Sign in to follow this  
Apple Addicted

one laptop per child , la fine della legge di moore.Ma siamo pazzi?

Recommended Posts

piu' o meno quello che penso io, decine di apparecchi semplici che svolgono bene poche funzioni tutti collegate wireless a un computer centrale a sua volta collegato a internet e a siti tipo google che possono darti programmi e spazio disco on demand, tutto compreso nel prezzo della connessione.

Potrai cosi' regolare stando nell'altra parte del mondo la registrazione di una trasmissione televisiva, sollevare le taparelle per far prendere luce alle piante o leggere il contatore del gas.

non ha senso. Perche' avere 10 apparecchi differenti, se me ne basta uno in casa che faccia tutto?

Se la soluzione networked prendera' piede (e mi auguro che non lo faccia), inzieranno ad apparire sempre piu' oggetti dotati di interfaccia di rete, ethernet o wireless (cosi' come oggi iniziamo a vedere i videoregistratori e gli hifi, arriveranno le tv, le tapparelle, la calderina ecc.), e avremo un home computer (stavolta nel vero senso della parola "home") in grado di controllare tutto questo.

L'home computer sara' ovviamente collegato ad internet e raggiungibile da remoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

parlavo dei microprocessori, anche per loro, una volta raggiunto il limite tecnologico, l'evoluzione si fermera'.

non esiste nessun "limte tecnologico".

Finche' ci sono nuove necessita' si inventano nuove cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ha senso. Perche' avere 10 apparecchi differenti, se me ne basta uno in casa che faccia tutto?

Se la soluzione networked prendera' piede (e mi auguro che non lo faccia), inzieranno ad apparire sempre piu' oggetti dotati di interfaccia di rete, ethernet o wireless (cosi' come oggi iniziamo a vedere i videoregistratori e gli hifi, arriveranno le tv, le tapparelle, la calderina ecc.), e avremo un home computer (stavolta nel vero senso della parola "home") in grado di controllare tutto questo.

L'home computer sara' ovviamente collegato ad internet e raggiungibile da remoto.

ma il modo di usare ognuno di questi apparecchi e' diverso.

La televisione la guardo seduto sul divano, un lettera la scrivo seduto su una sedia, un navigatore lo uso in auto, l'ipod lo uso facendo jogging,

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma il modo di usare ognuno di questi apparecchi e' diverso.

La televisione la guardo seduto sul divano, un lettera la scrivo seduto su una sedia, un navigatore lo uso in auto, l'ipod lo uso facendo jogging,

non vedo il nesso.

Per la tapparella continuerai ad avere il tuo telecomando normale, cosi' come avrai gli interruttori della luce sul muro, il telecomando dell'hifi e i pulsanti sulla calderina ecc.

La differenza è che avrai la possibilita' di comandare questi e altri oggetti anche via computer o palmare o telefono, tramite una serie di interfacce web o similari (widget, applet ecc.)

L'home computer fornira' il backoffice per le funzioni piu' complesse e lo storage per le foto, i filmati, la musica ecc. e si occupera' di gestire il nat, la sicurezza, le autenticazioni ecc.

Ovviamente in auto avrai un altro dispositivo (anche se immagino che sempre piu' le auto verrano predisposte con una sorta di dock al quale agganciare il telefono-palmare-ipod).

Share this post


Link to post
Share on other sites

la taparella e gli interruttori son apparecchi semplici ma un apple TV e' un computer come lo e' un iPod cosi' come un navigatore come potrebbe esserlo una TV che si connette a internet, computer specializzati e collegabili a un network gestito appunto da un server che fara' da storage, ma stiamo dicendo le stesse cose o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

stiamo dicendo che , quando tutto sarà governato da un computer , basterà avere uno schermo per stanza , e questi schermi saranno tv , computer ecc... quindi potremmo programmare i nostri dispositivi portatili(ipod , iphone , cellulari e tutto il resto) per funzionare come accendi luce , accendi riscaldamento , accendi tv , vai a computer , dove sarà tutto controllato in modo migliore , in versione widget , quindi si avanzerà sempre , e prima che arriveremo al limite di miniaturizzazione del silicio , chissà quante altre cose verranno scoperte

Share this post


Link to post
Share on other sites

la taparella e gli interruttori son apparecchi semplici ma un apple TV e' un computer

infatti, se la visione prospettata è corretta, apple tv non avra' senso di essere.

Le tv comuni avranno una interfaccia ethernet o wireless e si collegheranno o ad un home server o ad un serverTv locato in uganda sul quale affitterai gli spazi.

La tv avra' poi un decodificatore mjpeg / avi / wmv ecc.

In questo secondo scenario l'elettrodomestico incorporera' il computer.

Pero' in questo caso la necessita' di chip sempre piu' potenti si sposta da casa al server, quindi siamo daccapo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

non pensate che tutte queste tecnologie aumenteranno il consumo energetico invece di diminuirlo? con una casa del genere se il server è spento non funzionerebbe più niente, quindi dovrebbe essere acceso 24 ore su 24... secondo me uno dei punti chiave della tecnologia del futuro sarà l'efficienza energetica, ed è questo uno dei maggiori punti di forza del progetto olpc ;)

Piccolo OT, e se il server va in crash? niente tv, luce, tapparelle, frigo... finchè non si fa una bella formattazione??

E poi ve lo immaginate, cose del tipo "oggi andiamo a mangiare fuori perchè il forno si è preso un virus!!" certe cose funzionano bene (e forse meglio) senza una connessione internet...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ohmmamma! lo scopo attuale della domotica è quello di rendere più agevoli alcune attività domestiche a persone diversamente abili (e/o a rischio salute) e rendere il contesto domestico più efficiente sia dal punto di vista energetico che pratico. una casa dove il forno dice al frigorifero cosa possono cucinare insieme non la trovo una cosa ne pratica ne efficiente. una casa che è attrezzata con impianti per la telemedicina è utile (tutta va comunque contestualizzato e dimensionato correttamente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccolo OT, e se il server va in crash? niente tv, luce, tapparelle, frigo... finchè non si fa una bella formattazione??

E poi ve lo immaginate, cose del tipo "oggi andiamo a mangiare fuori perchè il forno si è preso un virus!!" certe cose funzionano bene (e forse meglio) senza una connessione internet...

per lo meno bisognerebbe evitare di mettere wimdows sul server.;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahah quoto ;)

mettendo windows sul server comincerebbero i problemi di incompatibilità ;)

già zune non è compatibile con vista, se poi uno prima di comprare un elettrodomestico deve verificare la compatibilità con la versione di windows installata nel sever e con tutti gli altri elettrodomestici che ha in casa, questa cosa renderebbero la vita impossibile ;)

Quando uno compra un elettrodomestico vuole collegarlo alla spina e cominciare subito a usarlo, proprio come un mac :D (anche se il mac non è un elettrodomestico), se si usasse windows, uno prima di accendere un ferro da stiro deve andare in cantina a mettere il cd coi driver nel server, ma ve l'immaginate? :)

no ma a parte gli scherzi, l'innovazione serve solo se porta dei vantaggi, e quella del forno che comunica col frigo è da vent'anni che ce lo propongono come esempio, ma nessuno l'ha mai costruito perchè non serve a nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this