le legnate di zio Bill nei nuovi settori in cui è naufrag ... ehm, si è cimentato, docent). semplicemente, esaurito l'effetto iniziale, si confronterà con tutti gli altri cellulari ad armi + o - pari e con pregi e difetti annessi.

comunque sia, viste le dimensioni del mercato, sarà una buona base per Apple, anche se non dovesse avere le stesse quote che ha raggiunto l'ipod nel suo settore

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share