Sign in to follow this  
Apple Addicted

one laptop per child , la fine della legge di moore.Ma siamo pazzi?

Recommended Posts

La convergenza se ci pensi è lo stesso fenomeno che porta da un telefono + un palmare + un ipod + un gioco + un lettore dvd portatile ad un multifunzione come l'iphone.

sì, anche secondo me si andrà verso la convergenza. Perchè avere un solo prodotto e poterlo sfruttare in molti modi è meglio.

L'unica evoluzione possibile, è semmai quella che potrebbe essere determinata dalla ubiquità della rete: se i prezzi dell'hw domestico non caleranno ancora drasticamente, se la connettività calerà di prezzo e aumenterà di banda, se la qualità e i prezzi dei servizi online saranno sempre più convenienti, potremmo veramente vedere lo sviluppo di terminali intelligenti nelle case, con il software caricato a richiesta da remoto (e in affitto) e i dati immagazzinati sempre in remoto (in spazi in affitto pure loro).

E' uno scenario per certi versi non auspicabile, e che comunque ritengo estremo e difficile da compiersi nella sua totalita'.

anch'io non auspico un simile scenario. Anche perchè così facendo non si risolverebbe il problema perchè i computer degli utenti potranno diventare sì meno potenti (basta che facciano girare un browser web) ma "dall'altra parte del cavo di rete" ci dovranno essere dei mega-supercomputer per gestire in quel modo molti utenti che riverserebbero il carico di lavoro su di loro.

Ormai la potenza e' superiore alle necessita'

Quello sì, è verissimo, almeno per la maggior parte degli utenti. Al massimo i giochi sfruttano molto la potenza del computer, ma la maggior parte degli altri programmi non richiedono molte risorse, o se le richiedono sono mal progettati. (non sto parlando di applicativi professionali, ma di software semplice che occupa lo stesso molte risorse)

Share this post


Link to post
Share on other sites

appunto , io ho sempre avuto una visione tipo la tua mc100 , immagino , che nel futuro , insieme ai contatori del gas , dell'acqua e dell'elettricità , avremo "la scheda madre della casa" , un organismo , che wireless controlla tutto quello che c'è in casa , dalla tv e la registrazione programmi , alla cucina , al riscaldamento alle persiane della casa , e sarà tutto controllato da questo computer , accessibile da ogni schermo della casa , si schermo perchè grazie a questa sincronizzazione gli schermi non saranno più divisi , ma in ogni schermo potrà apparire sia il computer che la tv , che non sarà altro che una applicazione di questo....questa è la mia visione del futuro , tutto integrato e allo stesso tempo sparso per la casa e dove ne abbiamo bisogno , anche i cellulari potrebbero dare ordini alla casa....potrebbe essere un po' futuristico , ma sarebbe una soluzione a mio parere ottimale......

piu' o meno quello che penso io, decine di apparecchi semplici che svolgono bene poche funzioni tutti collegate wireless a un computer centrale a sua volta collegato a internet e a siti tipo google che possono darti programmi e spazio disco on demand, tutto compreso nel prezzo della connessione.

Potrai cosi' regolare stando nell'altra parte del mondo la registrazione di una trasmissione televisiva, sollevare le taparelle per far prendere luce alle piante o leggere il contatore del gas.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sì, anche secondo me si andrà verso la convergenza. Perchè avere un solo prodotto e poterlo sfruttare in molti modi è meglio.

se ho bisogno di un apparecchio che registri la TV al massimo mi va bene che sia una consolle per giocare ma che me ne faccio di un telefono e /o di un navigatore?

anche perche' stara' sempre vicino al televisore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se dovesse mancare l'elettricità per due minuti saremmo F O T T U T I...:D

se dovesse mancare l'elettricita' a casa tua per due minuti e al momento giusto le cose andrebbero molto peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sei molto ottimista, ogni tecnologia si evolve fino a quando raggiunge i suoi limiti tecnologici e poi si ferma.

Pensa a un tergicristallo, e' stato inventato, adattato e poi la tecnologia si e' fermata li', e' la stessa da 100 anni e non hanno inventato un altro modo per lavare i vetri, non che quello attuale sia ottimale tra l'altro.

E gli esempi sono migliaia.

il tergicristallo è un oggetto monofunzionale.

Il calcolatore elettronico al contrario è un meta-oggetto: serve ad altri scopi, è, appunto, programmabile.

La programmazione gli apre sempre nuove funzioni, e di conseguenza gli vengono sottoposte sempre nuove esigenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto l'articolo, e in parte sono d'accordo, il fatto è che i computer sono diventati sempre più potenti, e il software non viene più ottimizzato come dovrebbe, tanto se gira lento basta comprare un computer ancora più potente...

il software non viene ottimizzato per sport o per bellezza o perche' "è giusto".

Il software, come ogni altro elemento che richiede costi di produzione, viene ottimizzato nella misura in cui è necessario farlo.

E', come sempre, una questione di costi e benefici: se con l'hw disponibile non è possibile fare girare certe cose, si affina il software per quanto possibile, e anche oltre (eliminando funzioni).

Se dispongo di hw adeguato ad un costo da bene commodity, compero quello ed evito di spaccare il capello in quattro per ottimizzare il software, ottenendo risparmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma per montare un filmato, videochattare full screen, ritoccare delle immagini usare excel etc. (90% degli utilizzi di un computer) ti serve un quad core?

Ormai la potenza e' superiore alle necessita'

Ogni ulteriore incremento puo' solo servire al quel 10 % (sono ottimista) che fa lavori specialistici che richiedono potenze elevate, e in quel caso spesso si va su grid computer

no, non serve un quad, ma con meno di un dual core (che è precisamente il processore consumer in questo momento), le funzioni standard da computer casalingo sono fastidiosamente lente.

Prendi un powerbook di 4 anni orsono, o un pc della stessa era, e prova a rippare dvd, a usare skype, a montare flmati. Puoi farlo, ma è estremamente noioso.

Ah, per inciso, sono almeno 20 anni che si dice che "tutta questa potenza non serve a niente", e puntualmente ne serve sempre di piu'.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il tergicristallo è un oggetto monofunzionale.

Il calcolatore elettronico al contrario è un meta-oggetto: serve ad altri scopi, è, appunto, programmabile.

La programmazione gli apre sempre nuove funzioni, e di conseguenza gli vengono sottoposte sempre nuove esigenze.

parlavo dei microprocessori, anche per loro, una volta raggiunto il limite tecnologico, l'evoluzione si fermera'.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this