Sign in to follow this  

Recommended Posts

Se parliamo di non essere ingenui...

Uno dei motivi più frequenti di passaggio da Mac e Windows per l'utenza Archicad (registrata o meno) è la maggior facilità con cui si dice essere reperibile la versione piratata windows...

Almeno cosi' mi dicono alcuni utenti Mac registrati.

Se non vogliamo essere ingenui la maggior disponibilita' di software piratato e' un dei motivi di crescita di Windows e di scelta "professionale" di switch anche di questo settore.

Prova a chiedere alla BSA.

Non credo che sia una cosa voluta ma in molti molti casi fin troppo tollerata.

Se l'utente fosse realmente costretto ad acquistare Autocad full perche' trovato con una licenza non regolare ci penserebbe 2 volte prima di scegliere un CAD come quello.

Tanto che Autodesk promuove come non mai Revit dopo averlo comprato per evitare che gli rubasse facilmente il mercato.

Sicuramente non userebbe Autocad full per fare le piante 2D, sicuramente non userebbe Autocad Full + 3D Studio per fare rendering finali di architettura civile.

Come gia' detto piu' volte lo standard si crea anche con la diffusione delle copie illegali.

Non c'e' alcun riscontro numerico sulla corrispondenza delle licenze vendute e sulla reale penetrazione sul mercato di AutoCad come su quelle di ArchiCad.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>no dei motivi più frequenti di passaggio da Mac e Windows per l'utenza Archicad (registrata o meno) è la maggior facilità con cui si dice essere reperibile la versione piratata windows

--- mi sembrava parlassimo di professionisti e di studi professionali, non di ragazzini e di camerette...

Dalle mie parti (economicamente e lavorativamente assai depresse) lo scorso anno vari geometri e architetti lavoravano di notte e chiudevano lo studio di giorno, onde evitare di incappare in vere e proprie retate.

Ovviamente la grande maggioranza si e' messa in regola in poco tempo.

>Non credo che sia una cosa voluta ma in molti molti casi fin troppo tollerata

tollerata da chi? dalla GdF? Da Autodesk? dalla BSA?

Questa e' una favoletta antica, che poteva essere vera anni orsono. Da molto tempo ormai le case sw fanno tutto quello che possono per perseguire la pirateria.

Pensa ai codici di attivazione di MS o alle chiavi hw.

Poi, visto che non vogliamo essere ingenui, lo sai meglio di me che su carracho ci sono anche i cad per mac, e lo sai come me che i vari minicad e simili erano ben diffusi in copia tra i professionisti anche ai tempi ini cui internet in italia lo avevamo in 3 gatti o forse neppure.

Questa faccenda che la diffusione di uno standard sia sempre dovuta al destino cinico e baro, agli utenti cretini, a trucchi sporchi, al mondo crudele che non capisce cosa sarebbe meglio per lui, a bilgheits che paga autodesk perche' non faccia il porting di acad su mac... francamente mi ha un po' annoiato.

Come diceva mio nonno, piove: Microsoft ladra...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mc100 che c'entra microsoft??

Ripeto per tutti quelli che scrivono sempre e solo contro Apple e compagnia..Esiste windows, è su tutti i pc che non siano mac e costa poco e vi risolve tutti i vostri problemi di compatibilità...

Share this post


Link to post
Share on other sites

settimio come sempre ha centrato i punto. in realtà la pirateria è diffusissima proprio tra questi "for di professionisti" , sinceramente se io fossi in concorrenza con tali figuri farei di certo una telefonatina anonima alla bsa... poi si vede chi è il più diffuso.

un ultimo appunto assolutamente ot: a me macity ricorda tanto il tao, da un lato il miglior sito mac italiano e uno dei migliori nel mondo, dall' altro un forum frequentato al 98% (cifra non casuale) da utenti con "simpatie" tutt' altro che mac. sarebbe interessane fare uno studio sociologico...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>mc100 che c'entra microsoft??

--- nulla.

Ma per qualcuno, in questo stesso thread, ms paga autodesk per non portare acad su macos!

Per il vero mac-geek-hardcore-fan, MS c'entra sempre... ;-)

Era per dire che ne ho un po' gli zebedei pieni di questa sindrome da piagnoni vittimisti per cui qualunque prodotto che vince sul mercato e che non sia legato in qualche maniera ad apple, ha usurpato il suo titolo.

Acad? Naaahhh: ha vinto la concorrenza solo grazie alla pirateria!

Domani parleremo di 3DStudio? Ci saranno 1000 sw migliori su mac che sono stati schiacciati dal qualche malefatta architettata chissa' come!

Se dopodomani adobe non facesse piu' photoshop per mac, nel giro di pochi mesi il miglior programma di fotoritocco esistente sulla faccia della terra diventerebbe gimp...

Hai presente la volpe e l'uva?

Non riusciamo proprio a pensare che la gente sia in grado di scegliere, e decida quello che per loro e' piu' adatto?

A noi piace l'accoppiata mac + archicad? Benissimo! perche' dobbiamo essere convinti che tutti quelli che usano win+acad siano dei pecoroni ignoranti?

Ce ne saranno di sicuro, ma statisticamente saranno in percentuale piu' o meno simile a quelli che hanno scelto mac e minicad.

Autodesk non porta acad? Non possono aver fatto i loro bei calcoli: deve essere colpa di billgheits...

Ho parlato con alcuni utenti storici mac che, nell'elencarti i motivi per cui scelgono apple, citano ancora fatti validi nell'90. Non per malafede, certo, ma perche' non hanno piu' provato altro da ere geologiche e sono rimasti fermi nelle loro certezze, oppure perche' hanno una percezione diversa dei problemi: osx ti mostra 2 minuti di palla della morte all'avvio perche' manca il server dhcp? Cosa importa! Win ti mostra la clessidra per 1 minuto mentre outlook riceve la posta e l'antivirus passa un allegato da 10 mega? Billgheits di mer*a!

Tornando al cad: sicuramente acad sara' uno strumento poco adatto a moltissimi di coloro che lo usano, e questi saranno di certo utenti pigri e poco propensi a sperimentare, ma quanti utenti mac sono altrettanto pigri e pieni di pregiudizi nei confronti del mondo pc?

Permettimi un piccolo aneddoto: chi mi legge su questo forum forse sa che mi piaceva molto beos.

Una delle cose che mi e' piaciuta della comunita' be, e' che quando beos e' morto, la grande maggioranza non si e' messa a piangere e strepitare che la colpa era di billgheits o della pirateria o del brutto tempo in uganda.

Nonostante be avesse trovato degli accordi per preinstallare beos su pc di alcuni produttori e MS abbia messo in opera le solite pratiche sporchissime per mandare tutto a monte, sono stati in pochissimi a fare le vittime e ad incolpare il mondo delle proprie sventure.

Quasi tutti si sono resi conto che be aveva i suoi problemi e che, se non aveva un mercato, un motivo oggettivo ci doveva essere.

Non ti sembra un atteggiamento piu' maturo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco, non ho mai detto che MS paga AD per non portare ACAD su Mac e non lo credo in alcun modo.

Non si possono unire le opinioni di due persone diverse per trarre una conclusione.

Io parlo per mia esperienza personale.

Io uso il PC (per programmi di calcolo strutturale con sorgenti DXF da Vectorworks Mac) e ho utilizzato a suo tempo Acad ai tempi dell'universita', ho amici che fanno corsi su quel programma, ho colleghi che lo utilizzano da tempo immemore.

AutoCad non porta Acad full su Mac perche' non venderebbe una cippa di copia. Perche' gli utenti Mac sono abituati a software con rapporto qualita' prezzo-prestazioni molto piu' elevato.

Gli unici che lo comprerebbero e solo in versione LT sarebbero quelli che temono la "incompatibilita' del DWG che oltretutto e' uno standard di livello bassissimo.

E ribadisco... la pirateria e' responsabile per gran parte della diffusione di Autocad negli studi professionali.

Certo, c'e' la BSA ma a me risulta che solo dalle tue parti gli studi stanno chiusi di giorno.

La BSA, credimi perchè ho contatti diretti, ha parecchie difficoltà in questo settore, sia per l'estensione del fenomento sia perche' molte volte le azioni "dimostrative" non possono essere cosi' efficaci in un paese come il nostro in cui la GDF ha purtroppo difficoltà, pur con tutto il suo impegno, anche nel fermare i contrabbandieri.

Intendiamoci... le ispezioni, denuce, etc etc... non aiutano certo a far sviluppare software diverso da Autocad dopo l'eventuale visita della BSA, aiutano a far regolarizzare una prassi d'uso che ovviamente fara' vendere copie di AutoCad regolare visto che ci si e' abituati ad usarlo "di straforo".

Quindi l'azione repressiva funziona come sistema per la diffusione regolare di un programma precendentemente copiato. E in fondo e' giusto cosi'.

Se fossimo pero' in un paese in cui usare il software copiato anche e soprattutto per esercitare una professione fosse percepito come un reato gravissimo gli utenti farebbero scelte piu' oculate e non dettate da paroline magiche.

L'altro responsabile della diffusione di Autocad è l'ottima politica che fa Autodesk nei confronti delle scuole con prezzi molto bassi e offerte particolari.

E questo e' un merito. Non un demerito.

Se guardi alle interviste che ho realizzato con i vari sviluppatori- distributori di software MAc troverai che le domande che ho fatto ed anche le risposte sono adeguate a questo tipo di presupposto e le risposte sono estremamente sincere.

Per tornare alle ragioni di una scelta che non e' e non deve essere ineluttabile, intendiamoci, io parlo sempre di applicazioni nel campo dell'AEC.

E lo faccio a ragion veduta: in questi 10 anni ho potuto confrontare per mezzo di studi professionali "terzi" l'efficienza di Autocad, Allplan, Microstation, Archicad, VectorWorks.

Di tutti questi Autocad (sopratutto nella versione base (non LT) da qualche migliaio di Euro) è sicuramente l'applicazione più limitata e assurda da utilizzare per un progetto complesso.

E chi la compra, spendendo soldi veri dopo una analisi del rapporto prestazioni/prezzo e cioe' facilita' d'uso+gestione del progetto+interoperabilita' nello studio+risultati finali nella presentazione del progetto diviso prezzo d'acquisto+tempi di lavorazione+macchine necessare per completare il prodotto secondo me non sa fare i propri conti. Punto.

E allora?

Autocad sa fare i suoi conti. Non ho mai detto il contrario.

Microsoft sa fare i suoi conti. vedi sopra.

La pirateria e' tollerata finche serve ad allargare l'utenza e fare diventare uno standard proprietario uno standard di fatto.

E' lo stesso principio con cui si regalano gli album delle figurine agli adolescenti fuori dalle scuole.

E' voluto, non voluto? Non lo so. Non sono abituato a fare dietrologia, mi limito a constatare i fatti.

So che funziona. So che se accompagnato da ottime politiche di marketing, come quella di Autocad nel settore education, porta i suoi frutti.

So che se si crea un ambiente di corsi, controcorsi, certificazioni, si crea un indotto che ha tutto ha da guadagnarci con il prodotto in questione. indipendentemente dal valore intrinseco dell'applicazione, anzi, piu' questa e' complicato e difficile da utilizzare, più si puo' costruire un business intorno.

Il Mac in questo ambito e' sempre stato svantaggiato... troppo facile da usare, troppo semplice il concetto attorno al quale sono state sviluppate le applicazioni.

Qui in questo forum tutti quelli che usano un programma alternativo ad Autocad vorrebbero che fosse rilasciato per Mac non per usarlo (perche' dovrebbero imparare una interfaccia diversa a fino a molto tempo fa ostica e antiproduttiva per chi e' abituato a lavorare con Mac) ma per avere la certezza di produrre o leggere file compatibili.

Tanto vale usare Cad Mover o Magari Autocad LT con un lento emulatore o magari un programma di validazione del DWG che ovviamente Autodesk non ha alcun interesse a produrre.

In ogni caso ripeto quello che ho detto... se gli utenti Mac voglio davvero usare Autocad, ben venga, ma non credano che AutoDesk rilasci un programma solo per farne una bandiera per il marketing di Apple, questo tipo di operazioni (si veda Office e Maya) hanno successo solo se poi il programma si vende.

Alla luce della mia esperienza e di quello che leggo in giro si venderebbe solo per questa capacita' di "validazione" e non certo per un uso produttivo che vada al di la' di realizzare semplici disegni bidimensionali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>La pirateria e' tollerata finche serve ad allargare l'utenza e fare diventare uno standard proprietario uno standard di fatto.

--- ma se e' cosi' tollerata, perche' ti rompono le palle con chiavi hw, codici di attivazione, numeri di serie ecc.?

A me sembra che la realta' sia molto cambiata e che noi fatichiamo ad accorgercene.

>... secondo me non sa fare i propri conti. Punto.

--- e' questo che non riesco a capire: perche' un utente pro che sceglie mac + mincad e' capace di fare i suoi conti e uno che sceglie pc + acad no?

L'illuminazione arriva in seguito alla scelta o e' di per se' un eletto che sceglie la cosa giusta?

Io andrei piu' cauto nel sostenere che la stragrande maggiornaza di geometri e archietetti e progettisti ecc. (quanti saranno? il 90%, l'80%) sia composta da cretini che non sanno valutare il prodotto non migliore in assoluto (che non esiste), ma piu' adatto al loro uso.

> ma non credano che AutoDesk rilasci un programma solo per farne una bandiera per il marketing di Apple, questo tipo di operazioni (si veda Office e Maya) hanno successo solo se poi il programma si vende

--- non lo porteranno mai. Punto. Su questo siamo totalmente d'accordo.

MS pensa di piantarla con office (e non lo traduce in italiano) che e' un prodotto ben piu' generalista perche' neppure quello rende come sarebbe giusto... figurati quanti acad venderebbero...

Ma anche se lo facessero, acad (per quel poco che posso capirne) vale poco se non e' circondato da tutto quel sottobosco di sw commerciali, add-on, plug-in e cazzivari che permettono di completarne le funzioni in ogni settore immaginabile e di integrarlo con tutti i sw da excel a sap...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<font color="ff0000">la pirateria e' responsabile per gran parte della diffusione di Autocad negli studi professionali. </font>

No. Non è questo il motivo. Almeno, non è solo questo.

Non prendiamoci in giro, scagliando pietre come se il nostro mondo Mac fosse esente da peccato.

La pirateria esiste anche per i software Mac. Avete mai sentito parlare di xNap, o di LimeWire, Carracho, Hotline e compagnia bella? Si pensa forse che solo la musica (comunque piratata) viaggi su questi binari?

Secondo le statistiche siamo noi italiani (i soliti furbacchioni) i maggiori utenti di software pirata. Ed è certamente vero.

Io però ho parecchi contatti con l'estero, in particolare con Germania, Olanda e Danimarca. E i disegni che mi arrivano da quei luoghi ameni sono tutti, dico tutti, DWG.

Allora, piratano anche i nostri colleghi nordeuropei? Oppure comprano legalmente, come sembra dalle statistiche, ma comunque comprano Autocad?

Il punto è un altro. Il geometra, l'architetto, l'ingegnere che vuol dotarsi di un CAD per il suo studio, che cosa fa? Esce, va in giro fra i vari rivenditori e chiede. E naturalmente più del 90% dei rivenditori vende PC e gli consiglia un PC con Windows, e Autocad.

Se poi vuol fare anche 3D, rendering, magari animazione, c'è naturalmente 3D Studio, senza salire alle vette (anche di costo) di Maya.

Il fatto che poi il software sia regolarmente acquistato o copiato, conta poco. Nell'un caso come nell'altro, meno di 1 rivenditore su 10 gli suggerisce Apple, o comunque una soluzione diversa dall'accoppiata Win/Acad.

Solo gli utenti informaticamente evoluti si chiedono se esistono alternative, se sono migliori, più convenienti, più adatte alle proprie esigenze. Ma quanti sono? Una infima minoranza.

E allora, nel mondo del lavoro bisogna usare Autocad, bisogna usare quello che usa la (stragrande) maggioranza. Anche se non è il migliore nè il più economico, su questo sono completamente d'accordo.

Io lavoro tuttora con Minicad, e così gli altri colleghi del mio ufficio, quando mi è possibile. Ma purtroppo è sempre meno possibile.

E allora succede che nell'ufficio tecnico della mia azienda, una volta regno incontrastato di Macintosh, accanto a 8 PowerMac ci siano anche 3 desktop e 2 portatili Windows con Autocad. E sono gli ultimi acquistati, purtroppo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luciano > La pirateria esiste anche per i software Mac. Avete mai sentito parlare di xNap, o di LimeWire, Carracho, Hotline e compagnia bella? Si pensa forse che solo la musica (comunque piratata) viaggi su questi binari?

Certo, ma l'hai detto tu te lo devi cercare...I software per pc te li portano a casa insieme al pane, e ti dicono pure come fare ad usarlo...Mi pare un po' diverso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Per Luciano:bellissimo post!D'accordo su tutta la linea...cmq mi stavo rendendo conto che questo é uno dei thread più belli delle ultime settimane secondo me...

Adios!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco, se leggi bene non ho mai criticato chi sceglie un PC al posto di un Mac per l'AEC, ho criticato chi sceglie Autocad e non si guarda intorno.

E questo vale per chi usa PC, non per chi usa Mac.

Io non sto criticando AutoCad per il fatto che non fa porting su Mac.

Sto criticando l'esigenza stessa di avere AutoCad in ambiti in cui ci sono soluzioni piu' efficienti e fors'anche meno costose come prezzo d'acquisto, sicuramente con tempi di apprendimento piu' rapidi e con una impostazione di lavoro da programma verticale e non orizzontale.

Io non sto facendo una guerra di religione aprioristica, non parlo di cose che non conosco, non faccio una critica al software in se che puo' essere utile in tanti campi, dico solo che non si puo' giudicare della qualità di un prodotto solo per il fatto che tutti lo usano (copiato o no) o tutti lo usano e tutti usano il suo formato (vedi sotto)

In quanto al discorso della pirateria che e' cambiato con le chiavi... vorrei semplicemnte chiederti se Autocad nella versione 14, notoriamente la piu' copiata, veniva venduto con la protezione hardware...

Posted Image

Diciamo che si fanno piu' controlli e che questi sono l'unico sistema concreto per ottenere risultati.

Per quanto riguarda il discorso DWG di Luciano...

anche io che lavoro con VectorWorks e con altri studi di amici impiantisti, calcolatori o architetti mando in giro i miei DWG e leggo quelli degli altri. Pero' non ho Autocad.

In che qualità posso entrare nella statistica?

Posted Image

DWG e' diventato piu' di DXF (troppo "fat" in quest'epoca di scambio dati su Internet) un formato di interscambio. Un formato di bassa qualità ma sicuramente utile per colloquiare tra diversi software.

Il fatto stesso che tu che sei un utente esperto mi fai corrispodere DWG=Autocad la dice lunga sul livello di informazione che arriva anche alle persone piu' preparate e che queste riveicolano ad altri utenti.

(ovviamente senza alcuna offesa).

E' lo stesso discorso che si fa con Word. Per leggere e scrivere un .doc la gran parte degli utenti e' convinta che sia necessario comprarsi Microsoft Office.

Fortunatamente esistono alternative, magari lente, magari con qualche problema di lettura di file piu' complessi, forse anche gratuite, ma che tolgono la schiavitù di dover dipendere dell'impostazione mentale dei programmatori di MS o chi per loro.

La stessa cosa è per DWG. Esistono alternative efficacissime con una impostazione di lavoro piu' adatta a diversi tipologie di utilizzazione, magari che ti constringono ad inserire la scala del disegno a mano (operazione che richiede 2 secondi) per fare la "conversione" ma che allo stesso tempo garantiscono l'interoperabilita' tra le piattaforme e tra i vari software.

Solo che: la scuola forma operatori autocad, i corsi esterni che sono un ottimo business formano operatori autocad, gli utenti non sono informati sul livello di compatibilita' dei file ma anzi sono intimoriti dal problema.

C'e' anche chi compra un programma da 600 euro e passa come Autocad Light per tirare 4 righe in croce perche' deve essere in regola con le licenze d'uso del software e magari potrebbe gestire il suo bisogno di Cad con uno shareware da 50 Euro. Sono casi isolati?

Chissà...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggo poi...

Se vuol fare rendering, animazione c'e' poi 3d Studio.

Mi limito solo al campo AEC: questa affermazione è fantastica!

Ma questi signori che usano 3D studio hanno mai provato Artlantis?

3D Studio non e' un programma per AEC. E' un programma nato per tutti altri scopi che viene inserito in un ciclo produttivo da corsi e stracorsi, da un'ottima politica di marketing ma che non e' sicuramente lo strumento ottimale per rendering e animazioni nel settore AEC.

Sarei personalmente disponibile a fare un test con un file 3D prodotto da Autocad per mostrare la differenza del rapporto tempo+costo+risultato/costi tra 3DS e Artantis...

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this