L'interno dei nuovi iMac Agosto 2007


dadoblu
 Share

Recommended Posts

Quanto agli imac G5 non appena Shinjxp ha pubblicato la foto mi hanno fatto subito impressione gli elettrolitici non SMD. Giusto per curiosità ho cercato di capire dove stava il problema che portò apple a rivedere radicalmente la scheda logica nella serie successiva e fare un importante estensione di garanzia: apple lancio' un programma di copertura a 3 anni per i computer che dimostravano sintomi imputabili ai condensatori così come fece per il grave difetto degli ibook g3.

http://www.apple.com/support/imac/re...ensionprogram/

Chiaramente 3 anni saranno insufficienti.. Queste tra le tante foto che girano on line.

Posted Image

Posted Image

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 164
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Posted ImagePosted Image

Noto con dispiacere che gli imac G5 si sono conquistati un bel posto su wiki per questo problema dove spiega quali sono i principali difetti progettuali che portano al bulging e al leak: http://en.wikipedia.org/wiki/Capacitor_plague

Con le successive revisioni di schede logiche questi condensatori radiali di alluminio da 10 centesimi sono completamente scomparsi in favore degli smd che erano l'oggetto originario di questa discussione.

Link to comment
Share on other sites

:D ET...ma sei proprio un extraterrestre!! Grazie mille per le tue risposte scritte col cuore e molto esaurienti...Interessante l'osservazione sulla spia...beh, ammetto che per uno psicologo metacomunicatore poteva anche essere intesa così...ma non da un sempliciotto come me ;)

Volevo solo farti capire che mi affeziono alle cose, per quanto scadenti possano essere.

Io userò il mac per comporre musica, infatti sono un chitarrista (me la cavo abbastanza), e volevo sfruttare al massimo le interfacce digidesign...Per questo cerco una ferrari!;)

Insomma mi dite che anche se mi si rompesse la scheda madre(che è la scheda logica?) riuscirei a farmela riparare da qualche appassionato senza spendere cifre pazzesche per comprarmela nuova? ...ET o MACBUK, se mi si esauriscono i condensatori elettrolitici...Farò completo affidamento su di voi! mi aiuterete a sostituirli vero? :P (ammesso che succeda...)

Sono molto sorpreso dal vostro affetto e competenza...è davvero una grande famiglia! :)

...gli elettrolitici smd dovrebbero essere più longevi e affidabili dei soliti patacconi da elettronica fai da te...no?

Link to comment
Share on other sites

ET o MACBUK, se mi si esauriscono i condensatori elettrolitici...Farò completo affidamento su di voi! mi aiuterete a sostituirli vero? :P (ammesso che succeda...)

...gli elettrolitici smd dovrebbero essere più longevi e affidabili dei soliti patacconi da elettronica fai da te...no?

Gli elettrolitici smd hanno simile rating (le 2000 ore sono una stima in condizioni di stress). Quelli che apple usava sul G5 stanno completamente scomparendo dalle MB. Guardando la scheda logica del mio acer 803 e dei miei ibook G4 gli aluminum smd da 330mf sono utilizzati anche nei notebook 4 anni fa, ma passando a macchine più recenti (vedasi MB e MB pro) sono scomparsi quasi del tutto in favore del tantalio. Qui puoi vedere alcune immagini del mio vecchio acer. http://xoomer.alice.it/adrenaline/Acer_TM800_a_803.html

se mi si esauriscono i condensatori elettrolitici...Farò completo affidamento su di voi! mi aiuterete a sostituirli vero? :P (ammesso che succeda...)

Ho smontato solo ibook g3 e g4 sistemando la famosa sindrome per alcuni amici e amici di amici.

Non ho intenzione di rifarlo più... l'elettronica per me è una passione non un lavoro. Et invece ha molto entusiasmo e visto che ti ha quasi "promesso" 10 anni di tranquillità nel caso ci siano problemi, ti aiuterà lui che a quanto pare è così esperiente con macmini, imac, ibook etc.

Link to comment
Share on other sites

Insomma mi dite che anche se mi si rompesse la scheda madre(che è la scheda logica?) riuscirei a farmela riparare da qualche appassionato senza spendere cifre pazzesche per comprarmela nuova?

Guarda di non portarti jella... ;) Perché mai ti si deve rompere la Scheda madre?... Non mettere il carro avanti ai buoi e non piangere sul latte non ancora versato!

A ogni modo, t'invio una mia foto dell'interno dell'iBook 12'', ritenuto tra i più ostici da aprire e tenuto molto gelosamente da chi ce l'ha e teme, con grandissima sacralità reverenziale, di farlo toccare da chicchessia; manco fosse una reliquia lunare... :)

Posted Image

Come puoi ben vedere dall'immagine, a parte il Masterizzatore, a parte l'Hard Disk, a Parte la RAM, a parte la ventolina (tutte cose che trovi in qualsiasi negozio d'Informatica e/o di Elettronica) e a parte le piastre di raffreddamento, a parte il Processore (più difficile da reperire se un G4 o un G5 ma banale da trovare se Intel e, per di più, anche maggiorato)... la Piastra madre è limitata a quel rettangolo sul lato sinistro, allungato verso il centro in basso.

Una volta asportati, con un po' di pazienza, i vari componenti, seguendo passo-passo le Istruzioni che si trovano in Rete o il Manual Service di Apple... sarà un giochetto sostituirla o con un ricambio nuovo o con un ricambio reperito da una delle numerose Ditte Internet. Il ricambio dello Schermo, ad esempio, mi è costato soltanto 96 Euro + 16 di spedizione + 20 Euro circa di Dogana e 2,5 Euro di Dazio. Mi è arrivato in una settimana a causa della lentezza postale italiana ma, dall'esame del Tracking, evinco che sarebbe potuto arrivare dopo soli tre giorni.

Nella stessa immagine, al centro e collegata con i cavetti gialli, vedi la mia piccola creazione, di cui vado fiero (così come della modifica che ho fatto al PowerMac G4 per poter usare una Scheda Video da G5 che supporta il Core Image). Quello che si vede NON è il modulo Bluetooth di Apple ma l'ho prelevato da una chiavetta USB D-Link alla quale, preventivamente, avevo inserito il Firmware fornito da Apple stessa e che l'aveva resa identica ai suoi Moduli in modo tale da essere attiva sin dal Boot e di permetterti l'uso della tastiera e del Mouse.

Poiché questo modulo dispone di due micro LED e non mi andava di tagliarli per poter montare il modulo in quella posizione (unica a non creare corti fra piste e chassis) ho creato una nicchia nello chassis di alluminio dell'iBook che, addirittura, a iBook smontato e acceso mi monitorizzano il funzionamento del Bluetooth, lampeggiando e riflettendosi nella nicchietta...

Anche l'antenna del Bluetooth non è l'originale di Apple ma appartiene a un Wi-Fi Hitachi. Si inserisce sul sovrastante lamierino di protezione (qui non visibile) meglio dell'Antenna originale Apple. Inutile dire che l'insieme risponde benissimo fino e oltre 10 metri...

...ET o MACBUK, se mi si esauriscono i condensatori elettrolitici...Farò completo affidamento su di voi! mi aiuterete a sostituirli vero? :P (ammesso che succeda...) ...gli elettrolitici smd dovrebbero essere più longevi e affidabili dei soliti patacconi da elettronica fai da te...no?

Ascolta, BabyMac, perché mai dovrebbero danneggiarsi dei Condensatori elettrolitici e non dovrebbero danneggiarsi, invece, i Transistors e gli Integrati?...

Avete mai aperto un Transistor o un IC, con micro attrezzi, per vedere come sono fatti? Basta un nulla che si interrompa un loro terminale interno e, se ciò accade... addio Piastra Madre e altro che i Condensatori...

Comunque sia, se proprio proprio qualcosa debba danneggiarsi, per la gioia dei nostri amati critici, allora meglio i Condensatori Elettrolitici che, nel 90 e più % dei casi si vedono bene (osservare le foto allegate in precedenti post) e nel 100% dei casi sono la cosa più semplice da sostituire, su una Scheda.

I Connettori, infatti, che un tempo erano gli elementi pù semplici da staccare e sostituire, oggi, invece, a causa delle multipolarità, della loro microscopia e della saldatura ROHS su doppie piste non sono più alla portata di tutti e, forse, nemmeno alla portata dello stesso Produttore il quale, nel 99% dei casi, preferirà sostituirti tutto l'ambaradam...

Il Condensatore Elettrolitico di cui si parla, invece... meriterebbe che gli si dedicassero 10 canzoni e 50 poesie perché è rimasto solo lui a lasciarsi ammirare nella selva degli altri componenti, come "Il passero solitario" di Leopardi (senza riferimento eter/omo alcuno...) ;)

Ciao ciao

Link to comment
Share on other sites

Complimentoni ET! Sei un vero mago!! :)

Hai ragione...tendo sempre a mettere il carro davanti ai buoi...Sono il classico che per paura di rovinare i Jeans li lascia nell'armadio finchè cresce la panza e non ci entro più...:P

...Sai ho un po il mito degli elettrolitici perchè lavorando anchio nel campo delle riparazioni elettroniche (a livelli di apprendista) ho notato che la stragrande maggioranza dei problemi nascono li... Vabbè, se ci saranno dei problemi busserò alla tua porta! ;)

Casco invece dalle nuvole per quanto riguarda la facilità di trovare pezzi di ricambio per l'IMac...

Leggendo nel Forum ho letto di utenti che per la scheda madre hanno chiesto cifre folli...

e tra le righe si intendeva che tale scheda si trovasse solo da mamma Apple...

Invece dici che ci sono molte aziende in rete che ne vendono?

BabyMac

Link to comment
Share on other sites

Leggendo nel Forum ho letto di utenti che per la scheda madre hanno chiesto cifre folli... e tra le righe si intendeva che tale scheda si trovasse solo da mamma Apple... Invece dici che ci sono molte aziende in rete che ne vendono? BabyMac

Non è che io dica o non dica... E' che tutto si può fare se è destinato che si faccia... Alcuni esempi di alternative prese al volo, senza sforzi:

PRIMA alternativa da mamma Apple: ti rifai un muovo Mac a un prezzo conveniente e fra tre anni può darsi che, se va il mercato, trovi Refurbished anche al 50% ò più datati... ;) D'altro canto, perché mai Apple non dovrebbe coltivare il mercato dell'usato?... Lo fanno le Case Automobilistiche...

SECONDA alternativa

TERZA alternativa

DA QUI HO ACQUISTATO un Manual Service per l'iBook e guarda tu quanta roba ci trovi...

Questo è il primo esempio che m'è venuto aprendo eBay, dove bisogna saper cercare, anche partendo dalle relative pagine .fr .de .uk e .com magari aspetti un po' ma si trova tutto.

Da QUA, lo scorso luglio, mi son fatto inviare lo Schermo per l'iBook. Avevo almeno 10 altre alternative tra Francia, Germania, Inghilterra ma ho scelto questo Reseller poiché mi hanno permesso di soddisfare la mia mania di perfezione (volevo lo schermo assolutamente privo di segni anche minimi e che fosse un esemplare uniforme e "ben riuscito" quanto a contrasto). Mi hanno scelto il migliore di tre che avevano in quel momento e l'attesa ha risposta alle aspettative. Oltre al fatto che il Monitor è partito un'ora dopo l'acquisto, il Numero di Tracking è stato trasmesso spontaneamente e la mattina del giorno seguente era già alla Dogana Italiana. L'ho ordinato martedì e, se non ci fosse stato il sabato di mezzo, l'avrei ricevuto venerdì... Da queste Ditte serie - e ce ne sono altre - trovi finanche l'ultima vitarella nel caso che la perdessi... ;)

Nella ricerca, poi, mi sono imbattito in almeno 3 Ditte che mi avrebbero fornito lo Schermo nuovo ma a 250/300 Euro mentre io, invece, ho speso 124 Euro, inclusa Spedizione, l'IVA e Dazio doganale.

Così ho fatto anche per la Scheda Video e per il Modulo interno Bluetooth del mio iMac G4, ormai obsoleto ma sempre bellissimo e in forma e quello dell'iBook che, però, è arrivato bruciato. Non mi sono perso d'animo, però e, come vedi in foto, ho recuperato il connettore e l'antenna per adattarli al circuito prelevato dalla chiave USB D-Link, di cui disponevo ottenendo un risultato ancora migliore... A proposito: giusto a dirti come Apple curi i particolari e non la meni là... ho rilevato che l'alimentazione che arriva al Modulo, invece che essere i 5 Volt logici, è abbassata a 3,75 Volt.

Più che sufficiente a ottenere una potenza pastevole per usi con un Portatile ma, soprattutto, tesa a ottimizzare e a contenere i consumi della Batteria.

Quanto ai Condensatori: da ben 38 anni (ero ragazzo e il mio primo circuito fu una Radio VHF per ascoltare gli Aerei, etc...) e non soltanto nei circuiti auto costruiti ma in moltissimi Ampli, Televisori, etc. che ho smontato... una volta soltanto ho avuto un problema a causa di un Elettrolitico: era un Elettrolitico a montaggio orizzontale, sullo Stadio di Uscita di un Amplificatore che, a distanza di 30 anni, sta a casa di mamma e se lo accendo (capita ogni 5-6 anni, se capita) funziona (anche se, stare sempre spento.... ai Condensatori non fa certo bene...)

Il problema, a ogni modo... era stato causato non dalla perdita del grosso Elettrolitico ma dal fatto che il Terminale Positivo, per un difetto nella plastica che s'era ritirata in seguito al calore, era finito a contatto con la carcassa metallica. Staccato e via...

Tutti gli altri problemi li ho avuti al 70% coi Semiconduttori (Transistor, Diodi, Ponti, SCR, etc), 10% con Resistenze di potenza inadeguata e che hanno alterato il valore, 5% con Integrati scadenti (in un Organo GEM, durante l'inverno, ogni qualvolta partivamo per il week-end, spegnendo il riscaldamento, al ritorno smettevano di funzionare una o più Voci; ricordo che iniziò la Fisarmonica... Visto che si guastavano sempre gli stessi IC, presi e li cambiai tutti (costavano 300 lire circa ognuno) dopo di che non si è guastato mai più.

I guasti restanti sono: meccanici in qualche Video-Registratore, due o tre Relé, una Pista difettosa (in un TV Philips e l'amico che mi aveva avvicinato ai TV, Professore d'Istituto Tecnico e che riparava per secondo lavoro, mi disse che quel difetto era tipico dei Philips di allora), due o tre Trasformatori di bassa potenza e qualche... Fusibile, talvolta, come in un Sony che ne fanno uso... mimetizzato da Transistor tipo BC249...

Ah! Dimenticavo... Tra i guasti va annoverato anche un Trasformatore di Riga al quale s'interruppe uno degli avvolgimenti. Il ricambio era impossibile da trovare poiché era un televisorino Russo, da 7". La rivista "Cinescopio" ha pubblicato la mia riparazione perché son riuscito a riattivarlo e a farlo funzionare meglio di prima, modificando i Circuiti, SENZA SOSTITUIRE il Trasformatore, introvabile.

Mi inviarono anche 80.000 Lire di allora (anni '90).

Come vedi... si fa tutto ma tu, intanto, incomincia a prendere e a goderti il Mac...

ATTENTO al fatto che qualora fossi uno Studente o un Insegnate Apple ti offre il 6% di sconto a partire dallo Store Educational o in alcuni dei negozi ESSEDI (Non in tutti, mi pare. Certamente sì ad Avellino ((Stupendi per correttezza) o a Perugia (gentilissimo Gabriele)) e penso anche il Altri Associati Apple. Parti sempre dal Sito Apple, per cercare qualsiasi cosa ti serva.

Ho capito che ti serve per l'Audio... A me, il primo, servì per l'estetica e pensavo di dovermi rassegnare a un computer di secondo ordine (ero ultra esperto di winzozz, dos e un po' di Linus) pur di usare l'iMac che era l'unico computer a integrarsi PIENAMENTE con la mia Attrezzatura professionale, migliorandone il Look.

Dopo un mese..., invece, impazzivo dalla voglia di disfarmi del potente piccì rimasto in Ufficio, con XP Service Pack2, collegato all'iMac via Airport Express.

Oggi, se mi tocca aiutare un amico a risistemare i casini che gli fa winzozz o se costretto a usarlo fuori casa in qualche Internet Point... quasi vomito... e mi viene la frenesia di fuggirmene al più presto...

Ciao e WiWa i Condensatori dei Mac.

Link to comment
Share on other sites

ET ma se uno per strada ti chiede che ore sono inizi dirgli come sono stati creati gli orologi?:)

E che vuoi fare, mia Regina?... E' un [grave] difetto del mio Pianeta: Kiakkieron... ;)

Io vado in giro con il Mac-Mantello e la K stampata in petto... :)

Per questo motivo mi sono allontanato dal Forum da mesi e mesi... ma non ho resistito, stavolta, a non intervenire. Pensavo di acquistare un iMac e qui son stati così tecnicamente "Bravi" (rif. A. M. "I P. S.") a incutermi paura che ho tirato fuori le unghie interplanetarie, per rimotivarmi all'acquisto...

In pratica, mi son messo a ragionare a voce alta, scrivendo ciò che mi è venuto in mente al fine di vincere la paura, scaturita a causa di questo Thread e di un altro, sui Display iMac; paura che vorrebbe farmi soprassedere all'acquisto di un nuovo Mac.

Mi chiedo: "Ma è diventata una manìa generale, dopo l'11 settembre, quella di aggirarsi quatti quatti, in ogni qualcosa, sospettosi di sabotaggio?...." Arriviamo, finanche, a indagare dentro a banalissimi computer che valgono ciò che costano e che non devono portarci sulla luna né altrove...?

Insinuare sospetti sul tipo di Condensatori usati, è come mettersi a indagare sul neo che ha De Niro per poi preferirgli un altro Attore, più bello e "clinicamente]" di purissima... "razza Ariana", poiché quel Neo (leggi=Condensatore dubbio) avrebbe potuto trasformarsi in qualcos'altro... dimenticandosi dell'Attore!!!

Gli iMac sono il Contenitore e NON sono loro i veri Attori protagonisti! E' Mac OS X, il VERO De Niro-protagonista, assieme a iLife '08 che ti danno con l'iMac, Leopard, iWork '08 e la miriade di programmi "bravi-attori" che come girano coi mac non girano con nessun altro!!!!

E se questi iMac hanno un neo, suscettibile (???? ma chi ne è certo ????) di degenerare.... chisssenefrega!!!

Vogliamo creare una mentalità da "Auschwitz" finanche per oggetti "componentisticamente imperfetti"?

Non esiste e non può esistere un Computer di razza pura! come già anticipava il buon vecchio Stanley (Kubrick), con l'esempio di H.A.L. in "2001 Odissea nello Spazio". L'abbiamo dimenticato? (Una curiosità per chi non avesse mai fatto caso... H A L sono le tre lettere che precedono IBM, a quel tempo indiscussa sovrana nel panorama dell'Informatica).

Meglio un iMac Grande-Attore e con 10 Nei che un equivalente piccì montato con componentistica spaziale ma... drogato con winzozz.

Perciò mi ha fatto incavolare tutta questa discussione sull'Interno degli iMac ( è Mac OS X il vero Interno e non il MATERIALE) e sui Condensatori e sono intervenuto...

Ricordo benissimo, PER ESSERCI PASSATO quando dovevo acquistare il mio primo Mac, quanto ho dovuto lottare contro tutti i pregiudizi che sentivo in giro. E so che una simile discussione può arrivare a dare il colpo finale a utenti indecisi che stavano per passare a Mac colpiti dai nuovi prodotti. BabyMac ne è rimasto coinvolto e ha scelto di partecipare, per approfondire ma quanti altri ne hanno avuto il tempo o sanno corrispondere in un Forum? Si legge, ci si forma un'opinione e via; e se ancora riaffiorasse un tentennamento verso Mac... ci penserebbero i Commessi di Media World (non tutti, per fortuna...) a dargli la spallata finale verso un piccì...

Per dirtene una: io mi vergognavo di dire che il Mouse di Apple aveva un solo tasto... Mi sentivo in colpa e prima ancora di acquistare il primo Mac pensavo che Apple fosse sì di élite ma un po' troppo spartana: sia nell'hardware che da come mi appariva,inizialmente, Mac OS X rispetto a tutti i pulsanti e le Opzioni che ha Windows.!!!!!

Ho subito scoperto, invece, che non soltanto potevo collegare qualsiasi mouse volessi al mio iMac G4 ma che gli stessi Mouse Microsoft senza fili, in mio possesso, funzionavano meglio, all'istante e senza alcun Driver col mio iMac... sul quale mi divertivo a staccare, attaccare e farne funzionare tre, contemporaneamente, senza causare alcun blocco al Sistema.

E ho scoperto che cosa significava, per i Computer, essere davvero Plug & Play.

Ma non finisce qui... Leggevo (ma in cuor mio criticavo) alcuni esperti, anche su famose riviste, che definivano quella del Mighty Mouse una capitolazione di Apple, sia pur intelligente. OGGI, invece, CAPISCO COSA VOLESSERO DIRE E LI APPROVO :)

Ovviamente, ho acquistato il Might Mouse appena in vendita, prima quello a filo e poi il Wireless, indispensabile dove lavoro e che mi ha provato come il mio iMac resti attuale anche dopo 4 anni.

Recentemente, però, mi è accaduto qualcosa che mi ha fatto riflettere: ho dovuto rispolverare il Mouse Apple mono-tasto dell'iMac G4 per collegarlo al Mac Mini delle mie figlie più piccole le quali, fino ad allora, usavano il Mighty Mouse da due anni.

Son trascorsi tre mesi dacché ho imposto loro il mono-tasto, senza alcun preavviso e nessuna figlia, ancora, mi ha detto nulla... Mi chiedo, continuamente, se e quando accadrà ma, nel frattempo, le vedo lavorare serene e spedite: chattano, elaborano le loro foto, montano filmini con iMovie e si creano DVD delle Vacanze, eccetera. Preciso che non sono ragazze lente di comprendonio, che sono sveglie e tra le prime delle loro classi.

Spesso uso anche io il loro computer, se sto a casa e solo a distanza di tempo, mettendoci attenzione, mi sono accorto di avere qualcosa tra le mani.

Credo, perciò, di avere intuito perché gli ingegneri Apple stentassero ad abbandonare il Mouse mono-tasto!

La differenza, a parer mio, sta qui:

- usando il doppio tasto con rotella FAI molte più cose e, almeno apparentemente, la produttività sarebbe migliore. (Qui uso un dolcissimo ed ergonomico Logitech MX1000 Laser).

Se fai caso, però, TI ACCORGI che il tuo Cervello sta pensando, resta sempre impegnato e consapevole mentre comanda un dito o l'altro o la rotella, anche dopo anni di uso e di abitudine...

Quando usi il monotasto di Apple, invece, neanche ti accorgi che lo hai preso in mano e che stai usando un Mouse o qualcos'altro! Il cervello, cioè, è LIBERO, assente come è assente mentre parli, mentre respiri, mentre digerisci!!!!

Non so se ho reso l'idea che non è un'idea ma un'ESPERIENZA che, in quanto tale, la si vive e non si può comunicare.

E queste son le cose di Apple che importano...

Ciao :)

Link to comment
Share on other sites

ehilà! beh, ora la tentazione di una domanda è forte: sto pensando di passare a Mac e appunto per questo vi sto leggendo, per desumere info/idee/riscontri e consolidare la decisione. focalizzandomi sulle questioni più macroscopiche, per questo, ma restando con un dubbio "micro" che a questo punto approfitto per porvi: come funziona un mouse monotasto?

....!!! già, capisco che a suo tempo se ne sarà ampiamente discusso, ma vorrei solo un "bignami", due parole per capire p.es. come si apra in Mac alla vecchia maniera un... chessò, un menu contestuale per esempio

:-) grazie

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share