L'interno dei nuovi iMac Agosto 2007


dadoblu
 Share

Recommended Posts

  • Replies 164
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Dai non ci pensare ... c'erano anche in quello precedente. Meno ... ma c'erano.

Macintouch non ha pubblicato alcun dato inerente l'overall survival degli imac intel; del resto sono troppo recenti. Sui G5 ha fatto una considerazione epidemiologica su 4500 esemplari... E la failure percentage complessiva è stata di 18% per imac G5 17 e di 33 % per imac 20".

Certo nulla di sconvolgentemente affidabile come il macmini G4 (3%!!!!!) ma

neanche sconvolgentemente inaffidabile come gli iboog G3 che hanno sfiorato il 74%.

Fatti l'apple care per 3 annetti oppure aspetta che arrivi da mediaworld e ti fai l'estensione così sei più sereno. Purtroppo una macchina apple fa pagare a sangue il suo carattere integrato. Qualsiasi altro pc fisso si ripara con due lire ma qui se le cose vanno storte c'è da piangere.

Link to comment
Share on other sites

Che risposte veloci! Grazie! ...e quegli elettrolitici che hanno 2000 ore di vita? :o

Anzitutto: Ciao e benvenuto! :) 2000 ore di vita?... Al giorno d'oggi c'è da metterci la firma che siamo ancora vivi dopo questo tempo... ;)

Guarda, BabyMac... che qui trovi gente che ama talmente i Mac che può anche prendersi il lusso di sparlarne! Ma chiunque di noi, però, non tentennerebbe UN SOLO attimo a consigliarti di correre ad acquistare il tuo primo Mac.

Si (finge) di lamentarsi per il nuovo iMac ma qui c'è gente la cui felicità è iniziata su un vecchio G3 o sul presto obsoleto "Cubo" di Apple. Che dovrebbero dire, allora?... E, quindi, hai voglia a essere felici per un nuovo iMac sia se ti occorre fare un nuovo acquisto e sia se ancora non possiedi alcun Mac e vuoi iniziare, spensieratamente e seriamente!!!

Ed è bene che tu sappia questo: fidati solo delle sparlate dei Mac User veri, ossia quelli che USANO davvero i Mac, magari da anni. Perché le nostre non sono vere critiche. E' un po' come per i Ferraristi... Critiche tante ma perché sei pienamente consapevole di possedere la qualità agli estremi. Può essere che questo nuovo iMac non sia la 340 e che Quattroruote non lo metta al primo posto della Classifica... ma, che vuol dire?... è pur sempre una Ferrari.

E poi... sarà anche che siamo stati talmente viziati dalla novità introdotta coi vecchi iMac che ci siamo assuefatti e non strabuzziamo più gli occhi per la curiosità e la gioia, come la prima volta.

Ti sintetizzo il mio Mac pensiero: arrivo a Mac nel 2003 dopo ben dieci anni da vero espertone di tutto il mondo Microsoft...

Avevo evitato Mac come la peste perché il mio cuore aveva creduto alle critiche rivolte al mondo della Mela dagli ignoranti che parlano solo per "luoghi comuni".

Evitai di approfondire (COME LO STRUZZO) segretamente motivato dalla stupida e falsa tirchieria che, a volte, sa far leva sullo spauracchio economico.

Ché, poi, se avessi speso quel milione in più per avere un Mac soltanto oggi so che avrei risparmato almeno tre o quattro milioni spesi dietro alle upgrade causate dalla continua insufficienza e inefficienza di Winzozz. E non parliamo della mia mancata produttività nel lavoro, causata dall'essermi immerso nel mondo Microsoft... O dell'infelicità a cui mi ero legato rinunciando a quella felicità e serenità e gioia che, da quando son passato a Mac, mi accompagnano SEMPRE quanto spengo il computer ogni sera.

Ebbene, tu puoi capire quanto un Mac CAMBI in meglio la tua vita e il tuo rapporto con l'Informatica soltanto dopo che ne fai uso pieno per un tempo che va da una settimana a due mesi al massimo.

Io, dopo un solo mese, avrei sbattuto fuori casa chiunque mi avesse offerto 4 piccì Dell bi-processore con 50 GHz e 500.000 Gb Di RAM ;) in cambio dell'allora mio primo Mac, un iMac 17", quelli a palla col monitor snodato e le due cassette acustiche laterali e ancora le porte USB1.0. Ricordiamoci che Apple usava le USB quando i PC conoscevano ancora le due vecchie Seriali e la RS-232...

Va' tranquillo! Ché se davvero (???????) Apple fosse stata costretta a montare dei Condensatori con 2000 ore di vita... sapendo che ha sempre preteso di far meglio di tutti... vorrà dire che gli altri stanno montando Condensatori da 1000 ore...

Se fosse vero, (non lo escludo) potrebbe darsi che questi siano gli effetti prossimi all'entrata in vigore della normativa per l'ambiente ROHS.

Si sapeva ufficialmente nell'ambiente dell'Elettronica, infatti, che un simile adeguamento di materiali e tecnologie avrebbe quasi certamente un impatto negativo sui Prodotti finiti, almeno in fase iniziale e fintanto che non si riuscirà a recuperare i livelli qualitativi ottenibili coi vecchi Standard dei Materiali.

Più che i Condensatori, ad esempio... ci sono le Saldature a norma ROHS che non so nei nuovi iMac ma in altri "nuovi" prodotti che ho smontato fanno - LETTERALMENTE - pena. Sono opache e ti fai schifo da solo, per il pessimo risultato che ne vien fuori, se provi a dissaldare un componente e a risaldarlo col nuovo tipo di Stagno ROHS. Mi ricordano le saldature che trovavo nelle Radio da due lire in vendita sulle bancarelle negli anni 70: grige, opache, a tratti irregolari... Brrrrrrrrrrrrr!!!!!

Il nuovo stagno, poi, è talmente rigido e duro che sembra la consistenza del fil di ferro. Forse chi lo ha pensato e voluto costruire era sotto un notevole effetto cerebrale da Viagra... ;D

Dissaldare un componente per sostituirlo può diventare una vera impresa, a meno che non ti super-attezzi con nuovi aggeggi ma non so quanto e se basti a metterti nelle condizioni di ottenere risultati decenti e che non andranno incontro, col tempo, a dissaldature spontanee (c.d. "saldature fredde") con difetti difficili da diagnosticare.

In tutto ciò... sono trascorsi quattro anni da allora e quel mio primo Mac, soprattutto grazie ai nuovi Sistemi Operativi Mac OS X 10.3 Panther e 10.4 Tiger va sempre meglio che mai!!!! Ciò è al contrario di quanto avviene con Windows in cui chiunque avesse acquistato un piccì non molto performante, lo scorso anno, può solo sognare che Vista gli giri come vorrebbe... E se lo avesse acquistato 4 anni fa... basterebbe finanche il Service Pack 2 di XP, addizionato a un Antivirus quale Norton e l'installazione di Office a mettere in crisi la macchina...

E questi sono i veri problemi di cui preoccuparsi!!!! NO i Condensatori e/o le Saldature...

Va' perciò ad acquistare il tuo Mac e incrocia le dita soltanto per il fatto che tutto può succedere.

Una volta in negozio, se c'è un iMac che è stato aperto e acceso da qualche giorno (Più giorni sono e meglio è...) esigi che ti diano esattamente quello e non un altro ancora imballato.

Limitati a un'occhiata esteriore e all'esame dei Pixel per il qual esame ti consiglio di scaricare il piccolissimo "PixelCheck", metterlo su una chiavetta USB e farlo partire dalla stessa chiavetta che, coi Mac, è un gioco farlo in un istante... Non serve installazione.

Lo stesso consiglio vale per l'acquisto di un TV, uno Stereo, eccetera... poiché in Elettronica esiste la c.d. "Mortalità Infantile" e solo la componentistica per usi militari o altamente scientifici viene pre-testata a lungo onde verificare se uno o più componenti si brucino nei primi 10 giorni d'uso.

Se non se ne danneggia nessuno, nella norma puoi stare tranquillo per almeno 10 anni, in condizioni di normale uso e non di stress.

Ciò nonostante... non prendertela con nessuno se anche agendo in tal modo un prodotto ti si guastasse, sia esso Apple o non.

Ciao

ET

Link to comment
Share on other sites

Più che i Condensatori, ad esempio... ci sono le Saldature a norma ROHS che non so nei nuovi iMac ma in altri "nuovi" prodotti che ho smontato fanno - LETTERALMENTE - pena. Sono opache e ti fai schifo da solo, per il pessimo risultato che ne vien fuori, se provi a dissaldare un componente e a risaldarlo col nuovo tipo di Stagno ROHS.

Ho passato metà del pomeriggio a montare una scheda con quello schifo di lega. Non me ne parlare, va, che mi sento male ;)

Sembra che sia normale, comunque, e che i processi di saldatura ad onda e di reflow sono praticamente affidabili come i vecchi, ma ammetto di trovare quantomeno discutibili certe regolamentazioni/

Link to comment
Share on other sites

ET, per curiosità, la risposta che cercavi è nel link che ho postato?

Funziona ALLA GRANDE, BafMan.

Ho scaricato i quattro pannelli GIF, formato 1024x768, dal Sito che hai segnalato e li ho aperti in Anteprima, modalità Full Screen.

Innanzitutto:

Confermo quanto ho asserito prima riguardo al comportamento del mio Apple Studio Display (quello classico, famoso, formato 4:3 e 1280x1024, con cornice trasparente, non uno di quelli in Alluminio 16:9 e prodotti dal 2004 in poi)

I colori restano PERFETTAMENTE STABILI anche se traguardo il Monitor storcendomi gli occhi fino a trovarmi, diciamo, ai 180 gradi in cui è possibile arrivare, forzando gli occhi dal bordo al centro Display.

Metto la Cartella coi 4 pannelli colorati nella Chiavetta USB e, appena mi capita di passare da Media World e trovo un iMac o un MacBook o un nuovo Apple Studio 16:9 in alluminio proverò a verificare se mantengano l'assoluta perfezione del mio Display.

Poiché la tua premura merita accoglienza... ;) sono corso nell'altra Stanza per accendere l'iMac G4 a palla 1GHz 17'' LCD (Luglio 2003) per verificare l'attendibilità del test. Qui è così perfetto che quasi dubito sia davvero un Test valido...

Risultato su iMac G4 17'' 1GHz (giugno 2003)

Nel mio ''vecchio'' iMac G4 i colori NON variano assolutamente sia fino a 180 gradi da destra che da sinistra e neppure fino a 180 gradi dall'ALTO.

I colori VARIANO di TONALITA' soltanto guardano storto il Monitor DAL BASSO e in questo modo:

il Verde diventa --> Giallo deciso

il Ciano diventa --> Blu deciso

il Viola diventa --> Blu un po più deciso

il Grigio chiaro -->Antracite molto scuro

Se nei nuovi iMac la percezione del colore cambiasse anche dall'alto, come sostengono nel Forum che m'hai indicato... Uhm!... Mi spiace proprio e non so che dire ma, dovendo, lo acquisterei egualmente seppur con un tanticcha (alla Montalbano...) di tristezza nel cuore...

Ciao

Link to comment
Share on other sites

:) bene!

entrerò probabilmente nel mondo Mac proprio da questa porta del nuovo iMac;

questo test rafforza la preferenza per quello da 24''

(detto ciò, sul mio dell aziendale come raccontato per gli altri portatili i colori variano molto, ma non per questo ho evitato di convertire i file raw anche da qui...)

ciao

Link to comment
Share on other sites

Grazie ET per il tuo tempo...

mi sono posto il problema perchè sono uno che si affeziona parecchio alle sue cose...

Tanto per fare un esempio non cambio il pc da 7 anni...:P

E quando ho letto che questa nuova elettronica da i numeri mi sono spaventato...

anche perchè da quello che ho capito se si rompe un imac...son dolori! :confused:

Ma pezzi di ricambio proprio non ce ne sono?

Come consiglia Macbok basterebbe fare l'appelcare...

oppure da Mediaworld? ke differenza ci sarebbe?

Grazie ancora BabyMac

Link to comment
Share on other sites

E quando ho letto che questa nuova elettronica da i numeri mi sono spaventato...

anche perchè da quello che ho capito se si rompe un imac...son dolori! :confused:

Ciao, BabyMac. Non vorrei che Microsoft, Dell, HP, Acer, eccetera abbiano trovato modo d'inserire degli "Infiltrati" nei vari Forum e in Macity... ;) Queste voci assomigliano, infatti, a terrorismo psicologico e suggerirei anche agli amici più seri e preparati, perciò, di continuare a parlarne (viva la democrazia e la libertà...) ma di METTERE in risalto che questi discorsi non demoliscono affatto la qualità della Componentistica e dell'Ingegnerizzazione dei prodotti Apple.

E' facile parlare (vale per tutti noi..., me compreso) quando si è 'nessuno' (solo <<Chiacchiere e Forum>> tanto per parafrasare Robert De Niro nel film "Gli Intoccabili"): non si è titolari di una Fabbrica di Apparati Elettronici o di Componentistica e non si conoscono tutti i risvolti che ci sono nei meandri del commercio e dell'industrializzazione internazionali.

Si può discutere su una scelta tecnica della Ferrari ma, tanto più al di fuori di un confronto diretto coi Progettisti, NON significa che gli appassionati che ne parlino intendano demolire l'oggetto dei loro desideri. Perciò... non spaventarti ma osserva che il tuo PC, QUASI CERTAMENTE assemblato con la feccia della componentistica internazionale, (ne hai mai aperto uno?...) sta lì bello bello a farsi usare da ben 7 anni... :)

Ma pezzi di ricambio proprio non ce ne sono?

Chi cavolo lo ha detto?...

- Anzitutto hai i Centri di Assistenza che sono sotto controllo diretto di Apple. Un mio amico di Perugia, , contagiato dal mio entusiasmo, tre anni fa ha acquistato un portatile Mac ma ha avuto dei problemi con la Trackpad, poco dopo l'acquisto. Non volendo separarsene, si è accordato con l'Assistenza Apple di Ancona che ha fatto arrivare il pezzo nuovo in modo tale che, andatoci un pomeriggio, è tornato a casa col portatile perfetto.

Un altro mio amico ancora, invece, aveva dei problemi con l'Hard Disk del PowerBook e Apple non soltanto gli ha inviato il Corriere a ritirarlo e a consegnarlo ma alla restituzione, avvenuta in una sola settimana, Daniele si è accorto che l'Assistenza non solo aveva sostituito l'HD ma gli aveva anche ripristinato, integralmente, Account e Dati.

GLI APPLE, infatti, non sono formati da un'accozzaglia di pezzi assemblati, come lo sono i PC, anche di marca. Ragione alla base di conflitti su conflitti dentro a winzozz. Se sostituisci un pezzo, quello è (o, talvolta, migliore...) e la macchina ritorna vergine.

- Poi c'è Apple stessa che veglia sui problemi generali, non so se lo sai, è stata l'unica solerte a effettuare il cambio delle Batterie dei suoi Portatili per il solo rischio che potessero danneggiare l'utente. Nota Bene che le Batterie erano di produzione Sony ma nessun acquirente di computer Sony Vaio è pervenuto un avviso. L'unica a effettuare un piccolo richiamo, non MASSIVO come ha fatto Apple, mi pare sia stata Dell.

Io sono uno di quelli che ha ricevuto l'e-mail da Apple, tre giorni dopo il mio aver convalidato il codice della mia Batteria nel Sito Apple si è visto arrivare il Corriere, ha trovato una confezione più elegante di quanto facciano Mercedes e BMW per i loro ricambi, l'Etichetta pre-compilata per la rispedizione e lo stesso Corriere è ritornato subito dopo il mio OK. E tutto GRATIS.

- Poi ci sono gli appassionati come me o bravi Tecnici a pagamento che ti sanno riparare qualsiasi Mac. Io, a parte alcuni acquisti effettuati attraverso la rete di Assistenza (tipo farmi arrivare il Modulo Modem del MacMini) ho appena sostituito lo Schermo dell'iBook di una mia figlia e so ormai aprire e richiudere a occhi chiusi l'iBook 12", il PowerMac G4, l'iMac 20'' G5 e il MacMini.

Al Powermac ho sostituito la Scheda Video con una Core Image, poiché NON VOLEVO RINUNCIARE alle onde che fanno i Widget in Dashboard... Mi sono preso il lusso di intervenire, "addirittura, sulla Motherboard...

All'iBook, invece, ho sostituito il Combo Drive con un Masterizzatore DVD e ho aggiunto, in modo elegante e perfetto, un modulo interno Bluetooth modificando una chiavetta D-Link in grado di essere trasformata, via firmware, nel Bluetooth originale Apple.

Avendo danneggiato lo Schermo per una disattenzione, in tale occasione, avevo solo l'imbarazzo della scelta, in Internet su dove acquistare un ricambio: sia nuovo che usato, Alla fine, pur tra molte scelte europee, ho scelto di servirmi dall'americana LaptopAid a motivo della sua enorme serietà, fiducia e garanzia per l'invio di uno Schermo maniacalmente perfetto, come da loro "impegno" via e-mail...

Tralascio le varie upgrade di Hard Disk, Masterizzatori, RAM..., Schede PCI di vario tipo: SCSI, USB2, etc.

Come consiglia Macbok basterebbe fare l'appelcare... oppure da Mediaworld? ke differenza ci sarebbe? Grazie ancora BabyMac

Non so risponderti... Io non faccio mai niente. Come ho scritto... solitamente si rompe qualcosa subito o mai più... Tranne casi sfortunati che, di volta in volta, troveranno soluzione.

Se, ad esempio, ti si bruciasse un iMac fra tre anni, causa sbalzo di tensione, ormai fai prima a trovare l'equivalente usato a poco prezzo perché, magari, ha il monitor danneggiato o il contenitore ammaccato, etc... E ti restano anche pezzi di ricambio.

Sostituirti la Motherboard, poi, sarà un gioco da ragazzi: puoi cercare in Rete o ti procuri il Manual Service di Apple che sono BELLISSIMI quanto i loro prodotti, specie se lo trovi nel PDF originale da 30 MB circa (di solito si trovano compressi a 4 MB). Come già detto: nemmeno Mercedes e BMW hanno mai fatto un Manulae di Servizio bello e completo quanto quelli di Apple.

Non sei capace?... reperito il pezzo, va' in Assistenza (li fai felici poiché anche a loro secca ordinare dalla Casa Madre) o cerca un amico che lo abbia già fatto e che ti aiuti.

Scoprirai quanta gente appassionata e seria è legata a questo marchio...

Ricorda soltanto di NON ASCOLTARE MAI chi non sia un VERO utente Mac, meglio se da molti anni e ancora meglio se soltanto utente Mac (a meno chi sia costretto a ricorsi winzozziani ma solo per motivi lavorativi... Un vero appassionato Mac, infatti, la prima cosa che si dice appena inizia a capirci qualcosa è quella di non voler più avere a che fare con winzozz.

E' accaduto con due miei amici, uno dei quali sta per laurearsi in Ingegneria Informatica.

L'altro amico, un bravo programmatore 3D, soltanto da poco ha acquistato il suo primo Mac e, dopo soli 5 giorni, mi manda un'e-mail in cui dice: "...solo ora capisco e mi chiedo come sia stato possibile che Bill Gates sia riuscito a vendere fosse anche una sola copia di Windows..."

Ma la stessa cosa, sia pur indirettamente, la dice lo stesso Bill nella recente intervista assieme a Steve Jobs: "Steve ha sempre prodotto oggetti che tutti desiderano possedere" e penso che lui stesso, non essendo stupido..., di certo possiederà un MacBook Pro, e Mac Pro e iMac a casa per lui e per i figli. Se... poi... è davvero intelligente e s'intende d'informatica... non può non usare Mac OS X che, se inizi a usare... non torni indietro... ;)

Evita (salvo eccezioni) i pareri della massa di neo-mac-user che hanno acquistato i Mac Intel ma solo quale curiosità aggiuntiva a windows che continuano ad usare senza alcun giudizio critico o che sono "affascinati" dagli effetti di Vista. Spesso lo scopo è servirsi di Mac per scaricare meglio (visto che il cuore di Mac OS X è UNIX).

Se diverrai un vero Mac-user, ti renderai conto quanto sia importante avere un'interfaccia che NON ti ingombri e che sia al tuo servizio e non TU al SUO... ;)

Ora mi fermo e vado a pranzo. Spero di averti risposto.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao, BabyMac. Non vorrei che Microsoft, Dell, HP, Acer, eccetera abbiano trovato modo d'inserire degli "Infiltrati" nei vari Forum e in Macity... Queste voci assomigliano, infatti, a terrorismo psicologico e suggerirei anche agli amici più seri e preparati, perciò, di continuare a parlarne (viva la democrazia e la libertà...) ma di METTERE in risalto che questi discorsi non demoliscono affatto la qualità della Componentistica e dell'Ingegnerizzazione dei prodotti Apple. E' facile parlare (vale per tutti noi..., me compreso) quando si è 'nessuno' (solo <<Chiacchiere e Forum>> tanto per parafrasare Robert De Niro nel film "Gli Intoccabili"): non si è titolari di una Fabbrica di Apparati Elettronici o di Componentistica e non si conoscono tutti i risvolti che ci sono nei meandri del commercio e dell'industrializzazione internazionali.

Dio mio queste idee complottiste sono quantomeno balzane oltre che risibili! :D :D :D Non esiste alcuno studio epidemiologico sulla sopravvivenza degli imac intel ma le prospettive sono ottime, il tempo ci dirà. Babymac, fregatene e compralo con la garanzia più estesa possibile: applecare, essedi, fnac, e mediaworld vengono incontro in tal senso. Per fare contento ET che vive ancora il mito della componentistica e ingegnerizzazione delle grandi multinazionali (ed in particolar modo dell'infallibilità apple cui non crede più nessuno) cercheremo di attenerci a fatti realmente accaduti ai quali apple ha messo tardivamente una toppa incompleta.

Macintouch ha prodotto nel 2006 una cumulativa di failure percentages dei vecchi imacG5. Ammonta a 18% per gli imac i 17" e 33 % per gli imacG5 20"... però cumulativa... cioè il numero di imac che nella casistica hanno sviluppato un problema hardware generale quindi non solo di scheda logica e condensatori ma anche i famosi problemi di inverter e alimentatore ma anche cpu drive e monitor.

Gli imac G5 di nuova fattura contennero i problemi. Nell'articolo si fa riferimento a power supply and CPU failures with associated capacitor leakage. I condensatori elettrolitici nel caso dei G5 hanno avuto il loro sporco determinismo proprio per perdite da surriscaldamento... così come lo hanno nella long term survival di tutte le schede madri. Fonte: http://www.macintouch.com/reliability/

Ne stiamo parlando qui dove stiamo discutendo dei problemi più comuni degli ultimi prodotti apple: http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?p=955787#post955787

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share