MULTIMEDIA


Recommended Posts

Jovenale><FONT COLOR="ff0000">Cd di parità.

Olaf, di cosa stiamo parlando?</FONT>

Stiamo parlando di cd di parità. Tu dici che non si possono fare (<FONT COLOR="ff0000">sai bene che con i Cd non si può fare</FONT>), mentre non è così.

Sotto linux e mac è facilissimo: il cd è leggibile anche in formato raw.

Ovviamente il cd di parità non risulterebbe intelligibile dall'OS, ma a te non interessa: serve solo come recupero.

<FONT COLOR="ff0000">non AIM: AIMI! [aimi-musica.org]. Parti da lì.</FONT>

Non ci ero arrivato: pensavo volesse dire di andare su iChat. :-))

Comunque, volevo dire più o meno le stesse cose che ha detto Camillo nel penultimo post: far saltare du HD è facile (fra l'altro, come insegna la mia perdita di posta, il problema che ti fa perdere i dati in tutti i dischi può essere anche software :-(((.

Mi chiedo invece quanto vecchi siano i CD masterizzati che Camillo ha, i più vecchi intendo.

Se sono successivi al 2000 allora direi che non hai voce in capitolo :-)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Andrea,

Non parlare a Camillo, dell'affidabilità dei dischi rigidi: qualche tempo fa aveva paragonato Maxtor a Satana

Posted Image

Camillo,

comunque l'unica strada percorribile è quella della ridondanza: magari anche degli alimentatori, degli ups et c. Oltre a quella dei sistemi di correzione/ricovero ridondanti e separati dai dati raw. E certo le precauzioni ambientali sono indispensabili: non esporre al sole mexicano i DVD+-RW, alla luce cmq abbagliante i DVD+-R et c. Ne sarebbe male riconsiderare l'uso del caddy tipo DVD-RAM (o minidisc)

\(o_o)/

Link to comment
Share on other sites

Ho molti CD del 97 che si leggono perfettamente; sono Kodak col supporto dorato.

Conservo anche il CD di ClickWorks, un Kao - sempre dorato, che Pitango mi aveva mandato nel 96 quando ho fatto loro da beta tester. Di ancor più vecchio ho 5 o 6 PhotoCD del 1994 ed anche questi funzionano perfettamente. Li ho citati perchè i Kodak PhotoCD erano/sono masterizzati e non stampati.

Link to comment
Share on other sites

Tutto mooooolto interessante.

Ma, in soldoni, quanto dureranno i 4 CD del Clavicembalo ben temperato di Gould comprati giusto 4-5 anni fa?

Lo dicevo io che era meglio restare al vinile ;D

____________

P.S.: nemmeno io fino ad ora ho avuto il minimo problema con i CD di dati. Certo che se uno se li dimentica sotto il lunotto dell'automobile in agosto a Tunisi, poi c'è poco da lamentarsi...

Link to comment
Share on other sites

_?S

Olaf, io stavo parlando di audio file scritti su dischi ottici. Quanta probabilità c'è in in audiocd-w che vi siano due errori di trasmissione? O errori non isolati ma a raffica?

Molta.

La parità che dici tu è stata provata, usata, abbandonata: si chiama codice di hamming e va bene a patto che gli errori di trasmissione siano isolati e non più di uno per blocco. Poi, visto che in audio di errori isolati ne capitano per niente, si è passati a Red Salomon [che si appoggia sempre sull'hamming, solo che prima sparpaglia - diciamo così - i blocchi in modo da rendere di nuovo isolati gli errori smitragliati a ciuffi]. Ma di nuovo: 1. non garantisce correzione da trasmissioni a coppie di errori, 2. sovraccarica di quantità di bit il messaggio [va bene credo per il decode dei messaggi via satellite - non lo so - ma non per i lettori cd anche di buona fattura].

Quindi, non le parità ma altro, migliore. Poi, sui tuoi hd e cd di dati, la parità falla pure senza problemi.

Soldoni: i cd di Bach? se gold [e Gould] sei più tranquillo, comunque non fare le cose che già sai di non fare. Tra un po', riversali si cdr-gold nuovi con un buon masterizzatore, lentamente. Se hai un MD, meglio.

Vinile: per una questione di orgasmo acustico, vinile e vulcaniti sono stupendi. La polvere che si sono letteralmente mangiati nella lacca, sporca così caldamente che il suono si allarga. Non è una stupidata dire che la profondità dei vulcaniti è ineguagliabile: la psicoacustica rimette la ricostruzione di quella distanza acustica ad un processo cerebrale individuale, ma altri più orientati a spiegazioni semantiche dicono una cosa più vera, che la lettura meccanica non digitale trasfonde i veri suoni morfi. Si parla di sonemi, difficilmente ascoltabili su supporto ottico.

j.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Soldoni: i cd di Bach? se gold [e Gould] sei più tranquillo, comunque non fare le cose che già sai di non fare. Tra un po', riversali si cdr-gold nuovi con un buon masterizzatore, lentamente. Se hai un MD, meglio.</FONT>

Bah. Non lo so se siano gold. Sono i Sony che si trovano in negozio, la Gould Legacy.

Comunque Gould era solo un esempio. In soldoni tu stai dicendo che: se io oggi compro alla Ricordi la versione in CD di Giant Steps di Coltrane o di Kind of Blue di Davis, entro quattro-cinque anni mi conviene farne una copia su un CD-R per non correre il rischio, diciamo fra una decina d'anni, di andare per ascoltare Coltrane o Davis e sentire solo il suono del silenzio. Ho capito bene?

Se è così, ripeto: era meglio restare al vinile ¬¬

No, ma scherziamo? Ma chi è che ogni cinque-sei anni si va a fare una copia di ogni proprio CD musicale? E se uno possedesse una discoteca di venti-trentamila titoli, che fa: passa la vita a fare copie?

Lo dicevo, ero certo che c'era il trucco.

Jove: naturalmente non me la sto prendendo con te...

Link to comment
Share on other sites

Meglio del vinile c'è l'incisione diretta su supporti di cera; meglio dei Mos-Fet ci sono le valvole; meglio dei trasduttori dinamici ci sono quelli eletrostatici; meglio delle testine a magnete mobile ci sono quelle a bobina mobile; meglio dei bracci tangenziali ci sono quelli a lettura radiale.

Meglio del Macintosh c'è il McIntosh

meglio...lasciar perdere.

\(o_o)/

Link to comment
Share on other sites

Jove,

di tutti i lossless che hai citato, anche non considerando il Micro$oft e l'Apple - che non hanno pedigree audiophile, hai dimenticato MLP: il Meridian Lossless Packing alla base del nato_ma_chi_se_n'è_accorto DVD audio. Oggi si compra l'encoder con meno di 2500€

\(o_o)/

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share