Sign in to follow this  
delos

iWork 08: i commenti dei lettori

Recommended Posts

direi che non sono soldi buttati nel cessso, semmai sono più buttati nel cesso i soldi per office, dato che per la maggior parte degli utenti quello che fa open office basta e avanza.

non parlo del mercato professionale. anche se anche lì per molti potrebbe bastare (e anzi molti lo stanno utilizzando)

Di contro a un prezzo decisamente valido, iWork offre una suite abbastanza completa per fare le stesse cose che fa office con risultati molto più gradevoli. Con una discreta compatibilità.

Dire che iwork può sostituire Office in tutto è sbagliatissimo. Può comunque sostituirlo benissimo in molti casi.

Visto che Office normalmente viene sfruttato al 10% delle sue potenzialità, e che i risultati sono conseguentemente mediocri, credo che il punto di forza di iWork sia, a paritàdi impegno uomo,l'eleganza dei risultati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Squarz, guarda che io nelle premesse avevo addirittura detto che Apple avrebbe fatto bene a seguire l'esempio dell'open source, figurati un po'...

Poi la discussione è virata sulle applicazioni commerciali, e qui qualcuno sostiene di avere pagato 79 euro per comprare iWork. Sinceramente mi paiono soldi buttati nel cesso, come da cesso mi pare la strategia di sviluppo dietro questi semi lavorati.

Poi - che c'entra - noi adoriamo la mela e anche se gli dei sbagliano i fedeli non perdoo certamente la fede.

Aridaje con il cesso......

Ma la vogliamo smettere di paragonare patate e cipolle ?

Apple sta coprendo da anni una fascia di mercato ben precisa che è quella che quando compra un computer LO VUOLE USARE senza altri acquisti. Nessuno offre tutte le pappe belle e pronte come un Mac, puoi fare tutto ormai senza spendere più soldini se non per POTENZIARE quello che ti serve. Io ad esempio uso software CAD ma ho bestemmiato per anni contro un word che ha 10000 funzioni che non servono A ME (ed alla maggior parte della gente) così come le altre belle cose di casa MS.

Numbers è un ottimo prodotto e riuscirà a portare l'ostico mondo dei fogli elettronici anche tra chi come me lo usa occasionalmente. Ora se si hanno esigenze PRO esiste la suite giusta, ma se bisogna crearsi la lista della spesa o la raccolta di figurine mi sembra fin troppo sofisticata la soluzione di iWork.

In merito all'open source, il limite dello sviluppo dei vari linux, open office ecc è proprio quello di copiare a mani basse da MS, quindi ritengo fondamentale che la Apple continui ad investire nello sviluppo di questi programmi ergonomici ed innovativi senza copiare nulla da nessuno.

79 €......... costa quanto un gioco per Ps3 ::o

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda se vuoi fare un semplice test, prova e esportare la libreria di iTunes in una file di testo (la mia è di circa 4000 brani), aprilo con numbers e prova a riordinare la tabella con un criterio a piacere. La CPU va al 100% e ci mette tutta la notte (sul serio). Excel esegue la stessa operazione in meno di un secondo.

Bah a me 1500 brani su un iMac intel ci ha impiegato 20 secondi.

Avrà l'intestino pigro, dagli del guttalax ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema dell'OpenSource non è che copia [anche se in effetti rompere le scatole per la "liberalizzazione" dei codici altrui e creare software quanto più simile possibile, ma gratuito sembra più una mossa da no-global antimperialisti che vorrebbero la fine delle multinazionali dell'elettronica che da tecnici che voglio innovare il settore], ma che non aggiunge nulla di realmente nuovo.

E' molto più intelligente una formula di sviluppo a plug-in gratuite come in firefox, photoshop e compagnia bella che permette ad un software di aumentare le potenzialità in linea con le esigenze dell'utente e in modo -solitamente- gratuito.

In questo senso il programma base sarebbe un motore su cui poi sviluppare funzionalità più ampie. Che è quello che Microsoft ha fatto per 15 anni con Office...

In questo senso iWork è uguale a Office.

In ogni caso continuo a ripetere che:

  • se sei un utente consumer iWork basta e avanza
  • se hai esigenze professionali esistono SW molto più professionali [ed economici] di Office

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah a me 1500 brani su un iMac intel ci ha impiegato 20 secondi.

Avrà l'intestino pigro, dagli del guttalax ;)

Si in effetti il mio Mac mini ha bisogno di un po' di vitamine. Aspetto Leopard e mi compro il nuovo iMac aluminum da 20" :-)

Una domanda: ci ha messo venti secondi ad aprire il file o a fare il sort?

In ogni caso, anche se fosse vera la seconda ipotesi, 20 secondi per "sortare" 1500 righe di testo sono un'eternità. Spero che arrivi presto un aggiornamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me ha dato problemi con poco più di 3900 elementi. Che magari sia l'ennesimo bug sulla localizzazione (io uso l'italiano)?

ma che non aggiunge nulla di realmente nuovo

Non è sempre così. Il problema è culturale. La cultura hacker/geek si incontra poco con la cultura dell'ergonomia dell'interfaccia. E in questo campo ovviamente si assiste all'imitazione di soluzioni proposte da altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non è solo una questione di interfaccia, ma anche di funzioni:

Excel e Numbers sono applicazioni diverse, mentre OOo Cal è la versione open [che generalmente diventa sinonimo di free] di Excel...

L'implementazione via plug-in è molto più interessante e duttile e lavora sulla funzionalità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti il mio Mac mini ha bisogno di un po' di vitamine. Aspetto Leopard e mi compro il nuovo iMac aluminum da 20" :-)

Una domanda: ci ha messo venti secondi ad aprire il file o a fare il sort?

In ogni caso, anche se fosse vera la seconda ipotesi, 20 secondi per "sortare" 1500 righe di testo sono un'eternità. Spero che arrivi presto un aggiornamento.

20 secondi per aprire un file di testo e sarei già nel migliore centro apple per le dovute terapie.

A parte gli scherzi ho solo verificato quello che hai detto sul mio imac, non tanto per contraddirti (come tutti i SW apple in prima uscita soffrono di lentezza operativa) quanto per effettivamente consigliarti magari di fare qualche canonica operazione di manutenzione, non si sa mai che migliora.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema dell'OpenSource ....]

Quoto tutto e aggiungo che è lodevole che la Apple pensi al mercato consumer proponendo del software di tutto sommato ottima qualità (nei suoi limiti) e che comunque non può farla accedere alla legge dei grandi numeri che tante software house fanno su Pc.

Su pc gli equivalenti a iDVD, i Movie ecc ecc tutti insieme quanto costano e quanto schifo fanno (a parità di fascia di prezzo).

Numbers porterà il foglio elettronico nella quotidianità di molti utenti, come ha fatto pages con l'impaginazione, o iMovie con i video ecc ecc

Poi chi si vorrà emancipare spenderà in qualcosa di più progredito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi voglio incarognire nella discussione, anche perchè su questo genere di cose ognuno ha i propri personali criteri di valutazione.

Per condensare il mio pensiero diciamo che mi sembra uno spreco scrivere un programma, nell'anno del signore 2007, che ha tutti i difetti di Office (non è aperto, non è gratis, non è multipiattaforma, non è web-based) e che per giunta non he neppure i pregi (maturità, diffusione, performance).

Tutto qui, un saluto e buon iWork a quelli che l'adoperano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo spunto di chest

Per condensare il mio pensiero diciamo che mi sembra uno spreco scrivere un programma, nell'anno del signore 2007, che ha tutti i difetti di Office (non è aperto, non è gratis, non è multipiattaforma, non è web-based) e che per giunta non ha neppure i pregi (maturità, diffusione, performance).

Non concordo, perché considero iWork una suite diversa da Office: non è una versione Apple di quest'ultima, è qualcosa di diverso con (forse) un target diverso (o quanto meno più preciso: Office sembra fatto per accontentare un pò tutti) e funzionalità specifiche.

Riguardo agli altri difetti: sebbene open sia sempre la strada giusta ho forti dubbi sulla convenienza che avrebbe Apple rilasciando il codice di una suite che genera utili molto bassi rispetto agli investimenti (è vero: non è gratis, ma costa solo 79€ per 3 programmi che potenzialmente uno usa ogni giorno!) e che potenzialmente essendo diversa da quella della concorrenza potrebbe essere molto "appetitosa" per le varie fotocopie open-source. Condivido la speranza per una versione win (e linux) perché potrebbe essere il primo vero concorrente ad Office da 15 anni a questa parte, mentre non considero un difetto il fatto che non sia web-based, anzi (e ricordiamoci che più o meno direttamente Google è nel cda della mela...).

I problemi di maturità e performance ce li ha anche Office e iWork per ora ne ha avuti di pesanti solo su numbers (da quel che si legge in giro). Ricordiamoci infine che Word ed Excel, ormai divenuti uno standard, sono sulla breccia da più di 15 anni e derivano da programmi che sono nati negli anni '80.

J.

Share this post


Link to post
Share on other sites

che ha tutti i difetti di Office (non è aperto, non è gratis, non è multipiattaforma, non è web-based) e che per giunta non he neppure i pregi (maturità, diffusione, performance).

Beh ma quelli mica sono difetti, al massimo caratteristiche per giunta riferibili a tutti i software su tutte le piattaforme (eccezion fatta per l'open).

Io come alternativa ad office continuo a vedere le soluzioni open ma la suite Apple è tutta un'altra cosa, va inquadrata in una offerta consumer che è partita dal semplice iTunes è passata per iLife ed è approdata a iWork.

È un cerchio che si è chiuso (almeno per ora) e che agevola anche la migrazione dai pc sempre più insoddisfacenti e scarni di software all'acquisto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this